Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi e precluso ai giocondi 1177 del 19 e 20 dicembre 2013

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi e precluso ai giocondi 1177 del 19 e 20 dicembre 2013

giuseppevezzoni@gmail.com

I corrotti sono in mezzo a noi ma non sono con noi

La globalizzazione dell’indifferenza ci rende tutti Innominati

Le leggi inique contro i meno abbienti sono immediatamente costituzionali

Le leggi che toccano la casta necessitano sempre di approfondimenti costituzionali

1177

Confindustria: scenario economico di una guerra persa

Ammontano a 7,3 milioni di persone, meglio di itagliani,  fra chi è senza  lavoro e chi  lo svolge parzialmente.  4,5 milioni sono poveri. La recessione è finita ma la ripresa sarà impercettibile.

Il 2014 si avvia per il ritorno del segno + per poche percentuali di punto e la conferma del segno – per quanto concerne l’occupazione. La chiamano ripresa ma  aumenteranno i cittadini che non vedranno neppure nel 2014 la luce in fondo al tunnel. Il Centro Studi di Confindustria giudica improprio il termine ripresa e considera che  la Legge di Stabilità determinerà un piccolissimo impatto, tra il +  0,1% e il  + 0,2%. Una manovra che stabilizza chi è stabile e destabilizza ancora il settore occupazionale. Cinque anni in cui la politica è stata a guardare e a godersi gli smodati privilegi. Questa gente, terribilmente responsabile sia politicamente sia moralmente, ora si autocandida di resuscitare il sistema paese dopo averlo ammazzato. VERGOGNA MARCIA. Moltissima gente non ha più di che mangiare in questo Natale e le previsioni dicono che altri non ne avranno il prossimo. Eppure si deve ascoltare che è stato mangiato il panettone da chi il panettone se lo sbaffa tutti i giorni. Il segno + nel 2014 per molti itagliani significherà solo una croce.

Ma non c’è da meravigliarsi più di tanto qualora si considerasse che lo Stato vorrebbe penalizzare i comuni che  porranno ostacoli al gioco d’azzardo e alla proliferazione delle slot machines. La norma è una ulteriore micidiale pugnalata alle famiglie e una indegna rinuncia a frapporre una barriera di prevenzione per impedire la diffusione della ludopatia. L’emendamento presentato dal Nuovo Centrodestra e approvato al Senato con i voti del Pd, Scelta Civica sarà affossato alla Camera, parola del segretario del Pd Renzi, che, sferzante, ha definito la norma una vera porcata. Ma resta straordinariamente immorale e deprimente che nessun deputato del Pd  si sia liberamente ribellato di approvare a Palazzo Madama questo inaccettabile emendamento.

Giuseppe Vezzoni-addì 19.12.2013   

Bilancio Regione Toscana, “Maggioranza battuta sull’autismo: i fondi si troveranno”

L’ordine del giorno di Gabriele Chiurli (Democrazia Diretta) passa con il voto di Forza Italia, Ncd, Udc, Fratelli d’Italia, Più Toscana, Idv, Centro Democratico, Sel, Psi, Federazione di Sinistra. Astenuto il Pd al completo, compreso il Presidente Rossi

Toscana_“I fondi per le terapie per l’autismo si troveranno”. Esulta Gabriele Chiurli (Democrazia Diretta), proponente di un ordine del giorno collegato al bilancio 2014 della Regione Toscana, nel quale si impegnava la Giunta ad individuare all’interno delle risorse destinate al socio-sanitario, i fondi necessari a sostenere le terapie specifiche per le patologie dello spettro autistico.

“Un atto doveroso – afferma il consigliere regionale – per le famiglie che ogni giorno, per tutta la vita, si trovano a fare i conti, anche dal punto di vista economico, con una sindrome particolarmente complessa. Non possiamo lasciarli da soli. I sintomi e i disagi correlati all’autismo possono essere contenuti grazie ad un approccio terapeutico studiato e condotto con costanza. Non possiamo permettere che la salute diventi patrimonio esclusivo dei ricchi”.

L’ordine del giorno è stato sottoscritto da tutti i gruppi consiliari, ad eccezione del Partito Democratico. “L’astensione del partito di maggioranza su un intervento del genere – commenta Chiurli – non rende giustizia alla Toscana che lo ha votato”. Il voto di astensione dei consiglieri Pd, Presidente Rossi compreso, non ha comunque impedito l’approvazione dell’ordine del giorno, durante la seduta del Consiglio di ieri.

“Grazie al voto di Forza Italia, Ncd, Fratelli d’Italia, Udc, Più Toscana, Italia dei Valori, Centro Democratico, Sel, Psi, Federazione di Sinistra – conclude Chiurli – l’ordine del giorno è stato approvato. E ora la Giunta dovrà trovare le risorse necessarie”.

Firenze, 19 dicembre 2013

Comunicato Ufficio Stampa- Francesca Puliti

Continua il contro confronto tra Giuseppe Rossi e il vicesindaco Maurizio Verona

Stazzema_ Allora ripeto, possiamo sapere come cittadini del comune di Stazzema che ha investito oltre euro 1.300.000 sull’impianto di riscaldamento di Pruno quanto viene incassato dal suo funzionamento? Poi, io personalmente non ero in competizione con te nel 2004 e nel 2009 le volte che lo sono stato è finita così: nel 1990 diventai assessore e te in minoranza e nel 1995 diventai ancora  assessore e te non prendesti voti a sufficienza nel tuo paese per entrare in minoranza in consiglio comunale, Ti ricordo che l’ultima volta che mi sono presentato,nel 1999, ho preso più voti di tutto il comune!!

Per quanto riguarda i lavori fatti a Terrinca, se non sbaglio nelle campagne elettorali del 1995 e del 1999 te insieme ad altri, tipo Conti, Tenerani ecc mi facevate la campagna elettorale contro dicendo che tutti i lavori venivano fatti a Terrinca! Veramente avevate anche ragione, però era il paese più grande del comune e bisognava recuperare tutto quello che non era stato fatto in passato! Naturalmente non ne sei responsabile.
Per quanto riguarda il mio amico Gianpiero Lorenzoni  hai detto giusto: AMICO. Se ci sono cose sue che ti contrariano, dillo a lui. Io non sono mica il suo portavoce! Poi se lui sta al Crociale di Pietrasanta, che si deve dire di Guidi Amerigo che risiede a Ponterosso di Pietrasanta, di Maggi Danilo che abita a Marina  Pietrasanta, l’ex assessore Conti  che era andato ad abitare a Pisa e il Sindaco che risiede a Seravezza. Mi sembra che qui non l’hai azzeccata.

Io credo in Stazzema e lo posso dimostrare tranquillamente con quello che sto facendo a livello di volontariato per il mio paese; e lo sai benissimo. Io sono il Rossi di sempre, forse un pochino meno rivoluzionario, ma quando vedo cose come euro 35.000 per la strada dell’Antro allora caro Maurizio mi vengono fuori quelle radici legate all’eguaglianza, giustizia e legalità principi, che una volta aveva il partito comunista dove tu eri iscritto.

Forse con i cambiamenti di tutte queste sigle avete perso anche questi principi.
Lo sai benissimo che mai ho colpito alle spalle. Il mio pensiero è sempre detto davanti all’interessato. Non sono mai stato succube di nessuno: né di Gianpiero quando si parlava di Antro o di confini del Corchia (se vuoi, tengo documenti) e né del Silicani quando in una riunione di gruppo nel 2004 si mise a piangere perchè voleva fare il Sindaco!!!

Vedi anche lì tu e la tua cricca  dal 1990  ne dicevate peste e corna del Silicani, e nel 2004 fino all’ultimo non ne volevate sapere proprio niente di questa persona, Poi arrivò IL GRAN MAESTRO Tagliasacchi che vi fece ingollare tutto. E lì si vedono veramente chi crede nei principi e chi crede nelle poltrone. Ma ormai iniziava lo sgretolamento dei veri principi del PCI.

E non mi dire che sono in campagna elettorale, perchè io non mi presento, anche se alcuni giorni fa un ex PCI, adesso Pd e tuo conoscente, mi ha detto che mi devo presentare alle elezioni per contrastare queste ingiustizie che avvengono nel comune!
Ma siccome io credo che 14 anni nell’amministrazione comunale e 4 nel Parco siano a sufficienti per un cittadino, non mi candiderò.

Contraccambio invece l’abbraccio e  ti ricordo che Voltaire diceva: ” Per capire chi vi comanda, basta scoprire chi non vi è permesso criticare .”

Giuseppe Rossi-addì 19.12.2013

 

Aspettando il primo Natale di LiliaNatale 2013i 007

Nonna Rossella si è data da fare per addobbare alla grande la casa di riferimenti natalizi. Domenica Lilia arriverà alla casa di Mulina. Da giorni nonna Rossy sprizza come la coda di una stella cometa. Tutto è pronto, tutto è stato preparato con amorevole cura perché il primo Natale splenda e resti quanto più possibile negli occhioni di Lilia. L’albero ha gli addobbi su cui è trascorso il tempo e si è formata quella riconoscibilità che diviene legame da amare, ricevere e tramandare, come finora è stato. Sull’albero c’è sempre una pallina che ha resistito ai tanti appendere natalizi o alle zampine attentatrici del gatto. Su di essa c’è impresso quel Natale lontano, il più bello, quando nello sguardo dei bimbi v’è la luce della purezza e della meraviglia, quando l’incanto è possibile riceverlo e conservarlo per la vita solo se viene dal cuore.

Giuseppe Vezzoni-addì 19.12.2013

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...