Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi 1782 del 24 e 25 marzo 2016

Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi 1782 del 24 e 25 marzo 2016

Je suis Charlie

# No al facismo”

# Se togliendo i diritti agli operai si incentiva l’Occupazione, perché non togliere i diritti -privilegi ai politici italiani per incentivare la Democrazia?

# Non si può condannare la parola

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronacachenonce sarà anticipata da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE: il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni. Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole. E’ assicurato il diritto di replicare. Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc.. Precisato ciò, il blog liberacroanacachenonce non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com 

I conti italiani nel 2016 non potrebbero tornare

La Bce lancia l’allarme che nel 2016 l’Italia è a rischio scostamento anche se la Ue dovesse accordare maggiore flessibilità. Insomma è forte la preoccupazione che l’Italia non rispetti la regola del debito, sia per l’anno appena trascorso né per questo. La Commissione Europea il 9 marzo ha comunicato le riserve sul bilancio e potrebbe decidere di avviare una procedura di infrazione delle regole del debito. Esso rappresenta una seria minaccia in caso di shock finanziari e la ripresa lenta non aiuta l’Italia a uscire da questa critica e molto rischiosa situazione .

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Cava della Ratta, dalla conferenza dei servizi del 18 marzo è stato deciso un sopralluogo di verifica il prossimo 1 aprile

LARATTA_conferenza

Giuseppe Vezzoni,addì 24.3.2016

LARATTA_allegati_1

Stazzema_ La Conferenza dei servizi che si è tenuta venerdì 18 marzo, prima di richiedere nuovi approfondimenteper quanto concerne la valutazione dell’impatto ambientale, ha deciso di sospendere i lavori in attesa di verificare le problematiche di conformità tra l’autorizzazione comunale e le norme del Pit. Inoltre è stato deciso di fare un sopralluogo in cava per venerdì 1 aprile, alle ore 11. Nel leggere il verbale e relativi allegati balza agli occhi il fatto che potrebbero non essere stati valutati convenientemente fondamentali e rilevanti aspetti per quanto riguarda la stabilità dei versanti e la tutela delle sorgenti dell’acqua potabile, preoccupazioni denunciate dai cittadini firmatari dell’esposto e fatte proprie dal Comune di Stazzema, tanto da richiedere una Conferenza dei servizi per acquisire ulteriori elementi di valutazione sui “presunti impatti ambientali che rappresentano considerevole rilevanza per l’ambiente e per la salute delle popolazioni residenti e che potrebbero non essere stati segnalati e valutati nel corso del precedente procedimento”.

Se dalla verifica emergesse la sussistenza di quanto hanno denunciato con l’esposto i 100 cittadini di Pomezzana e fatto proprio dal Comune di Stazzema, ci troveremmo di fronte ad un interrogativo non certo irrilevante: e se i cittadini non si fossero attivati? Solo adesso ci si è accorti che per quanto concerne la sorgente è completamente assente uno studio che verifichi la possibile interconnessione dell’attività con la sorgente medesima?

Postiamo il verbale e gli allegati della conferenza dei servizi del Parco delle Apuane in merito alla questione della cava a Pomezzana.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Il libro Tra le pieghe della strage nazifascista nelle mani del Procuratore De Paolis e richiesto dalla Biblioteca della Giunta regionale dell’Emilia Romagna.unnamed

Sabato scorso, a Sant’Anna, su segnalazione dell’autore Giuseppe Vezzoni, il Procuratore Capo della Procura Militare di Roma, Dott. Marco De Paolis, è venuto via dal Museo con il libro “Tra le pieghe della strage nazifascista di Sant’Anna di Stazzema nel settantesimo della Liberazione”. Lo pseudo storico Vezzoni non ha alcuna remora di segnalare e di porre all’attenzione i suoi libri. Tra l’altro la Biblioteca della Giunta regionale dell’Emilia Romagna ha fatto ricerca della pubblicazione. Il libro è già stato spedito gratuitamente da Pezzini editore. Sempre in questi giorni Vezzoni è stato coinvolto per partecipare ad un evento che si terrà nel mese di aprile. E’ possibile che non possa essere presente perché dall’8 aprile in poi è attesa Elisa, la seconda nipotina, ma sta già lavorando ad uno scritto con cui sarà idealmente presente nel caso in cui non potesse intervenire materialmente, poiché si fermerà in Alsazia una decina di giorni.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Gli auguri di Pasqua del Circolo Culturale Sirio Giannini

Dal presidente Giuseppe Tartarini,addì 24.3.2016

Cari amici e soci, nell’augurarvi una Pasqua serena ed in allegria, vi comunico che il Circolo Sirio Giannini riprenderà l’attività l’ otto di aprile, sempre alle 17,30 alla sala Cope a Querceta, con una conversazione di Enrico Baldi dal titolo: Ricerche e precisazioni su E. Pea. Seguiranno poi sempre di venerdì altri incontri e appena possibile la presentazione di sabato di due nuovi libri.

^^^^^^^^^^^^^^^^

Pedalata di stamani: Mulina, Pontestazzemese, Mulina, Iacco, La Risvolta, Pontestazzemese, Iacco, Collepiano di Retignano, Levigliani, Ruosina, Mulina.DSCN3904DSCN3898

DSCN3901

Stamani non avevamo punta voglia di pedalare nonostante la giornata ideale. Avvertivamo come fosse un peso esibizionistico la salute che a 67 anni ci porta tutti i giorni a percorrere in bici le strade della Versilia. Sappiamo che è un regalo del cielo, ma siamo anche coscienti che questo dono lo manteniamo con cura e con impegno, facendo ogni giorno questo esercizio fisico. Vorremmo che la salute toccasse ogni ammalato e che la Pasqua desse forza e fiducia a chi lotta. A volte andare in bici ci avvicina alla preghiera e alla gioia. A volte non c’è gioia e solo Dio sa se ci può essere la preghiera. Stamani abbiamo avuto questa sensazione.


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi 1782 del 24 e 25 marzo 2016

  1. Luigi Santini ha detto:

    Bravo Giuseppe, grazie per quel che scrivi, buona Pasqua a te e tutta la Famiglia!
    Luigi e Annalaura Santini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...