Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi n. 1862 del 7 e 8 luglio 2016

Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi n. 1862 del 7 e 8 luglio 2016

Je suis Charlie

# No al facismo”

# Se togliendo i diritti agli operai si incentiva l’Occupazione, perché non togliere i diritti -privilegi ai politici italiani per incentivare la Democrazia?

# Non si può condannare la parola

#stiamoconDavigo”

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronacachenonce sarà anticipata da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE: il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni. Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole. E’ assicurato il diritto di replicare. Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc.. Precisato ciò, il blog liberacroanacachenonce non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

Cimitero Cardoso – Replica protocollo n. 4609 del 16.05.16

Spett.le

COMUNE DI STAZZEMA

Att.ne Sigg. Sindaco

Assessore Pelagatti

Ing. Arianna Corfini

Segretario Comunale

Consiglieri comunali

Spett.le PREFETTURA DI LUCCA

Terrinca 06.07.2016

Oggetto: cimitero Cardoso – Replica protocollo n. 4609 del 16.05.16

Egregio sig. sindaco,

leggo la sua in oggetto e resto, come sempre, esterrefatto dalla superficialità con la quale si tende a liquidare una situazione di gravità estrema.

Lei pensa forse che i cittadini che dichiarano ai giornali di aver sentito “odori nauseabondi” ed aver notato “ossa abbandonate” a seguito di estumulazioni eseguite nel cimitero di Cardoso lo facciano per esibizionismo? Oppure pensa siano dei visionari?

La verità è che con questa storia delle concessioni cimiteriali prima e delle estumulazioni poi, lei, l’ex sindaco Silicani, l’ex segretario Canessa ed i vostri assessori, avete messo in funzione una vero e proprio sistema per vessare i cittadini ed offenderne i sentimenti.

Le faccio notare che l’articolo di giornale che denunciava situazioni inquietanti nel cimitero di Cardoso è del 10 marzo scorso ed erano passati, ovviamente, alcuni giorni dagli accadimenti. La mia lettera con la quale le rivolgevo una interrogazione sull’argomento specifico è stata protocollata il giorno 8 aprile 2016 al n. 3348. Ho poi dovuto fare ricorso, come al solito, ad una diffida il giorno 12 maggio 2016, prot. n. 4520. La sua risposta giunge solo il 16 maggio con la quale mi comunica di aver fatto delle verifiche sul caso. E cosa credeva, di trovare ancora le ossa sparpagliate nel camposanto dopo due mesi dagli accadimenti? E mi butta lì quattro righe pensando di poter mettere fine ad una vicenda tanto scandalosa?

Tengo a precisare che le foto che le ho mostrato nel nostro ultimo incontro, e che lei ha dichiarato di aver già visto, non sono state scattate durante le operazioni di estumulazione ma il giorno seguente, non esiste nessun divieto in proposito.

In ogni caso, visto che la Polizia Municipale ha condotto, come lei mi riferisce, un sopralluogo per una “approfondita verifica”, le chiedo di fornirmi almeno il verbale che certamente sarà stato stilato nell’occasione.

Cordiali saluti

Il consigliere comunale

Baldino Stagi ( Prot.N. 6083 DEL 06.07.2016)

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Concessioni cimiteriali – Replica protocollo n. 4684 del 19 maggio 2016.

Spett.le

COMUNE DI STAZZEMA

Att.ne Segretario Comunale

P.c. Assessore al Bilancio

Ufficio Tributi

Terrinca 06.07.2016

Oggetto: concessioni cimiteriali – Replica protocollo n. 4684 del 19 maggio 2016.

Gentile dot.sa La Franca,

leggo la sua in oggetto e mi trovo a dover replicare affermando, in prima istanza, che parrebbe assai strano che nel fascicolo della Bertellotti Leda non compaiano altri documenti rispetto a quelli che già mi sono stati consegnati.

Vorrei capire, intanto, che fine ha fatto la lettera protocollata al n. 11838 del 2006 citata nella lettera dell’avvocato Laura Caturegli, legale della Bertellotti, protocollata al n. 12488 del 18novembre 2006.

Rimane poi incomprensibile come il Comune non abbia replicato alla richiesta della stessa Caturegli. All’ufficio tributi mi dicono che forse la risposta è stata mandata dall’avvocato Altavilla, ma sorge allora il dubbio di come sia possibile che in Municipio non vi sia traccia delle azioni che i consulenti esterni intraprendono a nome e per conto del Comune. Pensa sia accettabile un simile modi di fare?

Come posso credere, infine, che per quanto concerne il rinnovo della concessione cimiteriale con un importo così elevato, dal 2006 ad oggi non ci siano stati ulteriori movimenti? Vista la determinazione a riscuotere gli importi stabiliti, possibile che in questo caso non sia stato spedito nessun sollecito e tantomeno l’ingiunzione di pagamento vista la cifra particolarmente consistente?

Che la vicenda delle cimiteriali sia lacunosa, farraginosa, mal gestita lo sappiamo ormai molto bene, si scoprono però continuamente dettagli molto molto inquietanti.

La saluto distintamente

Il consigliere comunale

Stagi Baldino ( Prot. N. 6082 DEL 06.07.2016)

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Atlante storico delle stragi naziste e fasciste in Italia dal 1943-1945

Sabato 16 luglio,ore 10,30 chiesa di San Rocco di Mulina di StazzemaInvito presentazione Atlante storico delle stragi naziste e fascist in Italia 1943-1945

Giuseppe Vezzoni, addì 7.7.2016

Stazzema_ Sabato 16 luglio, alle 10,30, nella chiesa di San Rocco di Mulina di Stazzema si terrà in prima assoluta per la Versilia la presentazione dell’ Atlante storico delle stragi fasciste e naziste in Italia 1943-1944. A presentarlo sarà il prof. Paolo Pezzino, direttore scientifico del progetto che ha visto al lavoro per oltre due anni 120 ricercatori su tutto il territorio nazionale.
Il progetto è il frutto di un importante accordo fra Italia e Germania. Promosso dall’ Associazione partigiani d’Italia ( Anpi) e dall’ Istituto nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia (INSMLI), è stato finanziato dal Ministero degli Esteri della Repubblica Federale tedesca sul “Fondo italo-tedesco per il futuro”, nell’ ambito delle raccomandazioni suggerite dalla Commissione storica italo-tedesca.

A presentare l’Atlante storico sarà il prof. Paolo Pezzino, già ordinario di Storia contemporanea presso l’università di Pisa, direttore scientifico del progetto, membro della commissione paritetica di storici Italo-Tedesca nonché stato consulente storico sia della Commissione bicamerale d’inchiesta sulle cause dell’occultamento dei fascicoli inerenti alle stragi nazifasciste in Italia sia presso il Tribunale militare di La Spezia in merito al procedimento giudiziario inerente alla strage di Sant’Anna.

Sull’ Atlante sono stati riportati tutti gli episodi di uccisioni, eccidi e grandi stragi a danno di civili italiani compiuti dai nazisti, fascisti e nazifascisti nel periodo che va dall’ 8 settembre 1943 al 25 aprile del 1945. L’esito della ricerca ha fatto emergere circa 5.300 episodi, per un totale di oltre 22.000 morti civili, in grande maggioranza bambini, donne e anziani.
La presentazione nella chiesa di San Rocco di Mulina di Stazzema è l’ulteriore conferma che la frazione di Mulina è luogo simbolo della strage nazifascista del 12 agosto 1944 e la dimostrazione della diffusa dimenticanza che ha caratterizzato molte stragi. Infatti, l’episodio dell’uccisione di civili avvenuto a Mulina di Stazzema è restato per 47 anni dimenticato dalla storia ufficiale. La prima commemorazione è datata 11 agosto 1991.

A patrocinare la presentazione sono il Comune di Stazzema, il Gruppo Labaro Martiri di Mulina di Stazzema, l’Unità Pastorale Alta Versilia nr. Due e il Circolo Culturale I Colombani di Terrinca.

L’Atlante è stato presentato ufficialmente alla Farnesina il 6 aprile scorso.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Il nuovo presidente del Rotary Club Viareggio Versilia è una donna: Maria Grazia CicardiIMG-20160707-Nuovo presidente RotaryWA0001IMG-20160707- nuovo presidente RotaryWA0004

Dal Rotary Club Viareggio-Versilia, addì 7.7.2016

Versilia_ La serata del 5 luglio è stata una serata molto importante per il Rotary Club Viareggio Versilia: non solo ha sancito l’inizio del nuovo anno rotariano ma soprattutto ha visto l’investitura del primo presidente donna del Club: Maria Grazia Cicardi. Maria Grazia nasce a Monza nel settembre del 1950, ma da sempre è legata alla Versilia, perchè nella casa dei nonni ha sempre trascorso le sue vacanze estive.

Laureata in Scienze naturali, ha svolto il ruolo di insegnante di matematica e di scienze per oltre 20 anni a Sondrio, dove poi ha collaborato come consulente in campo naturalistico alla pianificazione territoriale, in particolare delle Aree Protette. Entrata nel Rotary nel 2000, si è unita al Club Viareggio Versilia nel 2011. Obiettivo del nuovo presidente è di “fare” per la comunità, in continuità con le tante azioni di service che da sempre Il Club ha svolto sul territorio.

In particolare, Maria Grazia ha come priorità: a) i giovani, con attività formative nelle scuole attraverso l’operato specialistico dei soci e borse di studio per neolaureati; b) le persone malate con attività di sostegno fisico-psicologica attraverso l’operato di personale specializzato. Un anno pieno di entusiasmo e di voglia di fare per supportare il territorio con azioni pratiche, efficienti e solidali.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Cerimonia di consegna delle medaglie di

GIUSTO TRA LE NAZIONI”

alla memoria di Giuseppe Mansueto Rossi e Maria Rossi, Mario Lucchesi, Don Innocenzo Lazzeri.

Mercoledì 27 luglio 2016. Ore 10,30. Sala Consiliare“Bruno Antonucci”. Piazza Europa, 6 PontestazzemeseInvito Cerimonia consegna Giusto tra le Nazioni fronte

Invito Cerimonia consegna Giusto tra le Nazioni retro

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Pedalata odierna: Mulina, Pietrasanta, Torre Matilde, Pezzini Editore, Stazione Ferroviaria, Croce Verde, Esselunga, Pietrasanta, Pozzi, Poggione, Vallecchia, Seravezza, Mulina.DSCN4930DSCN4929

Sono stati 57 i chilometri percorsi stamani, la metà dei quali, nel rientro a Mulina, con uno zainetto pieno di libri, locandine e inviti. Erano 10 chili buoni quelli che abbiamo portato a Mulina. L’ultimo tratto, Pontestazzemese-Mulina, è stato faticoso.DSCN4933DSCN4931

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Comunicazione:

Il programma della seconda edizione del ciclo pellegrinaggio ai luoghi della Memoria dell’estate del 1944 potrebbe subire delle modifiche. Noi l’abbiamo postato su facebook e su Libera Cronaca n. 1861 credendo che quanto era stato detto nella riunione di lunedì alla ciclistica di Forte dei Marmi fosse definitivo. Stamani c’è stato fatto notare che siamo stati intempestivi e che dovevamo attendere per renderlo noto. Insomma abbiamo sbagliato. Su facebook abbiamo rimosso il post, per Libera Cronaca e per i nostri lettori tuttavia preferiamo fare questa comunicazione, fedeli allo spirito di trasparenza che connota il blog. Se abbiamo errato ce ne scusiamo, ma l’abbiamo fatto in buona fede.  Sia chiaro però che le bacchettate non ci sono per nulla piaciute.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...