Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi 1753 del 18 e 19 febbraio 2016

Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi 1753 del 18 e 19 febbraio 2016

Je suis Charlie

# No al facismo”

# Se togliendo i diritti agli operai si incentiva l’Occupazione, perché non togliere i diritti -privilegi ai politici italiani per incentivare la Democrazia?

# Non si può condannare la parola

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronacachenonce sarà anticipata da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE: il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni. Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole. E’ assicurato il diritto di replicare. Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc.. Precisato ciò, il blog liberacroanacachenonce non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

L’Ocse ribassa la stima sul Pil italiano 2016, mentre la Corte dei Conti giudica la spending review un “parziale insuccesso”

Da Giuseppe Vezzoni, addì 18.2.2016

L’Ocse ha rivisto al ribasso la stima del Pil italiano nell’anno 2016. La crescita è stata stimata del +1%, diminuita dello 0,4% rispetto alla previsione di novembre. Per l’anno 2017 ha invece confermato la stima del Pil previsto: +1,4%. La revisione della crescita ha interessato l’intera Ue, il cui Pil medio è stato stimato per il 2016 del + 1,4%. I cinguettii renziani sono frutto di una primavera di crescita economica anomala. Una stagione politica ed economica che avverte più degli altri stati europei le turbolenze finanziarie e il calo della crescita globale, tanto che la forbice della crescita rispetto alle economie più importanti continua ad allargarsi.

Intanto la Corte dei Conti ha giudicato la spending review del Governo Renzi un “parziale insuccesso” e che sono peggiorati i servizi ai cittadini, «offuscati» dai tagli alla spesa, giudicati non riconducibili ” a effettivi interventi di razionalizzazione e di efficientamento di strutture e servizi, quanto piuttosto a operazioni assai meno mirate di contrazione, se non di soppressione, di prestazioni rese alla collettività».

^^^^^^^^^^^^^^^^^

Concessioni cimiteriali perpetue ieri sera su Rete Versilia

Stazzema_ La questione delle concessioni cimiteriali perpetue che vede interessati i comuni di Stazzema, dal febbraio/marzo 2007 , e il Comune di Massarosa negli ultimi mesi del 2015 , è stata posta ieri sera all’attenzione dei teleutenti di Rete Versilia. Il conduttore Federico Conti ha introdotto l’argomento e poi è stata trasmessa l’intervista fatta al consigliere stazzemese di minoranza Baldino Stagi, il quale ha dichiarato che il sindaco di Stazzema,Maurizio Verona, farà ricorso contro la sentenza avversa al Comune di Stazzema emessa il 13 gennaio 2016 dal Giudice di Pace di Lucca, il quale ha condannato l’ente pubblico a pagare le spese processuali e ha annullato il procedimento di ingiunzione rinnovo canone oneroso che una signora di Ruosina si era vista notificare dall’amministrazione comunale. 

https://www.youtube.com/watch?v=0zlRze4DVYw&feature=youtu.be&t=542

Ciò ci ha spinto a riprendere e a fornire ai nostri lettori elementi utili per una maggiore comprensione inerente al Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, nella fattispecie per quanto concerne l’Aspetto dell’illegittima omissione o rifiuto di accesso alla istanza di accesso agli atti comunali.Bollettino concessioni cimiteriali 011

Dopo la sentenza avversa al Comune di Stazzema , emessa il 13 gennaio 2016 dal Giudice di Pace di Lucca, avv. Mereu Massimo, e la successiva pronuncia del Tar della Toscana con cui si riconosce che il ricorso presentato da cinque titolari di concessioni perpetue residenti nel Comune di Massarosa pone questioni giuridiche meritevoli di un approfondimento” , siamo andati rileggere la relazione sull’ esito delle indagini delegate fatta dai carabinieri il 14 giugno 2011 ed inviata alla Procura di Lucca. Da precisare che il Comitato Civico non è stato mai interpellato , mentre l’allora segretario generale del Comune di Stazzema, dott. Luca Canessa, nel contatto avuto con l’inquirente, riferiva che per la questione del rinnovo canone delle concessioni cimiteriali l’ente comunale si avvaleva ” dell’opera dello studio legale Altavilla Giancarlo di Pisa specializzato in amministrazione pubblica, a cui era affidata l’intera pratica” .

Per giustezza cronologica della la storia, il Comune di Stazzema è ricorso al parere dello Studio legale D’Antona – Altavilla di Pisa solo dopo la constatazione che il provvedimento già partito di notifica del rinnovo canone della concessione cimiteriale perpetua stava sollevando vibranti proteste e che alcuni legali, in una riunione tenutasi a Cardoso e/o interpellati dal Comitato, avevano sollevato dei dubbi sulla legittimità del provvedimento.

Premesso quanto, l’avvocato Altavilla, il 21 maggio 2011, con uno scritto forniva all’estensore della relazione, il maresciallo Pigliacelli della stazione di Seravezza, delucidazioni e chiarimenti in merito al ricorso al Presidente della Repubblica presentato dall’avv. Jacopo Cappuccio a nome di 28 titolari di concessioni cimiteriali perpetue nei camposanti stazzemesi.

L’avvocato Altavilla spiegava che il Comune di Stazzema non essendo depositario dell’atto del ricorso ma solo destinatario di esso come soggetto convenuto in giudizio, non era tenuto alla trasmissione al Ministero”.

Il legale motivava ulteriormente: ” Il Comune di Stazzema a seguito del suddetto ricorso si opponeva alla sua trattazione straordinaria davanti al Presidente della Repubblica, notificando detta opposizione ai ricorrenti che nei successivi 60 giorni hanno trasposto avanti il Tar Toscana il ricorso medesimo.

Il legale Altavilla – cosi come riporta la relazione – riferiva che ciò ha comportato lo svolgimento di due processi, una davanti al Tar Toscana ( recentemente deciso con sentenza che ha respinto il ricorso perché inammissibile) e l’altro davanti al Capo dello Stato ( al quale i ricorrenti lo avevano a medio termine inviato).

Per la storia ricordiamo che la pronuncia dell’inammissibilità del ricorso espressa il 30 marzo 2001 dal Tar della Toscana è dipesa dalla negligenza amministrativa per non aver notificato a tutti i 28 ricorrenti la trasposizione del ricorso davanti al Tar.

” Nel caso di specie, infatti, essendo stato proposto un ricorso collettivo avverso i medesimi provvedimenti amministrativi sussiste la possibilità che le pronunce rese, rispettivamente, dal Presidente della Repubblica e dal T.A.R., siano tra loro divergenti, determinando un inammissibile contrasto tra giudicati. Peraltro, l’inevitabile pronuncia di inammissibilità del ricorso in trattazione non può produrre, nella fattispecie, l’ulteriore effetto di rendere improcedibile il ricorso straordinario, come d’ordinario consegue alla trasposizione di questo dinanzi al giudice amministrativo (Cons. Stato, sez. I, 8 marzo 2010, n. 3511).Tale conclusione, infatti, priverebbe i ricorrenti della possibilità di ottenere una decisione sulla domanda ritualmente proposta per un fatto ai medesimi non imputabile, finendo paradossalmente per rimettere al potere o alla diligenza dell’Amministrazione intimata il potere di obliterar il diritto di azione dei soggetti che si assumono lesi da un suo provvedimento, con manifesta violazione dell’art. 24, 1° comma, della Costituzione” .

Precisiamo che fra questi ricorrenti c’erano cittadini che sapevano il fatto loro e che non potevano essere illusi né facilmente attratti dalle posizioni sostenute dal Comitato Civico. Titolari di concessione cimiteriale che ad un certo punto non hanno più sostenuto la posizione che nel 2008 avevano volontariamente sottoscritto firmando liberamente il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica. Infatti, dopo l’avvenuta ennesima pronuncia di inammissibilità del ricorso da parte del Consiglio di Stato per incompetenza decisionale , avvenuta nel dicembre 2013, solo 16 dei 28 ( uno o due firmatari sono nel frattempo deceduti) concessionari hanno (ri) firmato il 5 gennaio 2015 l’atto di citazione contro il Comune di Stazzema presentato dall’avv. Cappuccio dinanzi al Tribunale di Lucca, dove tuttora pende, in attesa del giudizio nel merito. Quando la questione cimiteri sarà definitivamente chiusa, scriveremo anche su questo singolare cambio di opinione. Ma adesso andiamo avanti.

A dire del legale del Comune di Stazzema, avv. Altavilla, la richiesta dell’accesso agli atti fatta dall’avv. Cappuccio ( 30 dicembre 2010) e la comunicazione da parte del Ministero dell’Interno con cui era richiesto al Comune di Stazzema “l’invio di documenti e memorie subito spedite (27 gennaio 2011) hanno evidenziato che in materia di onere del deposito del ricorso straordinario, il Comune di Stazzema non ha riscontrato la nota dell’avv. Cappuccio in quanto superata dall’intervento ministeriale dato che le informazioni richieste erano già state note ai ricorrenti e al loro legale e che quindi obbiettivamente la richiesta aveva il solo obbiettivo di tentare di evidenziare una trascuratezza da parte della P.A. che invece non vi è stata”.

Il 23 agosto 2011 l’Ufficio del Gip archiviava il procedimento per “essere rimasti ignoti gli autori del reato”.

NB: Ancora non è dato da sapere se ricorso del Comune di Stazzema contro la sentenza del Giudice di Pace di Lucca sarà affidato all’avv. Giancarlo Altavilla, lo studio che ha fornito il parere di legittimità sul rinnovo oneroso dei canoni cimiteriali perpetui.

Postato 19.2.2016, ore 07,00

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

“Seravezza Fotografia” sarà potenziata e accresciuta da Cavirani

Da Ufficio stampa Idee Comuni, Francesco Speroni, addì 18.2.2016

Seravezza_ «Apprendo dall’articolo de Il Tirreno che “Seravezza Fotografia” sarebbe a rischio chiusura qualora l’amministrazione uscente non fosse riconfermata dall’esito elettorale. Niente di più falso, almeno per quanto riguarda la nostra coalizione» dice Riccardo Cavirani, candidato sindaco a Seravezza, il quale trova “surreale” il riferimento apparso nell’articolo su di una possibile chiusura della manifestazione che lo stesso Cavirani derubrica a “terrorismo politico e psicologico”.

«Per quanto ci riguarda – prosegue Cavirani – vogliamo potenziare ancora di più “ Seravezza Fotografia e proprio in questi giorni abbiamo chiuso un accordo di massima con Libero Musetti, fotografo e fondatore della kermesse fotografica, il quale si è reso disponibile, per la stima e l’amicizia reciproca che ci lega, a ritornare alla guida della manifestazione qualora l’elettorato ci premiasse. Il nostro obiettivo, soprattutto nelle iniziative culturali, è quello di puntare sulla qualità a discapito della quantità». 

«” Seravezza Fotografia” è figlia mia – chiosa Libero Musetti – e proprio perché è una figlia prediletta non potrò tirarmi indietro e sarò a disposizione per tornare a rinverdire e coltivare la mia creatura per far crescere ancora di più in numeri e pubblico questa manifestazione che fa di Seravezza una eccellenza nel panorama dell’arte fotografica».

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Seravezza Fotografia: “Una certa idea di natura”. Gli scatti di Roberto Mari all’UNA Hotel VersiliaMari_marmo01

Inaugurazione domani venerdì 19 febbraio alle ore 18. La mostra aperta ad ingresso libero fino al 10 aprile 2016 negli spazi comuni dell’hotel

Seravezza_ I colori mai visti del marmo, della sabbia e dell’acqua. Tutti questi elementi della natura fotografati in un modo nuovo e originale nei loro dettagli più nascosti, sono l’oggetto della mostra fotografica di Roberto Mari “Una certa idea di natura” che sarà inaugurata venerdì 19 febbraio alle ore 18, nei suggestivi locali comuni dell’ UNA Hotel Versilia, via Sergio Bernardini 335 a Lido di Camaiore (Lu), e visitabile fino al 10 aprile 2016 ad ingresso libero. Si tratta di uno degli eventi espositivi della tredicesima edizione di Seravezza Fotografia, appuntamento ormai consolidato a livello nazionale che coniuga i grandi nomi della fotografia con il vasto pubblico del mondo amatoriale, organizzato dalla Fondazione Terre Medicee, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Seravezza con il patrocinio della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche). Questa mostra nasce dalla positiva e consolidata collaborazione tra Seravezza Fotografia e altre realtà del territorio della Versilia come l’UNA Hotel di Lido di Camaiore che da diversi anni offre i suoi spazi alla rassegna. All’inaugurazione saranno presenti l’autore, il direttore artistico di Seravezza Fotografia Ivo Balderi, il direttore della Fondazione Terre Medicee Franco Carli e l’assessore alla cultura del Comune di Seravezza Riccardo Biagi.  Il percorso espositivo consiste in sei grandi immagini di questo fotografo nato a Gorizia nel 1971 ma dal 2008 residente in Toscana, che riassumono il suo lavoro di ricerca tutto incentrato a raccontare, con l’obiettivo della macchina fotografica, situazioni e dettagli della natura che l’occhio spesso distratto dell’uomo non possono cogliere. In particolare le foto raccontano il marmo, la sabbia, l’acqua e le dinamiche naturali. Prosegue inoltre al Palazzo Mediceo di Seravezza, viale L. Amadei 230, la mostra principale della rassegna del maestro Franco Fontana dal titolo “Full color, Polaroid e astrazioni architettoniche”. Curata da Denis Curti, l’esposizione ripercorre gli oltre cinquant’anni di attività di questo grande fotografo, tra i primi in Italia, a schierarsi con tanta convinzione e fermezza in favore del colore rendendolo protagonista in particolare nelle fotografie dedicate al paesaggio. La mostra di Franco Fontana è aperta  fino al 10 aprile 2016 dal giovedì al sabato 15.00-19.00, domenica e festivi 10.00-19.00. Il biglietto d’ingresso al Palazzo Mediceo è di 6 euro (intero),  4 euro (ridotto). Info e programma: www.seravezzafotografia.it   tel. 0584.757443/756046

Ufficio Stampa agenzia ILogo, Prato. Fabrizio Lucarini tel.3407612178, e-mail: press@ilogo.it

Seravezza, 17 febbraio 2016

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

L’incontro di domani in Sala Cope avente per tema la filosofia è stato rinviato

Oltre il limite 20.02-16

Da Giuseppe Tartarini, addì 18.2.2016

Seravezza_ Vi comunico che l’incontro di filosofia previsto per domani venerdì 19 p.v. è rinviato a data da destinarsi.

In allegato la locandina d’invito alla presentazione del libro Oltre il limite: noi e la crisi ecologica” di Max Strata, studioso che si occupa di ecologia applicata e di temi ambientali dal 1989. Si tratta di un lucida e documentata analisi della situazione ambientale del pianeta, con indicazioni bibliografiche ed alcune proposte per
uscire dalla crisi. Come ha scritto nell’introduzione Gianluca Ferrara. ” Il limite l’abbiamo superato da tempo, cioè da quando abbiamo consegnato il nostro
futuro nelle mani di un modello economico dominante del
produttivismo….basato sulla folle presunzione di poter avere una
crescita infinita in un pianeta finito…che ha messo l’uomo in
conflitto con la natura”.

Vi aspetto numerosi sabato prossimo, 19 febbraio

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Pedalata odierna: Mulina, Ruosina, La Zingola, Basati, Minazzana, Seravezza, Mulina

Giuseppe Vezzoni,addì 18.2.2016DSCN3653DSCN3649

Siamo ritornati a pedalare nel territorio della montagna seravezzina, in mezzo ad una fioritura di crochi davvero stimolante. Tra tre giorni sarà la primavera a mare, ma anche stamani non pareva di essere a febbraio, soprattutto nei tratti assolati. Decisamente riavvertiamo l’arrivo dell’ennesima primavera e cerchiamo di non pensare che le primavere in bici nella nostra personale clessidra possiamo anche quantificarle con una ottimistica previsione che sta sulle dita di una mano, se tutto andrà bene .DSCN3659DSCN3656


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...