Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi 1673 del 5 e 6 novembre 2015

Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi 1673 del 5 e 6 novembre 2015

Je suis Charlie

# No al facismo”

# Se togliendo i diritti agli operai si incentiva l’Occupazione, perché non togliere i diritti -privilegi ai politici italiani per incentivare la Democrazia?

# Non si può condannare la parola

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronacachenonce sarà anticipata da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE: il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni. Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole. E’ assicurato il diritto di replicare. Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc.. Precisato ciò, il blog liberacroanacachenonce non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

NON INVIEREMO PIU’ IL GIORNALIERO LINK DI LIBERA CRONACA,

IL GIORNALE CHE NON C’E’

COMUNICAZIONE:

A seguito dei ricorrenti disservizi di invio link che riscontriamo da settembre, dal numero 1670 di Libera Cronaca del 2 e 3 novembre 2015 cesserà questa operazione che sicuramente non agevolerà i contatti al blog ma che tuttavia eviterà, da ora in poi, di pensare che a causa della mancata ricezione del link il giornale che non c’è non sia uscito.

Da oggi, chiunque vorrà leggere ciò che sarà quotidianamente pubblicato su Libera Cronaca, non avrà altro che da scrivere su Google Giuseppe Vezzoni o liberacronacachenonce e subito dopo premere il tasto INVIO .

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

L’Istat prevede il Pil 2015 a + 0,9%

Da Giuseppe Vezzoni,addì 5.11.2015

L’Istat prevede che in termini reali il Pil crescerà quest’anno del + 0.9% e che nel 2016 e del 2017 del + 1,4%. Le ultime stime sono in rialzo dello 0,2% rispetto alle previsioni di maggio. Con queste percentuali di crescita il recupero del Prodotto interno lordo italiano (Pil) rispetto a quello pre/crisi impiegherà almeno cinque anni prima che la fossa economica scavata dalla crisi possa essere colmata. Con una disoccupazione giovanile oltre il 40% questo recupero dovrebbe essere assai più sostenuto per lasciarci andare all’euforia e non dover poi scoprire che tutto ciò fa parte di una bolla che si è innescata per fattori favorevoli che hanno la caratteristica della temporalità limitata e non di una sistematicità introdotta nel processo economico atta ad assorbire considerevolmente la manodopera giovanile, che è la vera emergenza occupazionale dell’Italia.

^^^^^^^^^^^^^^^

Tagli alla Sanita’, sen. Petraglia: Governatori a capo chino pur di non disturbare il principe”

“Rossi e Saccardi piu’ realisti del re e gia’ al lavoro per i tagli: fondamentale vittoria del referendum contro questo disegno”

Da Ufficio stampa SEL Toscana,addì 5.11.2015

Toscana_ ” L’incontro tra i Presidenti delle Regioni e il Governo ratifica quello che SEL denuncia da tempo: siamo davanti ad una legge di Stabilità scritta con la mano destra, recessiva e incapace di rilanciare il nostro Paese. Renzi e il Partito Democratico stanno inscenando l’ultimo atto di un copione indecente cominciato da Berlusconi, il cui finale è lo smantellamento della sanità pubblica. E’ paradossale che i Presidenti di Regione accettino a capo chino l’ennesima ondata di tagli pur di non disturbare il principe”.

Così la senatrice di SEL Alessia Petraglia commenta l’esito dell’incontro tra Governo e Regioni sui tagli alla sanità avvenuto nella serata di ieri.

“Davanti a questo disegno scellerato – prosegue – il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e l’assessore Saccardi tengono molto a ricoprire il ruolo dei più realisti del re, avendo provveduto da tempo a fare a pezzi la sanità toscana con la legge regionale approvata in primavera. Invece di avere la schiena dritta e di provare a contrastare la politica inarrestabile dei tagli, si accorpano le aziende sanitarie, si chiudono strutture, si scaricano sui cittadini altri costi attraverso l’aumento dei ticket. Tutto questo viene giustificato, con un certo pudore, chiamando ‘efficienza’ la riduzione dei servizi, in barba alla Costituzione e alle condizioni reali del Paese”.

“Anche per questo – conclude la senatrice – diventa fondamentale la vittoria del referendum sulla legge sanitaria che la Regione Toscana ha cercato di boicottare pur di non confrontarsi con i cittadini, mostrandosi ancora una volta più realista del re, data l’abitudine di Matteo Renzi a sottrarsi al giudizio popolare. Renzi e Saccardi accettino la sfida lanciata loro da decine di migliaia di toscani invece di cercare scorciatoie, come la modifica formale della legge regionali magari ricorrendo a qualche previsione specifica della legge di stabilità, e di fare ancora una volta a pezzi la democrazia riducendo al silenzio i cittadini”.

^^^^^^^

Interrogazione Teleriscaldamento Pruno-Volegno.

Dal Consigliere comunale Gian Piero Lorenzoni, addì 4.11.2015

All’Assessore ai LLPP, Al Responsabile dell’Area Tecnica, Al Presidente del Consiglio Comunale

Oggetto: Interrogazione Teleriscaldamento Pruno-Volegno.

Stazzema_ Tornando, ancora una volta, sull’argomento di cui all’oggetto mi preme ricordare la sua risposta del 10 luglio 2015, prot. 5453. Innanzi tutto rammenterà di avermi assicurato una “puntuale risposta” a seguito dell’incontro con il gestore che, secondo quanto da lei riferito, doveva avvenire da lì a pochi giorni, nel quale tra gli altri argomenti doveva essere trattato “l’aspetto tariffario” ed altri argomenti non meglio descritti nella sua nota. La informo che la risposta annunciata al momento non mi è mai stata recapitata. Inoltre mi comunicava che l’amministrazione stava procedendo a “contestare al gestore tutti gli inadempimenti contrattuali” e si impegnava a fornirmi una copia degli stessi una volta formalizzati. Anche in questo caso, per quanto le possa occorrere, le faccio presente che, al momento e sono passati quasi 4 mesi, non ho ancora ricevuto niente; ciò può significare che le contestazioni non sono state formulate, oppure che si è dimenticato di farmele avere e che ovviamente attendo di ricevere. Si rimane in attesa di una risposta scritta secondo quanto indicato dall’art. 25 comma 4 e 5 del regolamento del consiglio comunale e si saluta

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Interrogazione. Raccolta porta a porta Ruosina

Dal Consigliere Comunale Gian Piero Lorenzoni,addì 4.11.2015

Al Sindaco,Al Consigliere delegato all’Ambiente

Oggetto: INTERROGAZIONE. Raccolta porta a porta Ruosina

Stazzema_ Da qualche tempo, come noto, il comune di Seravezza ha ampliato il servizio porta a porta di raccolta dei rifiuti solidi urbani anche alla sua frazione di Ruosina che, oltre ad offrire un servizio adeguato ai tempi, ha trovato e trova pieno consenso nella popolazione seravezzina. Si chiede di sapere se l’amministrazione intende ampliare lo stesso servizio di raccolta a vantaggio dei cittadini rosinesi di Stazzema, tenuto conto che la società ERSU SpA incarica da Seravezza, arriva già con i propri mezzi e il proprio personale nella stessa frazione, se pur limitatamente al comune di Seravezza. Non credo sia necessario sottolineare l’importanza di un siffatto nuovo servizio che oltre a garantire una più efficace raccolta dei rifiuti solidi urbani, potrebbe contribuire a fornire a quella frazione un servizio omogeneo e qualitativamente qualificato a vantaggio dei cittadini interessati e dell’ambiente urbano coinvolto. Si rimane in attesa di una risposta scritta secondo quanto indicato dall’art. 25 comma 4 e 5 del regolamento del consiglio comunale e si saluta

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Convegno Il Welfare,oggi e domani: protezione e cooperazioneWelfare oggi e domani 001

Pietrasanta_ Giovedì 19 novembre, alle 17, presso il Chiostro di Sant’Agostino di Pietrasanta la Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana promuoverà il convegno Il Welfare,oggi e domani: protezione e cooperazione. Il relatore sarà Sergio Sorgi, esperto del welfare e di temi legati ai rischi economici.

^^^^^^^^^^^^^^

Musical Teen Dante, con musiche composte dal M° Giovanni SantiniDSCN8000 (2)Giovanni Santini

Lugano_ Nei giorni 1 e 2 ottobre u.s. a Lugano, nel nuovissimo teatro “LAC” (Lugano Arte e Cultura) è andata in scena la commedia musicale «Teen Dante», le cui musiche sono state interamente composte dal versiliese Giovanni Santini. Lo spettacolo, appositamente già registrato per la Televisione della Svizzera italiana (secondo canale), andrà in onda il 27 dicembre prossimo venturo. In precedenza, per conto della Radio della Svizzera italiana, il compositore Giovanni Santini aveva realizzato le musiche per lo spettacolo «All’Angelo Blu», andato in onda nell’aprile del 2013 ed interamente visibile al link:

https://www.youtube.com/watch?v=dsVj64xbjGg

«Teen Dante»: Lo spettacolo

«Teen Dante – Farei parlando innamorar la gente» è la grande storia d’amore del giovane poeta: il sommo Alighieri è invitato a scendere dal piedistallo per planare sulla scena nel ruolo di un ragazzo geniale alle prese con i tipici problemi dei suoi 18 anni. I protagonisti, proiettati in una dimensione scenica astratta e di sogno, faranno volare la storia al di là del tempo. Un lungo lavoro di ricerca, studio e audizioni ha permesso di dare vita ad un cast di 14 giovani attori affiancati da Claudio Moneta nel ruolo di Brunetto Latini. L’esecuzione delle musiche dal vivo è affidata ad una orchestra di 11 giovani diplomati o studenti master al Conservatorio di Lugano. La colonna musicale dello spettacolo, di cui è autore Giovanni Santini, accompagna il racconto spaziando dal pop al rock, al jazz, a musiche per quartetto classico, pur conservando nell’insieme una forte coerenza stilistica. In particolare si distingue un “ambiente” rock nelle canzoni che riprendono integralmente i sonetti di Dante e degli stilnovisti. Il musical «Teen Dante – Farei parlando innamorar la gente» strappa Alighieri al mito per restituirlo alla vita, alla sua vita di adolescente che nel 2015 compie 750 anni.

«Teen Dante»: La trama in sintesi

Il diciottenne Dante è visto, o immaginato, come un giovane forte ma instabile, deciso ma confuso, timido ma arrogante, la cui unica ricchezza è un immenso talento. Sa di meritare il successo e vuole ottenerlo, senza piegarsi a compromessi. Il suo primo e più importante obiettivo è di raggiungere la stessa fama di Guido Cavalcanti, la “grande Star” dell’epoca, le cui canzoni si cantano ovunque a Firenze. Come fare? Riceve appoggio e suggerimenti da Brunetto Latini che, in questa rilettura, incarna una sorta di talent scout. Dei molti consigli ricevuti da Brunetto, Dante segue quello di innamorarsi, e prontamente si innamora di Beatrice. Un amore impossibile? Forse, però funziona! Dante innamorato scrive il sonetto che conquisterà Guido.

Vedremo il giovane Alighieri districarsi tra il grande amore per Beatrice, la passione dei sensi per Gaia, la minaccia delle nozze con Gemma Donati.

Lo vedremo subire le lamentele della sorella Tonia e l’indifferenza della piazza che ignora i suoi versi. Non mancherà il momento della fuga da Firenze dove il poeta tornerà, invocato in sogno da Beatrice, scoprendo finalmente di avere raggiunto il successo.

Altre informazioni sul musical ed i suoi attori si trovano sul sito:

http://www.rsi.ch/rete-due/speciali/TEEN-DANTE—Farei-parlando-innamorar-la-gente-5351080.html

Curriculum di Giovanni Santini

Giovanni Santini si è diplomato nel 2011 in composizione con il massimo dei voti presso il conservatorio «Giacomo Puccini» di La Spezia. Ha conseguito il MA in Composition presso il Conservatorio della Svizzera Italiana con il massimo dei voti e la lode. Frequenta lo SP Master in Composition presso la “Hochschule für Musik” di Basilea. È stato selezionato per il Summer Composition Institute 2014 dell’Università di Harvard. Ha frequentato i corsi di musica elettronica presso la Scuola Civica di Milano. La sua mini-opera «Senza Titoli» è stata rappresentata al Teatro dei Rozzi di Siena e ripresa e trasmessa da Sky Classica Italia in una breve monografia. Per la Radio Svizzera Italiana ha scritto le musiche de «All’Angelo Blu», su testo di M. Zanetti. Il lavoro è stato trasmesso per radio e in streaming internet ed è stato finalista per il Prix Europa come Best European Radio Music Programme 2013. Con rinnovata commissione della Radio Svizzera Italiana, sta scrivendo un lavoro sul giovane Dante Alighieri, che verrà rappresentato nell’estate 2015 e trasmesso per radio e televisione. Il suo brano «Eltit» per pianoforte, marimba, violino e sax baritono è stato inciso per la casa discografica Sheva. Ha ricevuto menzioni speciali al IV Concorso Europeo di Composizione “GAM di Milano” e nella XV edizione del Torneo Internazionale della Musica per i brani «Combat de Centaures» e «Tèma d’una mèta». Sue composizioni sono pubblicate da “Ars Publica”. All’attività compositiva affianca quella esecutiva. Si è diplomato in pianoforte sia in primo che in secondo livello con il massimo dei voti e la lode. Ha tenuto numerosi concerti in Italia e all’Estero, sia come solista che in formazioni cameristiche e con orchestra. Si è affermato in numerosi concorsi nazionali e internazionali. Ha effettuato diverse incisioni discografiche.

^^^^^^^^^^^^^^^

Pietro Marchi, primo sindaco socialista di Seravezza

Il seravezzino Pietro Marchi (1877-1960), è stato uno dei principali protagonisti della vita politica, amministrativa e sindacale della Versilia nella prima metà del Novecento.

Querceta di Seravezza_ Sabato 7 Novembre 2015 – Ore 16,30, presso la Sala Cope del Centro Civico di Querceta il prof Giovanni Cipollini sarà relatore della 2ª conferenza del XXXII Ciclo di conferenze promosso dall’Istituto Storico Lucchese,sez. Versilia Storica.

Dal pieghevole XXXII Ciclo di conferenze ISL Versilia Storica

Pietro Marchi fu dirigente del movimento operaio, esponente di rilievo del PSI. Nel 1911 divenne il primo sindaco socialista di Seravezza, adoperandosi concretamente per migliorare le condizioni sociali ed economiche dei lavoratori. Con l’avvento del Fascismo subì continue persecuzioni e la condanna al confino.Prese parte alla resistenza come membro dell’organizzazione clandestina e fu nominato sindaco di Seravezza dal CLN, subito dopo la Liberazione, reggendo le sorti del Comune dal 22 settembre 1944 al 12 aprile 1946, avviando il lungo e difficile processo di ricostruzione dalle rovine della guerra. Un personaggio importante della storia versiliese, ma, come tanti, non adeguatamente conosciuto e valorizzato.

^^^^^^^^^^^^^^^^^

In bici nell’autunno della montagna seravezzinaDSCN2886DSCN2885DSCN2881

Mulina, Ruosina, Basati, Minazzana, Azzano fino alla discesa verso la Desiata, di nuovo Azzano, Seravezza, MulinaDSCN2890

Stamani la pedalata ci ha portati nel profondo autunno della montagna seravezzina, caratterizzato dai mutevoli colori e dalle coltivazioni invernali. Abbiamo incontrato nei pressi della scuola di Basati l’amico Alberto Bitossi impegnato in un allenamento per la prossima gara di “ Fit-Walking” che disputerà tra due domeniche a Lucca.DSCN2884

Da rilevare che l’eternit abbandonato presso un cassonetto lungo la strada per Basati non è stato ancora rimosso nonostante che un cittadino abbia fatto presente di provvedere al vicesindaco di Seravezza Bacci l’8 agosto scorso, in occasione dell’inaugurazione a Pontestazzemese della mostra I colori della Pace. A tal riguardo varie sono state le segnalazioni riportate da Libera Cronaca.

Per il resto la pedalata è stata proficua. In questo periodo e nei prossimi mesi invernali è meglio salire in bici da Ruosina e scendere a Seravezza poiché la discesa su Ruosina è più rischiosa a causa della maggiore umidità e delle foglie sulla sede stradale.

Tuttavia per i tratti di asfalto sconnesso bisogna fare attenzione anche scendendo a Seravezza.DSCN2892

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...