Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi 1656 del 13 e 14 ottobre 2015

Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi 1656 del 13 e 14 ottobre 2015

Je suis Charlie

# No al facismo”

# Se togliendo i diritti agli operai si incentiva l’Occupazione, perché non togliere i diritti -privilegi ai politici italiani per incentivare la Democrazia?

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronacachenonce sarà anticipata da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE: il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni. Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole. E’ assicurato il diritto di replicare. Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc.. Precisato ciò, il blog liberacroanacachenonce non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

Roma e Milano…

l’onestà è maramao,

nonostante l’abbondare del pane e del vino.

Sui tetti il solito dèjà vu dei maramaldi,

veri signori del paese

che siamo diventati

^^^

Il Monito Socio-Umanitario di Papa Bergoglio

di Oriente Angeli

Inviato l’11.10.2015

Ogni volta che una autorità politica , religiosa o di alto profilo intellettuale esprime concetti incidenti il tessuto socio-politico, subito si cerca di imprigionarla nelle gramaglie di una ideologia.

Non mancano, ad esempio, quanti, a fronte dell’accorato appello del Papa in favore degli ultimi, si affrettano ad etichettarlo in odore di comunismo.

Ciò accade perché la volatilità dell’idea nella sua purezza sorgiva è scarsamente recepita dalla intelligenza delle masse e non applicabile dai governi nella sua sostanza etica inclini ad interpretare la politica come compromesso di contro, appunto, all’etica politica. Ecco allora che l’idea socio-politica necessita di essere, per così dire, materializzata nell’apparato della ideologia e addomesticata ad usum delphini.

In tal modo l’idea subisce trasformazioni utilitaristiche che trovano il loro sfocio nella ideologia. Ma il pensiero, e quindi l’idea, non necessita di scale per salire sull’albero: l’ideologia sì.

Un po’ come il rapporto tra scienza e tecnologia.

Tanto sbagliano coloro che etichettano il Papa con l’appellativo di comunista quanto coloro che a quel pensiero si stracciano le vesti.

Infatti, l’idea marxista nella sua genuinità non ha forse delle affinità umanitarie col Vangelo?

Quando il Papa diffonde il suo messaggio di solidarietà in favore degli ultimi e incoraggia i giovani ad impegnarsi in una pacifica rivolta e pone al centro il valore del lavoro rispetto al capitale, non afferma forse qualcosa che ha a che vedere col Vangelo ma anche con l’idea marxista?

Altra cosa è l’ideologia comunista di tipo sovietico come altra cosa è la buona novella evangelica rispetto allo stridore burocratico della Chiesa che Bergoglio tenta di scardinare.

La storia del pensiero mostra quasi sempre implicazioni riferite alla politica a partire dalla filosofia greca e via via passando per le teocrazie medievali per non parlare dell’illuminismo, positivismo, idealismo e naturalmente dell’opera di Marx ed Engels.

Ma chi ha applicato le idee politiche ai propri sistemi di governo scegliendo i corollari di comodo, questi sono i trasformatori dell’idea in ideologia.

L’ideologie, si sa, hanno prodotto immani disastri: si pensi al comunismo sovietico, ma anche ai sistemi capitalistici e ai fondamentalismi religiosi.

Né il Corano né il Vangelo sono ideologie eppure da quelle fonti di alta spiritualità a causa della insensatezza umana, sono sgorgati i rivoli venefici delle crociate, degli scismi, delle guerre di religione.

Sono del parere che la fitta pletora di teologi, biblisti, coltissimi accademici pontifici la cui dotta esegesi complica spesso la semplicità delle Scritture, non hanno ottenuto con la loro sapienza nulla di paragonabile di quanto sta ottenendo la semplicità o, se vogliamo la dotta ignoranza o forse la santità di Papa Bergoglio

Lasciamolo dunque lavorare e, come egli chiede con implorata insistenza, magari preghiamo per lui.

^^^^

Nei primi 8 mesi 90.000 contratti a tempo indeterminato in più rispetto alle cessazioni

Da gennaio ad agosto 2015 i contratti a tempo indeterminato sono stati 1.164.866, circa 90mila più delle cessazioni (cresciute di 46.537) e 319.102 in più (il 34,6%) rispetto a quelli siglati nello stesso periodo del 2014. Per il presidente Renzi sono gli effetti del Jobs Act, ma gli incentivi per le imprese che assumono e il poter licenziare senza giusta causa crediamo che abbiano una loro incidenza, e non tanto marginale.

^^^

Poverta’, SEL toscana in piazza con Libera il 17 ottobre per il reddito di dignita’

L’adesione del coordinamento regionale toscano

Da Ufficio stampa Sel Toscana,addì 13.10.2015

Toscana_ 4,5 milioni di persone in povertà assoluta, oltre 3 milioni di disoccupati, più del 40% di disoccupazione tra i giovani con punte ben oltre il 60% al sud, 4 milioni di precari: in Italia a queste cifre corrispondono storie di uomini e donne, a queste cifre non ci arrendiamo. La povertà distrugge diritti e dignità delle persone, ruba libertà e futuro, per questo va combattuta con il massimo delle forze, creando lavoro, assicurando un reddito di dignità, sostenendo lo stato sociale, promuovendo solidarietà concreta e non guerre tra poveri, combattendo evasione fiscale e mafie.
Per questo SEL Toscana aderisce e parteciperà alle iniziative promosse da Libera ed altre organizzazioni sabato 17 ottobre, Giornata mondiale contro la povertà.
Saremo con tanti altri alle iniziative nei luoghi del bisogno e della solidarietà per gridare: Stop povertà!

^^^

Convegno Contributo e stato dell’arte dell’ingegneria naturalistica nella stabilità dei versanti collinari e montani della Toscana, l’esperienza della Versilia

Seravezza_ Venerdì 16 ottobre 2015, dalle ore 8.30 alle ore 17.30, presso Ex Scuderie Medicee, Seravezza, Lucca. Nel pomeriggio è prevista una visita guidata alle opere di I.N. in Alta Versilia. Moderatore: Dott.ssa Mazzoni G., socio esperto – AIPIN

Programma:

Ore 8,30 Registrazione dei partecipanti.

Ore 9,15 Inizio dei lavori – Saluti delle autorità. Dott. Del Dotto A. Presidente dell’Unione di Comuni della Versilia.

Ore 9,30 “Manutenzione del territorio rurale mediante interventi di tecniche di ingegneria naturalistica svolti nel territorio dell’Alta Versilia nell’ambito del PSR Toscana” Dott. For Di Nardo D., Responsabile Agricoltura e forestazione dell’Unione di Comuni della Versilia.

Ore 10,00 “Opere idrauliche a basso impatto ambientale per la sistemazione dei corsi d’acqua in Versilia” Prof. Ing. Pagliara S., DESTeC Ingegneria – Università di Pisa

Ore 10,40Evoluzione degli interventi di ingegneria naturalistica dall’alluvione del 19 Giugno 1996 ad oggi.” Dott. For. Guazzini E. assegnista di ricerca, e Prof. Ing. Preti F., GESAAF – Università degli Studi di Firenze

Ore 11,20 “Monitoraggio e prove in vivaio sulle specie vegetali arboree rinvenute in opere di ingegneria naturalistica in alta Versilia” Dott. Bazzichi N. Ph. D. e Agronomo professionista, e Dott. Agr. Cinelli F., DESTeC Ingegneria – Università di Pisa

Ore 12,00 “Opere di ingegneria naturalistica per il consolidamento di versanti franosi e torrenti nell’ambito montano” Prof. Florineth F., Department of of Structural Engineering and Natural Hazards – Institute of Water and Soil Bioengineering and Landscape Construction (IBLB) – BOKU Università di Vienna.

Ore 12,40 Discussione e conclusioni

Ore 13,30 Pranzo

Ore 14,30 Visita guidata ad opere di ingegneria naturalistica in Alta Versilia

Ore 17,30 Fine dei lavori

Contributo convegno: € 5 , da versare la mattina stessa.

Contributo pranzo: € 10, da versare la mattina stessa.

Massimo 100 partecipanti.

Per iscrizioni inviare via e-mail l’apposita scheda allegata all’indirizzo francesca.panelli@tiscali.it, entro mercoledì 14 ottobre 2015.

Per ulteriori informazioni chiamare Dott. Francesca Panelli 340-4846449.
Seravezza, 16 ottobre 2015 Ex Scuderie Medicee

^^^

Il metato di Volegno quest’anno sara’ riacceso…Macinatura 2005 dal metato alla farina 017

Cari amici, in allegato il comunicato finale della riunione dei ” coglitori” mi auguro che tutti colgano lo spirito di questa iniziativa e che si collabori con passione alla buona riuscita. resto a disposizione per ulteriori informazioni.Cordiali saluti Roberto.

Da Roberto Natalini,addì 13.10.2015

Stazzema_ Ieri sera un bel gruppo di persone interessate e motivate si sono ritrovate presso il C.R.O’ di Volegno ed ha deciso dopo attenta e approfondita discussione che era possibile andare avanti. Come gli anni passati nello spirito di una consolidata tradizione verranno accettate e gestite le castagne raccolte scuole di Stazzema e del Frasso di Seravezza. Si e’ convenuto di provvedere in questa settimana a ridurre la superfice dei “graticci” con un tramezzo, la sistemazione degli stessi e tutte quelle operazioni necessarie per l’avvio.

Dal venti di ottobre cominceremo a caricare le castagne e appena raggiunta la quantita’ minima necessaria accenderemo…successivamente caricheremo i nuovi apporti di castagne almeno fino ai primi giorni di novembre…molto dipendera’ dalle quantita raccolte. Per garantire una buona qualita’ della farina raccomandiamo ,intanto, ai raccoglitori di scegliere accuratamente i frutti nelle selve e successivamente di conservare il raccolto in ambiente fresco e ventilato evitando,inoltre e sopratutto, di chiuderelo in sacchetti di plastica .

Chi conferira’ le castagne dovra’ portare un congruo e proporzionato quantitativo di legna, sia castagne che “ciocchi” dovranno essere consegnati nella piazza del metato peraltro facilmente raggiungibile con un mezzo di trasporto, naturalmente sara’ gradita la collaborazione dei genitori degli alunni delle scuole. Soprattutto va sottolineato lo spirito di fattiva e amichevole partecipazione che ci auguriamo sia una costante di questa iniziativa!!!

per info: tel. roberto 3382465390, e –mail roberto- natalini@alice.it

^^^^

Alla Casa dei Giovani di Querceta la presentazione del libro Quello che non ho mai detto. Io, il mio autismo e ciò in cui credo130

Querceta di Seravezza_ Sabato 17 ottobre, alle ore 16,30 presso la Casa dei Giovani a Querceta di Seravezza, su iniziativa dell’associazione Semplice…mente genitori onlus sarà presentato Quello che non ho mai detto. Io, il mio autismo e ciò in cui credo di Federico De Rosa.

^^^

Mostra Arte & Motori, Ercole Mellone da domenica 18 espone ad AullaA.G.Mellone-Cavaliere della pace

Aulla_ Domenica, la mostra di Mellone ad Aulla rimarrà aperta fino a sera, ma il giorno dopo, lunedì 19 ottobre, cambierà sede, trasferendosi di fronte, presso il Salone Beghini, in via Nazionale 186, dove rimarrà a disposizione del pubblico per un mese, con orario di apertura dei negozi. Per maggior conoscenza dell’opera dell’autore, ecco la critica sulla sua pittura di Serafina Martina Bizzarri, storica dell’arte, dal titolo “Antonio Giovanni Mellone, il cavaliere contemporaneo”:

«Rigorosa geometricità e abbaglianti colori ammaliano il riguardante delle opere di Antonio Giovanni Mellone che, osservandole con acuto sentire, ne scorge gli appunti del grande viaggio tra le viscere dei colti ideali dell’Artista.

Nei suoi quadri, realizzati con tecniche pittoriche miste, ritroviamo le forme geometriche e primigenie di Picasso assieme ai potenti legàmi coloristici degli espressionisti mentre dal tutto emergono tematiche mitologiche, letterarie e di epica cavalleresca.

Ieratici cavalieri e combattive signore d’altri tempi prendono così vita tra i decisi segni di Antonio Giovanni Mellone che rappresenta regolarmente il chiaro sogno di ciò che vorrebbe realizzato tra le accese cromìe della tragica quotidianità, priva di umano sentire e di generosa disposizione d’animo nei confronti della vita.

L’Artista, grazie alla sua contemporanea tecnica pittorica sintesi di raffinati richiami a cubismo, primitivismo ed espressionismo, crea una pittura forte e accesa come la sicurezza dei suoi nobili ideali e trasmette a noi il fascino e la bontà di sentimenti puri e raziocinanti.

Definisco Antonio Giovanni Mellone come un ”cavaliere contemporaneo” che sognante esprime con pertinente linguaggio odierno alte tematiche e sani valori troppo spesso attribuiti ad un irrecuperabile passato che profuma di cripte sepolcrali».

^^^

“Fanano nella Seconda Guerra Mondiale: i luoghi”.

Fanano_Domenica 18 ottobre, a Fanano (Modena) si svolgerà l’attività di orienteering “Fanano nella Seconda Guerra Mondiale: i luoghi”. Manifestazione non competitiva a squadre. La partecipazione è gratuita.

Evento finale del corso: “Fanano 1944-45. Camminando attraverso i luoghi della seconda guerra mondiale”, parte del progetto europeo .Kc-Mem “Key Competences and Historical Memories” Organizzatori della manifestazione storico-sportiva sono l’Associazione Linea Gotica – Officina della Memoria, il Comune di Fanano, in collaborazione col Centro di Formazione Futura S.p.a. e la società sportiva Orienteering Club Appennino.

L’iniziative entra nelle proposte didattiche dell’Ass. Linea Gotica – Officina della Memoria ed è rivolta a scuole e a gruppi organizzati con l’intento di far scoprire, in un modo nuovo e stimolante, la storia e le storie dei luoghi della memoria del paese. I partecipanti dovranno individuare i luoghi e rispondere alle domande dopo aver risolto cruciverba, anagrammi, decriptato messaggi e non solo…

L’Iniziativa è collegata alla festa fananese dedicata alla castagna “Ste Sroden”.

Il progetto europeo Kc- Mem mira a far sì che gli adulti partecipino attivamente al processo di recupero della memoria, acquisendo allo stesso tempo capacità e competenze, mira inoltre a esplorare l’uso della memoria storica a fini didattici, collegandola all’identità locale e al coinvolgimento della comunità.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...