Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi 1641 del 22 e 23 settembre 2015

Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi 1641 del 22 e 23 settembre 2015

# Je suis Charlie

# No al facismo”

# Se togliendo i diritti agli operai si incentiva l’Occupazione, perché non togliere i diritti -privilegi ai politici italiani per incentivare la Democrazia?

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronacachenonce sarà anticipata da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE: il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni. Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole. E’ assicurato il diritto di replicare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

Alfredo Lazzeri non è più con noi.lazzeri

Da Antonio Bartelletti, Direttore del Parco delle Alpi Apuane,addì 22.9.2015

Alpi Apuane_ Non ci lascia soltanto un collega con tanti anni di lavoro gomito a gomito. Ci lascia una persona capace ed intelligente, attenta e scrupolosa, oltre che un amico di lungo corso.

La malattia lo ha minato nel fisico e l’ha strappato ai molti che gli volevano bene. Gli ultimi suoi sette mesi sono stati un vero calvario, che ha sempre affrontato con uno spirito incredibile e con la voglia di ritornare quanto prima dietro la propria scrivania.

Non ce l’ha fatta perché la violenza del male è talvolta superiore a qualsiasi volontà umana di contrastarlo.

Alfredo è stato tra i primi dipendenti del Parco Regionale delle Alpi Apuane, quando finalmente si è pensato ad aprire sedi ed uffici, in quei formidabili primi anni Novanta. Dipendente regionale dal 1973, era allora in servizio alla Comunità Montana “Alta Versilia”. Proprio lì, in via Delâtre a Seravezza, l’avevo conosciuto ed apprezzato. Così, sicuro dei suoi mezzi, gli chiesi di passare al Consorzio che allora gestiva l’area protetta. Accettò subito con entusiasmo, perché ogni sfida lo appassionava e gli apriva la possibilità unica di imparare cose nuove e di mettersi in gioco. Il primo impegno fu a Carrara e poi a Massa e da ultimo a Seravezza. Eclettico come pochi, ha svolto diversi ruoli presso l’Ente, sia amministrativi che tecnici. Da diversi anni si era specializzato nella promozione turistica e nell’educazione ambientale, dimostrando doti non comuni nel dare corpo a nuove iniziative e come laborioso programmatore di mille e più attività. Molti dei principali progetti del Parco lo hanno visto all’opera in ruoli istruttori di primo piano. Mi viene in mente soprattutto la realizzazione del percorso turistico dell’Antro del Corchia, il rifugio alpino ad Orto di Donna, il primo restauro della via Vandelli e non solo, senza dimenticare il ventennale e certosino lavoro intorno al Piano per il Parco. Dopo l’alluvione del 1996, fu prestato di nuovo alla Comunità Montana, dove è stato risolutivo nel gestire i numerosi appalti della ricostruzione in Alta Versilia. Alla valorizzazione ambientale, Alfredo ha poi regalato molte delle proprie risorse creative: le “strutture certificate” e il “menù a km zero” – tanto per citare alcune felici iniziative – nascono dalla sua fertile inventiva.

La malattia si è disvelata in lui lo scorso mese di febbraio. Alcuni giorni prima mi aveva detto di non sentirsi bene e di aver bisogno di qualche giorno di ferie. Non è più rientrato al lavoro e così non ha fatto in tempo a concludere il progetto che più gli stava a cuore: l’adesione alla Carta Europea del Turismo Sostenibile. Un’impresa difficile e un percorso pieno di ostacoli, per portare finalmente a sistema quelle tante iniziative che, da molti anni, il Parco dissemina per le Alpi Apuane.

Credo che il modo migliore per ricordarlo sia proprio concludere questa sua ultima ed incompiuta fatica, quasi fosse un tributo al suo duraturo ricordo.

Ai colleghi chiedo soltanto di raccogliere il testimone là dove Alfredo non lo avrebbe mai voluto lasciare…

RE: Anche Libera Cronaca esprime profondo dolore per la morte dell’uomo e del tecnico è stato Alfredo Lazzeri. Molte volte ci ha onorato dei suoi competenti interventi,come sugli Usi Civici. Ai famigliari e ai colleghi dell’ente Parco e della Comunità Montana,dove ha prestato la sua professionalità, vogliamo esprimere partecipata vicinanza e la consapevolezza che il territorio delle Alpi Apuane è stato privato di un tecnico che alla competenza del suo settore sommava il grande amore per la montagna e si batteva e operava per la tutela e la valorizzazione.(Giuseppe Vezzoni,addì 22.9.2015)

La Giunta approva il progetto definitivo esecutivo per la messa in sicurezza della strada Stazzema – Gallicano

Da Ufficio Urp del Comune di Stazzema,addì 22.9.2015

Stazzema_ La Giunta Comunale ha approvato il progetto definitivo esecutivo per la messa in sicurezza del tratto di strada denominato Stazzema – Gallicano. Un intervento che si è reso necessario ed urgente a seguito degli ultimi eventi atmosferici che avevano compromesso la sede stradale: il progetto che partirà a breve, prevede la pulizia dei versanti dalle piante sovrastanti la strada con un’opera di disgaggio del materiale detritico in parete e la rimozione dello stesso dalla sede stradale. Per garantire la sicurezza in futuro dei cittadini sarà istallata una parete para schegge dopo di che si provvederà alla realizzazione di una nuova pavimentazione stradale. Si tratta di un percorso particolarmente trafficato non solo per la presenza di alcune attività commerciali come la Casa Giorgini, ma anche perché è meta di tanti appassionati della montagna che al termine della strada trovano l’attacco per alcuni sentieri montani tra cui quello che conduce al Rifugio Cai Forte dei Marmi.

La sicurezza dei cittadini è sempre al primo posto del nostro programma”, commentano il Sindaco di Stazzema Maurizio Verona ed il ViceSindaco e assessore ai LL PP, Egidio Pelagatti, “e nei prossimi giorni sapremo l’esito di alcuni bandi di programmazione comunitaria a cui abbiamo partecipato per il consolidamento dei versanti in località Serra d’Oro e La Pollaccia, ma anche con altri progetti di messa in sicurezza idraulica per i canali di Pomezzana, Farnocchia e Cardoso. I progetti comunitari che complessivamente ammontano a diversi milioni di euro, prevedono oltre al ripristino dei versanti anche interventi sulla sentieristica danneggiata dagli eventi del 5 marzo scorso e non ancora ripristinata nella sua completezza”.

Referendum sulla Sanità Toscanareferendum articolo

Stazzema- E’ in corso una raccolta di firme per chiedere un referendum abrogativo della Legge 28 sulla riorganizzazione della sanità toscana. La riforma prevede anche l’accorpamento delle attuali 12 Asl in 3 Aziende sanitarie Si può firmare nei municipi di appartenenza. A Stazzema presso l’Ufficio Anagrafe, dal lunedì al venerdì

Prosegue sino a domenica 27 settembre mostra sulla Linea Gotica a Cardoso

Da Michele Morabito. Responsabile Area della Cultura e della Pace. Parco Nazionale della Pace di Sant’Anna di Stazzema,addì 22.9.2015

Stazzema_Prosegue sino al 27 settembre con apertura dalle ore 17 alle ore 19 presso il Palazzo della Cultura in Cardoso la mostra “Dolore e Libertà – Fotografie della Linea Gotica” patrocinata dal Comune di Stazzema, Parco Nazionale della Pace, Istituto Storico della Resistenza di Lucca e ANPI Provinciale di Lucca.

Il progetto a cura della Associazione Gruppo di Studio Gente di Gaggio propone 72 fotografie di Aniceto Antilopi realizzate in occasione del 70° anniversario della lotta di Liberazione e della conclusione del secondo conflitto mondiale: si tratta di una ricerca fotografica relativa alla “Linea Gotica”, cioè la porzione di territorio italiano che nei mesi successivi all’armistizio (8/9/1943) fu scelta dall’esercito tedesco per tentare di arrestare l’avanzata delle truppe alleate. L’intento è quello di raccontare per immagini ciò che la Linea Gotica rappresentò in termini di sacrifici, sofferenze e perdite di vite umane finalizzate alla riconquista della libertà. Solo in Toscana vi sono foto da Abetone, Barga, Borgo a Mozzano, Cantagallo, Carrara, Castelnuovo Garfagnana, Cutigliano, Firenze, Firenzuola, Fosdinovo, Impruneta, Lucca, Marliana, Marradi, Massa, Massarosa, Montemurlo, Montignoso, Palazzuolo sul Senio, Pietrasanta, Pieve Santo Stefano, Pistoia, Piteglio, Poppi, San Marcello Pistoiese, Scarperia, Seravezza, Stazzema, StiaVaiano, Vernio, oltre ovviamente Stazzema e Sant’Anna di Stazzema. Altre foto riguardano l’Emilia Romagna, la Liguria, la Repubblica di San Marino e le Marche.

Sulla chiesa di Mulina approvazione e appoggio, ma le risposte spettano ad altri

Dal consigliere Baldino Stagi, addì 21.9.2015

Stazzema_ Leggo sulla Libera Cronaca la richiesta del riconoscimento alla chiesa di S. Rocco e lamenti il fatto che nessun consigliere ha risposto. Non intendo assolutamente inoltrarmi in polemiche sull’argomento, faccio solo presente che a me è stata consegnata una lettera protocollata al n. 6731 il giorno 26 agosto, della lettera che tu menzioni (prot. 1625) non ho notizia alcuna. I consiglieri dell’opposizione possono anche porre molta attenzione al caso ma dare riposte credo spetti a qualcun altro, magari a coloro che hanno preso impegni pubblicamente il giorno 11 agosto scorso. Posso ed intendo invece farti i complimenti per la tenace determinazione con cui porti avanti queste sacrosante battaglie confermandoti la mia approvazione e, nel limite (molto marcato) delle mie possibilità, il mio appoggio.

RE: La lettera è quella che citi. Abbiamo sbagliato a mettere i due riferimenti, inserendo il numero e la data di pubblicazione su Libera Cronaca al posto della data e del numero progressivo del protocollo del Comune di Stazzema.

Giovedì Consiglio Direttivo dell’Istituto Storico Lucchese-sez. Versilia Storica

Consiglio Direttivo

Passeggiata culturale per conoscere i paesi della montagna seravezzina. Domenica 27 settembre

locandina_passeggiata_2015-AGG (4) (1)

Le mani alla nuca

32616

Castello Tesino_ Sabato 3 ottobre non prendete impegni…………VI Aspetto a Castello Tesino alle ore 2.30 per la rappresentazione teatrale “le mani alla nuca”. Vi aspetto !!!!!!! Graziella,22.9.2015

Re: Graziella, il 4 ottobre abbiamo l’evento Memoria. Non possiamo venire. Ormai è tutto organizzato. Ma non potevi farmelo sapere prima? Scrivo da diversi giorni di questo evento. Una settimana fa potevo ancora spostarlo o anticiparlo. Adesso è impossibile. Mi dispiace tantissimo,saremmo venuti.

Giuseppe, 22.9.2015

Pedalata odierna: Mulina, Marzocchino, Via Fonda, Fontana del Diamante, Montiscendi, Strettoia, Castello Aghinolfi, Montignoso, Poveromo, Cinquale, Forte dei Marmi, Querceta, Pietrasanta , Mulina .DSCN2412DSCN2409

Vezzoni Giuseppe,addì 22.9.2015

La pedalata di oggi è stata di 50 km, con l’asperità della Fortezza (Castello Aghinolfi) affrontata dal versante di Strettoia. Ormai questa salita non ci crea nessuna difficoltà. L’allenamento quotidiano rende queste brevi salite, anche se toccano tratti del 10% di pendenza, molto pedalabili, tanto che il sudore tarda a comparire. Ovviamente percorse alla velocità di circa 10/11 km l’ora. Se si aumenta il ritmo, allora si fanno sentire. Stamani, rientrando a Mulina, abbiamo coperto gli ultimi 13 km a un buon ritmo, con punte che hanno raggiunto anche i 30 km orari. Per due terzi la salita del Gatto, un’ascesa di 500 metri di lunghezza che si incontra dopo il paese di Ruosina, l’abbiamo percorsa a 20 km orari per poi giungere in cima, al bivio di Iacco, alla velocità di 16 km. DSCN2415DSCN2416

Sulla terrazza naturale della Fortezza stamani c’era ancora uno scampolo d’estate, così come lungo litorale. Ma da domani l’autunno porterà via il residuo d’estate che ancora era rimasto in alcuni luoghi ameni della Versilia. Stamani niente pensieri melanconici. L’orizzonte del mare davanti a noi li ha messi al bando. Una contenuta euforia ci è stata accanto per tutti i 50 km, tanto che una pedalata così soddisfacente, sia per il fisico che per la mente, era da un bel po’ che non riuscivamo a compierla.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...