Libera Cronaca da Lauterbourg 1603 del 27 e 28 luglio 2015

Libera Cronaca da  Lauterbourg 1603 del  27 e 28   luglio 2015

 

# Je suis Charlie

 

# No al facismo”

 

# Se togliendo i diritti agli operai si incentiva l’Occupazione, perché non togliere i diritti -privilegi ai politici italiani per incentivare la Democrazia?

 

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronacachenonce sarà anticipata da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE: il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni. Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole. E’ assicurato il diritto di replicare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

 

“Il pasciuto non può credere all’affamato!”.

Il Sole 24 Ore – ‎giovedì‎ ‎9‎ ‎luglio‎ ‎2015

Da Gabriele Olobardi, addì 26.7.2015

Ti allego un articolo SPERANDO che tu possa pubblicarlo interamente. Mi è molto dispiaciuto il  TAGLIO che hai effettuato per la serata musicale di sabato 25 Luglio. A presto.  Gabriele Olobardi

RE:Guarda che non abbiamo tagliato un bel niente; peraltro il formato  della locandina che ci hai mandato non la potevamo postare come immagine ed abbiamo dovuto scrivere della serata. Non tagliamo niente,neanche quando siamo via e non possiamo lavorare il blog come quando siamo a casa. Abbiamo  controllato l’invio: ci hai trasmesso solo la locandina e non lo scritto. Giuseppe Vezzoni

Comunque sia, vada cosi. Non sono un tipo da polemica, ma il formato era scritto in word e la breve didascalia .doc. Ti chiedo cortesemente, per la prossima volta, di riportare anche lo spirito con cui scrivo le cose. ( in questo caso lo spirito di unione della comunità, che nel mio paese si è rotto da troppo tempo e che non mi stancherò mai di ricercare).Non sapevo dei tuoi problemi col blog durante i tuoi impegni extra-italia.Mi dispiace. La prossima volta aspetto che ritorni per postare dei miei articoli. Stammi bene e fai un caloroso saluto a Barbara! Non dimenticare nemmeno Rossella. A presto Gabriele Olobardi

RE:Guarda che in quel formato che ci hai inviato, la locandina, non potevamo inserire la medesima come  foto di corredo . Mi devi mandare il testo mentre la locandina in formato foto e non in Word. Giuseppe

“…Il vitalizio viene attualmente percepito da 1.548 deputati, dei quali 346 hanno più di 80 anni, età al compimento del quale viene eliminata l’iscrizione al casellario giudiziale. Su questi ultimi non è stato possibile un accertamento, che ha quindi riguardato solo 1.202 ex deputati…”

Ho la nausea leggendo queste informazioni. Nausea, se penso a quanto “poco” hanno lavorato queste persone per percepire un vitalizio che arriva anche a 3.000 € mensili (e poi perché il vitalizio? Quando hai finito un lavoro/mandato, hai finito! Ti ho pagato, punto e basta!); nausea se penso che, nonostante tutto, loro non sono MAI responsabili di quello che fanno al NOSTRO paese per mezzo del NOSTRO mandato; nausea a pensare all’età pensionabile uguale per tutti (basterebbe portarli, per fare un semplicissimo esempio, su un tetto per cambiare 10 tegole in queste giornate per fargli capire la realtà!); nausea a pensare che loro (non presunti, ma corrotti) nonostante tutto vogliono continuare a rappresentarci!! E alle prossime elezioni? Si ripresentano, si ripresentano, si ripresentano…

In questi giorni, i “nostri delegati” (e definirli nostri è pura fantasia!) stanno valutando se dare il vitalizio a chi è condannato ed ha più di 80 anni!!! Ma un minimo di vergogna? Sapete almeno cosa è? Ma i sacrifici delle persone comuni, li conoscete? Li avete visti? Abitate su questa terra? No! Voi abitate in un mondo parallelo, dove le difficoltà che si presentano al popolo italiano voi non le immaginate nemmeno! Tutte le più grandi organizzazioni economiche europee stanno chiedendo RIFORME STRUTTURALI all’Italia. E voi cosa fate? Pur di mantenere il vostro grasso mondo parallelo, rispondete con i TAGLI. Tagli alla spesa pubblica, ai servizi ai cittadini, alla sanità, alla viabilità, alle pensioni, sui soldi faticosamente risparmiati; queste non sono riforme! Sono Tagli! E’ come dire che per dimagrire io ti taglio le gambe, ti taglio un braccio, ti cavo un occhio, mentre col braccio rimasto continui a darmi i “soldi/contributi” per garantirmi i miei “diritti acquisiti”! Scellerati! Se volete veramente dimagrire snellendo l’Italia dovete scegliere una dieta equilibrata!!! Dalla testa ai piedi!

Avete già uno stipendio molto ONOREVOLE e ben al di sopra della vita mondana durante il vostro/i mandati (sapete benissimo che alcuni deputati “abitano” in Parlamento). Oltre che al potere, oltre che ad innumerevoli vantaggi trasversali causati dal vostro incarico, oltre a frequentare persone di rilievo, oltre che la visibilità pubblica, oltre che molti soldi, ma cosa volete ancora? L’immortalità? L’invincibilità? (Bisognerà chiamare Superman per quella!).

Riflettete un attimo. Quanti, secondo voi, si mettono in politica (in Italia) per un miglioramento reale dei propri luoghi e delle persone che vi abitano? E sto parlando di tutto l’apparato politico, dal più piccolo comune al Presidente del consiglio ospite a Roma. Pochissimi purtroppo, ma, fortunatamente si stanno unendo con grinta e umiltà, e presto vedremo qualcosa di più sostanzioso. Ne sono convinto. I mezzi di informazione tecnologici, bene o male, stanno informando tutti. E, per chi vuole, possono far aprire gli occhi.

Perché non decidere di “ribellarsi” pacificamente a questo sistema ingiusto, immorale, disonesto, impari, distante, sproporzionato, corrotto? Le nostre scelte non violente fanno più paura di quelle violente!!! Pensate se tutta Italia domani decidesse, per protesta contro questo andazzo di andare a sedersi pacificamente tutti nelle strade romane…basterebbero 10.000.000 di persone sedute ovunque… Altro che armi!! Scusate lo sfogo.

Suggerimenti per contrastare il piralide del bosso

Dal Dott. Ph. D. Nicola Bazzichi Agronomo, Suddito dell’oligarchica Repubblica Italiana,addì 27.7.2015

Stazzema_ Ciao, Giuseppe, purtroppo ho letto con ritardo il problema della piralide del bosso a Stazzema, mi permetto di dare un piccolo suggerimento.

Premetto che sull’insetto hanno maggior effetto interventi primaverili, anche perchè i prodotti registrati (autorizzati) hanno un effetto larvicida e non sulle uova, quindi a primavera quando fuoriescono le prime larve che hanno superato l’inverno, i trattamenti sono maggiormente efficaci. Nel periodo estivo, poiché si accavallano fra loro le varie generazioni, il suo controllo risulta più difficile. Comunque tornando a metodi di lotta, si può intervenire con l’uso di un bio – insetticida utilizzato in agricoltura biologica, che dalla letteratura scientifica nella lotta contro la piralide del bosso, ha dato buoni risultati. Il prodotto è a base di Bacillus thuringensis var. Kurstaki, praticamente è un batterio che viene spruzzato sulle foglie, le larve nell’atto di nutrirsi lo ingurgitano e questo gli causa una setticemia interna con successiva morte delle larve nel giro di 5 – 7 giorni. E’ un prodotto innocuo per l’uomo, il trattamento va ripetuto 2 – 3 volte ad intervalli di 10 giorni circa. Se la situazione è grave ora si potrebbe agire anche con piretro per combattere gli adulti e poi fare gli interventi con il bacillus. Saluti

L’inutilità di pretendere le risposte e di ricorrere al Prefetto

Da Baldino Stagi,addì 27.7.2015

Qualcuno almeno ha notato il gran lavorio fatto da Lorenzoni e Stagi per denunciare le malefatte del Comune di Stazzema e che tutto questo non approda a niente. Su questo punto potremmo raccontarne di belle, episodi che la dicono lunga, anzi lunghissima, di come a Lucca vengano considerate le denunce, corredate da prove e documentazione, dei consiglieri di opposizione. Fatti di estrema gravità che se rapportati al territorio nazionale danno il senso netto di come ormai l’Italia sia irrimediabilmente nel baratro, proprio perché chi dovrebbe controllare non lo fa. Grazie Giuseppe Vezzoni.

Dal caldo intenso alla magliaDSCN1283DSCN1295

Lauterbourg– Nuova pioggia la notte scorsa ed ulteriore diminuzione della temperatura causata da un vento freddo. Oggi in casa è servita la maglia. Da venerdì notte la temperatura è scesa di almeno 16/17 gradi.DSCN1293

Nota BeneArchivio della Memoria 25 aprile 2003 Seravezza 001

Da Giuseppe Vezzoni,addì 27.7.2015unnamedunnamed (1)

Oggi abbiamo avuto dovuto interessarci di due questioni,di cui una la dobbiamo tenere riservata mentre l’altra la riveleremo domani per dare ad essa il giusto risalto. Quella riservata è consequenziale  al documento non rintracciabile Le memorie di Lorenzo Jacopi per il quale, ora più che mai, non ci stancheremo  di scrivere che il documento fa parte dell’Archivio della Memoria del Comune di Seravezza e che la possibilità di riportarlo fra le carte dell’archivio non è un’impresa proibitiva per  queste due semplici ragioni :

  1. La prima basta richiederlo al gruppo di lavoro che nel 2003 fu istituito per costituire l’Archivio della Memoria, nel quale ricordiamo i nomi del presidente dell’Anpi Gino Lombardi Costa Moreno, e il prof. Giovanni Cipollini
  2. La seconda possibilità per reintegrare l’Archivio della Memoria del documento mancante è che il comune di Seravezza richieda ufficialmente per iscritto il documento a Giuseppe Vezzoni il quale consegnerà immediatamente all’Ufficio del Protocollo del municipio di Seravezza copia conforme del documento su cui sono stampati i loghi del Comune di Seravezza e del Palazzo Mediceo.

Per questa operazione saremo da disposizione da martedì 4 agosto in maniera che la sera dell’8 agosto, vigilia del ciclo pellegrinaggio ai luoghi della memoria versiliesi, si possa anche annunciare che l’Archivio della Memoria del Comune di Seravezza è stato reintegrato delle memorie dell’agente seravezzino di Radio Croft, Lorenzo Jacopi, il marinaio radiotelegrafista  che collaborò con l’Intelligence Alleata.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...