Libera Cronaca da Italia bene comune 1587 del 3, 4 e 5 luglio 2015

Libera Cronaca da Italia bene comune 1587 del 3, 4 e 5 luglio 2015

# Je suis Charlie

# No al facismo”

# Se togliendo i diritti agli operai si incentiva l’Occupazione, perché non togliere i diritti -privilegi ai politici italiani per incentivare la Democrazia?

Dal numero 1536 qualunque e-mail che sarà pubblicata sul blog liberacronacachenonce sarà anticipata da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE: il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni. Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole. E’ assicurato il diritto di replicare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

Ultim’ora Libera Cronaca 1587 del 5 luglio 2015

Il No greco che vuole un Sì all’Europa diversa

Da Giuseppe Vezzoni,addì 6.7.2015

La moderna battaglia delle Termopoli che il popolo greco ha combattuto il 5 luglio 2015 è stata vinta con oltre il 61% del No, anzi stravinta, considerato che il Sì aveva dalla sua una chiara ingerenza esterna. Un popolo stremato ha avuto l’orgoglio di combattere e di dire no alla democrazia capitalistica/burocratica che si è insediata nell’Ue che sta strangolando le fasce più deboli e le sta depauperando dei diritti. La Grecia mai come ieri è stata Europa vera. Il popolo greco ha mandato un chiaro messaggio che serve un Europa diversa ma nello stesso tempo, e questo lo verificheremo qualora il rapporto sia ripreso, si è assunto la responsabilità che su basi giuste e sostenibili di fare i sacrifici per uscire dalla grave situazione economica e debitoria e non continuare più a pesare sugli aiuti. Il No è una chiara affermazione della democrazia di un popolo, non può essere la vittoria del Ricatto. L’Europa senza la Grecia non esiste, ma se il No nascondesse un ricatto, questo significherebbe l’autoeliminazione della Grecia dalla storia e dalla geografia dell’Europa.

 

Stagione concertistica 2015 – IX edizione

“Musica per rinascere:

Italia e Germania per Sant’Anna di Stazzema”

5 luglio – 23 agosto 2015

Concerto 5 luglio

Sant’Anna di Stazzema, ore 18,00

Organista : Matteo Venturini

Da Maren Westermann,addì 4.7.2015locandina_organo_OK

Sant’Anna di Stazzema (Lucca), 5 luglio 2015 – oggi, alle 18, Matteo Venturini apre la stagione concertistica 2015 del festival amici dell’ organo della pace di Sant’Anna di stazzema. Il giovane musicista dalla carriera già importante e ricca di prestigiosi riconoscimenti, presenta il suo ultimo CD con l’opera organistica integrale di Johann Gottfied Müthel eseguendo anche brani di Johann Sebastian Bach.

Il Festival Organo della Pace Sant’Anna di Stazzema giunge alla sua nona edizione e, grazie alla collaborazione tra Italia e Germania, anche quest’anno ospita musicisti di livello internazionale. Sono previsti 8 concerti, ogni domenica dal 5 luglio al 23 agosto. Il Festival, che si sta nel tempo affermando come uno degli appuntamenti musicali di qualità nel ricco panorama della Versilia, dedica la sua stagione concertistica alla raccolta di fondi per la ricostruzione del Parco della Pace, in gran parte devastato dalla tempesta che si è abbattuta sulla Versilia la notte del 5 marzo 2015. La nona edizione intende ricordare anche il 70º anniversario della fine della seconda guerra mondiale. l’Organo della Pace è espressione concreta della capacità della musica di favorire esperienze di dialogo, conoscenza, collaborazione fra popoli e culture.

La stagione si apre il 5 luglio, con il toscano Matteo Venturini e chiude il 23 agosto con un concerto per organo e flauto di Johannes Geffert e Ulrike Friedrich. Ogni domenica pomeriggio l’Organo della Pace, torna a suonare e a far rivivere la piccola ma suggestiva chiesa di Sant’Anna, grazie alla presenza di musicisti di fama internazionale quali Francesco Tasini, Hans Joachim Dumeier e Irith Gabrieli (il duo KLEZMER), Manuel Tomadin, Olivier Wyrwas ,Alessandro Bianchi, Andrea Toschi e Roberto Noferini.

Il 16 agosto alle ore 16,00, presso il Museo Storico della Resistenza si terrà la conferenza dal titolo “Albert Schweitzer, medico, fondatore dell`ospedale di Lambarene, organista“ con Francesco Tasini, organista, Enrico Cecchetti, presidente dell`associazione Euro- African for Partnership EUAP e Barbara Tomasini, dottoressa referente per l’Area Sud-Est Toscana e l’azienda ospedaliera senese per la Cooperazione Sanitaria Internazionale.

Matteo Venturini, cenni biografici

Nato nel 1981, dopo i diplomi in Organo e Composizione Organistica (2006, con lode) e Composizione (2007) al Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” di Firenze, ha conseguito con il massimo dei voti il Diploma di Concertista in Organo (Künstlerische Ausbildung Diplom, 2008) presso la Musikhochschule di Freiburg im Breisgau – Germania sotto la guida di Klemens Schnorr ed il Diploma Post – Gradum “cum laude” (2011) in Improvvisazione Organistica presso l’Istituto Pontificio di Musica Sacra di Roma sotto la guida di Theo Flury osb. Infine ha conseguito, con il massimo dei voti, il Diploma Accademico di Secondo Livello in Organo (2013) presso il Conservatorio di Musica “Francesco Morlacchi” di Perugia sotto la guida di Luca Scandali. Vincitore di otto concorsi di esecuzione organistica, fra i quali il III Concorso Internazionale “Andrea Antico da Montona” (2008, Croazia), svolge attività concertistica in prestigiosi festival internazionali in Europa ed America.

Ha inciso dodici cd per OnClassical, E-Plus, EMArecords, Fugatto e Brillant Classic; ha pubblicato proprie composizioni e revisioni di musica corale ed organistica per conto delle case editrici Carrara ed Eurarte ed ha effettuato registrazioni per Radio3, Radio Vaticana, la Radio Nazionale Croata e la radio tedesca Südwestrundfunk. È organista nella Chiesa dei Ss. Jacopo e Lucia e nella Cattedrale di Santa Maria Assunta e San Genesio in San Miniato – Pisa, direttore artistico del Festival Organistico Internazionale “Silio Taddei” di Livorno, docente ospite per i corsi di perfezionamento dell’Accademia “Organistas de México” di Città del Messico, docente di Musica nella scuola secondaria di I grado e docente di Organo e Composizione Organistica e Teoria e Solfeggio alla Scuola di Musica “Giuseppe Bonamici” di Pisa.

Programma di sala

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)

Toccata in mi BWV 914

Wir Christenleut BWV 1090

Herr Gott, nun schleuβ den Himmel auf BWV 1092

Wir glauben all einen Gott BWV 1098

Preludio e Fuga in re BWV 539

Johann Gottfried Müthel (1728 – 1788)

Fantasia in sol

Herzlich thut mich verlangen

Fantasia in Mib

Jesu meine Freude (corale con due variazioni)

Fantasia in Fa

Concerti 2015

5 luglio Matteo Venturini (San Miniato)

presentazione del CD con l`opera integrale organistica di Johann Gottfried Müthel

12 luglio Andrea Toschi (Modena) con Roberto Noferini, violino

19 luglio Alessandro Bianchi (Como)

26 luglio Olivier Wyrwas (Mulhouse)

2 agosto Manuel Tomadin ( Trieste)

9 agosto Hans Joachim Dumeier (Michelstadt) con Irith Gabrieli, clarinetto (Darmstadt/Tel Aviv)

KLEZMER“

16 agosto Francesco Tasini (Ferrara) in occasione del 50° anniversario della morte di Albert Schweitzer

23 agosto Johannes Geffert (Colonia) con Ulrike Friedrich, flauto

Conferenza

16 agosto, ore 16,00 Museo Storico della Resistenza,Albert Schweitzer, medico, fondatore dell`ospedale di Lambarene, organista“.

Ingresso gratuito

L’intera stagione concertistica si svolge grazie al contributo di:

Banca di Credito Cooperativo Versilia, Lunigiana, Garfagnana

Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Consolato Generale della Repubblica Federale di Germania

in collaborazione con:

Comune di Stazzema

Parco Nazionale della Pace di Sant’Anna di Stazzema

Associazione Martiri Sant’Anna di Stazzema

EUAP onlus

Luisa Baldi

Ass.Amici dell’Organo della Pace Sant’Anna di Stazzema

Tel. 0584 772286

Quattro mesi esatti dal vento fortissimo del 5 marzo scorsoDSCN9392

Da Giuseppe Vezzoni, addì 5.7.2015

Stazzema- Soni trascorsi quattro mesi esatti dal fortissimo vento che il 5 marzo scorso procurò devastanti danni in Versilia, abbattendo tetti e facendo una incredibile strage di alberi e i cui segni sono tuttora visibili, sia nella piana sia in montagna. Dopo quattro mesi molti canali dello stazzemese sono nella situazione in cui le lasciò la terribile tempesta di vento, ossia ad alto rischio idrogeologico a causa degli alvei interessati da grovigli di piante e da potenziali smottamenti dei versanti. In una situazione così potenzialmente pericolosa in caso di evento di pioggia forte versa la frazione di Mulina di Stazzema, soprattutto per quanto concerne i canali della Radice e delle Rave, i quali, diversamente dai Canali di Pomezzana e di Picignana, non hanno il baluardo delle briglie e pertanto un “effetto castoro” che si verificasse lungo le loro aste metterebbe a serio rischio le borgate di Calcaferro e di Carbonaia. Tra l’altro la pericolosità del Canale delle Rave è avvalorata da una relazione geologica che fu redatta nel 1997 dalla geologa Alessia Amorfini e fu controfirmata anche dal Direttore del Parco delle Apuane, dott. Antonio Bartelletti. Dopo 18 anni, ai pericoli denunciati su carta dalla professionista non è stato posto rimedio e dal 5 marzo la situazione non è certo migliorata. Tutt’altro!

Mostra Bruno MatanaCartolina Volegno Pruno

Da Francesco Felici, addì 3.7.2015

Ciao Giuseppe, un tempo mi raccontasti la tua intenzione di fare una mostra su Matana, mi è capitata tra le mani una sua cartolina che ti allego.Bruno Matanafoto 2

Re: Caro Francesco, ti ringraziamo della foto che ci hai inviato. Essa ci permette di tornare su questo progetto e riconoscere che la semina non è stata felice. Evidentemente il nostro gesto di seminare si è anchilosato e la seme è caduta su un terreno non lavorato. Speriamo che col tempo qualcuno possa riprendere l’idea e onorare il fotografo Bruno Matana come meriterebbe. Ci abbiamo provato, ma le trame a volte diventano una rete metallica che bisognerebbe rimuovere . Ormai siamo entrati nell’ordine delle idee di lasciare in piedi queste reti divisorie per non rischiare di vedercele rialzare dopo ambigue rimozioni.

 ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Ultim’ora Libera Cronaca 1587 del 4  luglio 2015

Grexit Europa?

Da Giuseppe Vezzoni,addì 4.7.2015

Il sogno dei popoli europei uniti domani potrebbe subire l’amaro risveglio che uno di essi, inalienabile dall’Europa, quello greco, dirà no ad un sistema di unione che ha privilegiato il potere finanziario a danno della vita della maggioranza dei cittadini. Tuttavia questa accusa, che ormai è convinzione molto diffusa in altri paesi europei, non può nascondere il fatto che la politica ha tradito se stessa, accettando risoluzioni vessatorie e depauperanti la condizione delle classi più indifese europee. Domani vorremmo che prevalesse il No, che poi sarebbe il Sì all’Unione europea su basi diverse , più giuste e più solidaristiche, ma non per questo tolleranti deroghe ai principi fondamentali che dovrebbero essere alla base di un’unione di popoli. Quanto che è stato permesso di fare ai governi degli Stati Ue, soprattutto a quelli della Grecia e dell’Italia, ha la gravissima responsabile di aver alimentato una ostilità contro l’Unione Europea e di aver dato a questa ideologia nettamente perdente ragioni più che valide, tanto che domani potrebbe prevalere in Grecia e innescare il rischio di un ritorno ai confini nazionali. Noi vogliamo l’Europa dei popoli, possibilmente senza Nord e senza Sud, aborriamo l’Europa che ha permesso ai suoi governi membri di far depredare le rispettive classi sociali più umili, specie quelle della Grecia e dell’Italia, ha fatto finta di non vedere la corruzione che in queste nazioni si è ramificata fin dentro le istituzioni e ha consentito di accentrare potere e ricchezza nelle mani di pochi, sia in sede nazionale sia in sede europea.

Lo scultore Dino De Ranieri ha donato un busto di Filadelfo Simi alla Comunità di StazzemaIMG_0480

Il busto resterà esposto allo Studio Simi recentemente acquisito da due cittadini di Stazzema, prima di essere collocato in un edificio pubblico

Da Michele Morabito, funzionario del Comune di Stazzema,addì 4.7.2015

Stazzema_ Si è svolta questa mattina presso la sede Municipale la presentazione ufficiale nella Sala del Consiglio Comunale, del busto di gesso di Filadelfo Simi opera dello Scultore Dino De Ranieri di Pietrasanta. L’opera è stata donata dall’artista alla comunità di Stazzema e sarà esposta dall’ 11 Luglio per tutta l’estate alla Casa Studio Simi a Stazzema in Località Scala recuperata e restaurata dal Dottor Maurizio Bertellotti, cultore del pittore e medico personale ed amico della figlia Nerina Simi, e dall’imprenditore locale Moreno Gherardi. Filadelfo Simi fu un pittore europeo e la sua scuola a Firenze rinomata in tutto il continente: nei mesi estivi la Scuola si trasferiva da Firenze a Stazzema, nello studio in località Scala, un edificio edificato durante gli anni ‘90 dell’ ‘800, su disegno dello stesso pittore, ispirandosi alle costruzioni di campagna della Francia del Nord. Presso questo studio Filadelfo dipinse molte sue opere importanti . Attorno allo studio si creò un Cenacolo Culturale che non solo attrasse giovani che volevano imparare, ma eminenti artisti di tutto il mondo. L’immobile è stato recentemente acquisito da due cittadini di Stazzema che lo renderanno fruibile per l’intera estate, esponendo il busto opera del giovane scultore pietrasantino, Dino De Ranieri che nella sua formazione si è specializzato nel ritratto e che ha opere in tutto il mondo. Il busto sarà poi collocato in uno spazio pubblico.

Ringraziamo pubblicamente”, commenta l’assessore Marco Viviani che ha rappresentato il Comune, “sia lo scultore Dino De Ranieri che ci dona un’opera importante, ma anche Maurizio Bertellotti e Moreno Gherardi che hanno acquisito lo studio che fu di Filadelfo Simi, l’hanno recuperato e lo renderanno di nuovo fruibile al pubblico, mantenendo quello inconfondibile stile che lo stesso artista aveva voluto dare al suo Buen Retiro artistico nel nostro territorio in cui ha concepito e realizzato le sue opere più famose. Questo ritratto in gesso arricchirà il patrimonio del Comune, ma per tutta l’estate sarà come se il pittore tornasse nei suoi luoghi”.

Stazzema, 4 luglio 2015

Domani concerto di apertura della IX stagione del Festival Organistico Amici dell’Organo della Pace di Sant’Anna di Stazzemalocandina_organo_OK

Da Ass.Amici dell’Organo della Pace Sant’Anna di Stazzema,addì 4.7.2015

Stazzema_ “MUSICA PER RINASCERE. Italia e Germania per Sant’Anna di Stazzema” che si terrà Domenica 5 luglio 2015 alle ore 18,00 presso la Chiesa di Sant’Anna a Sant’Anna di Stazzema. Organista Matteo Venturini .Musiche di Johann Gottfried Müthel. Ingresso gratuito.

NB: Domani mattina posteremo il comunicato stampa

Domani corsa in montagna Vertical 1,5 Cardoso – Pania delle Croce

Da Michele Morabito, funzionario del Comune di Stazzema,addì 4.7.2015

Stazzema_Domani, domenica 5 Luglio 2015 il paese di Cardoso frazione di Stazzema, località della Alpi Apuane, è pronto per accogliere i numerosi atleti amanti della corsa in montagna ,provenienti da tutta l’ Italia, per cimentarsi in un’impresa assai dura dal punto di vista tecnico e godere delle bellezze naturali che il paesaggio offre. La partenza della manifestazione sportiva avrà luogo da Cardoso alle ore 8,30 e l’arrivo è previsto sulla cima della Pania della Croce. Ritrovo atleti dalle ore 7,00 in poi per le ultime iscrizioni e briefing della gara. Gli atleti si impegneranno per una salita di circa 5,5 km con un dislivello positivo di 1500 metri. I volontari del gruppo sportivo ASD AVIS STIAVA di Viareggio in collaborazione con il Comune di Cardoso , il corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico SAST e l’associazione Uomini della Neve e gli sponsor tecnici Dynafit calzature e Garmin , organizzano questo evento in memoria ad un caro amico prematuramente scomparso, Andrea Zambaldi, amante della Montagna .

Al termine della gara competitiva verranno premiati i primi cinque uomini e prime cinque donne arrivati al traguardo. A tutti i partecipanti verrà consegnato un pacco gara con maglia tecnica offerta dallo Sponsor Dynafit. (Asd Avis Stiava, Angelo Simone)

No alla chiusura dell’Ufficio postale a Nocchi di Camaiore

Dal Presidente Giuseppe Bartelloni, dell’Ass. Camaiore e i suoi borghi, addì 4.7.2015

Camaiore_ Come presidente dell’Associazione “Camaiore e i suoi Borghi” mi preme sottolineare che l’associazione è al fianco dei cittadini di Nocchi che chiedono la non chiusura dell’ufficio postale della frazione e di tutto il vasto comprensorio interessato. Ancora una volta dobbiamo ribadire l’importanza che questo servizio riveste per le frazioni interessate, vista anche la distanza dai centri più vicini e le difficoltà di trasporto pubblico specialmente per i meno giovani. Pertanto sosteniamo tutti gli sforzi e le azioni che l’Amministrazione Comunale intraprenderà per scongiurare questa ennesima chiusura.

“I martedì dell’Arte e del Pensiero”Lodovico Gierut e Marilena Cheli Tomei

Ogni martedì dalle 19,30 alle 20,30 vi si possono incontrare artisti, poeti e scrittori, medici, fotografi, economisti, giornalisti e altri protagonisti che parleranno della loro attività, conversando con i frequentatori de “La Versiliana”.

Martedì 7 luglio 2015.

Interviene Marilena Cheli Tomei con “Parole di Donna. Incontri sui sentieri luminosi della poesia al femminile: Antonia Pozzi e Marta Gierut, Alda Merini e Wislawa Szynborka”, perché “Sperare è vivere,/ è dare senso al presente,/ è camminare,/ è avere ragioni per andare avanti…”. (Marta Gierut).

Nel corso dell’incontro Andrea Brandi e Luca Cavana, così come Lodovico Gierut presenteranno le iniziative d’arte degli spazi de “La Versiliana”, rispettivamente al “Green House” (esposizione di Alessandra Turolli), e nella “Villa”, Grazia Leoncini e Annamaria Maremmi, Agostino Cancogni (a luglio), Marzio Cialdi, Patrizia Di Poce (ad agosto).

Marilena Cheli Tomei, dopo aver conseguito la laurea in Lettere Moderne a indirizzo storico-letterario presso l’Università di Pisa e aver svolto l’attività di docente in discipline umanistiche, si è dedicata completamente a ciò che è sempre stato al centro dei suoi interessi: letteratura, musica e arte. Attualmente collabora con il Gruppo Letteratura della Casa delle donne a Viareggio in merito alla scrittura al femminile in prosa e in poesia, è relatrice di seminari per le scuole medie inferiori e superiori per il Centro Immaginaria (Centro di educazione alla multimedialità) del Comune di Viareggio. Cura gli incontri culturali organizzati dal Club La Bohème, del cui Direttivo è membro e collabora con la Fondazione Festival Pucciniano sia nella presentazione di volumi degli autori ospiti del Festival, sia introducendo il contesto storico e letterario delle opere proposte in cartellone.

Durante la stagione invernale svolge la stessa attività con incontri pomeridiani presso la Biblioteca Comunale di Torre del Lago.

E’ autrice di interventi critici sull’attività artistica e spesso poetica di numerose figure del panorama attuale dell’arte moderna.

Nell’estate 2014 ha pubblicato il libro “Adone del Lago. Quasi una biografia” nella sezione Memorie della casa editrice pisana Sidebook.

I martedì dell’Arte e del Pensiero”, ideazione di Lodovico Gierut. A cura di Andrea Brandi, Luca Cavana, Lodovico Gierut. Ingresso libero.

Luogo degli eventi : Marina di Pietrasanta (Lucca) -Viale Morin n°16. “La Versiliana” – Luglio-Agosto 2015. Accanto alla spazio Green House.

Storie dal paese che siamo diventati

Inps…DI Burocrazia si muore!

Da Accademia dei Parmenidei,addì 4.7.2015

Nel numero scorso di Cronache Cilentane, il signor Giovan Giuseppe Di Blasi denunciava una penosa situazione,adeguatamente documentata,venutasi a creare in danno di una poveretta in attesa di visita domiciliare richiesta il 16.4.2015,a seguito di domanda per veder riconosciuta indennità di accompagnamento prodotta il 30.12.2013; visita ad oggi ancora non effettuata.

Quella denuncia mi porta a trattare un altro caso ancora più grave, per tempi e conclusione, riguardante una signora di S.Marco che ho avuto il piacere di conoscere quando,giovane attivista politica,si batteva per la sua Castellabate su sponda opposta alla mia.A distanza di anni,purtroppo gli anni passano per tutti,ho conosciuto la sua storia più recente scritta nei meandri di una infame burocrazia ed una disarmante lentezza di quello che dovrebbe essere l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale……..voglio sottolineare previdenza..che il Palazzi spiega così << prevedere e provvedere a tempo…>> …..e probabilmente, molti anni addietro, quando fu istituito funzionava così,oggi no.

Novembre 2013 viene riconosciuto alla signora aggravamento dell’invalidità dal 66% al 100%,senza accompagnamento e senza i benefici della legge 104 della quale potevano beneficiare i figli,tutti lontani da Castellabate. Gennaio 2014 presentato ricorso presso il tribunale di Vallo della Lucania per il riconoscimento completo dei diritti dell’invalida.A questo punto transitiamo in un altro percorso a ostacoli,il Tribunale di Vallo pare sia uno dei più lenti in Italia,dopo vari rinvii viene nominato il CTU,che,il 17.12.2014,chiama a visita presso il suo studio di Vallo l’istante,atteso che il medico di base,inspiegabilmente,aveva negato la certificazione di intrasportabilità; La visita,per concessione del CTU avviene in macchina,evitando altri strapazzi alla signora.In attesa del deposito della perizia,la stessa,accudita in casa,non poteva beneficiare,se non a pagamento delle attrezzature necessarie alla corretta degenza,ovvero materassi antidecubito,lettino a rialzo schienale,sedia a rotelle,oltre alle visite domiciliari di pneumologo o fisioterapista.

Il deposito della perizia avviene il 3.6.2015,sei mesi dopo la visita,a causa del difettoso funzionamento dei nuovi programmi di informatizzazione del tribunale e qui sorge il dubbio che forse stavamo meglio quando esistevano solo i passacarte.Il 19.6.2015 la signora muore facendo risparmiare qualche soldino allo stato,come in un disegno prefigurato,che si riscontra anche nella storia dell’altra signora,ancora in attesa della visita domiciliare,in quanto gli uffici preposti devono cumulare altri casi simili in zona……e se non ne trovano? Cari addetti ai lavori, non ho citato il nominativo per evitare alla persona una ulteriore offesa, per voi va ribadito solo il concetto di prevenzione ……che non significa tumulazione. (Corrado Lucibello)

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

E’ un sistema gelatinoso la corruzione in Italia

Nella relazione sulla corruzione presentata ieri al Parlamento, il presidente dell’Autorità Anticorruzione Raffaele Cantone ha qualificato il sistema corruttivo come un “vero e proprio tumore sociale”, “un fenomeno sistemico”, inserito in un “‘sistema gelatinoso in cui si fa persino fatica a dire chi è il corrotto e chi è il corruttore”. Anche oggi il sistema corruzione Italia trova la ribalta della cronaca con la nuova ondata di arresti e misure cautelari inerenti alla vicenda della metanizzazione di vari comuni casertani e gli appalti alla Cpl Concordia. Fra gli indagati anche l’ex senatore del Pd ed ex membro della Commissione Antimafia Lorenzo Diana. Per lui le accuse sono di abuso di ufficio e concorso esterno per associazione mafiosa.

Tallio, domani in Sant’Agostino un incontro promosso dall’Asl 12 della Versilia

Da Giuseppe Vezzoni,addì 3.7.2015

Pietrasanta_ Domani, alle 10, in Sant’Agostino, l’Asl/Versilia ha promosso un incontro tra Amministrazione, Comitati e soggetti scientifici in merito alla contaminazione tallio. Da una relazione del CNR si apprende che nelle zone rosse, quelle in cui c’è stata la contaminazione maggiore, 6 cittadini su 10 hanno rivelato valori fino a 480 volte superiori rispetto a quelli riscontrati su coloro che non sono venuti in contatto con il minerale.

Il comune di Stazzema fa appello contro due recenti sentenze avverse emesse dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Lucca

DG_2015_00107_00

Da Stefano Toni, Scatizzi de Prà & Partners

Stazzema- La Giunta Comunale ha autorizzato l’avvocato Giancarlo Altavilla di presentare appello per le due sentenze che hanno avuto pronuncia avversa per l’ente pubblico in merito ad altrettanti distinti procedimenti legali che si sono svolti dinanzi al Giudice del Lavoro del Tribunale di Lucca e che hanno avuto come contendere il pagamento delle spese legali sostenute da due soggetti, uno, Lucio Luzzetti, è un ex dipendente comunale, l’altro, Paolo Bazzichi, è ancora dipendente, a seguito di vecchie vertenze iscritte come causa civile di lavoro e previdenza.

Domani Forte dei Marmi sarà il palcoscenico dell’alta orologeria internazionale: Cartier presenta domani da Cassetti il nuovo esclusivo segnatempo “CLe’ de Carter”

Gentili Colleghi / Spettabili Redazioni, allego il comunicato stampa relativo all’evento che si terrà domani sabato 4 luglio presso la gioielleria Cassetti a Forte dei Marmi. Ringraziando per l’attenzione invio i miei migliori saluti.

GIOIELLERIA OROLOGERIA CASSETTI

PRESENTANO

LA NUOVA COLLEZIONE DI OROLOGI

CLé DE CARTIER

4 LUGLIO 2015, dalle 18.30 alle 22.30

VIA CARDUCCI, 6/D FORTE DEI MARMI

Sabato, 4 luglio 2015, la gioielleria Cassetti di Forte dei Marmi presenterà al pubblico – con un cocktail ad inviti dalle 18.30 alle 22.30 – la nuova collezione di orologi Clé de Cartier.

Forte dei Marmi_ Un segnatempo Cartier è frutto di un lavoro tridimensionale, un esercizio quasi architettonico. Da sempre la Maison attribuisce grande importanza agli aspetti volumetrici del design, dando vita a modelli caratterizzati da tratti forti e forme particolari. Clé de Cartier rispetta fedelmente questa tradizione.

La progettazione di Clè de Cartier poneva una sfida evidente: creare una forma nuova ispirata ad un cerchio perfetto. Il risultato è una prodigiosa sintesi tra equilibrio, sottigliezza e proporzioni visive. Le forme sono semplificate ai minimi termini, ridotte alla loro essenza. La creazione di linee fluidamente legate ha richiesto una grande padronanza tecnica. L’elemento da cui il modello prende il nome è la preziosa corona, simile ad una chiave. Gli spigoli vivi sono stati addolciti, la lunetta presenta una forma delicatamente arrotondata, le anse sono affusolate. Ciascun componente si combina all’altro sotto l’egida di una perfezione astratta che è al contempo sorprendente, intuitiva e universale. La forma sensuale si adatta perfettamente al polso, offrendo un comfort eccezionale a chi lo indossa. In linea con l’autentico stile Cartier, una volta indossata questa creazione orologiera, pensata sia per lui che per lei, mantiene tutte le sue promesse.

L’allestimento, curato in ogni dettaglio da Cassetti e Cartier, sarà interamente dedicato a questa eccezionale creazione orologiera. Durante la serata, gli ospiti avranno inoltre la possibilità di provare tutti i modelli della nuova collezione Cartier.

Festa della Santissima Trinità sabato e domenica a Puntato

Da Beatrice Catarsi e Ilaria Leonardi, Ufficio Informazioni turistiche di Seravezza,addì 3.7.2015

Buongiorno, informiamo che sabato 11 e domenica 12 si svolgerà la Festa della Santissima Trinità nell’alpeggio di Puntato alla presenza del Vescovo

Ad integrazione del calendario già inviato, inoltriamo in allegato la locandina relativa alla Sagra del Magnifico Tordello di Farnocchia.11699043_462007703971624_5855843477465005790_o11713927_462007710638290_2219076472683682017_o

 

La multisecolare questione sul Monte di Gragno tra Barga e Gallicano: una storia tutta italiana vissuta e narrata dal fiume Serchio

(Parte seconda della conferenza iniziata il 28 marzo u.s. a Gallicano)

Dall’istituto storico Lucchese,sez. Versilia Storica,addì 3.7.2015

Sabato 18 Luglio 2015 ore 17 Barga, Palazzo comunale, Sala del Consiglio

Per chi desiderasse partecipare alla conferenza è disponibile un pullman per il viaggio di andata e ritorno, con una spesa di 10 euro. Per informazioni telefonare allo 0584 795250 (ore serali) .

Temporale alle 19 di oggi: un muro d’acqua e ventoDSCN0950

Da Giuseppe Vezzoni, addì 3.7.2015

Stazzema_ Annunciato da un tuono, dopo neanche quindici minuti ecco la pioggia,anche forte e pure il vento. Un classico temporale estivo che, prima del tuono, pareva impossibile. E’ durato circa un’oretta. Certamente ha portato refrigerio. Se ne sentiva davvero la necessità.

Mulina-Passo Croce stamani in biciDSCN0937DSCN0933

Da Giuseppe Vezzoni, addì 3.7.2015

Da Iacco sono circa 17 km di continua ascesa per raggiungere Passo Croce, a 1140 msl. Dal decimo chilometro inizia il bello, ossia la parte dura della salita. Abbiamo preso con intelligenza l’ascesa, mantenendo il nostro passo e non cercando di tenere le ruote dei ciclisti che ci superavano. Temevamo che nelle gambe ci fossero restati i 90 chilometri di ieri ma non pensavamo di trovarcele ancora legnose al bivio Levigliani, da cui, solitamente, riusciamo a pedalare meglio. Arrivati alle case in località La Costa di Terrinca avevamo ancora molte perplessità se, poco più avanti, deviare per Pian di Lago e Passo Croce o tirare diritto verso il Cipollaio. Inoltre, ci faceva paura dover affrontare la fatica e quel dolore che azzanna i muscoli, ma anche il contrasto che su salite simili nasce dentro il ciclista che non sente di essere a tutto punto e soprattutto quando pedala da solo: tirare avanti senza guardare quei lunghi rettifili e la loro pendenza, o rigirarsi, scacciandoci dai polpacci quella specie di cagnaccio. Abbiamo scelto di tirare avanti, sbirciando  ogni tanto la fine dei rettilinei di una salita che non cessa mai e la cui pendenza si scopre scendendola. Spesso questa ascesa fa dimenticare sempre quel tratto di strada che, dopo il breve respiro a Pian di Lago, riprende a salire, tanto che alla marginetta di Passo Croce pare di non arrivarci mai. E’ il tratto lungo cui bisogna combattere, oltre che con la fatica, anche con quei pestiferi insetti, una specie di piccole mosche, che richiamati dal sudore escono dall’erba e dalla vegetazione e ti pinzano senza pietà. Chi dice che sia il selvaticume, chi insetti che prolificano vicino al concime o agli escrementi di animali.DSCN0947DSCN0943

Non abbiamo incontrato nessun ciclista stamani salendo a Passo Croce, solo un trattore con un blocco di marmo arabescato, fermo in cima alla salita a causa di un guasto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...