Libera Cronaca da Italia bene comune 1585 del 1 e 2 luglio 2015

Libera Cronaca da Italia bene comune 1585 del 1 e 2 luglio 2015

# Je suis Charlie

# No al facismo”

# Se togliendo i diritti agli operai si incentiva l’Occupazione, perché non togliere i diritti -privilegi ai politici italiani per incentivare la Democrazia?

Dal numero 1536 qualunque e-mail che sarà pubblicata sul blog liberacronacachenonce sarà anticipata da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE: il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni. Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole. E’ assicurato il diritto di replicare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

Il Comune di Stazzema aderisce alla Carta di Milano

Da Michele Morabito, funzionario del Comune di Stazzema addì 1.7.2016

Stazzema_ Il Comune di Stazzema dopo l’adesione da parte della Giunta, ha votato all’unanimità in Consiglio Comunale l’adesione alla Carta di Milano quale impegno dell’Amministrazione e anche del Parco Nazionale della Pace di Sant’Anna di Stazzema a costruire iniziative concrete affinché sia garantito alle generazioni future il diritto di accesso al cibo. Il Sindaco di Stazzema nel mese di maggio aveva partecipato ad Expo’ 2015 per la presentazione del progetto “Colori per la pace” ed aveva annunciato che era sua intenzione aderire al documento che si propone di essere l’eredità politico culturale dell’Expo’. Per la prima volta una Esposizione Universale vuole lasciare un messaggio che vada oltre l’evento stesso e le strutture costruite, affinché siano rimosse tutte le ragioni che hanno portato al dramma di miliardi di persone che ogni giorno non hanno accesso al cibo e all’acqua potabile. Ai margini di Expo’ si è generato un dibattito che ha generato la Carta di Milano, un documento partecipato e condiviso che richiama ogni cittadino, associazione, impresa o istituzione ad assumersi le proprie responsabilità per garantire alle generazioni future per utilizzo sostenibile delle risorse del Pianeta, sia in ambito economico e sociale, ha discusso di nuovi e tradizionali tipi di agricoltura esistenti per produrre una quantità sufficiente di cibo sano senza danneggiare le risorse idriche e la biodiversità, ridurre le disuguaglianze su scala mondiale, per un nuovo approccio al cibo non solo come mera fonte di nutrizione, ma anche come identità socio-culturale. Il Comune di Stazzema ed il Parco Nazionale della Pace hanno espresso il proprio impegno perché vengano rimosse alcune delle ragioni che portano alla fame, in principal modo la guerra che ogni giorno crea masse di persone in fuga dai conflitti.

Il Comune di Stazzema”, commenta il Sindaco di Stazzema, dott. Maurizio Verona, che ha materialmente sottoscritto la Carta, “ha voluto aderire alla Carta attraverso il voto unanime del Consiglio Comunale per ribadire il suo impegno perché vi sia uno sviluppo rispettoso della natura, dell’ambiente, del territorio, delle tipicità, principi che sono tutti presenti nello Statuto Comunale. In più, come sede del Parco Nazionale della Pace di Sant’Anna di Stazzema non potevamo assistere inermi a ciò che ogni giorno ci riserva la cronaca, ovvero guerre, che generano masse di popolazioni in fuga senza cibo, senza assistenza, senza condizioni minime di decoro. Aderire alla Carta di Milano significa anche un impegno concreto contro le guerre, in cui le prime vittime sono i bambini, trasportati verso un mondo sconosciuto, fatto di privazioni, esclusione, paura. E’ necessaria una nuova redistribuzione delle risorse del pianeta ed un rispetto verso la natura da considerare come una risorsa da valorizzare con modelli di sviluppo rispettosi dell’ambiente, delle biodiversità, delle tradizioni locali. Dobbiamo assumerci come singoli e come istituzioni una responsabilità precisa rispetto alle abitudini, agli obiettivi di azione e sensibilizzazione costruendo una cultura della pace che deve partire dai ragazzi e dai bambini in cui risiede però la speranza in un futuro diverso e poiché la pace è il nutrimento di ogni giorno, ancor più importante del cibo stesso. Nei prossimi mesi organizzeremo iniziative in tal senso”.

Cresce la propensione al risparmio (9,2%) e un poco anche il reddito delle famiglie italiane

L’Istat comunica che cresce la propensione al risparmio delle famiglie italiane (+ 0,4%) e leggermente anche il reddito (+ 0, 4%) rispetto al primo trimestre 2015 e (+ 0,6% ) su base annua. Invece i consumi frenano e calano dello 0,2%. La pressione fiscale resta invariata al 38,7%.

Il rapporto Deficit/Pil nel primo trimestre è stato del 5,6% , un risultato che è il migliore dal 2007. Calano le uscite dello 0,7%, aumentano le entrate dello 0,3%. Il potere di acquisto delle famiglie nel primo trimestre è aumentato dello 0,6% rispetto al trimestre precedente e dello 0,8% su base annua.

La spesa per interessi passivi sul debito pubblico è scesa nel primo trimestre del 14% su base annua, ossia di 2 miliardi e 370 milioni.

“Il Maestro presenta l’Allievo”

VII Edizione 2015Capra - Premio Ugo Guidi - Il Maestro presenta l'Allievo

Invito2015

Premiata dal Presidente della Repubblica col “Premio di Rappresentanza”

Premiata dal Presidente della Camera dei Deputati col “Premio di Rappresentanza”

Dal Museo Ugo Guidi,addì 1.7.2015

Montignoso- Forte dei Marmi_ La VII edizione di questa unica e innovativa Rassegna d’Arte pensata per giovani artisti vede i docenti delle Accademie di Belle Arti statali italiane selezionare i loro migliori allievi e le opere. La rassegna riunisce in un’unica esposizione tutte le Accademie aprendo all’interscambio culturale e artistico, al dialogo e al confronto di tutte le città italiane sedi delle Istituzioni accademiche. Sono invitate a partecipare solo le discipline accademiche che richiedono laboratorio: Scultura, Pittura, Plastica ornamentale, Disegno, Incisione, Decorazione, Anatomia artistica, Scenografia, Tecniche del marmo, Tecniche dell’incisione, Tecniche pittoriche. Come si evince dalle discipline partecipanti, la rassegna ha la caratteristica di accogliere esclusivamente quelle arti che all’ideazione concettualistica dell’operato associano l’abilità manuale.

La mostra ha inoltre l’ambizione di divenire piattaforma espositiva di nuovi linguaggi che si configurano e si strutturano attraverso l’impegno e lo studio, dove la tradizione accademica non è sinonimo di ripetitività ma diviene l’espressione di una manualità consapevole che conduce alla creatività e all’innovazione utilizzando varie tecniche e materiali, a dimostrazione che la ricerca di nuove sperimentazioni linguistiche, formali e concettuali, mai potrà esaurirsi.

Una giuria d’esperti d’arte contemporanea formata da storici, critici e galleristi assegnerà il “Premio Ugo Guidi 2015”, bronzo a tiratura limitata di “Capra”, 1971 del Maestro Ugo Guidi (1912-1977) e il “Premio Campolonghi” ( blocco di marmo da assegnare all’opera vincitrice) e un’esposizione di opere dei primi tre classificati presso il Museo Ugo Guidi dal 7 novembre al 2 dicembre 2015, a cura di Enrica Frediani.

Le Accademie partecipanti sono:

Bari Scultura

Docente Kim Hwal Kyung

Allieva Aurora Avvantaggiato

Bologna Grafica d’Arte

Docente Cataldo Serafini

Allievo Filippo Boni

Carrara Decorazione

Docente Antonia Ciampi

Allieva Uliana Rusnac

Catania Scenografia

Docente Giuseppe Aldo Zucco

Allievo Antonino Viola

Catanzaro Pittura

Docente Caterina Arcuri

Allieva Caterina Rotella

Firenze Grafica d’Arte

Docente Maurizio Olivotto

Allievo Jacopo Buono

Foggia Decorazione

Docente Francesca Sabba

Allieva Rachele Sabatino

L’Aquila Scenografia

Docente Alessandro Zicoschi

Allieva Jessica Di Martino

Macerata Tecniche del Marmo e delle Pietre Dure

Docente Antonio De Marini

Allievo Giorgio Staffolani

Milano/Brera – Grafica d’Arte

Docente Bernardino Luino

Allievo Alberto Finelli

Napoli Costume Design

Docente Zaira De Vincentiis

Allievo Nicoletta Tomaccio

Palermo Grafica d’Arte

Docente Riccardo Mazzarino

Allievo Denico Di Stefano

Reggio Calabria – Tecniche d’Incisione

Docente Francesco Scialò

Allievo Mattia Pingitore

Roma Decorazione

Docente Enrico Luzzi

Allieva Antonella Ricci

Sassari Anatomia Artistica – Illustrazione

Docente Sisinnio Usai

Allievo Giuseppe Loi

Torino/Albertina – Anatomia Artistica

Docente Roberta Merlino

Allieva Anja Radulovic

Urbino Scultura

Docente Giancarlo Lepore

Allievo Noa Pane

Venezia Decorazione

Docente Gaetano Mainenti

Allieva Edda Schuette

In contemporanea all’esposizione degli allievi delle Accademie di Belle Arti viene riservato uno spazio espositivo agli artisti che hanno collaborato all’allestimento della mostra:

Barbara Bellugi – Achille Pardini – Oronzo Ricci – Vittoria Angela Romei

La Giuria che assegnerà il “Premio UGO GUIDI 2015” è composta da:

Elisa Corsini – Artista

Vittorio Guidi – Museo Ugo Guidi

Francesco Martera – Artista

Nicola Micieli – Storico, critico d’arte

Barbara Paci – Gallerista

dal 04 al 25 Luglio 2015 Villa Schiff -Giorgini Loc. Piazza- Montignoso (Ms)

Inaugurazione: sabato 04 Luglio ore 18,00

Ingresso libero – Info: 348-3020538

orari: martedì / giovedì 10- 12- venerdì / sabato 17-19 – Festivi chiuso

Organizzazione: Comune di Montignoso in collaborazione con Associazione “Amici del Museo Ugo Guidi Onlus” e “Museo Ugo Guidi”

col Patrocinio di: Presidenza del Consiglio dei Ministri, MiBACT –Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana, Provincia di Massa Carrara, Comune di Montignoso, Accademie di Belle Arti statali italiane

Teatro Natura a Campallorzo

5 luglio Teatro Natura a Campallorzo apuantrek

Da Stefano Pucci,Guida Ambientale Escursionistica Parco Regionale Alpi Apuane

Apuantrek assieme a Simona Generali, propone per la prima volta il “Teatro Natura”, una facile escursione per tutti al fresco nei boschi per conoscere l’esperienza di particolari alberi e condividere il loro spazio vitale. Simona è attrice-regista, nel 2008 consegue il diploma di tutor in “l’arte di condurre se stessi”, nel 2012 produce lo spettacolo “in-canto-d’alberi” http://www.simonagenerali.it Il teatro come gioco, scoperta, liberazione. Natura come madre che ci insegna a respirare, toccare, gustare, sentire e che grazie alle radici ci ricorda quanto siamo noi stessi elementi naturali. Ci incontriamo con gioia per ricominciare a sentire e a sentirci. Faremo semplici esercizi fisici che ci permetteranno di rilassarci e di rientrare in contatto con la parte più profonda del nostro immaginario e ci dedicheremo a giochi teatrali che ci aiuteranno a “mettere in scena” forse un sogno, forse una paura o un desiderio e sarà proprio l’alchimia del gruppo a proporre cosa interpretare. In questo particolare viaggio condivideremo “storie di abbracci e di fulmini”. La guida ci porterà a conoscere il magico bosco rivolto ad Oriente e che lambisce il territorio dove vive ancora l’ultima “pastora di Campallorzo”.

Il percorso si svolge nei pressi della Baita “Barsi-Paoli” e della Baita “Verde”, la sosta pranzo si farà in una di queste strutture.

Per informazioni e prenotazioni tel 3381399107 entro sabato 4 Luglio ore 19

Novantenne mongoloide: non c’è male come complimento preso stamani a Forte dei MarmiDSCN0852

Da Giuseppe Vezzoni, addì 1.7.2015

Forte dei Marmi- Tanti e tanti anni che andiamo in bicicletta non avevamo mai sbattuto contro l’ignoranza e il razzismo che stamani percorreva algido e bestiale la pista ciclabile che va dal pontile alla Capannina di Forte dei Marmi. Una cattiveria di bianco vestita: pantaloncini corti e maglietta, pattini a rotelle e auricolare per ascoltare la musica muniva di tutto punto una signora che scimmiottava l’età perduta e che, nonostante il vano seppur encomiabile sforzo, anche un cieco vedeva, sia di dietro sia davanti. Arrivati in bici al semaforo del pontile, considerato il traffico che c’era per il giorno di mercato, siamo passati sulla ciclabile. Ad un certo punto, all’altezza del fu dancing Caravella, ci troviamo davanti questa siluette bionda che pattinava ora spostandosi a sinistra ora a destra e che non avvertiva che dietro di sé c’era una bici che voleva superarla e che la sua ritmica danza sulle rotelle non consentiva di farlo in tutta sicurezza. Ad un certo punto della ciclabile c’è stata la possibilità di farlo considerato che nella direzione opposta non sopraggiungevano bici né pedoni e la signora, di bianco vestita, aveva allargato il suo pattinare prendendosi quasi tutto lo spazio disponibile. Quando la gentile e delicata figura di falsa verginella si è spostata a sinistra, noi l’abbiamo superata a destra previo questo avvertimento: signora, attenta! La pattinatrice si è risentiva per essere stata superata sulla destra, e la cosa sarebbe finita lì se poi non ci avesse apostrofato: ma vai, novantenne mongoloide!

Avendo costatato che razza di leggiadria avevamo disturbato, una signora davvero tollerante e immersa nel quotidiano vivere con tutto quel suo popò di cinta muraria merlata di culi spezzati di bottiglia, ci siamo sfogati dandole della razzista e ricordandole che le persone, anche i novantenni come noi, si possono redarguire quando sbagliano ma non utilizzando lo spregio di una condizione, il mongolismo, di cui non ha colpa nessuno e fa grandi e sante le famiglie che ne sono toccate. Il sermone pubblico, condito da una marea di si vergogni ! giunta fin sul lungomare, è durato ben oltre La Capannina. Poi abbiamo lasciato la farfalla di bianco vestita a godersi e possibilmente a riconsiderare la sua mattinata sulla pista ciclabile. I pattini della bianca “tuttofiga” stamani erano dotati di tubo di scappamento. Da esso è fuoriuscito tanto, troppo fumo nero, come i trattori della Tranvia d’antica memoria. A volte il colore inganna e il profumo puzza, come stamani.

Eventi a Stazzema

Da domenica 08 a sabato 14 agosto a Volegno e Pruno: “colori della pace” rassegna dei lavori realizzati e inviati al comune di Stazzema da bambini di 53 nazioni dei 5 continenti

Dal 3 al 5 luglio: festival del solstizio d’estate a Retignano a cura del circolo ricreativo di Retignano.

Sagra gastronomica del tradizionale del tordello retignanese da venerdì 03 luglio a domenica 05 luglio (domenica anche a pranzo)

Blog Liberacronacachenonce nel mese di giugno 2015

Nel mese di giugno le visite complessive al blog sono state 8.179 per una media giornaliera pari a 273. Dati che confermano un incremento rispetto a maggio pari a 41 contatti quotidiani in più ma complessivamente la percentuale resta inferiore, dopo i primi sei mesi, alle medie annuali del 2012, del 2013 e anche del 2014. Ciò che ci eravamo promessi, ossia che il blog fosse riconosciuto organo di comunicazione affidabile ma anche strumento di storia e di cultura, l’abbiamo ottenuto. Ormai Libera Cronaca è il giornale che non c’è. Di questo ne siamo soddisfatti e anche un poco orgogliosi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Libera Cronaca da Italia bene comune 1585 del 1 e 2 luglio 2015

  1. Baldino Stagi ha detto:

    Orgoglio giustificato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...