Libera Cronaca da Italia bene comune 1559 del 28 e 29 maggio 2015

Libera Cronaca da Italia bene comune 1559 del 28 e 29 maggio 2015

# Je suis Charlie

# No al facismo”

# Se togliendo i diritti agli operai si incentiva l’Occupazione, perché non togliere i diritti –privilegi ai politici italiani per incentivare la Democrazia?

Dal numero 1536 qualunque e-mail che sarà pubblicata sul blog liberacronacachenonce sarà anticipata da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE: il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni. Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole. E’ assicurato il diritto di replicare.

Il blogger Giuseppe Vezzoni

Calciomarcio, tutto il mondo è paese:

non è consolazione ma una tragica constatazione

L’inchiesta investigativa Usa strappa il sipario sulla Fifa e scopre un proscenio di 24 anni di calcio corrotto, di mazzette, di interessi personali e di pilotaggio delle assegnazioni mondiali di calcio. Retata a Zurigo: due vicepresidenti e cinque dirigenti arrestati,quattordici inquisiti. Centocinquanta milioni di dollari il malloppo ma anche la vergogna sul sistema calcio mondiale. E potrebbe essere solo l’inizio di una sarabanda illegale e immorale che potrebbe venire a galla. Che dire: non c’è nulla di nuovo sotto il sole e le mani nella marmellata è difficile se non impossibile farle togliere. Tanto odore di muffa intorno a vertici Fifa ed ennesima conferma che la corruzione ormai sia divenuta sistemica in ogni potere di governo e che si può anche tradire beffardamente i bambini e i valori che stanno alla base dello sport.

Senza lavoro i giovani nel paese col più alto tasso occupazionale della politica

I dati Ocse dovrebbero far tremare la lingua a tanti bellimbusti che continuano a parlare di democrazia in un paese in cui i suoi giovani non hanno lavoro e sono abbandonati a loro stessi. In un paese in cui v’è il più alto tasso occupazionale e reddituale della politica, dove si campa e ci si arricchisce di politica e si ha la faccia tosta di chiamare spirito di servizio ciò che è invece è interesse, a volte anche spudorato e reiterato senza stanchezza alcuna. Il teatrino dei buoni propositi va avanti di replica in replica, senza curarsi se la platea si svuota. Nessuno sente la vergogna di partecipare allo sfascio, di aver portato l’Italia ad occupare il penultimo posto tra i paesi Ocse in quanto all’occupazione giovanile e ai primi posti come tasso di corruzione e come oppressione fiscale, fino al taglio incostituzionale delle pensioni di poco superiori ai 1400 euro lordi e al bonus con cui adesso si vuole pareggiare l’indegna sottrazione di reddito ai pensionati di un paese in cui la casta si auto foraggia con immutata lena. Crisi o non crisi, la greppia è sempre rifornita.

Nel paese che si professa democratico, cristiano e post comunista si consolida la posizione autoreferenziale della politica vita natural durante, pertanto sorda a far prevalere l’interesse generale, il bene comune, ma attenta invece ad impiantare quello che è il fine del particolare e del personale, fino a “normalizzare” ogni sussulto avverso a questa sistemico agire che di democratico,di cristiano e di post comunista non ha proprio nulla se non gli imperterriti imbonitori che vendono solo le loro cianfrusaglie, bravi e capaci di incartarle nei valori che sono ormai virtuali e ridondanti di parole ma svuotati dei riferimenti concreti.

No allo smantellamento delle Provincie e Corpo Forestale

Chiurli: “No a smantellamento Province e Corpo Forestale”. E rilancia: Piuttosto che perdere questo bene, creiamo un Corpo di Polizia Regionale”

Da Ufficio Stampa Elettorale – Democrazia Diretta,Paola Baroni,addì 27.5.2015

Lo smantellamento delle Province cancellerà il contributo in idee e forza lavoro che è stato costruito in anni di impegno. E la Regione Toscana che fa, sta a guardare?”. Dopo l’incontro di ieri a Palazzo Buonamici a Prato, dove era stato invitato a partecipare all’Assemblea del personale delle RSU Provinciali, Gabriele Chiurli, candidato governatore di Democrazia Diretta per la Toscana, torna oggi ad attaccare lo smantellamento delle Province. E lo fa a partire dal Corpo di Polizia Provinciale. “Con il passaggio del Corpo Forestale dello Stato all’interno della Polizia di Stato – dichiara il candidato presidente – stiamo per assistere al funerale della Polizia Provinciale quella che da tutti era conosciuta come Venatoria. Come faremo quando non rimarrà più nessuno con gli scarponi a vigilare nei nostri boschi? Solo i danni causati dagli ungulati sono di milioni di euro. Ci ritroveremo con i cinghiali dappertutto e con le strade in condizioni sempre più penose”. E rilanciando uno tra i primi punti del suo programma elettorale, alza il tiro: “Se andranno avanti in questa direzione e partendo dal presupposto che questo bene prezioso va tutelato – rilancia Chiurli – creiamo allora un Corpo di Polizia Regionale con funzioni di tutela del territorio e controllo idrogeologico e faunistico-venatorio, mediante l’accorpamento e l’implementazione dei corpi di Polizia Provinciale. Con la chiusura delle Province – aggiunge – oltre a togliere un servizio importante ai cittadini, si rischia di perdere professionalità formate e risorse di decine di milioni di euro tra fondi comunitari, statali e regionali, investiti per valorizzare le aree protette e per i progetti ambientali. Di questi rischi la Regione deve sentirsi pienamente e responsabile”.

Da giugno servizio navetta gratuita dal mare per l’Antro del Corchia

Da Sistema Turistico “Corchia Underground”, addì 27.5.20151780906_10206055630343319_2130969127310986120_n

Stazzema_Anche quest’anno sarà attivo il servizio mare-monti, con un bus navetta gratuito per visitare la grotta turistica. A partire dal prossimo 2 giugno, ogni martedì da Torre del Lago, Viareggio, Lido di Camaiore, Marina di Pietrasanta e Forte dei Marmi; ogni giovedì da Partaccia, Massa Marittima e Forte dei Marmi. “Continua il nostro lavoro d’integrazione territoriale” – afferma il sindaco di Stazzema, Maurizio Verona.

Questo fine settimana, il Sistema Turistico Culturale Corchia Underground partecipa alla Giornata Nazionale delle Miniere illustrando la propria esperienza di valorizzazione al convegno organizzato in Levigliani sabato 30 e con una suggestiva S. Messa in miniera, domenica 31 maggio, in memoria di tutti i minatori che hanno perso la vita lavorando.

“Nel progetto di accoglienza del Sistema Turistico Culturale, le Miniere dell’Argento Vivo rappresentano un pezzo della storia operosa della comunità di Levigliani, narrata nel museo Lavorare Liberi – afferma il Emiliano Babboni, presidente della cooperativa che gestisce anche la grotta turistica Antro del Corchia – una storia d’impresa e cooperazione su cui si è fondato lo sviluppo del Paese e che ha trovato riconoscimento ufficiale nel Piano paesaggistico approvato recentemente dalla Regione Toscana”.

“La nostra vocazione underground ci porta a lavorare per un progetto ulteriore di valorizzazione innovativa, con affabulazioni, laboratori didattici ed impiego di nuove tecnologie, per una moderna accezione di turismo” sottolinea il direttore Virgilio Gay.

Il prossimo week end inaugura la stagione estiva, con l’apertura continuata, tutti i giorni fino a settembre, dell’intero sistema: Antro del Corchia, miniere e musei.

Per info http://www.antrocorchia.it oppure info@antrocorchia.it, o contattare il numero 0584.778405

Il Giardino Fiorito a Palazzo Mediceo sabato e domenica302

Da Ufficio informazioni Turistiche di Seravezza,addì 27.5.2015

Seravezza_Nello spettacolare scenario di Palazzo Mediceo a Seravezza (LU), Patrimonio Mondiale Unesco, sabato 30 e domenica 31 maggio, dalle ore 10:00 alle ore 20:00, si svolgerà la II Edizione della manifestazione “Il Giardino Fiorito a Palazzo Mediceo”, mostra mercato di piante, fiori, idee per il giardino e la vita all’aria aperta. Non solo fiori e piante, ma anche espositori con attrezzature per il giardinaggio e oggettistica per l’arredo, antiquariato per esterni, arredo giardino e molto altro ancora… E come in tutte le iniziative che si svolgono al Mediceo, non potrà mancare uno spazio speciale dedicato ai più piccoli, che sabato pomeriggio si potranno divertire con l’Erbario : ore 17.00 Museo di Palazzo Mediceo. Ingresso libero. Domenica, dalle 15.00 alle 20.00, sarà attivo il servizio di bus navetta con partenza dall’Area Terminal Bus di Marzocchino (Querceta, vicino sottopasso pedonale) ogni 30 minuti.

La Manifestazione è organizzata dall’Associazione Ponte del Principe con il patrocinio del Comune di Seravezza (LU) e la Fondazione Terre Medicee.

Per informazioni: Antonella Dati: tel. 347/5600197 – 339/1554198 – antonelladati@alice.it

Il 2 Giugno coccarda tricolore alla lapide di Mazzini a Pozzi di Seravezza

Da Andrea Valpiani, Direttivo AMI Versilia, addì 27.5.2015

Pozzi di Seravezza_ Martedì 2 Giugno 2015, in occasione della Festa della Repubblica, la sezione versiliese dell’Associazione Mazziniana Italiana ha previsto un’iniziativa rivolta ai soci e aperta a tutti i cittadini della Versilia. Alle ore 11,00 i mazziniani si ritroveranno a Pozzi di Seravezza, in Piazza Fratelli Cervi, per apporre una coccarda tricolore alla lapide di G. Mazzini, padre dell’Unità d’Italia e propugnatore dell’attuale forma repubblicana dello Stato Italiano. I mazziniani della Versilia intendono così festeggiare il 69° anniversario della Repubblica Italiana. Si rivolge a tutta la popolazione un caldo invito alla partecipazione.

Sui poggi di Capezzano Monte e di Capriglia, tra ulivi, papaveri, rose e ginestreDSCN0440

Da Giuseppe Vezzoni,addì 27.5.2015DSCN0435

Versilia_ Pedalata di 50 km quella che stamani, da Mulina, ci ha portati a pedalare nella campagna di Pietrasanta, lungo le stradine di Traversagna e del Pollino per poi accedere alla via Sarzanese e attaccare, nei pressi di Porta a Lucca, la stretta e ripida salita per Capezzano Monte e raggiungere Capriglia per poi scendere a Pietrasanta e ritornare a Mulina. Unisce i due borghi una stradina che funge da palanca su queste vere e proprie terrazze naturali protese sulla Versilia del mare, da dove, durante le giornate limpidissime, si può spaziare lo sguardo fino alle Alpi Marittime, ad ovest, mentre a sud ci si può spingere oltre Livorno ed individuare sul mare le montagne della Corsica e le isole della Gorgona, della Capraia e dell’ Elba.DSCN0438

Il manto asfaltato è buono per una discesa abbastanza sicura , salvo il tratto che si incontra nel lasciare il paese di Capriglia, dove le gioie subiscono non troppo simpatiche sollecitazioni.DSCN0437

Dall’erba e dai fiori, dai lavori negli uliveti abbiamo percepito il primo fuggevole momento che la parabola del 2015 è prossima ad iniziare il suo arco discendente e che nel 2016 non potremmo ritornare in bici a vedere fiorite le rose rosse di maggio sul ciglio della strada. Ormai si pedala a vista, giorno dopo giorno, consapevoli che il premio l’abbiamo già intascato e che non si può pretendere oltre il molto ricevuto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...