Libera Cronaca da Italia bene comune 1508 del 21 e 22 marzo 2015

Libera Cronaca da Italia bene comune 1508 del 21 e 22 marzo 2015

# Je suis Charlie

# No al facismo”

# Se togliendo i diritti agli operai si incentiva l’Occupazione, perché non togliere i diritti –privilegi ai politici italiani per incentivare la Democrazia?

giuseppevezzoni@gmail.com

Ultim’ora Libera Cronaca 1508 del 22.3.2015

Un avviso di garanzia equivale ad una opportunità politica per farsi da parte

Se è vero che solo dopo il terzo ordine di giudizio  si conclama la colpevolezza, Berlusconi ne è una dimostrazione ma in un paese normale si sarebbe dovuto fare da parte ugualmente, il premier Renzi dimentica alla grande che nel lungo percorso verso la inappellabilità della colpevolezza c’è il passaggio della prescrizione, che non vuol dire assoluzione.  In politica e nei grandi processi in cui sono coinvolti i potenti la prescrizione spesso è la misura che consente al reo di farla franca. Pertanto un avviso di garanzia va considerato nella sfera della opportunità politica del farsi da parte e di consentire alle istituzioni di non essere coinvolte in situazioni  che potrebbero ledere la loro credibilità.

Noi la pensiamo così, e pertanto i sottosegretari indagati dovrebbero essere esortati a non mettere in imbarazzo le istituzioni  di cui sono esponenti. Il pensiero Renzi non ci piace perché  attraverso la certezza della colpevolezza o no, che arriva dopo anni e anni e che noi non mettiamo in dubbio né contestiamo,  si può tuttavia consentire ad un  eventuale colpevole di amministrare e di avvalersi di tutti gli interessi, i favori e i privilegi che in nome del popolo italiano la politica italiana  si è concessa.

Giuseppe Vezzoni,addì 22.3.2015, postato 08,25  

Grande lavoro delle Pubbliche Assistenze della Toscana a Sant’Anna di Stazzema

Il Sindaco ed il Vice Sindaco: Dal Volontariato una spinta verso la rinascita’

Stazzema_ Si concluderà oggi attorno alle 17 la due giorni delle Pubbliche Assistenze Toscane a Sant’Anna di Stazzema per ripulire il Parco Nazionale della pace dopo gli eventi calamitosi del 5 marzo 2015 quando il vento aveva quasi messo in ginocchio il paese sede del Parco Nazionale della pace per il suo sacrificio del 12 agosto 1944 quando i nazifascisti uccisero 560 tra donne, vecchie e bambini, ben 165 quelli sotto i 16 anni. La furia del vento aveva danneggiato la cappella appena restaurata sita all’ingresso del paese, il museo, il nuovo Centro di Accoglienza, la via Crucis che dalla piazza della Chiesa porta sino all’Ossario dove riposano le vittime delle strage , resa impraticabile da decine e decine di alberi che avevano intralciato il percorso. Nei giorni scorsi erano già giunti a Sant’Anna di Stazzema le squadre dell’Unione dei Comuni della Versilia e quelle dei vigili dei fuoco che si erano già impegnate per ripristinare i luoghi. Ieri ed oggi circa 50 volontari con le loro tute arancioni, un camion, piccole ruspe e armati di motosega provenienti da tutta la Toscana su iniziativa di Anpas Regionale hanno invaso Sant’Anna di Stazzema per ricostruire un luogo comune della memoria non solo della nostra Regione, ma dell’intero paese. In questi due giorni è stato messo in sicurezza l’accesso al Museo Storico della Resistenza, è stata ripulita la via Crucis su cui avevano già operato gli operai dell’Unione dei Comuni, ripulito l’accesso alla Piazza della Chiesa, messo in sicurezza gli alberi ancora in bilico. Tutti gli alberi tagliati sono stati raccolti nel grande piazzale del parcheggio e si provvederà al loro smaltimento nei prossimi giorni.

‘L’impegno di questi ragazzi’, commentano il Sindaco Maurizio Verona e il ViceSindaco Egidio Pelagatti, consigliere nazionale Anpas per la Protezione Civile, ‘ci ha riempito di speranza. Vedere dei giovani ed anche meno giovani che vogliono dedicare il loro tempo libero ad un luogo così importante dove ogni giorno si lavora per il futuro e per la pace, facendo conoscere la storia di questo luogo dove si può dire siano nate la nostra Costituzione, ma anche l’Europa, ci fa credere che si può sperare in un futuro senza guerre. Si è fatto molto in questa due giorni e tanto resta ancora da fare: nei prossimi giorni saremo in grado di ripartire a pieno con le attività del Museo Storico della Resistenza dove ancora abbiamo problemi a far giungere la corrente elettrica. Ringraziamo Anpas Toscana per questo impegno e per questo gesto di vicinanza in nome della memoria. I ragazzi, i giovani che si impegnano per gli altri sono il futuro che ci piace. Il prossimo 25 aprile contiamo di essere quasi ad un livello di normalità e un grazie deve andare a chi ha speso il suo tempo lavorativo e il suo impegno di volontario in un luogo così fortemente evocativo’.

Sant’Anna di Stazzema, 22 marzo 2015

Da Michele Morabito, funzionario del Comune di Stazzema

Ettore Neri a Levigliani, Michele Silicani dove?

Stazzema_ Abbiamo atteso invano quattro giorni sperando di ricevere un commento dopo l’incontro che il candidato a consigliere provinciale Ettore Neri nonché sindaco di Seravezza ha fatto a Levigliani giovedì 18 marzo scorso. La presentazione del candidato è stata del sindaco di Stazzema Maurizio Verona. All’incontro hanno partecipato anche gli operai che lavorano alle cave del Corchia e delle Cervaiole. Presente anche il segretario provinciale della Fillea Cgil Quadrelli. Purtroppo non abbiamo ricevuto nessun commento nonostante che Libera Cronaca abbia ospitato prima di Natale un comunicato inviato dal segretario del Pd di Stazzema, Massimiliano Bazzichi, in cui si annunciava a chiare lettere che per Stazzema e per il Pd locale il candidato a ricoprire la carica di consigliere regionale e pertanto da sostenere era l’ex sindaco Silicani. Dopo l’incontro di Levigliani sorgono dei dubbi se quel comunicato del 25 novembre 2014 mantenga ancora quell’indirizzo originario. Lo verificheremo dopo le elezioni regionali. Naturalmente gli incontri elettorali possono essere fatti da ogni parte, ma il candidato Ettore Neri ha avuto il coraggio di andare a presentare la sua candidatura in un paese e in un sistema produttivo e turistico in cui l’altro candidato del Pd, l’ex sindaco di Stazzema Miche Silicani, a rigore di logica politica-amministrativa dovrebbe raccogliere l’en plein dei voti per ciò che “ha fatto” a favore della frazione e del territorio di Stazzema. Riproponiamo il comunicato per sapere se la scelta è restata immutata o se dopo l’incontro di Levigliani il candidato Silicani non è più il candidato da sostenere da parte del Pd stazzemese.

Giuseppe Vezzoni, addì 22.3.2015

Comunicato del 25 novembre 2014 inviato dal segretario Massimiliano Bazzichi

La Versilia da troppo tempo non è adeguatamente rappresentata in Consiglio Regionale della Toscana. Il Circolo del PD di Stazzema ha analizzato nell’ultima Assemblea degli iscritti di Lunedì 17 Novembre questo Ordine del Giorno ha deciso: vista la disponibilità da tempo manifestata dal nostro iscritto Michele Silicani di sostenere con determinazione e forza la sua Candidatura a Consigliere Regionale. Candidatura è stata ratificata il 21 Novembre anche nell’Assemblea Territoriale del PD Versiliese . Siamo certi che lanciando questa Candidatura di Michele Silicani a Consigliere Regionale avremo successo e i nostri Sindaci, i Comuni, Enti e Associazioni civiche, di volontariato e tutte le categorie economiche ,potranno contare di avere un interlocutore attento e preparato. Ha iniziato giovane da Consigliere Comunale,è stato il Presidente della Comunità Montana che si è trovato a gestire il triste e drammatico evento alluvionale del 1996 e tutta la ricostruzione col “ Modello Versilia”, nel 2004 è stato eletto Sindaco di Stazzema , da subito con la sua squadra ha iniziato a riallacciare quei rapporti sovra comunali che sono serviti a portare il nostro piccolo Comune di Stazzema (spesso emarginato) alla pari dignità con gli altri Comuni e, portando nel secondo mandato Stazzema all’attenzione Internazionale. Non aggiungiamo altro, parla da sola la “storia” di un Amministratore della nostra terra, come Michele Silicani, che ha fatto dell’impegno e dei fatti una regola e in questo momento di crisi ce ne è un bisogno estremo. Per questo lo sosteniamo e chiediamo a tanti di sostenerlo alle Elezioni Regionali della Toscana nella Primavera del 2015.

Comunicato della Segreteria e il Circolo PD di Stazzema 25.11.2014

Domani a Villa Bertelli il libro A Sant’Anna di Stazzema- La storia di Pietro,testimone per caso della strage nazifascista

Forte dei Marmi- Domani, alle 17,30, nell’ambito degli incontri culturali promossi dal Circolo Il Magazzino di Forte dei Marmi sarà presentato a Villa Bertelli il libro A Sant’Anna di Stazzema- La storia di Pietro, testimone per caso della strage nazifascista di Marco Piccolino, ed. Il campano, Pisa, luglio 2014. Introdurrà Annalisa Gai, presidente del Circolo, e interverrà Ennio Bazzichi, superstite della strage. Sarà presente anche l’autore, studioso di neuroscienze e autore di diversi volumi di storia e cultura della scienza. La presentazione si avvarrà anche di un momento musicale-recitativo da parte di Simona Meccheri, che eseguirà l’accompagnamento musicale durante la recitazione la Cantata di Sant’Anna di Maddalena Battistini e la Lettera al figlio Angiolo scritta nel 1947 da Anna Donatini – Berretti. Reciterà i due pezzi Angela Simi, mentre il coordinamento è di Mauro Tommasi.

Giuseppe Vezzoni, addì 22.3.2014

 ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Dal 2016 in pensione a 66 anni e 7 mesi

A quando il taglio dei vitalizi e le immorali pensioni d’oro, che sono una ingiustizia al cospetto di Dio, della Democrazia e della Contabilità Pubblica e della sua sostenibilità economica e sociale ?

Il Ministro delle Riforme Maria Elena Boschi a Sant’Anna di Stazzema per il 70esimo Anniversario della Liberazione

Il Sindaco di Stazzema, Maurizio Verona: “Il 25 aprile sarà per noi una data di rinascita. Grazie al Ministro Boschi per aver accettato il nostro invito”

Stazzema_ Sarà Maria Elena Boschi l’oratore ufficiale per il 70° anniversario della Liberazione a Sant’Anna di Stazzema: la conferma è giunta questo pomeriggio al Sindaco di Stazzema dallo staff del ministro delle Riforme e i Rapporti del Parlamento. Il Sindaco di Stazzema, Maurizio Verona aveva inviato una lettera al ministro chiedendole di presenziare alle celebrazioni in un anno importante per l’Italia nel giorno in cui si ricorda il 25 aprile la insurrezione generale di Milano. Sant’Anna di Stazzema è anche Centro Regionale della Resistenza ed il prossimo 25 aprile si ricorderà come ogni anno la Liberazione dell’Italia dal nazifascismo con tutti i Comuni della Versilia, la Provincia di Lucca, la Regione Toscana e migliaia di cittadini che ogni anno salgono in questo luogo simbolo della memoria, ma soprattutto di impegno verso il futuro. “La Seconda Guerra Mondiale”, ha scritto nell’invito al Ministro Boschi il Sindaco Maurizio Verona, “non fu solo uno scontro di eserciti e di forze militari, ma sopratutto mise l’una contro l’altra due ideologie, quella dei totalitarismi che avevano condotto l’Europa nel baratro della Guerra e quella degli eserciti Alleati e della Resistenza che liberarono l’Italia sotto la spinta del popolo italiano che si ribellò al fascismo e al nazismo. Gli ideali di parità, di eguaglianza, di libertà di espressione confluirono in quello straordinario documento che è la nostra Costituzione Repubblicana”.

La visita del Ministro Maria Elena Boschi”, commenta il Sindaco Maurizio Verona, “è importante in un momento difficile per il Parco Nazionale della pace di Sant’Anna di Stazzema fortemente danneggiato dagli eventi del 5 marzo scorso. Il Ministro ha risposto prontamente e con grande sensibilità al nostro appello e con soddisfazione abbiamo avuto la conferma in queste ore della sua visita a cui si aggiungerà quella già programmata dell’ex Presidente della Corte Costituzionale e Ministro della Giustizia, Giovanni Maria Flick. Questo 70esimo anniversario riveste per la nostra comunità una grande importanza perché ha come 70 anni fa il sapore della rinascita: stiamo operando con forza per presentarci al 25 aprile con la maggior parte delle strutture già di nuovo attive. Ciò è stato possibile alle centinaia di persone che ci hanno espresso solidarietà, ma anche alle forze dell’Ordine, ai vigili del fuoco, ai volontari che si stanno impegnando perché il Parco Nazionale della pace così pesantemente colpito possa risorgere e proseguire nel suo impegno e nel suo lavoro per la pace. Ringrazio ancora il ministro Maria Elena Boschi per la sua sensibilità e per il supporto che la sua visita darà alla ripresa delle attività del Parco Nazionale della Pace.

Stazzema, 20 marzo 2015

Da Michele Morabito, funzionario del Comune di Stazzema

Bene le risorse per Viareggio, ma la distribuzione sia equa

Staccioli (Fratelli d’Italia): “Ben vengano risorse per Viareggio, ma la distribuzione deve essere più equa”

Viareggio_ Martedì il consiglio regionale sarà chiamato a votare le modifiche alla Finanziaria 2015, nel quale troviamo alcuni ulteriori importanti stanziamenti per la città di Viareggio: altri 250mila euro per il Carnevale e quasi due milioni da qui al 2017 alla Fondazione Festival Pucciniano (660mila l’anno, ndr), mentre per la presa in carico di minori accolti nelle strutture nonché la prosecuzione delle attività di supporto alla genitorialità, la Regione ha previsto ben 100mila euro, a fronte dei 400mila richiesti dal commissario straordinario Valerio Massimo Romeo.

“Ben vengano le risorse economiche per Viareggio, ma a nostro parere bisognerebbe prevedere una distribuzione più equa di questi finanziamenti, tenendo conto delle altre priorità della città: sostegno alle famiglie, sicurezza e impianti sportivi”, ad affermarlo è la consigliera regionale di Fratelli d’Italia Marina Staccioli. “Sicuramente la tempistica è sospetta vista la campagna elettorale in corso – prosegue – ma bisogna anche considerare che in ottica futura le due Fondazioni potranno e dovranno cominciare a viaggiare sulle proprie gambe, anche con l’intervento di privati, come accade per altre importanti realtà nazionali”.

“Un altro tema da non dimenticare è il sostegno alla Polizia Municipale che, ricordo, ha un parco macchine da rimettere in moto per garantire il controllo sul territorio interviene Massimiliano Baldini, candidato sindaco appoggiato da Fratelli d’Italia in merito alle modifiche alla finanziaria vorrei più chiarezza per quanto riguarda la questione delle strutture di accoglienza, poiché non vorrei fosse l’ennesimo tentativo di finanziare stranieri quando ci sono famiglie italiane in estrema difficoltà”.

“Le modifiche proposte dalla Giunta regionale sanno molto di spot elettorale, ma con la città in dissesto non ci possiamo permettere di avere la puzza sotto al naso, certo ci piacerebbe capire quale sarà il prezzo da pagare commentano invece i portavoce dei due circoli di Fratelli d’Italia di Viareggio, Massimo Baldini e Daniele Oliviè sintomatico il non accoglimento delle richieste di finanziamento avanzate dal Commissario Straordinario Romeo, talvolta bisognerebbe ascoltare più il territorio per utilizzare in maniera ottimale il denaro pubblico”.

Comunicato stampa congiunto della consigliera regionale di Fratelli d’Italia, Marina Staccioli, dei portavoce viareggini Daniele Olivi e Massimo Baldini, e del candidato Sindaco Massimiliano Baldini in merito ai nuovi stanziamenti per Viareggio previsti dalle modifiche alla Finanziaria 2015 che verranno votati martedì.

Da Alberto Pardini, addì 20.3.2015

Invitati i volontari Anpas della Toscana ad intervenire anche a Mulina di StazzemaDSCN9438

Pubblichiamo il testo e-mail inviato stamani per posta elettronica alla gentile attenzione del presidente Anpas Regionali della Toscana, Attilio FarnesiDSCN9460

Stazzema_ Signor Presidente, sono un residente di Mulina di Stazzema che si è interessato della strage nazifascista del 12 agosto 1944 integrandola con l’eccidio di Mulina di Stazzema, restato dimenticato per ben 47 anni nella storia del 12 agosto 1944. Ho scritto libri in proposito, come può trovare riscontro digitando il mio nome su Google.

Attualmente curo un blog, Libera Cronaca (liberacronacachenoncewordpress.com), che fornisce notizie sullo Stazzemese e sull’Alta Versilia in generale, ma anche postando post su avvenimenti nazionali.

Sono anche socio della Pubblica Assistenza di Stazzema, e come tale Le scrivo.

Con questa e-mail voglio esprimere innanzitutto l’apprezzamento di aver inviato uomini e mezzi per ripristinare il sentiero della Via Crucis di Sant’Anna di Stazzema devastato dalla tempesta di vento del 5 marzo scorso ma soprattutto informarla che i volontari Anpas sarebbero necessari anche a Mulina di Stazzema per liberare alcuni canali dalle piante stramazzate negli alvei che interessano la frazione, il paese che a nostro giudizio è a più alto rischio idrogeologico del Comune di Stazzema.

Per noi questa è la priorità assoluta.

Subordinato a ciò ci sarebbe la necessità di ripristinare il sentiero (la storica mulattiera di Farnocchia dove transitarono le SS e si tennero scontri con i partigiani) e il luogo in cui il 12 agosto 1944 fu ucciso il giovane parroco di Mulina, Don Fiore Menguzzo, medaglia d’oro al merito civile, onorificenza conferita il 15 novembre 1999 dal presidente Carlo Azeglio Ciampi.

Il vento del 5 marzo ha devastato la piccola piazzola della memoria e spezzato la croce di ghisa che i famigliari del prete posero a memoria del loro congiunto e degli altri cinque famigliari che furono trucidati in quella mattina di quasi 71 anni fa.IMAG2332

Da quella croce dimenticata lungo la detta mulattiera è iniziato il disseppellimento storico e morale dell’eccidio dei primi martiri del 12 agosto 1944, un massacro che era stata vergognosamente dimenticato dal paese e dalle istituzioni nonostante che il crimine fosse stato compiuto a circa 1 chilometro di distanza dal municipio di Stazzema.

Convinto che questa e-mail sarà attenzionata con la sensibilità che contraddistingue le Anpas regionali toscane, La informo che questo testo di posta elettronica sarà postato stasera con Libera Cronaca n. 1508 del 21.3.2015 così come l’eventuale ricevimento della Sua risposta a quanto Le chiedo.

Cordiali saluti.

NB: Nel testo originale è stato erroneamente scritto Libera Cronaca 1507 e onoreficienza. Ci scusiamo degli errori.

Giuseppe Vezzoni, 21.3.2015

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...