Libera Cronaca da Italia bene comune 1456 del 31 dicembre 2014 e del 1 gennaio 2015

Libera Cronaca da Italia bene comune 1456 del 31 dicembre 2014 e del 1 gennaio 2015

giuseppevezzoni@gmail.comDSCN9208

Primo dell’Anno, pedalando tra i candeli

Stazzema_ Stamani, primo giorno del 2015, abbiamo preso la bici e siamo saliti per la via provinciale per Arni contrassegnata da innumerevoli candelare formatesi durante la fredda notte di San Silvestro. La foto riprende la candelara che abbiamo incontrato dopo il Ponte di Pellerano, prima del bivio per Levigliani.

Giuseppe Vezzoni, addì 1.1.2015

Auguri per un 2015 che non sia la fotocopia di questi sette anni di crisi

La scritta sul cartello informativo sulle Mulinette, la strada dei fuochi e la lettera anonima chiudono il 2014 Stazzemese con l’augurio al futuro davvero sui generisIMGP6584

Auguri!

Anche se ci saremmo aspettati non certo questo silenzio di piombo dopo gli articoli pubblicati sul giornalaccio del Vezzoni inerenti l’imbrattamento offensivo del cartello informativo del sito delle Mulinette e il tratto della provinciale Sp.10 che dal bivio per Pian di Lago va alla Galleria del Cipollaio. Tratto che l’autore dell’articolo, il terrinchese Gabriele Olobardi, ha giustamente intitolato la “Strada dei fuochi”. I report di inciviltà sulle Mulinette e quello sul doloso inquinamento ambientale stanno a dimostrare che l’incanto a senso unico è ancora tutto da realizzare e chi lo lo incensa e lo strombazza in giro tace volutamente su una realtà che per ora persiste e insiste e che non trova neppure quella netta presa di opposizione che necessiterebbe a supporto del rigetto di alcuni cittadini, i quali trovano nel giornale che non c’è lo strumento civico per denunciare e prendere le decise distanze da certi comportamenti.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Auguri!

Anche al coraggio di denunciare dimostrato dal residente nella frazione di Terrinc che  sconfessa ulteriormente la lettera anonima, altra perla di fine anno della comunità che non siamo, contro la popolazione terrinchese e la “banda BA-RO-LO” , la quale, bene o male che si comporti, firma ogni suo atto e non si nasconde certo nell’anonimato come l’autore della lettera, ossia nel ricettacolo dei vili e di chi si presta alla più abbietta manovalanza politica per insudiciare e annullare ogni dissenso che in una società democratica deve esserci sempre ad impedire quella normalizzazione strisciante comunista-fascista che per gli interessi personali e di parte fa indegna comunella e pone nel mirino le classi più indifese e le voci fuori dal coro, facendone i bersagli preferiti.

Auguri!

Anche a chi semina vento e raccoglie tempesta vadano i nostri auguri. Pur continuando ad essere sordo e cieco e a perseverare nella cattiveria che sovente gli si ritorce contro, auguri. Nello scrivere questo passaggio ci sentiamo uomini piccoli e meschini dacché non proviamo dispiacere delle disavventure di chi ci vuole o ci ha voluto male ma un sottile soddisfacimento di una giustizia che non è tale e che ricacciamo indietro: ma, invero, non proprio del tutto. Di ciò facciamo ammenda e ce ne vergogniamo, pubblicamente. Purtroppo chi subisce l’ infida cattiveria di cui sono capaci le persone non sempre riesce a porgere l’altra guancia. Ma con tutta sincerità non ritireremmo il braccio per una stretta di mano vera e non molliccia, pronta a tradire e a tramare ancora nel ormai imminente 2015.

Auguri !

Anche e soprattutto agli operai e ai pensionati che nell’anno nuovo rischiano di essere di ulteriormente illusi e predati degli ultimi diritti e giocati per mantenere gli interessi di pochi, così come auguri ai giovani, ai quali è stato tolto il presente e il futuro da chi pensa a loro ma che continua a togliere ad essi.

Auguri!

Anche e soprattutto ad un risveglio delle coscienze che spazzi via questo ingordo magna magna, il pondo cosmico dei privilegi definiti diritti acquisiti, la corruzione alimentata da mafie di ogni tipo e da un conflitto di interessi che inchioda sulla croce sociale l’interesse pubblico di un paese depredato e oppresso fiscalmente come pochi al mondo.

Auguri!terrinchesi 1terrinchesi 2

Soprattutto e anche a quei libri che nel settantesimo degli eccidi agostani e della Liberazione hanno reso onore alla storia di Stazzema ed hanno estumulato gli zombi dai sepolcri della storia aggiustata e amputata, costringendoli a riconsiderare da vivi una verità che hanno nascosto e reso nebbia morale fino a tentare, fortunatamente invano, di cancellare dalla conoscenza e dalla coscienza delle generazioni future fulgidi esempi di sacrificio resistenziale come fu quello della famiglia di Don Fiore Menguzzo o di testimonianza di volontariato misericordioso come quello profuso da don Giuseppe Vangelisti. Se il vile anonimo si riferiva a queste pubblicazioni, allora dovrebbe andare a nascondersi fra lastre di eternit e stallattiti spezzate o inquinate.

Auguri!

Anche e soprattutto a quegli invisibili che stanno subendo la crisi e forniscono una dimostrazione di una dignità senza pari di fronte ad un gozzoviglio politico che non demorde nella sua assoluta ingenerosità di condividere le ristrettezze di milioni di cittadini e di partecipare, attraverso concrete rinunce, a ridurre il disagio economico.

Auguri!

Anche e sopratutto ai puri di cuore che hanno pregato e operato a favore dei diseredati, che tengono accesa la lucerna della speranza anche per chi non prova più ad accendere la propria. A coloro che hanno trovato l’oro dello spirito nella paglia della mangiatoia e l’offrono a conforto ed esempio a chi rifiuta la paglia spirituale e vaga nella ricchezza materiale o nella solitudine di una rabbia che prevale sull’amore, sull’accoglienza e sul perdono.

Una prece

Una preghiera per le vittime del mare e del cielo, per le vittime di questa terza guerra mondiale che si combatte su più scacchieri del mondo senza essere dichiarata. Una prece sincera per la Pace, per i bimbi abusati, per le donne stuprate e ammazzate, per le famiglie senza il necessario, per i malati nei letti degli ospedali e per chi non ha casa e dorme all’addiaccio.

Un grazie!

Un grazie per quello che abbiamo, che è tanto,tantissimo rispetto a chi non ha nulla. Un privilegio che sinceramente avvertiamo ma che, come i politici che critichiamo, facciamo assai poco per privarcene.

Una speranza

Anche e soprattutto per questa umanità così misera ed egoista, incline alle lacrime di coccodrillo dopo essersi pasciuta, acciocché il prossimo anno le lacrime siano abbinate al digiuno o, perlomeno, alla parsimonia.

Infine Auguri !

Anche e soprattutto a questo giornalaccio che non è di Giuseppe Vezzoni ma degli stazzemesi. Abbiamo tagliato il traguardo delle 500.000 visualizzazioni dalla metà di maggio del 2010 e di tale risultato dobbiamo sentirci soddisfatti.

AUGURI PER UN 2015 DI SALUTE, LAVORO, PACE E SOLIDARIETA’.

AUGURI PER UN ANNO VERAMENTE DIVERSO

Giuseppe Vezzoni, addì 31.12.2014

Assunzione a tempo determinato della Dott.ssa Ariana Corfini, il consigliere Lorenzoni ha chiesto se sono stati rispettati i commi 1 o 2 dell’art. 110 del Dlgs 267_2000.

Con una lettera protocollata il 22 dicembre il consigliere comunalle Gian Piero Lorenzoni ha scritto al Sindaco di Stazzema, all’Assessore al Personale Al Segretario Comunale, alla Rappresentanza Sindacale Interna, al Revisore dei Conti e al Prefetto di Lucca in merito all’assunzione a tempo determinato della Dott.ssa Arianna Corfini

Stazzema_ Con il decreto sindacale n.22 del 2014 si è stabilito di assumere a tempo determinato (01.10.2014-31.12.2014, con facoltà di rinnovo) la dott.ssa Arianna Corfini inquadrandola nella categ. D, con il profilo di specialista tecnico.

Vorrei subito sottolineare che la norma, in vista della costruzione di un modello volto a garantire imparzialità, oggettività e qualità delle decisioni, stabilisce che gli incarichi a contratto sono assegnati in ragione di una effettiva complessità della struttura interessata, e deve essere attentamente valutato il richiamo diretto ed oggettivo ai risultati conseguiti dall’assunto, nonché alle esperienze maturate presso il settore privato o presso altre amministrazioni pubbliche, purché attinenti al conferimento dell’incarico.

Voglio anche evidenziare che nella procedura di conferimento dell’incarico i criteri di scelta della persona (art. 40, c. 1, lett. b) si devono basare su particolari doti di competenza ed esperienza, in relazione agli obiettivi prefissati dall’amministrazione e infatti l’art. 4, punto 2., lettera b. del bando recita: “essere in possesso di specifiche competenze ed aver maturato adeguata esperienza professionale in o per pubbliche amministrazioni, svolgendo l’attività di progettazione e direzione lavori di opere pubbliche e/o di RUP”.

Dalla documentazione ricevuta leggo che la commissione esaminatrice, nel ritenere la candidata idonea, ha evidenziato che, da un punto di vista tecnico, emerge che l’ing. Corfini ha una predisposizione all’attività edilizia privata anziché ai lavori pubblici e che la conoscenza delle materie di base è sicuramente da approfondire.

Inoltre si legge nel curriculum che tra le principali attività e responsabilità esercitate c’è la redazione di PSC, POS, fascicoli di fabbricato e una buona conoscenza della normativa tecnica in materia di sicurezza e della normativa UNI e che è iscritta presso l’Ordine Professionale degli Ingegneri di Lucca dal 24.02.2014.

In particolare, si può affermare che, pur essendo insiti nelle procedure per l’individuazione dei soggetti cui conferire un incarico ad alta specializzazione il carattere della discrezionalità ed un margine più o meno ampio di fiduciarietà, è indispensabile per le amministrazioni assumere la relativa determinazione con una trasparente ed oggettiva valutazione della professionalità e delle caratteristiche attitudinali, attraverso una valutazione di tipo relativo che consideri le attitudini e le capacità professionali del soggetto individuato rispetto alla tipologia di obiettivi prefissati, che il nuovo assunto sarà tenuto a perseguire in virtù della competenza ordinaria dell’ufficio cui verrà preposto e degli obiettivi fissati dal vertice politico.

E tutto ciò, a parere di chi scrive, sembra non essere stato rispettato.

In ragione di quanto espresso non è facile comprendere le decisioni assunte dagli attori del procedimento e come di fatto è riscontrabile nella realtà, la dott.ssa Corfini non è titolare di nessuna posizione organizzativa, come non è facile capire perché si è deciso di inquadrarla nella categoria D con il profilo di specialista tecnico con la corrispondente retribuzione che da detto profilo deriva.

Appare, altresì, incomprensibile l’assunzione fino al 31.12.2014.

Prendo altresì atto del fatto che si potrà procedere ad un possibile rinnovo e allora ci potremmo chiedere su quale base verrà fatta la valutazione se nel frattempo (tre mesi) allo stesso ingegnere non è stata assegnata nessuna autonomia gestionale.

E’ difficile ipotizzare in base a quali processi valutativi si potrà procedere alla revoca dell’incarico, o piuttosto al rinnovo del rapporto di lavoro per responsabilità gestionali che al momento non sono state assegnate e che quindi non vengono svolte.

Appare chiaro che la considerazione delle attitudini e capacità professionali non sia stata idoneamente ancorata a circostanze oggettive, tra cui i risultati conseguiti in precedenza e la verifica di una comprovata professionalità, come richiesta dal bando e ancor di più come prevista dalle norme generali.

Chiedo se l’assunzione operata, di cui si tratta, è stata fatta secondo il comma 1 o il comma 2 dell’art. 110 del Dlgs 267_2000.

Con riserva di ulteriori approfondimenti attendo un risposta puntuale al fine di garantire la completa trasparenza delle azioni amministrative assunte, nonché per verificare la dimensione dei benefici rispetto ai costi effettivamente sostenuti.

In attesa di cortese riscontro si saluta

Consigliere Comunale Gian Piero Lorenzoni,addì 30.12.2014

Sabato 3 gennaio la presentazione del racconto Il Natale di Alfonso alla Croce Bianca di QuercetaIl Natale di Alfonso 001

Locandina presentazione Il Natale di Alfonso

Querceta di Seravezza– A seguito di un violento temporale scatenatosi in concomitanza dell’orario della presentazione del racconto Il Natale di Alfonso, che era stata prevista per sabato pomeriggio 27 dicembre presso la Croce Bianca di Querceta, di comune accordo con l’associazione e i pochi presenti , l’autore Giuseppe Vezzoni e i curatori della presentazione, Ezio Marcucci e il prof. Paolo Verona, hanno deciso di rinviare la presentazione a sabato 3 gennaio 2015, alle ore 16, sempre alla Croce Bianca di Querceta

Poiché la finalità del racconto, oltre a porre in primo piano l’attualità del tema inerente la mancanza del lavoro che affligge l’Italia e milioni di famiglie e le gravi ripercussioni che ne conseguono, è quella di raccogliere anche delle risorse da destinare alla spesa alimentare, il rinvio è parso doveroso constatata l’impossibilità di uscire di casa nel bel mezzo di un grosso temporale.

Libera Cronaca,addì 31.12.2014

Un anno di memoria trentina e toscana

Nel chiudere questo anno di lavoro e di bilanci, spesso non facile e talvolta poco gratificante, sono a salutare te e tutta la tua famiglia, oltre a ringraziarti per quanto hai fatto anche per la memoria dei Trentini. Un augurio di pace, di salute e di armonia quindi a tutti voi, con la stima di sempre,

Graziella Menato,addì 31.12.2014

Re: Cara Graziella, quest’anno che sta per chiudere ci lega indissolubilmente per la memoria trentina e toscana dei Menguzzo che abbiamo riconsegnato alla storia resistenziale nazionale. Buon Anno, con la gratitudine e la stima che ci lega. Giuseppe Vezzoni, addì 31.12.2014

Il Museo Ugo Guidi – MUG patrocina l’ultima mostra del 2014 e la prima del 2015

Mostra di Agostino Cancogni – “Ambienti” – Capannina del Cinquale – a cura di Piero Garibaldi 29 dicembre 2014 – 28 febbraio 2015 vedere invitoAMBIENTI

Mostra di Stefano Favaretto – “Nel Cuore del Marmo – Gli Spiriti del Marmo” – Palazzo Ducale – Massa 10 Gennaio 2015 Vedere invitomostra Favaretto

Il Museo Ugo Guidi – MUG ha ricevuto richieste di patrocinio nel 2014 per 74 mostre, che ha diffuso tramite la mailing list.

36 in Provincia di Lucca; 16 nella Regione Toscana; 17 in Italia: 3 in Europa ( Principato di Monaco – Londra – Stoccarda ); 1 in Asia ( Shanghai ); 1 in America ( Miami )

E’ possibile prenotare spazi espositivi nel Museo Ugo Guidi contattando il museougoguidi@gmail.com o il 348-3020538 Associazione “Amici del Museo Ugo Guidi – onlus”

Tesseramento 2015

Essere soci significa sostenere, tutelare e valorizzare il Museo Ugo Guidi luogo d’arte e cultura. Il tesseramento 2015 prevede l’informazione diretta ai soci di tutti gli eventi culturali del Museo UG e dell’Associazione, riduzioni su ingresso eventi, sconto 20% su cataloghi, pubblicazioni e gadget del bookshop e benefici del LOGOS HOTEL di Forte dei Marmi (vedere sotto *), della Fondazione Peccioliper*, del Piccolo Teatro della Versilia* e dei Musei Civici La Spezia*

I soci possono ancora acquistare la riproduzione della tempera

“TORO” 1976, di cm. 50×35 con una tiratura a 150 esemplari, numerati a matita 1/150 – 150/150, timbrati dal Museo con annullo filatelico del Centenario della Nascita 14/9/2012 a 80 € e

“Amazzone sul mare” 1976, di cm. 50×35 con una tiratura a 150 esemplari, numerati a matita 1/150 – 150/150, timbrati dal Museo a 60 €.

L’opera, fusa in bronzo a cera persa, “Il Portiere” che il Maestro realizzò nel 1971, nelle dimensioni di cm. 13x11hx4 peso di kg. O,7, come trofeo per manifestazioni calcistiche, si ispira all’immagine dell’ opera monumentale dello stadio di Forte dei Marmi è acquistabile, su prenotazione, a 350 €.

Quote Associative:

Socio 2015: 20 €- Socio sostenitore : 50 €- Socio benemerito: 100 €-

Associazioni: 500 € con inserimento logo in tutti gli eventi del 2014

Enti, Istituzioni, Fondazioni, Banche, Amministrazioni: 5000 € con inserimento logo in tutti gli eventi del 2014

Sponsor: 10.000 € con inserimento logo in tutti gli eventi del 2014

Alle Associazioni, Istituzioni e Sponsor è garantita la visibilità a livello nazionale e internazionale per un anno in tutti gli eventi del Museo Ugo Guidi – MUG

Conto Bancario: “ Amici del Museo Ugo Guidi onlus” BCC Versilia, Lunigiana e Garfagnana – Ag. Forte dei Marmi – Via IV Novembre 4 55042 Forte dei Marmi (Lu) IBAN: IT60Q0872670150000000533783

Presentando la Tessera Socio 2015 si avrà diritto ai seguenti benefici:

* LOGOS Hotel – Forte dei Marmi (www.logoshotel.it)

– Sconto 10 % sul prezzo del giorno interessato, preso dal sito dell’ Hotel, prenotando direttamente al 0584 880678 (non cumulabile con altre offerte)

* Fondazione PECCIOLIper – PECCIOLI (PI) (www.fondarte.peccioli.net)

– Ingresso ridotto al Polo Museale di Peccioli e a tutte le mostre organizzate dalla Fondazione Peccioliper

– 1 copia omaggio tra le pubblicazioni e i cataloghi editi dalla Fondazione Peccioliper

* Piccolo Teatro della Versilia (www.piccoloteatroversilia.it)

– Sconto 50% sul primo mese di corso di Strategia Poetica o di Recitazione con Federico Barsanti

* Musei Civici La Spezia (www.laspeziacultura.it)

– Convenzione con l’ISTITUZIONE PER I SERVIZI CULTURALI di LA SPEZIA, dietro presentazione della tessera, prezzi agevolati per i musei e le mostre allestite a: PALAZZINA DELLE ARTI – MUSEO DEL SIGILLO – MUSEO ETNOGRAFICO – MUSEO DIOCESANO – MUSEO DEL CASTELLO – CENTRO ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA.

MUSEO UGO GUIDI – MUG

Via M. Civitali 33

Forte dei Marmi

tel. 348-3020538

museougoguidi@gmail.com http://www.ugoguidi.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...