Libera Cronaca da Italia bene comune 1411 del 23 e 24 ottobre 2014

 

Libera Cronaca da Italia bene comune 1411 del  23 e 24  ottobre 2014

giuseppevezzoni@gmail.com

 

La legge di stabilità del Governo Renzi troverà stabilità con un compromesso?DSCN7150

Noi avevamo già scritto che l’Ue ha finora approvato tutti i bilanci dell’Italia e che si è resa correa dell’iniquità sociale, fiscale ed economica del paese che siamo diventati con i governi Berlusconi, Monti, Letta e Renzi . Proprio per questo la nuova legge di stabilità del Governo Renzi troverà quella stabilità e approvazione europea attraverso un compromesso tra Ue e l’Italia, un paese che si discosta dai suoi impegni perché non è riuscita finora a discostarsi dalla crisi ma a sprofondarvi, meglio a farci sprofondare le fasce più deboli della popolazione e il sistema industriale e occupazionale del Paese. Ciò che è innegabile e che non dovrebbe trovare credibilità è il fatto che l’Italia a fine 2014 doveva far crescere il Pil del +0,8 ed è invece riuscita, unico membro del G7, a diminuirlo del – 0,2% /- 0,3%, così sono le stime dei più accreditati organismi economici e del Governo Renzi stesso. Una previsione ottimistica che è miseramente fallita, così come sono fallite quelle precedenti, dalla crisi che non c’è di Berlusconi alla luce in fondo al tunnel di Monti e all’atterraggio a Manhattan, poi finito nella palude, di Letta. Ciò che potrebbe accadere nell’accordo-compromesso tra Ue e l’Italia che purtroppo non c’è più è il fatto di concordare lo spostamento del round del count-down al 2016 : un vero salasso fiscale che potrebbe sancire il definitivo k.o del paese che siamo diventati.DSCN7142

Giuseppe Vezzoni-addì 24.10.2014, postato 07,55

 

Scongiurata brillantemente una temuta criticità d’organico della Scuola di StazzemaDSCN8807

L’Istituto Comprensivo Martiri di Sant’Anna di Pontestazzemese avrà ulteriori 18 ore per la segreteria della scuola e 18 ore di personale ausiliario

Stazzema_ E’ giunta in queste ore la comunicazione che a seguito dell’interessamento del Sindaco Maurizio Verona e dell’Assessore alla Pubblica Istruzione, Marco Viviani di concerto con la Dirigente Scolastica prof.ssa Maria Aurora Trasatti, l’Ufficio Scolastico Provinciale ha assegnato all’Istituto Comprensivo Martiri di Sant’Anna di Pontestazzemese ulteriori 18 ore per la segreteria della scuola e 18 ore di personale ausiliario. Una richiesta che giunge a seguito dell’allarme dovuto al fatto che all’inizio dell’anno scolastico l’Istituto era privo di un servizio vitale per lo svolgimento delle normali attività della scuola come quello della segreteria e dal fatto che la riduzione del personale ausiliario stava mettendo a rischio l’orario completo per tutti i plessi scolastici anche periferici.

Ringraziamo l’Ufficio Scolastico Provinciale”, commenta l’Assessore alla Pubblica Istruzione Marco Viviani, “per la sensibilità dimostrata rispetto alle nostre richieste. Un Istituto senza la DSGA, normalmente definita la segretaria, è un Istituto privo di ogni autonomia e dunque, riteniamo che questa assegnazione per quanto part time restituisca indipendenza ed autorevolezza ad una scuola che si distingue in ogni ambito. L’assegnazione di ulteriore personale ausiliario inoltre, garantisce la normale rotazione del personale nell’orario a tempo pieno. Ovviamente, auspichiamo che queste assegnazioni siano ripetute nei prossimi anni per garantire al nostro Istituto la sua autonomia funzionale e la possibilità di svolgere a pieno con il personale necessario le proprie funzioni di educazione dei bambini e ragazzi di Stazzema”.

Stazzema, 23 ottobre 2014

Da Michele Morabito, funzionario del Comune di Stazzema

Le banche rallentano il fondo regionale a sostegno delle famiglie in difficoltà

Fratelli d’Italia: il fondo per gli aiuti alle famiglie in difficoltà rallentato dalle banche

Toscana_ A distanza di un anno dalla promulgazione della legge regionale 45/2013 “Interventi di sostegno finanziario in favore delle famiglie e dei lavoratori in difficoltà, per la coesione e per il contrasto al disagio sociale”, vengono resi noti i risultati delle politiche di aiuto nei confronti della cittadinanza bisognosa.

Marina Staccioli consigliera di Fratelli d’Italia segue costantemente con attenzione l’argomento. Fu sua l’iniziativa di inserire nella legge 45 l’articolo 8 che prevede un fondo di 1 milione e 500 mila euro volto ad agevolare la concessione di mutui immobiliari destinati all’estinzione di passività pregresse in favore di famiglie residenti in Toscana che versano in gravi difficoltà finanziarie.

E’ una questione che ci sta particolarmente a cuore – ammette Marina Staccioli – anche per quest’anno abbiamo chiesto che il fondo venga reintegrato”.

80 le richieste di aiuto registrate e 72 quelle accolte delle quali 32 ancora in attesa – ci informa Staccioli – i numeri ci dicono che dobbiamo impegnarci di più. L’iniziativa non ha sicuramente raggiunto tutti i nuclei familiari in condizioni di bisogno. E’ necessario che l’informazione arrivi anche se il cittadino non si muove. Le condizioni di alcune famiglie sono particolarmente delicate e spesso la vergogna e il disagio bloccano anche le richieste di aiuto.”

Inoltre sappiamo che i rallentamenti sono dovuti alle banche; allora spiegatemi come si può governare un paese, fare leggi che vanno incontro alle famiglie se poi le nostre banche, che noi alimentiamo, in tutti i sensi, vanificano i nostri sforzi remando contro corrente. Di fatto o si cambia o siamo alla loro totale mercé.”

Comunicato trasmesso da Daniela Cattani, Segreteria Consigliere Regionale Marina Staccioli Consiglio Regionale della Toscana-Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia,addì 23.10.2014

Ancora un guasto alla rete del teleriscaldamento di Pruno e Volegno

Investimento o flop? Lo chiede il consigliere Lorenzoni

Stazzema_ Attimi di apprensione da parte dei cittadini di Volegno e Pruno che, ancora una volta, hanno dovuto fare i conti con l’ennesima rottura della rete di distribuzione dell’acqua calda prodotta dall’impianto di teleriscaldamento che alimenta le due frazioni.

Il tubo della rete principale di alimentazione si è improvvisamente rotto martedì 21 nel pomeriggio e la consistenza del danno ha costretto ancora una volta il gestore dell’impianto a sospendere completamente il servizio e c’è da segnalare che in diverse abitazioni di Volegno si è fatto ricorso all’uso di pompe per togliere l’acqua di casa.

Cosi, non resta che affidarsi a pala e piccone per individuare l’avaria sotterranea ed intervenire urgentemente sulla rete del teleriscaldamento.

Abbiamo chiesto a chi faranno carico le spese dei lavori ma non siamo riusciti a capire se saranno sostenute dal gestore, o se saranno messe a carico del comune proprietario dell’impianto.

Staremo a vedere, ma già ci preme comunicare che siamo totalmente contrari a caricare le spese sul bilancio comunale.

Stando così le cose c’è da chiedersi se siamo difronte ad un buon investimento oppure si sta concretizzando un clamoroso flop.

Ma la maggioranza continua a difendere a spada tratta questa scelta, che giudica rivoluzionaria e senza precedenti, e se la prende con tutti quelli che osano chiedere notizie e chiarimenti sulla gestione e sul funzionamento dell’impianto costato alla collettività quasi 1.200.000 €.

Di certo non facciamo una guerra ideologica su questo tema ma ad oggi nonostante le numerose richieste di informazioni, tutti tacciono sui risultati in termini di costi e ricavi.

Abbiamo sempre ricercato risposte semplici, oggettive e trasparenti sulla sostenibilità economica e sull’effettivo sviluppo della filiera corta bosco/energia tanto propagandata e al momento lontana da venire.

Tutte le scelte sono opinabili ma di alcune si rimane veramente storditi e con l’inverno alle porte siamo preoccupati per tutti quei cittadini che avranno come unica fonte di riscaldamento un impianto così precario e inaffidabile che in questi ultimi tempi non ha certo brillato per affidabilità ed efficienza tecnologica.

Comunicato stampa Gian Piero Lorenzoni, capogruppo di Luce a Stazzema, addì 23.10.2014

Re:  Precisazione in attesa di un comunicato: Il tubo  rotto non era quello dell’impianto del Teleriscaldamento ma della Rete acquedotto di Gaia -ore 08,42 del 24.10.2014

Al via i lavori per la ristrutturazione della passerella in loc. Canini ad Arni

L’assessore ai Lavori Pubblici, Egidio Pelagatti: “Un piccolo intervento per migliorare il Paese”

Stazzema_ Ai nastri di partenza i lavori per la ristrutturazione della passerella pedonale che conduce dalla Provinciale alla chiesa di S. Agostino Vescovo sormontando il torrente Turrite Secca, e che mette in collegamento la piazza della chiesa stessa con la strada provinciale n.13 Valdarni. Tale passerella è strutturalmente formata da una soletta in cemento armato, sorretta da due travi, priva di pavimentazione con la presenza di residui di guaina bituminosa. I parapetti, realizzati in tubolare d’acciaio, si presentano pesantemente corrosi dalla ruggine, oltre che deformati nella parte a contatto con la via provinciale, a causa di un incidente stradale verificatosi nel recente passato. L’intervento di manutenzione straordinaria ha come obiettivo quello di perseguire sostanzialmente la riqualificazione estetica della passerella. Dopo aver risanato la struttura della passerella, verranno ripristinate le parti distaccate a causa della ruggine dei ferri d’armatura. Si provvederà inoltre ad una nuova pavimentazione sull’estradosso della soletta, formata da due bande laterali in marmo autoctono, dello stesso tipo di cui sono fatti i gradini che portano alla piazza della Chiesa. La fascia centrale, sarà invece pavimentata con asfalto architettonico. Saranno infine rimossi gli attuali parapetti, e ne saranno installati di nuovi, che riportino l’identico disegno ed andamento dei parapetti della piazza della chiesa.

Si tratta di un piccolo intervento”, commenta l’assessore ai Lavori Pubblici, Egidio Pelagatti, “che però contribuisce a restituire decoro al Paese e all’accesso alla sua Chiesa. Abbiamo avuto in queste ore il nulla osta al progetto da parte della Soprintendenza di Pisa e nei prossimi giorni potremo dare il via ai lavori che saranno di breve durata anche per la semplicità dell’intervento stesso che però va nell’ottica di migliorare l’immagine dei nostri Paesi. L’utilizzo di materiali autoctoni renderà la passerella pienamente inserita nel contesto di Arni”.

Stazzema, 17 ottobre 2014

Da Michele Morabito, funzionario del comune di Stazzema

Ultimi giorni per presentare domanda di servizio civile regionale – entro il 28 ottobre

Versilia_ Quattro posti per il Servizio Civile Regionale presso la segreteria del Comitato Pro Loco Unpli Lucca a Seravezza. Un impegno nelle Pro Loco per la valorizzazione culturale, storica, turistica e sociale del tuo territorio

Da Pro Loco Unpli Lucca,addì 23.10.2014

Sulla Tasi e Tari a Stazzema nessuno risponde?DSCN8806

Stazzema_ Prima di ritornare sui tributi della Tasi e della Tari decisi nel Comune di Stazzema attendiamo ancora un intervento dell’amministrazione comunale che spieghi economicamente e politicamente i provvedimenti , più precisamente da parte dall’assessore al Bilancio Marco Viviani e dal presidente del Consiglio comunale Alessio Tovani, che ha la delega all’Ersu, il quale dovrebbe spiegare se lo sconto (per noi misero e irridente) usufruito dagli utenti che hanno stretto un Patto con l’amministrazione comunale in merito al compostaggio è invece “ premiale” di un comportamento di civiltà ma anche  di virtuosità che dal 2007 è stato introdotto e incentivato a Stazzema per abbattere la quantità dei rifiuti da conferire alla discarica e ridurre i costi del servizio.Patto sul compostaggio cittadini e A.C 001

Giuseppe Vezzoni-addì 23.10.2014

Prevendita biglietti spettacolo Buonanotte e grazie di e con Piero Bresciani

Seravezza_ Informiamo che presso l’Ufficio Informazioni Turistiche Pro Loco Seravezza è aperta da oggi la prevendita per lo spettacolo “Bonanotte e grazie” di e con Piero Bresciani. Si tratta di un’opera in due atti tragicomici vincitrice del premio vernacolo al concorso nazionale “Passione Drammaturgia 2012”; tra gli altri attori ricordiamo Angela Simi, Marino Bacci, Barbara Mei, Stefano Manelli e Susanna Rubino. Lo spettacolo si terrà domenica 16 novembre p.v. alle Scuderie Granducali di Seravezza. Gli orari in cui andrà in scena sono le 16.00 per lo spettacolo pomeridiano e le 21.15 per quello serale. Costo del biglietto: € 10,00 (posto unico).

L’orario di apertura del nostro ufficio informazioni è il seguente: tutti i giorni 9.30-12.30. Venerdì, sabato e domenica anche 15.00-18.00. Possibilità di acquistare il biglietto anche il giorno stesso della manifestazione direttamente al botteghino del teatro a partire dalle ore 15.00.

Da Beatrice Catarsi e Ilaria Leonardi, Ufficio Informazioni Turistiche Pro Loco Seravezza (Via Corrado del Greco, 11 – 55047 – Seravezza (LU)- tel. 0584-757325 / Fax 0584-758750) addì 23.10.2014

Per non dimenticare i bambini sulle auto, Infant Remider

Forse la fretta, forse i pensieri che angustiano ogni adulto, hanno distratto migliaia di genitori in tutto il mondo causando immani tragedie e lo stillicidio d ei bimbi dimenticati nei veicoli. Realizzata a Messina, Infant Reminder è la prima applicazione al mondo, per smartphones e tablets, totalmente gratuita e utilizzabile in tutto il mondo, in grado di scongiurare il pericolo di dimenticare i bambini nei veicoli. Prelevala gratuitamente dal sito ufficiale http://www.infantreminder.com/ oppure da App Store o Google Play.

Conclusa stasera la visita pastorale del Vescovo di Pisa BenottoDSCN8810

Presentato il Piano pastorale dei prossimi cinque anni

Stazzema- Si è conclusa oggi, in Stazzema capoluogo, la visita pastorale che dal 1 ottobre ha interessato l’ Unità pastorale n.2. L’ultimo  atto è stato il colloquio  finale con i ragazzi e bambini riuniti nell’ex Casa di Compagnia del Santissimo Sacramento, da qualche anno divenuta sede di un Circolo, e la recita del Padre Nostro e la benedizione finale. Nell’occasione è stato presentato il Piano pastorale dei prossimi cinque anni e distribuita la pubblicazione che ne dettaglia tutti gli impegni da conseguire lungo un itinerario di fede che ha come icone teologiche le strutture di Piazza dei Miracoli: Battistero ( quattro porte sul Mondo),  Campanile (presenza di Dio nel mondo), Ospedale di Santa Chiara (volto amoroso della Chiesa) Cattedrale ( custode delle radici della fede) e  Camposanto (Una Chiesa che guarda all’eternità).

Per una cronaca più esaustiva attendiamo ulteriori contributi.

Giuseppe Vezzoni, addì 23.10.2014

Per la Consulta sono incostituzionali le norme anti – risarcimenti alle vittime del nazismo

IL Sindaco di Stazzema Maurizio Verona sulla pronuncia che ha dichiarato incostituzionali le norme che impediscono per le vittime italiane del nazismo di ottenere i risarcimenti. “Non esiste prescrizione per i crimini contro l’umanità e le vittime di queste stragi hanno diritto a chiedere verità e giustizia’

Stazzema_ La Consulta ha dichiarato incostituzionali le norme che impediscono di agire in giudizio contro la Germania e quindi, per le vittime italiane del nazismo, di ottenere i risarcimenti. Il principio dell’immunità degli Stati dalla giurisdizione civile degli altri Stati non opera per crimini di guerra e contro l’umanità, ha stabilito la Corte.

Il Sindaco di Stazzema Maurizio Verona dal Parco Nazionale della Pace di Sant’Anna di Stazzema commenta positivamente questo pronunciamento della Consulta:

‘Ripetiamo da anni che nel caso di stragi come quella di Sant’Anna di Stazzema si parla di crimini onoro l’umanità che non vanno in prescrizione e per lo stesso principio per cui è importante ancora oggi ricercare la giustizia , chiedendo la condanna per coloro che si sono macchiati di questo orrendo crimine, allo stesso modo è necessario che le vittime possano chiedere i risarcimenti. La sentenza della Consulta ci da una speranza che in futuro ci sia una Europa della giustizia che si aggiunga a quella della politica e dell’economia. Oggi, a quasi dieci anni dalla condanna di dieci SS per la strage di Sant’Anna di Stazzema da parte del Tribunale Militare della Spezia siamo costretti a sostenere l’azione di uno dei superstiti presso la Corte di Amburgo chiedendo che si proceda contro l’ultima SS ancora in grado di sostenere il processo. Questa sentenza della Consulta è di buon auspicio per il processo che speriamo si possa presto aprire in Germania, perché riconosce che non vi è immunità in presenza di crimini così efferati contro l’umanità. Non è una sentenza contro la Germania che oggi è nostra amica in tanti progetti per la memoria, ma a favore dell’Europa, della verità e della giustizia’.

Stazzema, 22 ottobre 2014

Da Michele Morabito, funzionario del comune di Stazzema, postato alle 06,50 sul blog liberacronacachenonce, edizione Libera Cronaca 1410

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...