Libera Cronaca da Italia bene comune 1375 del 3 e 4 settembre 2014

Libera Cronaca da Italia bene comune 1375 del 3 e 4 settembre 2014

giuseppevezzoni@gmail.com

Pubblica amministrazione: stipendi bloccati anche nel 2015 mentre per l’Ocse la disoccupazione in Italia salirà al 12,9% a fine anno

Anche per il prossimo anno gli stipendi della Pubblica Amministrazione resteranno bloccati. Milioni di dipendenti pubblici che perderanno inesorabilmente un’altra percentuale del loro potere di acquisto e diventeranno così il potenziale volano di abbrivio per quella situazione di estremo rischio economico-produttivo che è la deflazione, un circolo auto distruttivo che si vuole e si deve invece scongiurare prima che l’Italia sia inghiottita nella voragine nascosta a forza di slide renziane.

L’Ocse prevede che la disoccupazione in Italia salirà a fine dicembre al 12,9% per diminuire al 12,2 nel 2015. Uno scenario occupazionale terribile e che avrà delle conseguenze nei conti dello Stato. Un +0,7% di previsione per il 2015 che è troppo soggetto a tante variabili e che non dà certo sicurezza che il recupero occupazionale inizi davvero dal prossimo anno.

Giuseppe Vezzoni- addì 3.9.2014

I primi 100 giorni dell’amministrazione del Sindaco Maurizio Verona: “Avanti tutta per aiutare chi abita la montagna e le categorie più deboli”

Stazzema_ Sono passati 100 giorni dall’insediamento dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Maurizio Verona che traccia un primo positivo bilancio di questa esperienza amministrativa.

Avevamo detto in campagna elettorale che le priorità sarebbero state le famiglie e la valorizzazione delle risorse culturali ed ambientali del nostro Comune e dopo cento giorni dal mio insediamento il 27 maggio posso affermare che siamo sulla buona strada. Me lo conferma la telefonata anche piuttosto colorita di una cittadina non residente che mi ha accusato di essere un seguace di Marx, pensando in tal modo di offendermi, in quanto in questi mesi abbiamo messo in atto politiche tariffarie e tributarie che favoriscono i cittadini residenti e le fasce più deboli della popolazione.

A prescindere dal fatto che non trovo alcuna offesa nell’affermazione della signora, credo che questo sia la cartina di tornasole del fatto che la mia Amministrazione sta attuando le politiche sulle quali aveva chiesto il consenso ai cittadini: la coerenza tra quanto promesso e quanto attuato è una rarità nel mondo di oggi e dunque, per me è motivo di orgoglio essere riuscito a mettere in atto quanto annunciato nel programma.

Il più grande male per la montagna è lo spopolamento: un territorio che perde cittadini si priva della loro forza, delle loro idee e delle sue potenzialità e diventa abbandonata e dunque, pericoloso. E’ normale che dal punto di vista tributario si favorisca chi vive la montagna tutto l’anno e vogliamo incentivare ancora di più nei prossimi mesi politiche di recupero edilizio per chi sceglierà di venire ad abitare il nostro territorio in maniera costante 365 giorni l’anno con politiche mirate che li favoriscano. Per questo metteremo in campo agevolazioni sul recupero del patrimonio edilizio perché a Stazzema vi sono più case che cittadini. Quello che dovremo fare è invertire la tendenza della perdita dei servizi ed è per questo che investiremo grandi risorse nella scuola perché il nostro Istituto Comprensivo conservi la sua indipendenza e continui la sua opera di educazione dei ragazzi di Stazzema.

Abbiamo il dovere di valorizzare le nostre forze giovani e anche la storia del nostro territorio come abbiamo fatto con la grande mostra che si è svolta durante l’estate a Cardoso su Filadelfo e Nerina Simi ed il cenacolo di artisti e seguaci delle loro scuole le cui opere che per la prima volta sono state raccolte in una mostra antologica o con la mostra che si sta svolgendo in questi giorni su Pasquale Ancillotti che nacque, visse e operò in Cardoso.

Abbiamo come priorità la difesa della memoria e della trasmissione di questi valori culturali ai giovani che risiedono nel nostro Comune e non: un analogo lavoro stiamo facendo a Sant’Anna di Stazzema al Parco Nazionale della pace. La priorità oggi è trasmettere la memoria ai giovani perché questi si impegnino per la pace. Nei mesi prossimi prenderà il via un progetto che si chiamerà “Il Villaggio dei bambini” perché essi siano protagonisti della storia.

Dunque, diamo di questi cento giorni un giudizio a nostro parere positivo, ma non dormiamo sugli allori, ma prendiamo spunto da quanto di buono stiamo facendo per fare ancora meglio, sapendo che le risorse sono esigue e che sarà necessaria la collaborazione di tutti perché Stazzema possa essere un luogo appetibile ai giovani per la sua offerta di servizi, infrastrutture e anche per la sua offerta culturale, gelosa delle sue tradizioni ed aperta al mondo e con lo sguardo al futuro”.

Stazzema, 3 settembre 2014

Da Michele Morabito,funzionario del Comune di Stazzema

Costo della politica: respinta la mozione della minoranza

La votazione finisce otto a tre: la spesa pubblica non cambia

Stazzema_ Il contenimento dei costi della politica è stato il tema di una mozione discussa nella seduta del consiglio comunale del 28 luglio 2014.

La minoranza fa pressing e la maggioranza “tient le coup”, lo sottolinea Lorenzoni riferendosi al fatto che la l’amministrazione compatta, con un’eccentrica variante di masochismo, ha detto no alla proposta che tentava di far diminuire la spesa pubblica attraverso la razionalizzazione dei costi della rappresentanza del Comune, con la riduzione del 30% delle indennità di funzione del Sindaco, del vice Sindaco, della Giunta Municipale e del 50% i gettoni di presenza spettanti ai Consiglieri comunali.

La mozione era stata presentata per fronte, almeno parzialmente, ad una situazione economica difficile dove le tasse ed i tributi da pagare sono al massimo, la gente non ha lavoro, i giovani scappano ed i soldi non ci sono.

Una proposta, quella presentata dai consiglieri di opposizione, che prevedeva, attraverso l’adeguamento dei compensi, di devolvere la differenza non percepita a un fondo di tutela per le famiglie in difficoltà economiche.

Luce a Stazzema” ha cercato di porre l’accento sulla necessità di dare l’esempio attraverso segnali forti e distintivi in un momento particolarmente difficile.

Ma tutto questa sembra non interessare all’Amministrazione guidata dal sindaco Verona e il costo della politica di fatto non cambia.

Comunicato del consigliere Giampiero Lorenzoni, del Gruppo Luce a Stazzema-addì 3.9.2014

A Napoli si risponde, a Stazzema no

La segnalazione

Messaggio originale ——–

Oggetto: Sepolcro Virgilio a Mergellina

Data: Mon, 1 Sep 2014 14:21:19 +0200

Mittente: …………

A: mailto:urp@comune.napoli.it

Sono un consigliere comunale di Stazzema, piccolo comune in provincia di Lucca, tristemente famoso per la strage nazifascista di S. Anna. Ho avuto la fortuna di poter passare alcuni giorni nella Vostra splendida città, che amo infinitamente, come amo i napoletani. Ho potuto constatare i miglioramenti che ci sono stati negli ultimi anni e di questo mi congratulo. Ho avuto anche l’opportunità di visitare la tomba di Virgilio e di Leopardi notando come il sito, nel complesso, sia ben tenuto con eccezione del sepolcro di Virgilio che appare trascurato, ricoperto di erbacce. So che i lavori di manutenzione in una città grande come la Vostra sono difficili, in questo caso però la necessità è superata dal rispetto e dal riguardo che si deve ad un personaggio di eccelsa levatura. A quanto ho potuto vedere, inoltre, i lavori di ripulitura non sarebbero nemmeno molto impegnativi, voglio quindi sperare in un sollecito intervento da ripetere con costante periodicità. Anticipatamente ringrazio per il tempo che mi sarà dedicato, saluto con cordialità ed auguro a tutti un buon lavoro.

Il consigliere comunale Baldino Stagi. addì 1.9.2014

From: URP Reclami

Sent: Wednesday, September 03, 2014 10:14 AM

To: edilizia.monumentale@comune.napoli.it

Cc: …….

Subject: Re: Sepolcro Virgilio a Mergellina

La risposta

Si inoltra la seguente segnalazione per i provvedimenti di competenza. In attesa di riscontro si porgono cordiali saluti. Servizio URP. mgd

Il commento finale del consigliere Stagi

Poi si parla male di Napoli, magari a Stazzema si ricevessero risposte dopo due giorni. A Napoli si risponde anche a persone che niente hanno a che vedere con la citta’ mentre a Stazzema non si replica nemmeno ai consiglieri comunali. Ricordo, inoltre, che il cittadino Vezzoni Giuseppe attende da mesi una risposta che gli e’ dovuta per legge, se non vogliamo scomodare la correttezza.

Baldino Stagi-addì 3.9.2014

Teatro abbandonato a Viareggio, Staccioli (FdI) porta il caso in Regione

Viareggio_Finisce in Regione Toscana il caso del teatro all’aperto di via Vetraia, ri-portato alla luce dagli studenti delle vicine scuole medie con un filmato che dimostra ancora una volta di quanto denaro pubblico venga sprecato, ma soprattutto della cecità e disinteresse dell’Amministrazione.

Venuti a conoscenza della questione abbiamo cercato di saperne di più, ma come accaduto per altri le informazioni relative alla vicenda sono frammentarie anche perché risalente a diversi anni faspiegano i rappresentanti di Fratelli d’Italia Marina Staccioli e Filippo Passaglia dal momento che però è stato appurato che l’opera venne realizzata con un cospicuo finanziamento regionale, abbiamo provveduto a presentare un’interrogazione alla Giunta regionale per fare luce su tutta la vicenda, dal principio fino ai giorni nostri”.

Lasciare la struttura in quelle condizioni non è tollerabile, né tantomeno la reticenza con la quale le Amministrazioni hanno procrastinato il suo affidamento ad associazioni o realtà aggregative del territorio che avrebbero potuto sfruttarlo e curarlo – spiegano – adesso sarà necessario un intervento della Regione per rimettere il teatro in condizioni accettabili, ma per arrivare a questo l’Amministrazione dovrà dare delle garanzie sul suo utilizzo, e dal momento che non è in grado di occuparsene sarebbe meglio che individuasse qualcuno a cui affidarlo”.

Da Alberto Pardini, Segreteria Consigliere Regionale Marina Staccioli, Consiglio Regionale della Toscana – Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia-addì 3.9.2014

Il nuovo Direttivo Lions club Pietrasanta Versilia storica

GIANNACCINI

Alla presente allego nuovo direttivo del Lions club Pietrasanta Versilia storica eletto nell’assemblea del 29/08/2014 con preghiera di pubblicazione dello stesso aggiungendo che nell’annata lionistica 2014/2015 sono previsti alcuni service che riguarderanno il territorio versiliese oltre a quelli previsti dal distretto

Da Giannaccini Renato, addì 3.9.2014

Il libro di Enio Mancini anche edito in lingua tedesca

Pressetext

Versilia_ E`uscita presso la casa editrice Laika- Verlag di Amburgo la edizione tedesca del libro di Enio Mancini, tradotto da Maren Westermann, con articoli di Christiane Kohl, Gabriele Heinecke e Carlo Gentile e con un saluto del Sindaco di Stazzema Maurizio Verona.

Da Maren Westermann-addì 3.9.2014

Complimenti al sindaco di Stazzema Maurizio VeronaLibro di enio Mancini 001

Stazzema_ Dobbiamo fare i complimenti pubblici al sindaco di Stazzema Maurizio Verona che finalmente ha superato l’idiosincrasia per Lorenzoni e nella versione in lingua tedesca del libro Sant’Anna di Stazzema-12.08.1944 Lo hanno fatto anche a te -Varum? I perché dell’eccidio (Ed. Dissensi) di Enio Mancini non ha avuto alcuna difficoltà a concedere il suo testo di saluto. Nella versione in italiano, edita nel luglio 2013, la pubblicazione non ospitava invece nessun scritto dell’amministrazione comunale di Stazzema se non quello del consigliere di minoranza Lorenzoni, datato 13 giugno 2013.

Da sottolineare che solo pochi mesi fa il muro Lorenzoni si era rivelato insuperabile per l’attuale sindaco di Stazzema. Sebbene ancora nella veste di vice del sindaco Silicani, ma già primo cittadino in pectore, declinò la richiesta di un suo scritto da inserire nel libro All’alba di Sant’Anna. Il 12 agosto 1944 di don Fiore Menguzzo e della sua famiglia. Evidentemente questi mesi sono serviti al neo sindaco Verona per non curarsi più se un suo intervento è raccolto su un libro che ospita anche quello del vituperato consigliere Lorenzoni e per dare invece la tangibile dimostrazione di essere un primo cittadino al di sopra del passato. Complimenti!ALL'ALBA-DI-SANT'ANNA_line

Saremmo assai curiosi di sapere se il libro di Enio Mancini, nonostante che nella edizione in italiano non abbia dalla sua nessun commento da parte dell’amministrazione comunale di Stazzema, ha conosciuto quelle forche caudine per accedere al Museo che sta incontrando e ancora non superando il libro Un prete indifeso in una storia a metà. Don Giuseppe Vangelisti e il suo memoriale di Giuseppe Vezzoni.Libro  Un prete indifeso in una storia a metà

Seppur ambedue i libri siano privi di qualsiasi contributo scritto da parte dell’amministrazione comunale di Stazzema, quello di Mancini è tuttavia approdato facilmente tra le pubblicazioni inserite nel bookshop del Museo della Resistenza. Il libro di Vezzoni invece sta attendendo che la vigliaccata politica e culturale finisca. É dal 2006 che è in corso per il libro che difende don Giuseppe Vangelisti.

Giuseppe Vezzoni-addì 3.9.2014

Escursione al Rifugio di Forte dei Marmi e al Monte Procinto

13-14 settembre rifugio Forte dei Marmi sulle orme del pallone frenato apuantrek

Stazzema_ Il pomeriggio del 13 e l’intera giornata del 14 Settembre, con Apuantrek saremo in escursione al Rifugio Forte dei Marmi, custode dello stupendo Monte Procinto, per ripercorrere una affascinante avventura iniziata alla fine del 1800 con l’inaugurazione della prima via ferrata d’Italia e culminata con il Pallone Frenato, primo esempio in Italia di ingegneria aerostatica. Da Aristide Bruni uno dei primi soci del Cai di Lucca che diede grande impulso alla conoscenza e valorizzazione delle Apuane Meridionali a Alemanno Barsi, fabbro di Palagnana che fu il “pioniere del turismo” mare-monti realizzando il leggendario Pallone Frenato. La sera dopo cena avremo la possibilità attraverso la proiezione del documentario “Pallone Frenato una storia lunga un secolo” realizzato nel corso del primo centenario festeggiato a Casoli di Camaiore nel 2010 e presentato direttamente dagli autori, di conoscere tutti quei momenti esaltanti che hanno fatto la storia delle Apuane Meridionali attraverso i suoi incredibili personaggi. Il giorno dopo andremo in escursione…sulle orme del Pallone Frenato…E’ una escursione Storico-Fotografica-Naturalistica. Per informazioni e prenotazioni entro il 10 Settembre alle ore 19 al 3381399107

Stefano Pucci, Guida Ambientale Escursionistica Parco Regionale Alpi Apuane. Iscritto all’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche-addì 3.9.2014

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...