Libera Cronaca da Italia bene comune 1370 del 27 e 28 agosto 2014

Libera Cronaca da Italia bene comune 1370 del 27 e 28 agosto 2014

giuseppe vezzoni@gmail.com

In Itaglia la fiducia va giù!

La fiducia dei consumatori itagliani nonostante i proclami di Renzi incamera il terzo calo consecutivo. L’ha reso noto l’Istat che evidenzia quale fattore principale del calo della fiducia la situazione economica che a settembre potrebbe riservare uno scenario più preoccupante di quello che già si annuncia, fatto di disoccupazione, cassa integrazione. Si profila un autunno nero per quanto concerne i consumi. La nota lieta viene dallo spread che ancora cala e dà un poco di ossigeno agli asfittici conti pubblici attraverso la riduzione dei rendimenti che dovranno essere pagati a chi investe denaro in Italia.

Giuseppe Vezzoni-addì 27.8.2014

Qualità delle acque, Fratelli d’Italia: “Sulla depurazione si intervenga in modo lungimirante”

Versilia_ La Versilia ha bisogno di depurazione e i divieti di balneazione imposti anche quest’estate sono lì a dimostrarlo in modo incontrovertibile, la Regione dal canto suo ha già annunciato protocolli di intesa con i comuni della costa e risorse per affrontare la problematica. “Il problema però nasce dal ‘come’ si intende affrontare la questione – spiegano gli esponenti di Fratelli d’Italia Marina Staccioli e Riccardo Zucconi – si deve ragionare in un’ottica a lungo termine, e non buttare soldi in interventi palliativi che magari risulteranno funzionali solo nel breve periodo. Di risorse pubbliche ce ne sono sempre meno, e pertanto vanno ottimizzate.”

“La stessa Arpat ha indicato in un insufficiente sistema depurativo di fossi e canali la causa principale dei problemi di scarsa qualità delle acque che si riversano in mare, tra queste, come sappiamo, spicca la Fossa dell’Abate – proseguono – serve dunque sia un intervento organico, a cui va unito un controllo di quelli che sono scarichi abusivi o impianti di trattamento carenti, anche perché questa problematica ha serie ripercussioni a livello di economico e di immagine per i comuni versiliesi, che di mare ci vivono.”

“Come ammesso dalla stessa Regione poi, certi interventi dovevano essere già stati eseguiti dal gestore, come la terza vasca del depuratore di Querceta, sul quale ci siamo più volte scontrati con maggioranza e Giunta regionali; vorremmo capire perché invece questo non è stato fatto e di chi è la responsabilità, e in tal senso stiamo valutando di interrogare la Giunta sul merito – concludono Staccioli e Zucconi – la richiesta che noi di Fratelli d’Italia facciamo alla Regione è che si intervenga subito per non ritrovarci punto e a capo il prossimo anno con il rischio di un blocco permanente della balneazione, previsto a livello europeo se si dovesse ripetere per la quarta volta quanto accaduto, un’eventualità inaccettabile per la costa e alla quale non vogliamo nemmeno pensare. Servono quindi interventi rapidi, funzionali e lungimiranti, come fognature e depuratori, e non palliativi o sperimentali. Non ci possiamo permettere di rischiare.”

Firenze 27 agosto 2014

Da Alberto Pardini, Segreteria Consigliere Regionale Marina Staccioli- Consiglio Regionale della Toscana – Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia

Il consigliere comunale Lorenzoni chiede lumi sulla selezione pubblica per assunzione a tempo determinato di n. 1 dipendenti di cat. D, ex art. 110, comma 1, del D.Lgs. 267/2000.

Stazzema_ Con una lettera inoltrata al Sindaco, all’Assessora alla Cultura, al Segretario Comunale, al Responsabile dell’Area Amministrativa il consigliere comunale di Stazzema Gian Piro Lorenzoni fa una serie di richiese in merito alla selezione pubblica per assunzione a tempo determinato di n. 1 dipendenti di cat. D, ex art. 110, comma 1, del D.Lgs. 267/2000.

Vista la determina nr. 272 del 2014, con la presente, chiedo copia del verbale della commissione nominata (det. 259 del 2014) per l’espletamento della prova d’esame relativa alla selezione pubblica per assunzione a tempo determinato di n. 1 dipendenti di cat. D, ex art. 110, comma 1, del D.Lgs. 267/2000.

CHIEDO di conoscere se ai commissari è stato riconosciuto un compenso per lo svolgimento delle funzioni assegnate e nel caso chiedo la documentazione che ne determina l’ammontare.

CHIEDO di sapere altresì se i commissari, alle dipendenze di altre amministrazioni pubbliche, sono stati regolarmente autorizzati per lo svolgimento dell’incarco assegnato.

Nel caso chiedo la copia di tali provvedimenti, nonché copia del decreto sindacale n.19 citato nella determina 272/2014 (non pubblicato come dovuto all’Albo Pretorio on-line).

Preso atto che la determina 272 citata nella sua parte introduttiva recita: “Considerato che la Comunità Europea rimborsa totalmente la spesa relativa alla corresponsione degli elementi stipendiali da corrispondere al dott. Michele Morabito”, CHIEDO copia della documentazione che attesta e comprova quanto viene dichiarato. In attesa di ricevere urgentemente le informazioni e la documentazione specificata, saluto

Consigliere Comunale Gian Piero Lorenzoni, addì 27.8.2014

Domani Fiera di Sant’Ermete, patrono di Forte dei Marmi

Forte dei Marmi_ Con la Fiera di Sant’Ermete, patrono di Forte dei Marmi, l’estate 2014, se mai ci fosse stata, termina domani con la tradizionale ricca fiera, oltre 350 banchi di esposizione e vendita, e con l’atteso spettacolo pirotecnico che alle 22 richiamerà decine di migliaia di ospiti ad invadere l’arenile vicino allo storico pontile caricatore, oggi luogo di struscio della cittadina versiliese, che occupa un posto di rilievo a fra le località marinare italiane assunte a status symbol come luoghi di vacanza, sia per l’erogazione di servizi turistici d’èlite sia come eccellenze culinarie e svago per il dopo spiaggia. Musica e ballo poi trovano rinomati locali per notti che si spengono all’alba.

Per l’occasione della festa di San Ermete ci viene da ricordare che Giuseppe Vezzoni scrisse nel 1997 la leggenda dei fuochi di Sant’Ermete immaginando il motivo perché l’estate fortemarmina termina con la spettacolarità pirotecnica. Al tempo in cui l’autore ha ambientato la leggenda, nella Versilia del 1500, il fuoco non rappresentò una festa di addio ma una pena a cui Fra Ermo condannò il Capitano della Banda del Capitanato di Pietrasanta, Alno dela Mal Via. Un penitenza che umilmente contrito accettò di osservare l’aitante nonché passionale comandante dei Cavalieri della Banda a seguito del vituperato amore extramoenia che consumò con trasporto assoluto e unendosi incessante a Stramonia, una fanciulla bellissima, miracolosamente nata nel villaggio di pescatori che al tempo era storicamente segnalato sulle mappe nei pressi dell’attuale spiaggia libera del Cinquale dove vi era eretta una torre di avvistamento degli sciabecchi corsari. Una passione irrefrenabile che estraniò il valoroso comandante dai suoi doveri militari di vigilanza della costa dalle incursioni barbaresche. Il libro nella cui trama v’è una storia di un amore estivo ambientato negli anni ’70 del secolo passato che si raccorda alla simbologia della leggenda ebbe prestigiose presentazioni nella sala consiliare del Comune di Forte dei Marmi al tempo del sindaco Cardini e nel Palazzo Mediceo di Seravezza. Consideriamo il libro I fuochi di Sant’Ermete uno dei migliori lavori scritti da Giuseppe Vezzoni anche se è stato quello che ha maggiormente penato per recuperare le spese della stampa. Tra l’altro all’autore sono restate oltre un centinaio di copie. Il libro non si trova più nelle librerie della Versilia ma ogni tanto riappare su qualche banco dei mercatini di Natale. Per dare la stura di quale prestigio sono state le presentazioni del libro, ricordiamo che nella sala del Comune di Forte dei Marmi fu presentato, dal professor Marco Lenci, docente di storia dell’Università di Pisa, dal prof. Fidia Arata, anch’esso docente universitario di filosofia nell’ateneo pisano, dal dott. Leopoldo Belli, dall’artista di spicco della poesia visiva Eugenio Miccini. Al Mediceo di Seravezza presentarono il libro il giornalista e poeta Raffaello Bertoli e il dott. Costantino Paolicchi, magistrali penne di quella scrittura versiliese che per meriti ha travalicato i confini territoriali di questa terra baciata dal mare e coronata fantasticamente dalle Apuane. Un frammento dal racconto:

(…) Interamente preso a riafferrare ogni istante con Nadia, non mi ero quasi accorto di quanto passasse in fretta il tempo.

Il tramonto stava scemando. Spegneva la fiamma di luce che aveva avvampato tutta la costa della Punta Bianca.

Sul mare era rimasta acceso uno strato di bragina che le crespe delle onde spargevano in un spolverata di friggente luccichio. Il sole stava diventando sempre più rosso dietro una grata di nuvolette filamentose. Si alzò il rezzo ficcante di quando il sole va sotto (…).

Moriva il giorno sul mare di Forte dei Marmi e quell’estate con Nadia: Striano i canuti voli/un limbo di cromie spente/ sa di presagio remoto/il glauco tornar del mar

Giuseppe Vezzoni-addì 27.8.2014

Notte brava, sabato 30 agosto in Piazza Carducci a Seravezza

Seravezza- Sabato 30 agosto, alle 21,30, si terrà in Piazza Carducci di Seravezza l’evento Notte brava organizzato dal Circolo Sirio Giannini e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Seravezza. La compagnia Chili 5 di Sale presenta a Seravezza il 30 di Agosto un Recital tratto dal poemetto Notte privata di Silvano Tartarini. Pubblicato di recente nei Quaderni di Erba d’Arno e recensito sulla stampa da una nota di Manlio Cancogni, il libro è un viaggio a ritroso nel tempo della coscienza in cui la musica della poesia riveste un ruolo determinante. Tartarini è un poeta versiliese piuttosto noto, almeno fra gli addetti ai lavori, mentre la compagnia di Reggio Emilia si occupa di teatro civile e dell’esplorazione di vari linguaggi passando dal teatro di recitazione al teatro fisico e di parola. L’ultimo loro lavoro nel 2013 è ” La recita dell’attore Vecchiato…” , uno spettacolo di prosa tratto dal libro di Gianni Celati. Al termine, per chi vuole, si potrà protrarre la serata in birreria.

Da Giuseppe Tartarini, presidente del Circolo Sirio Giannini-addì 27.8.2014

Il libro La saga dei Simi sabato prossimo a Villa Bertelli

Forte dei Marmi_ Il 30 agosto alle ore 18 a Forte dei Marmi, Villa Bertelli, sarà presentato il libro di Alba Tiberto Beluffi “La saga dei Simi”. Parteciperanno Tiziano Panconi, storico dell’Arte, Giovanni Tosi, già Presidente Banca Credito Cooperativo di Pietrasanta, Raffaello Bertoli, poeta e scrittore, già presidente Premio Carducci, l’Autrice Alba Tiberto Beluffi. L’invito è esteso al Presidente Umberto Guidugli e alle rappresentanze istituzionali di Forte dei Marmi e di Seravezza. Presente il Sindaco di Stazzema Maurizio Verona. Al termine degli interventi, sarà proiettato il filmato “Filadelfo Simi – un uomo, un Artista, girato dalla Videoarte di Seravezza su testo di Alba Tiberto Beluffi. La presentazione, organizzata dalla Fondazione di Villa Bertelli, sarà gestita dal Circolo di Forte dei Marmi “Il Magazzino” presieduto dalla Presidente Annalisa Gai

Comunicato stampa da Alba Tiberto Beluffi-addì 27 agosto 2014

Il libro Marmo in guerra venerdì sera sarà presentato in Piazza Carducci a Seravezzamarmo in guerra-2014 locandina

Seravezza_ Venerdì sera,29 agosto, in Piazza Carducci a Seravezza, alle 21,30, sarà presentato il libro Marmo in guerra, fotografie di Paolo Maggiani e poesie di Roberto Maggiani con lettura a cura di Carlo Ciappi. Un excursus fotografico e poetico sulle orme lasciate dalla Grande Guerra: trincee, camminamenti, monumenti,lapidi. Alla presentazione interverrà il sindaco di Seravezza Ettore Neri.

Giuseppe Vezzoni-addì 27.8.2014

Lettera aperta alla stampa che c’èLibro  Un prete indifeso in una storia a metàALL'ALBA-DI-SANT'ANNA_line

Spettabili redazioni della stampa che c’è, sono un autore autodidatta versiliese che in occasione del 70° anniversario della strage nazifascista di Sant’Anna di Stazzema ha dato alle stampe due libri, precisamente la seconda edizione integrata e corretta del libro Un prete indifeso in una storia a metà. Don Giuseppe Vangelisti e il suo memoriale (Pezzini editore, Viareggio, giugno 2014,), e All’alba di Sant’Anna. Il 12 agosto 1944 di Don Fiore Menguzzo e della sua famiglia (Casa editrice Il Margine, Trento, agosto 2014 ).

Con questa mia non nutro alcuna recondita intenzione di farmi della pubblicità o di stimolare quel vostro interesse che a mio giudizio considero mancato, invero desidero evidenziare, questo sì, che i due libri, oltre che ad essere complementari vanno a coprire vuoti storici e di memoria che andrebbero invece fatti conoscere all’opinione pubblica.

Tra l’altro il libro Un prete indifeso in una storia a metà. Don Giuseppe Vangelisti e il suo memoriale, a distanza di due mesi ancora non ha ottenuto l’autorizzazione per essere inserito tra le pubblicazioni presenti nel bookshop del Museo della Resistenza di Sant’Anna di Stazzema, ricordando che la prima edizione,edita nel 2006, non la ottenne, senza che questa poco democratica decisione fosse supportata da una motivazione.

Il libro difende la figura di Don Giuseppe Vangelisti e ne perora la liberazione dalle sbarre del falso mito e dell’untore della memoria antipartigiana in cui è stato rinchiuso dopo la pubblicazione postuma del suo ultimo memoriale che aveva scritto nell’aprile del 1982 e che fu pubblicato nel 1997 sul numero 17 di Quaderni versiliesi, due anni dopo la sua morte, avvenuta nel 1995.

A tal riguardo, in dato 8 agosto 2014, dopo gli inutili tentativi fatti perché il libro che difende il prete fosse consultabile in Sant’Anna di Stazzema così come i libri che l’hanno accusato, ho rotto gli indugi e come feci per la memoria di Don Fiore Menguzzo nell’aprile del 1999 ho inviato una lettera alle più alte cariche istituzionali e religiose affinché si appurasse una volta per tutte se l’opera svolta a Sant’Anna di Stazzema da Don Giuseppe Vangelisti è “degna” delle grate in cui è stata imprigionata o della definizione di Giusto, così come l’ha considerato Elio Toaff, uno dei più grandi rabbini che la comunità israelitica di Roma abbia mai avuto.

Il secondo libro, All’alba di Sant’Anna, raccoglie sia la storia della famiglia di Don Fiore Menguzzo, dalle origini in Castel Tesino allo sterminio avvenuto il 12 agosto 1944 a Mulina di Stazzema, sia la storia del recupero della memoria, che fino al 1991 era stata completamente dissolta. Il libro sarà presentato a Trento e a Castello Tesino nel mese di ottobre. Verrà promosso come strenna natalizia e sarà distribuito nelle librerie italiane a fine ottobre.

Avrei il piacere che pubblicaste almeno queste brevi note sui due libri che considero veri e propri doni per una memoria più completa e soprattutto storicamente più giusta su quanto avvenne settanta anni fa. Cordiali saluti.

Giuseppe Vezzoni-addì 27 agosto 2014

NB: Abbiamo inviato per posta elettronica questa lettera alle redazioni di Viareggio de La Nazione e de Il Tirreno e alle redazioni online Viareggio gazzetta.it e Versiliatoday.

Turismo Mare-Monti o viceversa. Tanto è la solita menata!WP_20140827_001

Stazzema_ Seravezza_ Stamani, ore 11.24: tonnellate di marmettola scendono verso il mare. Incremento del turismo mare monti. Dove sono le “autorità”, i balneari, i turisti consapevoli, i pescatori. Dalla foto scattata alla confluenza fra il Canale del Giardino e il Vezza

Da Pietro Conti, membro Asbuc Montagna di Seravezza- addì 27.8.2014

XII edizione di Norcini a Castello

Alla scoperta dei tesori della Valle del Serchio il 7 settembre

IL BORGO DEI TESORI

A Ghivizzano Castello, borgo medioevale nel comune di Coreglia Antelminelli, si svolge la dodicesima edizione di Norcini a Castello. La manifestazione organizzata dai maestri dell’Antica Norcineria, porta il visitatore alla scoperta dei tanti tesori di questa terra così ricca di storia, tradizioni e sapori.

UNA MAPPA DA SEGUIRE

La mappa consegnata all’ingresso svela la posizione dei tanti tesori enogastronomici disseminati lungo il percorso. Fanno da cornice alla manifestazione culinaria il corteggio storico con gli antichi mestieri del Gruppo Storico di Ghivizzano Castello, i giochi, la musica, lo spettacolo di falconeria e altre esibizioni. Lungo il percorso delle degustazioni e al mercato si trovano la polenta formenton otto file, il farro IGP della Garfagnana, il prosciutto Bazzone, il lardo, la gota, la pancetta, il salame prosciuttato, la mondiola, il boccone al fungo porcino, il biroldo, la soppressata, la salsiccia e altri prodotti tipici e genuini frutto della tradizione del territorio della Valle del Serchio e della Garfagnana. La ricerca dei sapori si conclude infine con caffè, dolci con i becchi e una degustazione speciale di sigari toscani accompagnati da prelibati distillati e cioccolato.

UNA SPEDIZIONE ORGANIZZATA

Treno dei Tesori Andata: Viareggio ore 9.28 – *Ghivizzano ore 10.42

Fermate intermedie: Massarosa 9.42 – Lucca 10.02 – San Pietro a Vico 10.15 – Borgo a Mozzano 10.28 – Bagni di Lucca 10.35.

Treno dei Tesori Ritorno: Ghivizzano ore 17.45 – Viareggio ore 19.39

*Alla stazione di Ghivizzano è attivo il servizio navetta gratuito per il Castello.

Biglietto d’ingresso: Euro 15,00 – Euro 12,00 per chi presenta il biglietto del Treno dei Tesori e per i soci Slow Food

Orari: ore 11.00: apertura mercato, ore 12.00: inizio degustazioni, ore 16.00: corteggio storico

Altre Info. Per informazioni: Antica Norcineria 320.8971960 clienti@anticanorcineria.it, da lun a ven ore 8.30 – 12.30

Avvertenza:

Abbiamo rinviato a domani alcuni comunicati e altre notizie che avremmo voluto dare oggi, come il 5° Trofeo Cardoso, gara ciclistica amatoriale che si disputerà domenica 31 agosto, e la mostra l’Albero e la Roccia che si inaugurerà sabato sempre a Cardoso. Ci auguriamo di trovare tempo ed ispirazione giusta per dare domani il risalto a questi due eventi, soprattutto per la mostra di pittura dei lavori di Pasquale Ancillotti, nativo di Cardoso, un esempio di volontà e di determinazione che lo portò a ribellarsi ad un quotidiano umile e faticoso a cui la vita l’aveva predestinato. Divenne maestro è cantò con racconti e disegni l’alta montagna di Stazzema.

Giuseppe Vezzoni-addì 27.8.2014

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...