Libera Cronaca da Italia bene comune 1352 del 30 e 31 luglio 2014

Libera Cronaca da Italia bene comune 1352 del 30 e 31 luglio 2014

giuseppevezzoni@gmail.comLibro  Un prete indifeso in una storia a metà

al libro che difende Mons. Giuseppe Vangelisti

Il giornale che non c’è da oggi e per i giorni a venire aprirà in questa maniera fintanto che il libro non sarà inserito nel bookshop del Museo della Resistenza di Sant’Anna di Stazzema

Sul conflitto israelo-palestinese nella striscia di Gaza

Gaza, SEL Toscana: “Due popoli, due stati: in tutti i municipi della Toscana le bandiere di Israele e della Palestina”

“Il Governo italiano esca dall’immobilismo: subito embargo UE contro il commercio di armi con le parti in conflitto”

La bandiera della pace, la bandiera di Israele, la bandiera della Palestina esposte insieme in tutti i municipi della Toscana. A lanciare la proposta, a tre settimane dall’inizio dei bombardamenti su Gaza, è il coordinatore regionale di SEL Giuseppe Brogi.

“A tre settimane dall’inizio della guerra, a Gaza i morti sono più di mille, migliaia i feriti, duecentomila gli sfollati – spiega Brogi – La spirale di guerra non conosce sosta e colpisce particolarmente gli inermi, prima di tutto i bambini. Non ci rassegniamo al silenzio e all’inerzia di troppi uomini di Stato, non ci abbandoniamo all’angoscia e all’impotenza. Facciamo qualcosa, testimoniamo in un modo semplice e diretto la volontà di pace del popolo italiano e delle sue istituzioni fondamentali, i Comuni. Chiediamo l’immediata cessazione dell’attacco militare israeliano nella striscia di Gaza e il cessate il fuoco da tutte le parti; sollecitiamo una tregua duratura per permettere l’apertura di corridoi umanitari per soccorrere i feriti e gli sfollati; sosteniamo gli uomini e le donne, le associazioni della società civile che in Israele contrastano la spirale di odio e violenza e si rifiutano di partecipare alla guerra”.

“Invitiamo il Governo italiano, che in questo semestre detiene la presidenza del Consiglio dell’Unione europea – dice ancora il coordinatore – ad uscire dall’immobilismo e ad adoperarsi con atti volti a fermare il conflitto, compreso l’embargo immediato da parte dei Paesi dell’UE di tutte le esportazioni di armamenti verso Israele e tutte le parti in conflitto; chiediamo una pace giusta secondo la formula ‘due popoli, due Stati’, prima che il conflitto produca altri morti e alimenti integralismi e guerre in altre parti del Medio Oriente”.

“Esponiamo in tutti i Comuni toscani tre bandiere: quella arcobaleno della Pace accanto a quella di Israele e della Palestina. Sia questa la manifestazione tangibile della volontà di pace dei cittadini toscani, affinché due popoli e due Stati possano vivere in pace e cooperazione”.

Firenze, 30 luglio 2014

ComunicatoUfficio stampa SEL Toscana

La Regione Toscana riassegna i contributi per le scuole paritarie dell’infanzia

Sostegno alle famiglie per frequenza scuole paritarie per l’infanzia: riassegnati i contributi della Regione Toscana. Marcheschi (FDI): “Grazie al nostro intervento si daranno risposte concrete ai bisogni delle famiglie toscane”

Una grande soddisfazione – si legge in una nota del consigliere regionale Paolo Marcheschi (FDI) – per il gruppo regionale di Fratelli d’Italia – AN. La Regione Toscana, dopo aver sospeso l’erogazione dei contributi per la realizzazione di progetti finalizzati al sostegno delle famiglie per la frequenza delle scuole dell’ infanzia paritarie e private, con deliberazione n. 220/2014, ha rinviato alla prima legge di variazione al Bilancio di Previsione 2014/2016 la possibilità di assegnazione definitiva delle risorse necessarie. E’ quello che noi avevamo richiesto con un’interrogazione urgente al Presidente della Giunta Regionale e all’assessore competente, insieme ai colleghi Donzelli e Staccioli a seguito di numerose richieste pervenuteci da famiglie che si vedevano negato dal proprio Comune il contributo promesso dalla Regione.

La Giunta aveva promesso e non mantenuto, generando aspettative e problemi a famiglie bisognose del contributo per poter frequentare la scuola.

Una piccola vittoria, quindi, a sostegno di un obiettivo prioritario della società e una risposta concreta ai bisogni delle famiglie su tutto il territorio regionale ”.

Firenze, 30 luglio 2014

Da Giovanni Campisi, della Segreteria Regionale Toscana

Lo Sport nello Statuto della Regione Toscana

Marcheschi (Fdi):“Per prima volta nella storia, LO SPORT entra ufficialmente nello statuto della Regione Toscana. Fare sport non e’ più un hobby, ma un diritto”

Toscana_Tra le quattro proposte di emendamento allo Statuto della Regione Toscana è stato approvato oggi all’unanimità anche l’emendamento che introduce “il diritto a fare sport per stare bene”.

“Un risultato importante per tutto il mondo dello sport e per chi come me ritiene che lo sport sia uno mezzo per migliorare la qualità di vita di tutti noi – commenta il consigliere regionale Paolo MARCHESCHI presentatore dell’emendamento – E’ una giornata storica, perché dopo 10 anni dalla sua approvazione lo Statuto della Regione Toscana viene modificato e per la prima volta la parola ‘sport’ e ‘il diritto a fare sport per stare bene” entrano ufficialmente a fare parte dei valori da trasmettere alle nuove generazioni.

Il passo successivo – conclude Marcheschi – è dare attuazione a questo diritto che fino ad oggi è stato portato avanti da appassionati, volontari e genitori che hanno svolto quel ruolo che dovrebbe essere proprio di uno Stato come il nostro. Lo Sport ha sul nostro territorio oltre ad una funzione educativo-sociale e ricreativa importante anche una funzione strategica a livello economico. E’ dimostrato che l’indotto economico legato al mondo sportivo è un indotto importante: pensiamo ad esempio al turismo sportivo, che sembra essere uno dei pochi settori a non aver avuto inflessioni in questo momento di crisi economica”.

Dal consigliere Paolo Marcheschi, del Gruppo regionale Fratelli d’Italia-addì 29.7.2014

Demanio, la Regione vota contro il pericolo incameramenti

Toscana_È passata con voto unanime del Consiglio Regionale la mozione proposta dalla consigliera regionale di Fratelli d’Italia, Marina Staccioli, mirata ad impegnare la Giunta Regionale a tener fede alla normativa regionale approvata lo scorso anno, e scongiurare il pericolo del maxi esproprio di quelle costruzioni che, presenti sul demanio, verrebbero acquisite dallo Stato.

Come Consiglio Regionale ci eravamo già espressi in materia lo scorso anno, approvando le modifiche al Testo unico del turismo per la parte che riguardava gli stabilimenti balneari e stabilendo il criterio di distinzione tra facile e difficile rimozione in una tempistica di 90 gg per lo smontaggio – spiega Staccioli – in questo periodo però, come riportato dalla stampa, è in atto un controllo approfondito richiesto dall’Agenzia del Demanio per individuare quelle strutture non rimovibili che verrebbero poi incamerate, cioè acquisite a titolo gratuito, alla conclusione dell’iter. Quindi questo atto si è reso indispensabile per ribadire la posizione della Regione sulla questione, di cui l’Agenzia del Demanio non potrà non tener di conto”.

C’è una forzatura nell’interpretazione della normativa, come confermato anche da quei giudici che, in sede di giudizio penale, hanno ritenuto di dare ragione ad imprenditori e progettisti basando le proprie sentenze sulla mancata distinzione ufficiale tra facile e difficile rimozione – prosegue la Consigliera – ma soprattutto ci sono in ballo milioni di euro di opere e strutture, di cui lo Stato si approprierebbe. Inoltre la sentenza del Consiglio di Stato n.626/2013, unita alla proroga delle concessioni ex lege fino al 2020, impediscono fino a quel momento di parlare cessazione della concessione, condizione essenziale per l’incameramento”.

L’atto approvato, oltre a garantire un’interpretazione più corretta della normativa è necessario a salvaguardare un importante settore economico che, soprattutto in questo periodo di crisi permette un sostentamento non indifferente del tessuto economico locale grazie a dipendenti ed indotto” conclude Staccioli.

Da Alberto Pardini, Segreteria Consigliere Regionale Marina Staccioli- Consiglio Regionale della Toscana – Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia-addì 30.7.2014

Il professor Alexandre Meinesz plaude a Libera CronacaDSCN7493

É piaciuto lo scritto sul percorso storico del pittore David Abraham Bueno De Mesquita, detto Il Pittorino.

Corsica_ Buongiorno. Dalla Corsica dove resto da domenica, ho letto la vostra cronaca che racconta la mia visita alla mostra di Stazzema. Avete molto bene descritto il percorso storico di mio zio. Ancora una volta sono sorpreso da tutta l’attenzione che voi, il Dott. Bertellotti e tanti altri portate all’arte della pittura e con il numero di artisti realmente di talento che sono venuti a Stazzema. In un’epoca dove alcuni si nominano artisti pittori producendo tessuti orribili di graffiti o di macchie che si venerano per snobismo, questo richiamo di artisti realmente di talento fa molto bene. Encore Merci pour cette visite émouvante et félicitations pour votre cronico

Alexandre Meinesz-Bueno de Mesquita-addì 30.7.2014

PS: 1- il mio zio si chiamava David Abraham Bueno de Mesquita e il mio padre Henri Jacques Bueno de Mesquita- 2 – Potete farmi pervenire le vostre fotografie delle opere di mio zio che erano all’ albergo Procinto e nella casa della ragazza del proprietario? Scusatemi per il mio italiano che non deve essere buono !

Re: Prof. Meinesz, La ringraziamo e le faremo pervenire quanto prima le foto, anche se non sono di qualità. Cordiali saluti.

Ps. Correggeremo i nomi di suo zio e di suo padre.

Giuseppe Vezzoni-addì 30.7.2014

Raccolto l’SOS di Marco Bertellotti per l’organo Tronci di Stazzema

Stazzema_ Gentilissimi, abbiamo letto con grande interesse la lettera del Sig. Marco Bertellotti. Giá nel 2002 abbiamo fatto un giro delle chiese in Comune di Stazzema per vedere e provare gli organi, accompagnati e guidati dalla prof.ssa Bini, e abbiamo dovuto notare che tutti i bellissimi organi purtroppo erano abbandonati e in condizioni precarie. Il 23 luglio 2011 il famoso organista Rudolf Kelber, titolare dell`organo monumentale Arp Schnitger di S. Jacobi ad Amburgo, ha suonato un concerto della memoria a Stazzema e ha confermato che solo pochi registi dell`organo erano ancora usabili. Sicuramente il restauro dell`organo di Stazzema come anche quello di Terrinca sará un progetto molto grande e costoso ma anche molto importante.

Per quanto riguarda la bella idea di mettere su una stagione concertistica dopo il restauro proponiamo una collaborazione più stretta di tutti gli interessati sul territorio del Comune di Stazzema, e quindi naturalmente con l´ass. Amici dell`Organo della Pace di Sant`Anna di Stazzema che promuove una stagione concertistica sin dall’inaugurazione dell`organo Ghilardi nel 2007. Ogni anno vengono organisti di fama internazionale per suonare al Festival di Sant`Anna, che quest’anno raggiunge la ottava edizione. Sicuramente sarebbero anche disponibili per tenere altri concerti e masterclasses sul territorio stazzemese. Vi invitiamo di venire ai concerti e di contattarci per una futura collaborazione.

Cordiali saluti, Maren e Horst Westermann-addì 30.7.2014

I consiglieri di minoranza solleticano le risposte alle loro istanze

Caro Giuseppe, come vedi non sei il solo ad avere problemi per ottenere risposte dal Comune. La musica è sempre la stessa, nessun barlume di chiarezza o di trasparenza si nota. In allegato ti invio una lettera firmata da tutti i componenti della opposizione che da oltre un mese attendono risposte che non arrivano. Come se non bastasse, domani è stato convocato il consiglio comunale senza prima riunire la conferenza dei capigruppo per accordarsi sui tempi e sull’ordine del giorno. Baldino Stagi

Protocollo n. 5849 del 30.07.14

Comune di Stazzema, att.ne sig. Sindaco, Sig. Assessore ai lavori pubblici, Sig. Assessore attività estrattive, Sig. Assessore attività produttive, Sig. Assessore partecipazione democratica, Sig. Comandante polizia municipale,Sig. Consigliere delegato al lavoro, Sig. Consigliere delegato all’ambiente, Sig. Segretario comunale Spettale Ufficio lavori pubblici

Oggetto: sollecito risposte

I consiglieri del gruppo Luce a Stazzema hanno depositato da tempo alcune istanze al protocollo senza che siano seguite le dovute risposte.

A distanza di oltre un mese, siamo a sollecitare una immediata risposta alle richieste inviate, a vario titolo, alle figure riportate in epigrafe e che elenchiamo di seguito:

Protocollo n. 4833 del 24.06.14 (già sollecito del precedente protocollo n. 3146 del 22.04.14)- Protocollo n. 4880 del 26.06.14- Protocollo n. 4917 del 26.06.14- Protocollo n. 4919 del 26.06.14- Protocollo n. 4920 del 26.06.14- Protocollo n. 4921 del 26.06.14- Protocollo n. 4922 del 26.06.14. In attesa di ricevere quanto dovuto, salutiamo cordialmente.

Stazzema 29.07.2014

I consiglieri comunali Gian Piero Lorenzoni, Giuseppe Poli, Simone Bertellotti, Baldino Stagi del Gruppo Luce a Stazzema

Val Serenata e il sax di Max nel turbinio delle stelle cadenti nella notte di San Lorenzo

val serenaia 9-10 agosto 2014 Apuantrek

Il fine settimana che abbraccia S. Lorenzo lo passeremo con Trapuntare facendo escursioni ed ascoltando la musica del Sax di Max nella splendida Val Serenata, uno dei luoghi più suggestivi e affascinanti del comprensorio Apuano. Osserveremo con la LUNA PIENA il magnifico anfiteatro creato dalle montagne del Risanino, Cavallo, Contrario, Grandicello, Pizzo d’Uccello, invitando tutti anche al silenzio e alla contemplazione. È difficile descrivere l’incanto della natura di questi luoghi, dove vivono piante e fiori rari e dove è possibile scorgere l’aquila, come testimone silente di un ambiente che ancora ci parla nonostante le ferite inferte dall’uomo alla montagna. Nella nottata di San Lorenzo e nel giorno della domenica ci allieteranno le note del Sax di Max Soggioga. Prendendo spunto da grandi compositori come Cole Porte, Gorge Germasino, Duke Ellington, Thelonious Monk, Max svilupperà un’improvvisazione lasciandosi ispirare dall’atmosfera di quegli ambienti naturali, ci racconterà la storia del suono, la storia della melodia, la musica della Natura. Max camminerà con noi e ci potrà raccontare il suo viaggio nella musica.

Numero massimo 15 posti

Per informazioni e Prenotazioni entro il 4 Agosto al 3381399107

Si ricorda che Apuantrek è presente su facebook

Stefano Pucci, Guida Ambientale Escursionistica Parco Regionale Alpi Apuane, Iscritto all’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche tel 3381399107

Arte per la Ricerca. La nostra Versiliana”

Dipinti, disegni, sculture, litografie, incisioni.

Mostra di gruppo a cura del critico d’arte Lodovico Gierut realizzata primariamente per raccolta fondi per la Ricerca sulle malattie neurodegenerative (ARNo), ma anche per aiutare il gruppo di bambini disabili del Camillian Social Center di Chiangrai (Thailandia). Organizzazione: ARNo (Associazione Ricerca Neurologica) e Comitato Archivio artistico-documentario Gierut. Marina di Pietrasanta, Viale Morin – Villa “La Versiliana”, 1° piano. Dal 27 luglio al 14 agosto 2014. Inaugurazione ufficiale venerdì 1 agosto, ore 19,30, con presenza di Autorità, Artisti e Ospiti. Orario 17-22. ingresso libero. La grande mostra d’arte titolata “Arte per la Ricerca. La nostra Versiliana”, si compone di due gruppi di opere, donate sia direttamente dagli artisti e da privati, sia dal Comitato Gierut, esposte al primo piano della Villa de “La Versiliana” messa a disposizione dal Comune di Pietrasanta e dalla Fondazione “La Versiliana”. Nel corso dell’evento si terranno alcuni incontri curati da Ubaldo Bonuccelli e da Gianfranco Antognoli, rispettivamente Direttore Scientifico e Presidente di ARNo.

L’esposizione si divide in due parti. La prima “Arte per la Ricerca” ha lavori vari a tema libero, mentre la seconda “La nostra Versiliana” comprende un gruppo di opere realizzate direttamente negli spazi de “La Versiliana”, tranne alcune sculture.

Arte per la Ricerca.

Opere di Ernesto Altemura, Maurizio Baccili, Antonio Barberi, Barin, Giuseppe Bartolozzi e Clara Tesi, Liliana Bastia, Lino Benedetti, Riccardo Benvenuti, Pierfranco Benesperi, Rossana Biagi, Alberto Bongini, Luciano Bonuccelli, Joanna Brzescinska-Riccio, Ethel Bustamante, Giancarlo Cannas, Mauro Capitani, Angela Careggio, Gianni Carretti, Rita Casaroli, Anna Chromy, Girolamo Ciulla, Vittorio Cusatelli, Slava Dencic, Marco Dolfi, Daniele Cerù, Alfredo Fabbri, Massimo Facheris, Luigi Falai, Silvana Franco, Maria Gamundì, Gian Paolo Giovannetti, Amedeo Lanci, Paolo Lapi, Grazia Leoncini, Fausto Maria Liberatore, Giuseppe Lippi, Renzo Maggi, Il Molisano, Marco Manzella, Annamaria Maremmi, Roberto Mari, Liliana Marsili, Franco Miozzo, Milena Moriani, Mara Moschini, Giacomo Mozzi, Tito Mucci, Bruna Nizzola, Roberto Paglianti, Stefano Paolicchi, Achille Pardini, Eugenio Pardini, Pierluigi Paviola (Pigi), Gabriele Rovai, Antonio Russo (Reyon), Marcello Scarselli, Giancarlo Vaccarezza, Gabriele Vicari.

La nostra Versiliana.

Opere di Ernesto Altemura, Giovanni Balderi, Giuseppe Bartolozzi e Clara Tesi, Marcello Bertini, Lino Bertuccelli, Alberto Bongini, Mario Calogero, Sigifredo Camacho, Giancarlo Cannas, Mauro Capitani, Franco Del Sarto, Massimo Facheris, Luigi Falai, Roberta Folini, Gianpiero Frediani, Marta Gierut, Gian Paolo Giovannetti, Paolo Grigò, Amedeo Lanci, Paolo Lapi, Grazia Leoncini, Riccardo Luchini, Renzo Maggi, Liliana Marsili, Giovanni Mazzi, Tito Mucci, Riccardo Miozzo, Bruna Nizzola, Marcello Scarselli, Maura Spagnulo, Leopoldo Stefani, Sergio Suffredini, Roberto Valcamonici, Laura Venturi, Gabriele Vicari, Vittorio Zerbi.

Patrocini gratuiti: Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale-Università di Pisa; Cartiere Magnani-Pescia; Museo Ugo Guidi, Forte dei Marmi.

Info: Fondazione “La Versiliana”-Viale Morin, 15, Marina di Pietrasanta (Lucca). 0584/265777. http://www.laversilianafestival.it info@laversilianafestival.it o http://www.arnoneurologia.itlodovico@gierut.it http://www.gierut.it cell. 3343174658.

Da Lodovico Gierut-addì 30.7.2014

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Libera Cronaca da Italia bene comune 1352 del 30 e 31 luglio 2014

  1. Maurizio bertellotti ha detto:

    Devo puntualizzare che nel 2002 l’organo di Stazzema era perfettamente funzionante e usato periodicamente per concerti e liturgia. I signori Westermann, probabilmente si riferiscono ad altro strumento. Nel 2004 l’ organo venne ulteriormente revisionato proprio dal laboratorio Ghilardi di Lucca, grazie ad un reperimento straordinario di fondi provenienti da privati. Mi sono occupato, ovviamente insieme ad altri, della buona salute dell’organo, tanto dal punto di vista strumentale che da quella strutturale, fino all’anno 2007 e non posso far passare affermazioni incaute. Se negli ultimi anni l’organo si è’ deteriorato, me ne duole e ne prendo atto. Maurizio Bertellotti.

  2. Piercarlo dal Torrione ha detto:

    Il comunicato stampa su Gaza, di SEL Toscana, è destinato a lasciare il tempo che trova.
    Anche se tutto ciò che suggeriscono fosse posto in atto, non esiste iniziativa che possa portare alla pace, perché una delle parti non vuole la pace.
    I palestinesi, infatti, non vogliono la pace ma la distruzione di Israele; anzi, la distruzione degli ebrei, visto che Israele se lo vogliono tenere così com’è.
    Avrebbero potuto avere il loro Stato fin dalla risoluzione 181, ma non vollero allora e non vogliono oggi.
    E perché dovrebbero abbandonare la violenza?
    Nei passati decenni, ogni volta che hanno compiuto provocazioni o attaccato guerra, è stato Israele a rimetterci, politicamente o territorialmente, mentre loro hanno sempre guadagnato qualcosa.
    Ecco perché nessuno ha mai visto una foto di Meshaal, o di Haniyeh prima di lui, o dello stesso Arafat, mentre inaugura una fabbrica, “battezza” un trattore o apre un asilo nido.
    Bisogna essere molto ingenui per sperare nell’impossibile; o forse si è solo accecati dall’ideologia, che impedisce di vedere la realtà.

    Grazie e saluti

    Piercarlo dal Torrione
    Generazione Italia Seravezza-Stazzema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...