Libera Cronaca da Italia bene comune 1328 del 26 e 27 giugno 2014

 

Libera Cronaca da Italia bene comune 1328 del 26 e 27 giugno 2014

Corte dei Conti: la corruzione può attecchire ovunque.

La Corte dei Conti denuncia che la corruzione non è stata estirpata ma che invece è stata lasciata attecchire, tanto che può fiffondersi ovunque. La Corte dei Conti denuncia che con i lavori si somma urgenza si sono smantellati i controlli e si e lasciato spazio ad essa. Attraverso la motivazione della somma urgenza ovvero dell’emergenza, si sono consentite deroghe ai codici degli appalti e ai principi della concorrenza, nonché l’abolizione di controlli preventivi e di gestione”.

Il paese che siamo diventati ha necessità di una legge seria sul conflitto di interessi, una legge che allontani dalla res pubblica ogni tipologia di roditori.

Giuseppe Vezzoni-addì 26.6.2014

Il Centro studi della Confindustria rivede al ribasso la crescita del Pil: + 0,2 nel 2014 e +1 nel 2015

Le previsioni di Confindustria confermano che esiste un alto il rischio di stagnazione e che per la ripresa occorre che si determini una forte spinta politico-economica. Questa valutazione ha portato il CSC a prevedere una minore crescita del Pil, che per il 2014 dovrebbe attestarsi a +0,2% dal +0,7% previsto. Ossia nulla. Sono tre anni che le previsioni di crescita falliscono malamente dopo essere state contrabbandate da un bla bla che alle fine è stato sconfessato. Speriamo tanto che nel 2014, l’era del presidente Renzi, a fallire stavolta siano le previsioni al ribasso e che trovi invece conferma la crescita prevista dal Governo. Tra sei mesi sapremo.

Giuseppe Vezzoni-addì 26.6.2014

Si apre un tavolo tecnico per la viabilità Farnocchia-Sant’Anna

Stazzema_ Lo storico collegamento è ritornato in questi giorni in auge dopo che gli amministratori di Stazzema sono stati martedì a Roma, dal Viceministro alle Infrastrutture Nencini. Il tavolo tecnico evoca quel tavolo tecnico che la Provincia di Lucca aprì nel 2002/2003 per la realizzazione dell’altra storica viabilità che era la Stazzema – Gallicano poi Media Valle. Ci auguriamo che il Tavolo Tecnico sulla Farnocchia-Sant’Anna non si concluda come quello che doveva valutare la fattibilità di una viabilità mediana per congiungere la Versilia alla Garfagnana. Alla fine, fallito il tavolo tecnico, abbandonato dall’allora sindaco Lorenzoni, quello storico tracciato che doveva unire la Versilia e la Garfagnana e fungere da infrastruttura di Protezione Civile, si è dovuto cancellare dai Piani Strutturali dei Comuni di Stazzema e di Gallicano. Condizione si ne qua imposta dalle pianificazioni sovra comunali della Provincia e della Regione onde vedere approvati i rispettivi strumenti comunali di pianificazione territoriale.

La Farnocchia-Sant’Anna, ideata dal sindaco Antonucci, negli anni ’50 del secolo scorso trovò subito l’ostilità dei superstiti di Sant’Anna, i quali contestarono il progetto e avanzarono come alternativa una funivia che collegasse Valdicastello a Sant’Anna di Stazzema. Trascorsero circa tre decenni fra il bla bla politico che frastornava di promesse i cittadini di Stazzema, poi l’infrastruttura fu parte integrante del primo progetto del Parco nazionale della Pace, ideato dal sindaco Conti e presentato ufficialmente nel 1987. Quel Parco della Pace non fu approvato. Tredici anni dopo il Parlamento approverà una nuova proposta di Parco della Pace, dalla quale era stato eliminato il collegamento Farnocchia -Sant’Anna. Il 12 agosto 2012, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, in visita a Sant’Anna insieme al presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz,dichiarò,durante la conferenza stampa che si tenne nel Cento di Accoglienza, che una nuova infrastruttura viaria per Sant’Anna di Stazzema gli sembrava un progetto eccessivo e che rischiava di procurare danni al paesaggio. Può darsi che il giudizio sia rientrato, ma quanto affermò a Sant’Anna il presidente Rossi non è certo un buon viatico. Ma in politica si fa e si disfà, secondo gli interessi che si vogliono privilegiare.

Giuseppe Vezzoni-addì 26.6.2014

Domani al Cerafri convegno “Il sistema montagna”

Popolazioni ed enti locali per la manutenzione del territorio

convegno 27 giugno

Stazzema_ Domani, al Cerafri di Retignano, si terrà il convegno Il sistema montagna nell’ambito delle manifestazioni del Solstizio d’estate 2014. Il programma al “ Cerafri – Retignano ”:

ore 9.45: Dott. Maurizio Verona, Sindaco Comune di Stazzema: Saluti ed introduzione al convegno.

ore 10.00 Dott. Agr. Nicola Bazzichi: proposta di progetto pilota per la ricomposizione fondiaria e dominicale dell”Alta Versilia

ore 10.20 Avv. Giancarlo Altavilla: Inquadramento normativo e i suoi eventuali sviluppi per favorire una ricomposizione fondiaria

ore 10.40 Dott. For. Antonio Mortali: la gestione dei boschi e la filiera legno-energia nelle comunalie parmensi

ore 11.00 Dott. Giovanni Andrea Ciniero: Un’esperienza virtuosa di filiera corta bosco legno energia

ore 11.15 pausa caffè

Interverranno anche:

ore 11.45 Presidente del Consorzio Forestale Nazzareno Belleggia

ore 12.00 Presidente del Consorzio di Bonifica Toscana Nord 1 – Ismaele Ridolfi

ore 12.10 Vice Presidente Parco regionale delle Apuane Sauro Mattei

ore 12. 20 Conclusioni Assessore Regionale Gianni Salvadori

Libera Cronaca addì 26.6.2014

I Floydian, la cover band dei Pink.Floyd, sabato al Gran Teatro Puccini di Torre del Lago

Sabato_28_Giugno_-FLOYDIAN_CONCERTO_Locandina

Viareggio_ sabato sera 28 giugno, presso il Gran Teatro Puccini a Torre del Lago, ci sarà la performance della cover band dei mitici pink – floyd. Chi li ha amati ( per questioni anagrafiche) come me negli anni “70 oppure chi li ha scoperti negli anni successivi, non può mancare a questo succoso appuntamento. Io li vedrò per la 1ª volta, ma chi li ha già visti mi assicura che si tratta di un bellissimo spettacolo fatto di luci-laser e musica di ottima fattura. Il ricavato andrà all’associazione Il Mondo che vorrei per il conseguimento della verità e giustizia nel percorso processuale che si sta svolgendo presso il tribunale di Lucca.

Certo della Vs partecipazione,allego la locandina e Vi aspetto.

Carlo Beretti, dell’Associazione Il Mondo che vorrei-addì 25.6.2014

Domenica il Memorial Viareggio-Cardoso per non dimenticareCiclopedalata 001

Viareggio-Stazzema- Domenica si disputerà il Memorial Viareggio-Cardoso, una ciclopedalata aperta a tutti che dal 2010 unisce nel ricordo le vittime della stazione ferroviaria di Viareggio a quelle dell’alluvione della Versilia del 1996. La ciclopedalata percorrerà un circuito cittadino per commemorare le vittime della stazione ferroviaria e si avvierà verso Pruno passando da Massarosa,Camaiore, Pietrasanta, Forte dei Marmi, Seravezza e Stazzema. Diventerà competitiva nel tratto Ruosina-Pruno. La manifestazione è promossa dal CRAL Vigili del Fuoco di Viareggio, dall’Associazione Gran Fondo delle Versilia ciclismo & solidarietà, dal Motogruppo Tartarughe Lente e dal Gruppo Noialtri di Cardoso, che curerà la ristorazione dei partecipanti. Alla società del vincitore andrà il Trofeo Agostino Bresciani, al concorrente più anziano il trofeo Mario Gianneschi. L’iscrizione costa € 10,00 e è obbligatorio l’uso del casco. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

Giuseppe Vezzoni- addì 26.6.2014

Richiesta di inserire la 2ª edizione del libro Un prete indifeso in una storia a metà. Don Giuseppe Vangelisti nel bookshop del Museo della Resistenza di Sant’Anna di StazzemaLibro  Un prete indifeso in una storia a metà

Stazzema- Con una lettera posta al protocollo del Comune di Stazzema (nr. 4881), Giuseppe Vezzoni, autore della seconda edizione del libro Un prete indifeso in una storia ametà. Don Giuseppe Vangelisti e il suo memoriale, ha chiesto stamani a tutti gli amministratori di Stazzema che il suo ultimo lavoro sia inserito nel bookshop del Museo della Resistenza di Sant’Anna di Stazzema.

La lettera

Mulina di Stazzema 26 giugno 2014

Egr.Sig. Sindaco di Stazzema, Dott. Maurizio Verona

Egr. Assessore alla cultura, Dott.sa Serena Vincenti

Spett.le Giunta Comunale

epc Sig.ri Consiglieri Comunali

Pezzini Editore Viareggio

V. Nicolò Pisano 76/i

Tel. 0584-391097-fax 0584-38886- info@pezzinieditore.it

Oggetto: Richiesta di inserire la 2ª edizione del libro Un prete indifeso in una storia a metà. Don Giuseppe Vangelisti fra le pubblicazioni presenti nel bookshop del Museo della Resistenza di Sant’Anna di Stazzema

Egregio signor Sindaco, spettabili amministratori in indirizzo,

come autore della seconda edizione del libro Un prete indifeso in una storia a metà. Don Giuseppe Vangelisti e il suo memoriale, Pezzini Editore, giugno 2014, vi chiedo che quanto prima la pubblicazione in oggetto possa essere inserita nel bookshoop del Museo della Resistenza di Sant’Anna di Stazzema.

Vi ricordo che la prima edizione, nonostante la richiesta fosse accompagnata anche da una donazione di cento copie il cui ricavato doveva andare a favore della valorizzazione della memoria dei Martiri di Mulina di Stazzema ( v. lettera del 3 febbraio 2007, Prot. Com. di Stazzema nr. 1160- Prot. Museo di S.Anna n. 90) , è stata vergognosamente tenuta fuori dalle pubblicazioni presenti al Museo senza alcuna motivazione che ne spiegasse il motivo.

Nel dicembre 2008, la prima edizione si classificò “terza” nella sezione Saggi del primo Premio letterario nazionale Genny Marsili, un premio patrocinato e sostenuto anche dal comune di Stazzema.

Un libro che è stato premiato ma che è stato tenuto fuori da Sant’Anna di Stazzema. Un cosa da far ridere a crepapelle se non fosse una situazione che fa piangere di come la storia viene controllata ad uso e consumo di pochi, in un luogo in cui affluiscono ingenti risorse pubbliche.

Poiché il passato è passato e i responsabili sono e resteranno ben definiti nella storia di Sant’Anna di Stazzema, stavolta torno a chiedere che la seconda edizione del libro che difende la figura di don Giuseppe Vangelisti abbia accesso al Museo della resistenza di Sant’Anna di Stazzema, onde evitare che la riedizione vinca qualche altro premio ma che, soprattutto, la vergogna non si sommi ad una ulteriore vergogna.

Ovviamente non ci sarà più nessuna donazione gratuita di copie per valorizzare la memoria dei Martiri di Mulina di Stazzema, poiché d’ora in avanti la valorizzazione della memoria sarà tutta a cura dell’amministrazione comunale.

Previo placet dell’autore, per quanto concerne gli aspetti burocratici-fiscali che servono per la vendita libri, il Museo di Sant’Anna e la Cooperativa che gestisce anche l’aspetto del bookshop dovranno rapportarsi con Pezzini Editore.

Come autore mi preme soprattutto che il libro possa essere consultato e conosciuto, ma non per gloria personale, di cui ne avrei fatto francamente a meno, ma per il rispetto che è dovuto a Mons. Giuseppe Vangelisti e alla storia di un eccidio.

Ovviamente, Signor sindaco e signori amministratori, sono cosciente che la richiesta è mancante del libro che solitamente si fa accompagnare in casi come questo, ma ciò è voluto per due motivi:

1) la prima edizione ha già ottenuto il vaglio del Premio Genny Marsili, un premio patrocinato dal Comune di Stazzema;

2) la seconda edizione è decisamente migliorativa e ospita la relazione sull’iter giudiziario tedesco redatta dall’avvocatessa Gabriele Heinecke, legale di parte civile del presidente dell’Associazione Martiri di Sant’Anna Enrico Pieri. La relazione è stata esposta pubblicamente il 27 gennaio 2014 a Esslingen.

Solo per questo dovrebbe essere accolta quanto prima la richiesta in oggetto.

Per concludere, vorrei conoscere come saranno destinati o sono stati destinati i cinque euro per copia venduta del libro Mai Più. Dal Don a Sant’Anna di Stazzema che l’autore Giuseppe Vezzoni e la casa editrice Pezzini Editore hanno lasciato in gestione al comune di Stazzema per valorizzare, in parti uguali fra i luoghi dell’eccidio di Mulina e di Sant’Anna di Stazzema, la memoria dei Martiri del 12 agosto 1944.

Convinto che la richiesta sarà immediatamente accolta, porgo rispettosi saluti. (Giuseppe Vezzoni)

Domani iniziano le sagre delle contrade del Miccio Canterino di QuercetaSagra contrada La Quercia

Seravezza- Domani sera la sagra della Quercia aprirà la stagione delle sagre 2014 organizzate dalle contrade del Miccio Canterino. La sagra della Quercia sarà in concomitanza con la Sagra del Tordello a Retignano, le cui date sono: 27-28-29 giugno e 4-5-6 luglio. La sagra della Quercia durerà tre settimane: 27,28,29 giugno-3,4,5 e 11,12 e 13 luglio.

Libera Cronaca-addì 26.6.2014

Aperitivo con l’artista domani in S. AgostinoAperitivo con l'artista

Pietrasanta- Domani, alle19,30, presso la sala della SS.Annunziata, nel Centro culturale di S. Agostino Cinzia Sah e Nicolas Bertoux saranno i protagonisti dell’incontro a cui seguirà la degustazione di un aperitivo.

  NB: Rinviati a domani alcuni comunicati e una nuova riflessione  da parte di Pardini Rossella sulla riunione di lunedì nella chiesa di San Rocco di Mulina di Stazzema

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...