Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi e palude per molti 1266 del 7 e 8 aprile 2014

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi e palude per molti 1266 del 7 e 8 aprile  2014

giuseppevezzoni@gmail.com

I corrotti sono in mezzo a noi ma non sono con noi

La globalizzazione dell’indifferenza ci rende tutti Innominati

Le leggi inique contro i meno abbienti sono immediatamente costituzionali

Le leggi che toccano la casta necessitano sempre di approfondimenti costituzionali

I sacrifici vanno fatti tutti insieme

1266

Curiosi (preoccupati) di vedere come la Corte Costituzionale giudicherà le riforme di Renzi

La legge elettorale, l’Italicum, se sarà approvata così come è uscita dalla Camera ci sembra assai simile all’ennesima porcata che subiranno gli itagliani. Il Senato, invece, come lo prefigura Renzi sarebbe bene eliminarlo completamente. È inoltre singolare che il ministro Boschi annunci che le riforme si faranno anche senza Forza Italia proprio nel momento in cui si sta profilando un secondo incontro tra Renzi e Berlusconi. Quest’ultimo, nonostante non sia più Cavaliere, continua ad essere omaggiato dai giornalisti con questo titolo ma soprattutto si consente che il suo nome possa campeggiare su un simbolo elettorale. È altresì singolare che pur continuando a criticare la giustizia italiana che l’ha condannato in via definitiva, Berlusconi possa essere ricevuto dal Capo dello Stato, che presiede il Consiglio Superiore della Magistratura, senza che ci sia stata nessuna decenza di opportunità istituzionale a fare da barriera a questa illogicità civica e istituzionale di salire al Quirinale, che a nostro giudizio la riteniamo una vera e propria improntitudine verso cittadini definiti sovrani di una Repubblica che di democratico ha però ormai poco e nulla.  Considerato ciò, ci sorprende (ma mica tanto) che ci sia stupore che la Lega annunci manifestazioni plateali per far liberare quell’irredentista armata Brancaleone sovversiva veneta finita in galera quando parlamentari di questo Repubblica hanno occupato il Palazzo di Giustizia di Milano, che gli stessi abbiano giudicato sentenze politiche anche quelle emesse dalla Cassazione, abbiano convenuto che Ruby era nipote di Mubarak, che coloro che hanno tenuto comportamenti come questi ed altri ancora occupino posti istituzionali e siano pure garanti addirittura di un accordo politico stretto con quella controparte politica che ha invece avversato i menzionati comportamenti.

Ci sorprende che ci si sorprenda di un sistema che continua a mangiare risorse pubbliche a fronte alla sofferenza economica di un paese in cui la disoccupazione, terribile e dagli effetti micidiali quella dei giovani, e la deindustrializzazione sono unitamente al calo verticale del consumi le piaghe di questo declino, ricordando che il potere d’acquisto delle famiglie è calato nel 2013, l’anno della luce in fondo al tunnel, dell’1,1% e che nell’ultimo trimestre, volendo essere ottimisti si è vista complessivamente la fiammella di un cerino ma nessuna luce.

 Ci sorprende che ci si sorprenda in un paese dove si sta approntando una legge elettorale che potrebbe dare un premio di maggioranza del 55% ad una formazione politica che non supererà il 25% dell’intero corpo elettorale. La legge truffa a confronto di quanto potrebbe avvenire sarebbe una legge superdemocratica ma che Pci si scagliò contro essa mentre oggi, a dimenticarlo, sono proprio coloro che provengono e discendono da questo partito. Assistiamo e subiamo l’esercizio di una democrazia smagliata, forse indegna finanche per sistemi da repubblica delle banane se consideriamo di aver subito governi che, come l’attuale, non sono passati dalla legittimazione popolare e, quando vi passano, il sistema è capace di stravolgere il senso del voto fino a mettere insieme forze politiche che hanno effettuato una campagna elettorale contrapposta e chiesto il voto per politiche nettamente diverse e alternative. Questo sistema riesce perfino a far passare come situazioni fisiologiche la rottura di coalizioni che hanno concorso a determinare il premio di maggioranza del porcellum così come è stato a sinistra con Sel e il Pd e poi all’ interno del centrodestra.

Giuseppe Vezzoni-addì 7.4.2014

 

Regolamento regionale su inquinamento acustico- movida-territorio-rumore

 

Marcheschi (FDI)  membro commissione ambiente: “Rossi vuole una Regione toscana per vecchi. La giunta sospenda il nuovo regolamento sul rumore, e’ un flop per l’economia toscana”

Toscana_ Il consigliere regionale Paolo Marcheschi, membro della commissione ambiente e territorio, dopo le polemiche di questi giorni e le istanze pervenute dalle varie categorie economiche, chiede formalmente che il nuovo regolamento sull’inquinamento acustico adottato dalla Giunta regionale solo l’8 gennaio u.s. ed entrato in vigore il 25 gennaio, venga sospeso.

 “La sospensione dell’efficacia del regolamento, visto l’ammissione da parte dello stesso Assessore delle sue criticità e della sua necessità di una revisione – spiega Marcheschi –  mi sembra una questione di buon senso, così come mi sembra opportuno non fare un ‘regolamento sulla carta’, ma guardare alla specificità del territorio, guardando caso per caso. Personalmente a novembre in commissione mi ero espresso contrario al modo in cui è stato proposto l’atto, avevo richiesto approfondimenti puntuali ai tecnici che non sono arrivati. Considerato che il regolamento non passa in Consiglio regionale e che il potere regolamentare è proprio solo della Giunta, l’approvazione di questo regolamento è stato un vero blitz della Giunta Regionale. Provvedimenti come questi anziché mitigare i vari interessi del nostro territorio, inaspriscono i problemi e non forniscono strumenti utili ai Sindaci per mediare tra gli interessi legittimi dei residenti e quelle delle aziende che rendono vive le nostre città. Anzi affrontano la questione reprimendo il problema, senza risolverlo, come è successo a Firenze.”

“ Rossi – continua Marcheschi – vuole una Regione Toscana per Vecchi, ma con i giovani se ne andranno anche i turisti e tante aziende penalizzate da provvedimenti coprifuoco’ . E’ paradossale, infatti, che una Regione a vocazione turistica come la nostra a ridosso dell’inizio della stagione estiva si trovi a dover discutere sulle norme relative all’inquinamento acustico del territorio senza tener presente assolutamente gli effetti che questo avrebbe avuto sull’economia della regione. Con un regolamento così Sono in pericolo anche rassegne culturali e musicali. Sembriamo nell’era del ‘Proibizionismo sì…ma del divertimento’.

 Firenze, 7 aprile 2014

Comunicato Ufficio stampa gruppo Fratelli d’Italia- Regione Toscana

 

“Etica in festa” alla Fortezza da Basso: due giornate per ritrovare l’armonia di corpo e mente

 

Weekend dedicato al vivere etico il 12 e 13 aprile a Firenze: lezioni gratuite di yogae discipline orientali, massaggi, consulenze psicologiche e fisioterapiche,

assaggi di corretta alimentazione e stili di vita sostenibili, da noi stessi e dal prossimo. A km zero e costo zero. Ingresso gratuito

Firenze_ I colleghi giornalisti sono invitati alla presentazione stampa di domani, martedì 8 aprile 2014  a Palazzo VecchioSala Incontri, alle ore 12.30,alla presenza del Presidente del Consiglio comunale Eugenio Gianie dei promotori dell’iniziativa, l’Associazione Culturale Vivere l’Etica.

Etica in Festa gode del patrocinio di Comune di Firenze, Provincia di Firenze e Regione Toscana ed è stata resa possibile grazie al contributo di numerosi sponsor e simpatizzanti.

Web:  www.eticainfesta.wordpress.com

Facebook: https://www.facebook.com/ViverelEtica

Comunicato Ufficio Stampa Francesca Puliti

Cell. 392 9475467

francesca.puliti@gmail.com

 

Commemorazione del 70° anniversario della morte dei partigiani Gino Lombardi e Piero Consani

invito Cerimonia Lombardi-Consani

 

Seravezza_ Nell’ambito del 70° della Liberazione della Versilia giovedì e sabato si svolgeranno a Seravezza due eventi con cui sarà onorato il 70° anniversario della morte dei comandanti partigiani Gino Lombardi e Piero Consani. L’iniziativa è promossa unitariamente dai Comuni della Versilia, sezioni A.N.P.I. “Gino Lombardi- Versilia”- Camaiore, Massarosa, Viareggio e Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Provincia di Lucca. Programma:

Giovedì 10 aprile: ore 10,30 Seravezza, Scuderie Medicee Proiezione per le scolaresche del video: ”Dalla Versilia a Sarzana. La morte di Gino Lombardi e Piero Consani, comandanti partigiani”

Sabato 12 aprile: ore 9,30 Corvaia: omaggio alla targa di piazza Piero Consani

ore 10,15 Ruosina: concentramento, presso il Monumento ai Caduti, delle Autorità, delle Associazioni e dei Cittadini- Alzabandiera corteo fino al cimitero e omaggio alla tomba di Gino Lombardi interventi dei Sindaci di Seravezza e Stazzema. Orazione ufficiale.

Inviato da Giovanni Cipollini-addì 6.4.2014

 

I sacerdoti nella Resistenza, sabato in Sala Bianchi a Camaiore

i sacerdoti nella resistenza

 

Camaiore_ Nell’ambito delle manifestazioni per il 70° della Liberazione della Versilia, sabato 12 aprile, alle ore 16, si svolgerà presso la Sala Bianchi Via delle Muretta  di Camaiore un incontro sul tema I sacerdoti nella Resistenza. L’iniziativa è promossa unitariamente dai Comuni della Versilia, sezioni A.N.P.I. “Gino Lombardi- Versilia”- Camaiore, Massarosa, Viareggio e Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Provincia di Lucca. Programma: Saluti di Mons. Damiano Pacini; Gianluca Fulvetti, Direttore ISREC Lucca, Università di Pisa “Clero e Resistenza”; Giuseppe Vezzoni, studioso di storia locale “I preti del 12 agosto”; David Zappelli, Terra di Viareggio “Fra’ Bargagli, una storia minima”; Giovanni Cipollini, ANPI Pietrasanta coordina gli interventi di testimonianza su Don Alfredo Alessandri, il parroco del CLN; Don Luigi SonnenfieldRiflessioni a margine

Inviato da Giovanni Cipolini-addì 6.4.2014

Per il mese di maggio ripristinato il sentiero storico Martinetto-Santuario del Piastraio e Pieve di StazzemaRecupero sentiero del Piastraio 6.4.2014 010

Stazzema- Il sentiero storico che dipartiva dal Martinetto e attraverso le cave del Piastraio portava al Santuario della Madonnina e poi alla Pieve di S.M.Assunta di Stazzema è quasi ultimato. Interrotto per frana dall’alluvione del 19 giugno 1996 è ritornato accessibile, tanto che a maggio potrebbe essere anche inaugurato. Per molteplici ragioni estrattive e l’inutilizzazione delle vie di lizza che si sono venute a determinare dal dopoguerra in poi, il sentiero non ricalca più l’originale storico tracciato, specialmente nel tratto Martinetto- Buche del Piastraio, tuttavia il recupero della mulattiera offre un’ulteriore possibilità di accesso  per visitare i luoghi della fede, come il Santuario e la Pieve di Stazzema, ma anche di avere il contatto ravvicinato con le cave di breccia medicea e di bardiglio fiorito del Piastraio e del monte di Stazzema, siti marmiferi che fanno parte della storia del marmo. Recupero sentiero del Piastraio 6.4.2014 013Con il ripristino del sentiero si apre la possibilità di due anelli per gli appassionati di escursionismo: quello più ridotto,  Martinetto, Piastraio, Santuario e discesa la mulattiera riaperta due anni fa fino a Culerchia (Mulina) e poi lungo la provinciale giungere a Ponte di Tomarlo e alla Gola del Rondone, Martinetto; l’altro, più esteso Martinetto, Piastraio, Santuario, Pieve di Stazzema, Culerchia, Ponte di Tonarlo e Gola del Rondone.  L’intervento di ripristino è un progetto finanziato dall’Unione dei Comuni della Versilia e realizzato dalle maestranze della Cooperativa Terra, Uomini e Ambiente. Sul recupero del percorso si era impegnato con la comunità  di Stazzema capoluogo il presidente dell’Unione Maurizio Verona.

Giuseppe Vezzoni-addì 7.4.2014

Se Libera Cronaca fosse di parte avrebbe molto da scrivere da qui al 22 maggioCase degl Orti di Carbonaia 6.4.2014

Stazzema_ Perdura il silenzio della campagna elettorale a Stazzema, ormai a totale appannaggio del candidato sindaco Maurizio Verona. Non ricordiamo vigilie  elettorali come questa né la sconcertante bocca chiusa  su svariate problematiche e  lo squilibrio  amministrativo rivolto a favore dei paesi che assicurano un voto certo.  Chiude in carrozza anche il secondo mandato del sindaco Silicani in una comunità che sembra narcotizzata, incapace di enumerare neanche un errore veniale. Nulla di nulla. Neppure i giovani trovano slancio per intervenire ma preferiscono allinearsi  o defilarsi. Se Libera Cronaca fosse davvero di parte e non avrebbe alcuna difficoltà a scrivere da qui al 22 maggio Purtroppo la nostra “scorrettezza” non ci consente di andare oltre a questa amara considerazione.

Giuseppe Vezzoni-addì 7.4.2014

Arcat Toscana ringrazia per la Giornata nazionale dei Club20140406_121553festa 3

Nella giornata nazionale dei Club, oggi a San Piero a Sieve (FI) si è svolta un bellissimo momento di sport e di puro divertimento, coinvolgendo molte persone. L’ Arcat Toscana vuole qui ringraziare, oltre a chi si è impegnato nell’organizzazione dell’evento, la Polisportiva che ci ha ospitato, le Associazioni La Bottega della comicità e Gira Volta Pagina, L’Associazione Borgogni, il CAR, e soprattutto quegli Amministratori Pubblici che si sono sobbarcati tanti chilometri per confermarci la loro vicinanza e condivisione al lavoro che stiamo facendo, in particolar modo Mara Tarabella Presidente del Consiglio di Seravezza, Maurizio Verona Presidente Unione dei Comuni della Versilia e Vice Sindaco di Stazzema, per finire a Luca Mori Vice Sindaco di! Pietrasanta.Un grazie a tutti, al prossimo anno…ancora più forti ed allenati.
Da ufficio stampa Arcat Toscana-addì 6.4.2014

 

European Brain Year 2014

In Capannina serata benefica a sostegno dell’Alzheimer

Catalogo Neurologia

 

Sabato 12 aprile l’arte sposa la neuroscienza e diventa strumento di solidarietà a favore della ricerca

Divertimento, ma anche solidarietà e beneficienza a La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi.

Save the date_ARNo Arte per la ricerca

Forte dei Marmi_ Sabato 12 aprile ARNo(Associazione per la Ricerca Neurologica) organizza una serata benefica nello storico locale che da sempre raduna i protagonisti del jet set nazionale e internazionale.

Lodovico Gierut, noto critico d’arte, presidente e fondatore dell’omonimo Comitato Archivio artistico-documentario, presenterà le opere selezionate appositamente per l’asta, conducendo gli ospiti in un viaggio tra arte e cultura che li trasporterà attraverso tele di celebri artisti. Il ricavato della serata benefica sarà interamente devoluto a sostegno della ricerca sull’Alzheimer.

La Capannina di Franceschi da sempre sposa iniziative di solidarietà e beneficienza nella figura della proprietà Gherardo e Carla Guidi, ed è fiera di essere a fianco di ARNo per sostenere la ricerca attraverso questa prestigiosa e importante raccolta fondi.

Sin dalla sua fondazione, nel 1986, l’Associazione per la Ricerca Neurologica ARNo si contraddistingue, infatti, per la promozione, lo sviluppo e il progresso degli studi e della ricerca biomedica e sanitaria, in particolare per quanto attiene l’ambito della neurologia clinica. Abbiamo voluto organizzare un evento benefico che unisca arte e scienza in un contesto spettacolare come La Capannina perché le neuroscienze e l’arte rappresentano due importanti prospettive della mente”spiega il prof. Gianfranco Antognoli, Presidente di ARNo.

Protagonista della serata sarà la ricerca a sostegno dell’Alzheimer cui andrà devoluto il ricavato dell’evento. L’Alzheimer è la forma di demenza più comune. Secondo i dati emersi nel 2013 dall’International Alzheimer’s Disease Physicians Survey, ogni 10 minuti un italiano è colpito dalla malattia, per un totale a oggi di 7-800 mila casi. Numeri questi destinati a raddoppiare nel 2020 e a triplicarsi entro il 2050. Si stima che saranno oltre 3 milioni le persone che necessiteranno di cure e assistenza solo nei prossimi tre anni. L’Alzheimer è una demenza degenerativa invalidante che incide radicalmente sulla qualità di vita dei pazienti e dei loro familiari e la cui causa e progressione non sono ancora compresi nella loro interezza. Mancano test diagnostici e le terapie farmacologiche attualmente disponibili hanno efficacia sintomatica sottolinea il prof. Ubaldo Bonuccelli, Direttore Scientifico di ARNo che aggiunge: “L’intero ricavato della serata sarà destinato a finanziare un assegno di ricerca per un giovane neurologo che seguirà gli studi clinici dei nuovi farmaci per l’Alzheimer che agiscono rimuovendo dal cervello le proteine anomale che si accumulano nella malattia. Questi nuovi farmaci sono in fase sperimentaleconclude –  ma potrebbero cambiare radicalmente gli scenari. Quindi è importante testarli sul maggior numero di pazienti in modo da avere entro 1-2 anni delle risposte certe sulla loro efficacia”. Studi in merito si stanno già conducendo a Pisa e in altri centri in Italia e all’estero ma richiedono notevoli energie e risorse umane, oltre alla collaborazione di pazienti e familiari.

L’universo dell’arte e della cultura si è attivato per l’evento “ARNo. Arte per la Ricerca”, donando disegni, litografie, dipinti a olio e ad acrilico e a tecnica mista, fotografie e sculture con interessante varietà di temi. Le parole del giornalista e critico d’arte Lodovico Gierut fotografano magistralmente il significato di questa importante serata:

Ogni opera dice di ciascuno, cioè della professionalità espressa con anni di intenso impegno. Dalla realtà all’astrazione e viceversa, l’intero percorso racconta – in un certo senso – la ricerca di ogni protagonista, vale a dire un vero e proprio viaggio d’armonia e di forma che dal passato all’oggi si proietta nel futuro. Ciascuno ha saputo dare un significato al proprio lavoro con autonomi toni, modulazioni e accenti, sì che il progredire collettivo che unisce più esperienze si consolidi e vada continuamente oltre. Questi artisti/ricercatori, cui va un ringraziamento e un plauso, aprono a un domani, facendoci riflettere sul significato della reciprocità del contributo. Ognuno si dà agli altri e da altri riceve: un fatto e un’istanza da non ignorare”.

Comunicato da Lodovico Gierut-addì 6.4.2014

Eventi in programma in Alta Versilia dal 7 al 13 aprile

 

LUNEDÌ 7 APRILE:

Aspettando la Pasqua – Mini percorso di decoro sotto cristallina su ceramica. Dove: presso l’Aula Didattica del Museo del Lavoro e Tradizioni Popolari di Palazzo Mediceo – Seravezza. Terzo di 4 incontri di due ore ciascuno (16.30-18.30). Costo: € 80,00, comprensivo di piccoli manufatti in ceramica e il materiale necessario per la loro decorazione. Per ulteriori informazioni: tel. 0584-756046. E-mail: cura di Antonio Giannecchini.

MERCOLEDI 9 APRILE: ·

Aspettando la Pasqua – Mini percorso di decoro sotto cristallina su ceramica. Dove: presso l’Aula Didattica del Museo del Lavoro e Tradizioni Popolari di Palazzo Mediceo – Seravezza. Ultimo di 4 incontri di due ore ciascuno (16.30-18.30). Costo: € 80,00, comprensivo di piccoli manufatti in ceramica e il materiale necessario per la loro decorazione. Per ulteriori informazioni: tel. 0584-756046. E-mail: segreteria@terremedicee.it. A cura di Antonio Giannecchini.

SABATO 12 APRILE:

Commemorazione del 70° anniversario della morte dei partigiani Gino Lombardi e Piero Consani- Ruosina ore 10,15. Concentramento partecipanti presso il monumento ai caduti.

‘Le 25 Edizioni del Premio Alessandrini’ – presentazione del libro. Dove: presso la sala della Croce Bianca a Querceta, via delle Contrade, ore 16.00. Per informazioni: Pro Loco Querceta, tel. 0584-760871 / info@prolocoquerceta.it /www.prolocoquerceta.it

DOMENICA 13 APRILE:

Sant’Anna per non dimenticare – Questo viaggio ad anello parte dal paese di Farnocchia e conduce fino a Sant’Anna, teatro del terribile eccidio perpetrato dalle famigerate SS. Si potrà visitare l’Ossario ed il museo della Resistenza. Costo: € 15,00 a persona. Numero minimo partecipanti: 5. Difficoltà: facile. Dislivello in salita: 400m. Tempo di cammino: 3h. Tempo complessivo: 5h. Cosa portare: scarponcelli da montagna (consigliati) oppure scarpe da tennis, zainetto, borraccia, giacca a vento. Pranzo: al sacco. Spostamento: mezzi propri. La quota non comprende: pranzo, spostamento. Punto di ritrovo: ore 9.00 al Palazzo Mediceo di Seravezza. Rientro: ore 16.00 circa. A cura di Emozionambiente. Per informazioni: Bartolomeo, cell. 329-3618235 / http://www.emozionambiente.it

Monte Matanna – Questo percorso, abbastanza inusuale, permette di attraversare paesi e località apuane molto conosciuti, di raggiungere una vetta e di visitare un luogo abitato fin dal neolitico, situato in posizione molto suggestiva. Due diversi livelli di difficoltà. Itinerario: Mulina (m. 247) – Farnocchia (m. 646) – Foce di S. Rocchino (m. 801) – M. Matanna (m. 1317) solo com. A – Foce del Pallone (m. 1080) – Foce del Termine (m. 978) – Rio Lombricese – Grotta all’Onda – Casoli (m. 403). Difficoltà: EE per la com. A; E per la com. B. Dislivelli e tempi: In salita m. 1000 circa (senza la salita al M. Matanna m. 800), in discesa m. 900 circa (senza salire al Matanna m. 700 circa); ore di cammino 6,30 per la com. A; 5, 30 per la com. B. Partenza: Sarzana ore 7,00; Carrara ore 7,30. Escursione a cura del CAI Sez. Carrara, tel. 0585-776782 / caicarrara@virgilio.it / http://www.caicarrara.it

-Storie d’amore…a Carlo Monni Si tratta di uno spettacolo del 2003, scritto dalla

Salvatori per Carlo Monni in cui racconta, con parola proprie, diverse tra le più celebri storie d’amore di tutti i tempi: Otello e Desdemona, Orfeo e Euridice, La Bella

e la Bestia, Ciranò, Francesco e Chiara ed altre, tra canzoni, lettere e qualche bella immagine. Di e con Elisabetta Salvatori. Violino e chitarra Matteo Ceramelli. Dove: a

Seravezza, Teatro Scuderie Granducali, ore 21.15. Per il costo dei biglietti: Fondazione Terre Medicee, tel: 0584- 757443 / segreteria@terremedicee.it

PROSEGUONO:

  • tutti i sabati: Laboratori Invernali a Palazzo Mediceo: laboratori artistici per bambini da 4 ad 11 anni. Dove: a Seravezza, presso Palazzo Mediceo. Orario: dalle ore 17.00 alle ore 19.00. Costo: € 6,00. È gradita la prenotazione. Per info e

prenotazioni: 339-8806229 o 349-1803349. A cura di Galatea Versilia.

Fino al 21 aprile: Seravezza Fotografia – Frank Horvart: House with fifteen keys. Retrospettiva che racconta 70 anni di attività fotografica del grande maestro nato nel 1928 in Italia ad Abbazia, oggi cittadina croata con il nome di Opatija. Fotografie di reportage, moda, ritratto, paesaggio e fotografia di strada sono sapientemente raccolte e riconsiderate dall’autore in un’esposizione di  uecentonovanta fotografie suddivise in 15 chiavi di lettura non mancano all’interno di questa raccolta anche estrapolazioni da progetti fotografici personali realizzati dagli anni ’80 ad oggi. Dove: a Seravezza, Palazzo Mediceo, da giovedì a sabato dalle 15.00 alle 19.00; domenica e festivi: 10.00-19.00. Costo: € 6,00. Per il programma completo di Seravezza Fotografia 2014 consultare il sito http://www.seravezzafotografia.it.

Tutti i giovedì fino al 12 maggio: Corso di pesca a mosca: organizzato dall’associazione Fly Club 90 Versilia, consiste in una serie di 10 lezioni di teoria e pratica dal costo complessivo di € 50,00 comprensivo di tessera associativa. Le lezioni si terranno alle ore 21.00 nella sede dell’Associazione c/o Opera Cardinale Maffi a Ruosina – Seravezza. Per ulteriori informazioni: Roberto Gallini, cell. 329-2122362 / Mario Vizzoni, cell. 335- 6538094.

MERCATI:

lunedì 7 aprile: mercato settimanale a Seravezza, piazza Carducci. Orario: 9.00- 13.00

 martedì 8 aprile: mercato Contadino. Dove: Querceta, Piazza Pellegrini. Orario: 8.00-13.00.

 giovedì 10 aprile: mercato di Campagna Amica – mercato di prodotti a km zero. Dove: Pozzi (Seravezza), piazza Fratelli Cervi. Orario: 8.00-13.00.

sabato 12 aprile: mercato settimanale a Querceta, Piazza Matteotti. Orario: 8.00- 13.00.

Da Ufficio Informazioni Turistiche di Seravezza-6.4.2014

Domani Presentazione del “Quaderno del Circolo Rosselli” n. 3-4/2013

È una bella prigione, il mondo Pacini editore, 2014 a cura di Giada Ceri.Data: Martedì 8 aprile 2014, ore 17.30. SedeSpazio QCR, Via degli Alfani 101r, Firenze. Presiede: Valdo Spini presidente della Fondazione Circolo Fratelli Rosselli. Intervengono: Antonietta Fiorillo Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Firenze; Enrico Ognibene Presidente del Tribunale di Firenze; Franco Corleone Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Toscana; Carmelo Cantone Provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria per la Toscana; Giada Ceri Curatrice del “Quaderno”

Dal Circolo Fratelli Rosselli di Firenze-addì 7.4.2014

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...