Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi e palude per molti 1261 del 1 e 2 aprile 2014

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi e palude per molti 1261 del  1 e 2 aprile  2014

giuseppevezzoni@gmail.com

I corrotti sono in mezzo a noi ma non sono con noi

La globalizzazione dell’indifferenza ci rende tutti Innominati

Le leggi inique contro i meno abbienti sono immediatamente costituzionali

Le leggi che toccano la casta necessitano sempre di approfondimenti costituzionali

I sacrifici vanno fatti tutti insieme

1261Azzano e Minazzana 1.4.2014 003

 

Disoccupazione ancora in crescita: 13% a febbraio

Tornati ai livelli del 1977

 

Ciance e ciance ma poi il dato vero è drammatico: a febbraio 2014 la disoccupazione è salita al 13% rispetto alla media europea che è dell’11,9%. Oltre 3 milioni e 300mila i disoccupati, che su base annua sono aumentati di 272mila unità (+1,2%) Dopo Cipro e Grecia è l’Italia il paese in cui è cresciuta la disoccupazione. In questo settore il segno + non manca. Siamo in crescita, anche senza Berlusconi! La flessibilità sul lavoro non ha pagato ma ha depauperato il valore umano e su di esso questa politica vergognosa ha consentito alle imprese  di farci  economia  rinunciando ad investire sull’innovazione. Questa vergogna è avvenuta sotto gli occhi di tutti, anche sotto quelli della Chiesa, che ha taciuto ed ha guardato da un’altra parte. La luce in fondo al tunnel è stata di una falsità assoluta e  a osannare cenni di ripresa senza occupazione è mestiere da imbonitori a cui  si è prestato e si presta eccome anche il Partito Democratico. Il mangia mangia continua, il lavoro no! E questo sta avvenendo con il partito Democratico al timone dell’Itaglia che siamo diventati. Renzi ha definito il dato sulla disoccupazione sconvolgente, ma deve stare attento che sta  per giungere il momento in cui a sconvolgere non saranno più i governi passati ma  potrebbe arrivare anche il turno del suo.

Giuseppe Vezzoni-addì  1.4.2014

 

 Contro Moretti, mozione “Il sindacato è un’altra cosa”

 

 

L’Amministratore delegato delle ferrovie, cav. Mauro Moretti, ha dichiarato che se viene ‘ritoccato’ il suo stipendio (873.000 €, quello che percepisce solo dalle ferrovie), se ne va.

 

La nostra morale e la loro!

Cav. Moretti: processo subito! Altro che congressi, dibattiti e … stipendi

 

In una situazione di crisi economica che divora lavoratori e pensionati con le loro famiglie, queste dichiarazioni ci indignano perché riguarda una piccola casta di boiardi di Stato con stipendi milionari. Ci indigna ancora di più se a farla è Mauro Moretti Ad delle Ferrovie quando nessuno ricorda che Moretti, tanto coccolato dai poteri forti, è rinviato a giudizio per la strage di Viareggio del 29 giugno 2009.

La Filt nazionale, in occasione del suo X° Congresso Nazionale, il 2 Aprile aveva invitato  l’AD Moretti in un dibattito con il ministro Lupi ed altri sulla crisi del trasporto locale … Nessun invito invece ai familiari delle vittime, alle associazioni dei pendolari

Eppure  il cav. Moretti

è rinviato a giudizio per la strage di Viareggio con accuse pesantissime.

ha definito una strage con 32 Vittime innocenti “uno spiacevolissimo  episodio”,

ha devastato il trasporto regionale e pendolare,

continua a dire inaudite stupidaggini: “in ferrovia il problema ‘sicurezza’ non esiste ” eppure sono 43 i lavoratori morti sui binari dal 2007 ad oggi,

licenzia i ferrovieri impegnati sulla sicurezza in ferrovie,

si lamenta di un eventuale ‘ritocco’ al suo stipendio di “ferroviere” di 873.000 euro …

Le pressioni delle associazioni, il presidio organizzato davanti il congresso, ha convinto la Filt-Cgil a disdire l’invito. Ma non sono piaciute le frasi di commiato della FILT CGIL Nazionale, offensive per le famiglie delle Vittime:

si è disdetto per evitarepossibili tensioni a livello locale, estranee al congresso”.

Noi della mozione “il Sindacato è un’altra cosa” opposizione in FILT – che vede fra le sue fila militanti sindacali vicini alle famiglie e licenziati da Moretti per l’impegno civile e morale a favore delle vittime- non ci riconosciamo in questa dichiarazione come non ci riconosciamo nelle politiche sindacali della nostra organizzazione sindacale.

Ci associamo invece alla risposta della Presidente Daniela Rombi: “Ma questi dirigenti Filt Cgil non sanno di cosa parlano: noi non siamo ‘tensioni a livello locale’, come ci hanno definito, noi siamo familiari cui hanno ammazzato col fuoco i figli, abbrustoliti, neri, arsi vivi. Quei dirigenti sono indegni. Noi saremmo delle tensioni? Si vergognino di come parlano, si devono sciacquare la bocca quando parlano di noi”.

Lavoratori, delegati,  è questa la  nostra FILT? 

Al congresso negano “l’invito” prima e poi la “delega” a Riccardo Antonini, licenziato perché ha una dignità che il Cavaliere Moretti non è riuscito a comprare. Moretti, la dignità e la coscienza non stanno sul mercato! Riccardo ha preferito stare dalla parte delle Vittime e noi restiamo dalla sua parte!.

Per la reintegrazione dei ferrovieri licenziati perché scomodi alla politica di abbandono della sicurezza.

Al Congresso diamo la parola ai familiari delle Vittime e ai ferrovieri licenziati. Questa dovrebbe essere la nostra morale, questa è la nostra gente!

Giustizia, verità, sicurezza per Viareggio! Dimissioni di Moretti subito!

Firenze 01-04-14                     Mozione “IL SINDACATO E’ UN’ALTRA COSA” in FILT-CGIL

Inviato da Carlo Berretti, dell’Asssociazione il Mondo che Vorrei – addì 1.4.2014

Conferenza congiunta comuni della Versilia sul programma eventi per il 70esimo anniversario della Liberazionefoto 1Conferenza calendario unitario 70esimo liberazione 1.4.2014 001

Querceta di Seravezza– Nel primo pomeriggio di oggi, presso la sala Cope di Querceta si è tenuta una conferenza congiunta dei Comuni della Versilia per presentare il calendario unitario delle iniziative con cui sarà caratterizzato il 70esimo anniversario della Liberazione in Versilia. Erano presenti il professor Giovanni Cipollini in rappresentanza dell’Anpi Gino Lombardi di Pietrasanta e di quella provinciale, il sindaco di Stazzema  Michele Silicani, il presidente dell’Unione dei Comuni Maurizio Verona, l’assessore  Ricardo Biagi per il comune di Seravezza, l’assessore Claudio Dal Pino per il Comune di Viareggio, l’assessore Italo Viti per il Comune di Pietrasanta,  il consigliere  Simone Tonini  presidente del consiglio comunale di Forte dei Marmi, il consigliere Graziano Dalla Luche per il comune di Camaiore.Conferenza calendario unitario 70esimo liberazione 1.4.2014 002

Il sindaco Michele Silicani  ha sottolineato la forte collaborazione di intenti e  umana che c’è stata tra Regione,  Provincia, Unione dei Comuni e Anpi per raggiungere questa calendarizzazione unitaria di eventi con cui la Versilia ricorderà l’anniversario del settantesimo della Liberazione. “  Un segnale unitario che dà soddisfazione anche sotto l’aspetto del Parco nazionale della Pace. Lo considero un passaggio di grande valore, frutto di una cultura che offre ai giovani una occasione considerevole per la formazione alla conoscenza storica e alla Pace. Lavoro davvero  encomiabile.foto 2

Il prof. Giovanni Cipollini ha illustrato le date salienti di un elenco di  manifestazioni che potranno ulteriormente essere affinate e integrate ed ha ricordato che a questa programmazione unitaria promossa dall’Unione dei Comuni e dall’Anpi ha collaborato anche l’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Lucca e che rappresenta un importante e significativo  risultato essere riusciti a unire tutti i comuni della Versilia su un calendario celebrativo comune. Cipollini ha evidenziato che sono  stati espressamente previsti per il Settantesimo e eventi particolari  e tematiche che saranno affrontate in vari luoghi della Versilia. Ha annunciato che il  12 aprile sarà ricordato a Camaiore  Don Alessandri e il clero versiliese durante la Resistenza  mentre il  25 aprile sarà celebrato a Marignana e a Forte dei Marmi Calendario Unitario collaborazione Istituto Torico della Resistenza Età Contemporanea di Lucca. Il 16 maggio, a Ponterosso,  si terrà una iniziativa  per  ricordare i bombardamenti aerei che subirono Valdicastello, Ripa, Strettoia, Forte dei Marmi e Vallecchia e Corvaia.  Il 16 settembre  sarà scoperta a Pomezzana una lapide sulla liberazione del territorio a ricordo dell’arrivo delle truppe brasiliane. Il 19 sarà celebrata a Forte di Marmi la Liberazione della Versilia mente il 21 settembre, a S. Anna di Stazzema,  saranno presenti tutte le sezioni Anpi della Toscana.  Inoltre in questi mesi saranno editi da parte dell’Anpi quattro quaderni  e saranno recuperati alcuni sentieri storici. A tutto ciò si dovrà aggiungere il calendario specifico, in via di definizione, sugli eventi commemorativi  della strage di Sant’Anna.foto 3

Dopo Cipollini è intervenuto il presidente dell’Unione dei Comun i della Versilia, Maurizio Verona, il quale  ha ricordato che l’ente che presiede “sostiene economicamente e politicamente le manifestazioni del 70esimo della Liberazione e che l’Unione dei Comuni  non azzera ma esalta le iniziative del territorio”.

L’assessore del comune di Viareggio, Claudio Dal Pino, precisando che  il comune  di Viareggio, pur  non essendo  ancora nell’Unione dei Comuni, sposa a pieno ed ha aderito con totale soddisfazione alla realizzazione di un calendario unitario di eventi per celebrare i valori della Liberazione. Una iniziativa nata sulla base di ideali che sono patrimonio storico e morale della Versilia.

Il consigliere del Comune di Camaiore, Graziano dalle Luche, ha ricordato i vari eventi che caratterizzeranno il territorio camaiorese: la strage di Pioppetti, la rievocazione storica  dell’arrivo della  Forca Expedicionaria Brasileira il 17 settembre, l’annullo filatelico per onorare  la liberazione della Versilia, il Comitato di Liberazione di Marignana, la stazione radio approntata nella parrocchia di don Alessandri ed infine, il prossimo 12 aprile, don Alessandri e il Clero versiliese durante  Resistenza

L’assessore di Pietrasanta Italo Viti ha messo in rilievo, oltre i vari avvenimenti che caratterizzeranno  il territorio di Pietrasanta, l’indirizzo di valorizzare  su queste tematiche  il rapporto con la scuola e poter  reinterpretare il vissuto della popolazione attraverso le giovani generazioni.

L’assessore del Comune di Seravezza Riccardo Biagi ha definito il calendario unitario un occasione importante che è stata concretata e che deve essere punto di partenza per affronta tare in maniera unitaria tutti gli altri aspetti dei territori comunali della Versilia  e che è importante lavorare in rete. Seravezza, con le sue iniziative, contribuirà a far conoscere la storia di alcuni protagonisti assoluti  della Resistenza della Versilia, come Gino  Lombardi e Amos Paoli.

Ha concluso gli interventi il presidente del consiglio comunale del comune di Forte dei Marmi, Simone Tonini, il quale ha ricordato i  due appuntamenti principali che significheranno il territorio comunale fortemarmino, come il prossimo 25 Aprile, che vedrà la città di Forte dei Marmi sede della commemorazione unitaria dei comuni della Versilia Storica del 69° anniversario della Liberazione nazionale, e il 19 settembre, sempre come sede della commemorazione unitaria del 70° anniversario della liberazione della Versilia. Il 14 settembre sarà inoltre  commemorato il parroco di Vittoria Apuana, Padre Ignazio da Carrara, trucidato dai nazisti.

NB: Domani posteremo l’intero calendario unitario del 70esimo della Liberazione della Versilia

Giuseppe Vezzoni-addì 1.4.2014

 

Presentazione libro Albo d’Oro delle prime 25 edizioni del Premio Silvano Alessandrini

Querceta di Seravezza_ Sabato 12 aprile, alle ore 16,00, presso la sala della P.A. Croce Bianca di Querceta,  si terrà la presentazione del libro “Albo d’Oro delle prime 25 edizione del Premio Silvano Alessandrini”: oltre 80 poesie in dialetto, 20 poesie in Italiano, 30 racconti e 20 fòle, premiati negli anni nel corso delle varie edizioni del Premio.

Notizia da Luca Garfagnini, della Pro Loco di Querceta-addì 31.3.2014

 

Venticinquesima edizione del Premio Dialettale Silvano Alessandrini

Sandra Burroni pluripremiata

Scusa il ritardo ma ho avuto dei problemi anche con la casella di posta elettronica…
Dunque, allegati alla presente ti rimetto un documento WORD ed uno PDF (vedi te quale ti conviene lavorare) relativi alle classifiche ed ai lavori premiati in occasione della 25a edizione del Premio Letterario Dialettale “Silvano Alessandrini” che si è tenuto sabato 22 marzo u.s. presso la sala della P.A. Croce Bianca di Querceta.

Luca Garfagnini addì 31.3.2014


Giuria:
Alessandro Alessandrini (Presidente). Anna Guidi, Lorenzo Marcuccetti, Ezio Marcucci, Leopoldo Belli, Anna Ricci, Elena Carducci, Enrico Baldi e Mauro Giannarelli
Presenti per la Pro Loco: il Presidente Franco Burroni, il Segretario Renzo Venturini, Luca Garfagnini, Responsabile della Commissione Culturale, la Collaboratrice esterna Sara Cipriani.

Hanno premiato: IlPresidente Franco Burroni, il Sindaco Ettore Neri, il Vice Sindaco Valter Bacci. l’Assessore Valentina Salvatori, il Consigliere Delegato Pietro Giannini, il Consigliere Delegato Stefano Faraboschi.

Premio Speciale per l’attività di scrittore e poeta, da sempre svolta in questo Concorso sin dal suo inizio, al 93enne Giorgio Salvatori (premio ritirato dalla figlia Elisabetta).
Consegnato anche un riconoscimento speciale al Comitato organizzatore della prima edizione che era composto da Enrico Baldi, Sandra Burroni e dal compianto Giancarlo Cinelli (premio ritirato dalla figlia Elena e dalla moglie Carla Salvatori).

I premiati alla 25a edizione Premio Dialettale Silvano Alessandrni – 22 marzo 2014 (Sala “Croce Bianca” – Querceta)

 Sezione: “POESIA”

1a classificata – SORDITÀ  di Walter Bandelloni

2a classificata – MEMENTO. di Aldo Bertozzi

3a classificata – QUEL GIORNO D’NVERNO, BEPPE E L’ASSUNTA di Sandra Burroni

Sezione: “RACCONTO”

1°classificato – LA RAGAZZA DEI “GIÓCHI”  di Sandra Burroni

2° classificato – C’ERA UNA VOLTA UN … CINEMA  di Ivana Giannelli

Sezione: “FÒLA”

1a classificata – IL PASTORE DI PALAGNANA di Sandra Burroni

2a classificata – MIRA GIÙ … CCHE SONO IO ! di Riccardo Tarabella

3a classificata – LA BELLA CHE RUSSA  di Angela Simi

Sezione: “POESIA in Italiano” – dedicata alla memoria di GIANCARLO CINELLI

1a classificata – IO, DENTRO DI TE  di Sandra Burroni

2a classificata – UNA TERRA DA AMARE  di Antonio Giorgi

3a classificata – ESTATE 1944: CANTO D’UNA DONNA VERSILIESE di Sonia Barsanti

3a classificata – VERSILIA  di Paolo Galleni

Sezione: “POESIA in Italiano” – Categoria “Giovani”

1a classificata – L’INCANTESIMO DEL PALIO di Eleonora Pucci

Sezione: “POESIA” – Categoria “Scuola”

1a classificata – RISIÉMO AL PALIO  di Beatrice Setti

2a classificata – A VEGLIA  di Davide Carducci

2a classificata – IL MIO FIUME  di Rebecca Totani

Segnalazione di merito per: LE STAGIONI IN VERSILIA  di Martin Glauber

Sezione: “RACCONTO” – Categoria “Scuola”

1°classificato – LE TELEFONATE  di Verdiana Evangelisti

2° classificato – LA TRAMVIA DI QUERCETA di Edoardo Festa

3° classificato – LA SCOPERTA DI UN OROLOGIO STRANO di Paolo Lazzeri

Segnalazione di merito per: L’OLIVO VERSILIESE. di Alice Della Regina

Segnalazione di merito per: STORIA DI GUERRA . di Alessio Panaino e Gionata Zanchetta

Segnalazione di merito per: LA BEFANATA A GIUSTAGNANA  di Aurora Marchi

Segnalazione di merito per: VITA A CERRETA  di Genni Buselli

Sezione: “Disegni” – “scuola primaria”

1° classificato – “VERSILIA – col gioco inferno/paradiso -”opera degli alunni della classi 3a della scuola primaria “E. Bibolotti” di Marina di Pietrasanta

2° classificato – “C’ERA UNA VOLTA UN … PAESELLO” opera degli alunni della classe 5a della scuola primaria di Pontestazzemese

3° classificato – “NEL PRIMO ‘900 IN ALTA VERSILIA” opera degli alunni delle classi 4/A e 4/B della scuola primaria “G. Pascoli” di Pietrasanta

Blog Liberacronacachenonce mese di marzo 2014

Nel mese di marzo il blog Liberacronacachenonce ha conseguito complessivamente 10.551 visualizzazioni per una media giornaliera pari a 340. Il blog, rispetto ha febbraio, ha incrementato di 38 visualizzazioni giornaliere. Durante il mese sono state toccate anche punte di 500 visualizzazioni. I temi più importanti e diffusamente trattati sono stati l’impianto del Teleriscaldamento di Pruno e Volegno, il Piano Paesaggistico regionale e gli Usi Civici.

Giuseppe Vezzoni-addì 1.4.2014

Presentazione del Quaderno del Circolo Rosselli n. 2/2013

Firenze 2020

data: Mercoledì 2 aprile, ore 17.30

sede: Biblioteca dell’SMS di Rifredi, Via Vittorio Emanuele II, n. 303, Firenze

Introduce Clara Vella SMS di Rifredi

Intervengono: Valdo Spini direttore dei “Quaderni del Circolo Rosselli”; Gaspare Polizzi presidente della Biblioteca Filosofica; Arrighetta CasinSMS di Rifredi; Piero Lastrucci SMS di Rifredi, Federico Perugini vicepresidente del Quartiere 5

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...