Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi e precluso ai giocondi 1206 del 23 e 24 gennaio 2014

 

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi e precluso ai giocondi 1206 del 23 e 24  gennaio 2014

giuseppevezzoni@gmail.com

I corrotti sono in mezzo a noi ma non sono con noi

La globalizzazione dell’indifferenza ci rende tutti Innominati

Le leggi inique contro i meno abbienti sono immediatamente costituzionali

Le leggi che toccano la casta necessitano sempre di approfondimenti costituzionali

I sacrifici vanno fatti tutti insieme

1206

Politica di asservimento

Ma come si fa a continuare a elargire migliaia di euro a gente che in un paese normale sarebbe spazzata via senza battere ciglio? Ma quale slealtà muove un sistema che si ha la faccia tosta di santificarlo democratico? Nessuno ha sentito cosa ha dichiarato Edward Luttwak l’altra sera a Ballarò? Ma quale serpe è entrata in noi, che ci fa stare acquattati nel silenzio e consentire che lo schifo di bengodi del paese che siamo diventati continui nonostante ci siano milioni di famiglie italiane che non sanno più dove picchiare la testa per arrivare alla fine del mese? Ma chi milita nei partiti si interroga o fa il tifo e gioca sporco per vincere il campionato più iniquo della politica italiana? Nessuno sente la fangosità morale, il viscidume di essere giunti sul punto di approvare una legge che darà ad una minoranza una vergognosa maggioranza? Ma i valori della liberazione miravano a questa deriva partitocratica che puzza come non mai per l’improntitudine di miscedare le scorie del fascismo e del comunismo?

Giuseppe Vezzoni-addì 23.1.2014

Mafia, sen. Petraglia (SEL):

Solidarietà a Grasso per le minacce ricevute. Adesso non si perda altro tempo e si approvi il ddl sul voto di scambio”

“Esprimo solidarietà e affetto al presidente Pietro Grasso, alla luce delle gravi dichiarazioni rese dal pentito Gioacchino La Barbera. Per SEL è motivo di grande orgoglio averlo eletto presidente del Senato, contribuendo a lanciare un segnale forte e chiaro contro tutte le mafie”.

Lo afferma la senatrice toscana di Sinistra Ecologia e Libertà Alessia Petraglia.

“E’ più che mai necessario – aggiunge la senatrice – non perdere altro tempo e arrivare il prima possibile all’approvazione del ddl sul voto di scambio politico-mafioso, senza ulteriori rinvii dopo quello di oggi. In conferenza dei capigruppo, SEL, sostenuta dal solo M5S, ha chiesto con forza che si andasse avanti e si concludesse l’iter già questo pomeriggio, respingendo le richieste di rinvio provenienti dal centrodestra. Non è andata così, e ce ne rammarichiamo, perché così facendo abbiamo sprecato un’occasione importante per dare una risposta forte e univoca alla criminalità organizzata”.

Firenze, 23 gennaio 2014

Stato di calamità dichiarato dalla Regione Toscana

Il Presidente della giunta regionale, Vista la Legge n. 225/1992 “Istituzione del Servizio nazionale della protezione civile”; Vista la Legge Regionale n. 67 del 29.12.2003 “Ordinamento del sistema regionale della protezione civile e disciplina della relativa attività”; Considerato che nel mese di gennaio 2014 si sono verificate precipitazioni eccezionali ed intense nelle Province di Lucca, Massa-Carrara, Pisa, Pistoia e Prato;

Considerato che tali precipitazioni hanno provocato crolli di arginature fluviali e fenomeni franosi, con allagamento dei terreni circostanti, interruzioni di viabilità col conseguente isolamento di centri abitati e l’adozione di provvedimenti di inagibilità di edifici, provvedimenti di evacuazione per numerosi nuclei familiari;

Viste le segnalazioni dei danni pervenute al Settore Sistema regionale di protezione civile agli atti dell’ufficio, in cui si evidenzia la straordinarietà delle precipitazioni e l’entità complessiva dei danni segnalati;

Ritenuto, sulla base di quanto sopra, di dichiarare la rilevanza regionale ai sensi dell’art. 6 L.R. 67/2003 dell’evento sopra descritto, rinviando a successiva delibera della Giunta Regionalel’individuazione delle iniziative da assumere;

DECRETA

1) è dichiarato lo stato di emergenza regionale ai sensi dell’art. 11 comma 2 lettera a) L.R. 67/03 per gli eventi alluvionali del mese gennaio 2014 nelle Province di Lucca, Massa-Carrara, Pisa, Pistoia e Prato rinviando a successiva delibera della Giunta Regionale l’individuazione dei Comuni colpiti e delle iniziative da assumere;

2 ) il presente provvedimento è trasmesso agli enti interessati. Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi dell’art. 5 comma 1 lett. c della LR 23/2007 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell’art. 18 comma 2 della medesima LR 23/2007.

Il Presidente Enrico Rossi- Il Dirigente Responsabile Antonino Mario Melara- Il Direttore Generale Antonio Davide Barretta

 

Societa’ partecipate, “una su 4 costretta a ricapitalizzare. e la regione paga”

 

Chiurli, “Rossi non solo non mantiene la promessa di dismetterle, ma continua a foraggiare aziende e fondazioni in profondo rosso. Dagli aeroporti alle terme, quelle in buona salute si contano sulle dita di una mano”

 

Toscana_ “Quasi una partecipata della Regione su quattro è costretta a ricapitalizzare per sopravvivere. Il rapporto 2013 è un bollettino di guerra: dagli aeroporti alle terme, le società in buona salute si contano sulle dita di una mano”. Con queste parole il consigliere regionale Gabriele Chiurli (Democrazia Diretta) commenta l’andamento di aziende e fondazioni partecipate dalla Regione Toscana.

“A poco più di un anno dalla fine del mandato – attacca Chiurli – la promessa elettorale di Enrico Rossi sulla dismissione dei carrozzoni non strategici è largamente disattesa. Sono oltre venti le società di cui la Regione mantiene le quote, altrettante le fondazioni di cui fa parte. L’esercizio 2012 si è chiuso con una perdita di oltre 1 milione di euro per quanto riguarda la competenza della Regione”.

  “Ma il conto è ben più salato – continua il consigliere – se consideriamo tutte le risorse pubbliche impegnate per aumenti di capitale finalizzati a coprire i buchi di bilancio”.

“Qualche esempio? Alatoscana, la società che gestisce l’aeroporto dell’Elba, ha deliberato un aumento di capitale nel 2012, ma non è stato sufficiente: i soci devono drenare altri 2 milioni di euro circa. A cui la Regione Toscana aggiungerà 470mila euro l’anno in tre anni a copertura degli oneri di servizio pubblico. Aumento di capitale di circa 6 milioni per Arezzo Fiere, che chiude in utile ma solo grazie a proventi straordinari.

L’Interporto di Guasticce (Livorno) si conferma pozzo senza fondo: per la ricapitalizzazione sono necessari 18 milioni di euro e la Regione farà la sua parte. Tra l’altro – aggiunge Chiurli – l’Ente pubblico ha già sottoscritto una fideiussione da 16 milioni in favore dello stesso soggetto.

Non va granché meglio all’analoga struttura di Prato, i cui soci dovranno tirar fuori altri 5 milioni di euro.

Medesimo l’importo stabilito per le Terme di Montecatini”.

 “Ma c’è anche a chi va peggio: Fidi Toscana chiude con una perdita da 2,3 milioni di euro.

Firenze Fiera con 1,7 milioni di euro di rosso,

Firenze Parcheggi segna meno 1,4 milioni,

Terme di Chianciano sfiorano il milione di perdita

Terme di Casciana si attestano poco sotto il mezzo milione”.

E le Fondazioni? Ne citiamo solo un paio a titolo esemplificativo: il Maggio Musicale Fiorentino chiude con 10 milioni di passivo, mentre la Fondazione Monte dei Paschi di Siena con 193,7 milioni di rosso. Si dirà che questa è un’altra storia, ma quando si deciderà la Regione Toscana conclude Chiurlia fare i conti con le ripercussioni delle proprie partecipazioni? Speriamo che non sia troppo tardi”.

Firenze, 23 gennaio ’14

Da Ufficio Stampa Francesca Puliti per il consigliere regionale Daniele Ciurli

 

Solidarietà al sindaco Tambellini e condanna per gli atti intimidatori che  ha subito

Lucca_  Partito Socialista di Lucca esprime la più ferma condanna per i gravi atti intimidatori destinatario dei quali è stato il Sindaco di Lucca Alessandro Tambellini a cui va la nostra più ampia e sincera solidarietà. Non si può comunque tacere il fatto che certe manifestazioni non nascono a caso ma sono il frutto avvelenato di atteggiamenti politici populisti ed anche a sfondo razzista che ultimamente sono sorte nella dialettica politica cittadina e che i socialisti stigmatizzano e combattono. Quando , giornalmente, si alimenta una campagna di odio questi sono i risultati . Il Centro destra , non avendo niente da proporre ai cittadini lucchesi e quando non ha governato il Comune , si è sempre caratterizzata con attacchi scomposti e dissennati.  Il PSI invita l’Amministrazione comunale ad andare avanti , senza indugio , nella realizzazione del programma stabilito insieme a tutte le forze politiche di maggioranza nel sociale settore che, in questi anni di crisi, è il primo vero caposaldo d’intervento locale a cui i cittadini meno abbienti e più bisognevoli si rivolgono per chiedere un aiuto ed una puntuale assistenza in primo luogo ai minori .

Partito socialista italiano-addì 23.1.2014

Miracolo a Sant’Anna di Spike Lee: un errore del Comune di Lucca proiettare il film lunedì 27 gennaio

Lucca_ Il film Miracolo a Sant’Anna non può assolutamente rappresentare quella proiezione ottimale per rendere onore al Giorno della Memoria che sarà celebrato lunedì del 27 gennaio. Il film, nonostante roboanti apprezzamenti al tempo della realizzazione, si è rivelato un lavoro che non ha trovato alcun consenso in ambito internazionale, a riprova della giustezza di chi ha subito contestato il lavoro. Il film tuttavia fu apprezzato da chi vide nella  pellicola una stupenda occasione personale per salire sul proscenio, ma storie come Sant’Anna di Stazzema devono essere trattate con rispetto, senza lasciare briglia sciolta alla fantasia.  Grazie  al cielo verba volant  scripta  manent , tanto che le lodi e le critiche  restano a memoria dei rispettivi  dispensatori. Forte e vibrata è stata la protesta dell’Anpi provinciale per questa proiezione che è stata programmata sotto l’egida dell’Assessorato alla cultura del Comune di Lucca. Come  Gruppo Labaro siamo solidali con questa posizione e restiamo basiti come si possono compiere gaffe come questa, in una città così vicina a Sant’Anna di Stazzema ma che si è dimostrata stavolta assai lontana, nonostante l’evidente imbarazzo, almeno quello, seguito alla cruda critica dell’Anpi provinciale.

Giuseppe Vezzoni-addì 23.1.2014

 

Presentazione libro  Mai Più:  sabato non potrò essere presente!nvito presentazione libro Mai Più 25 gennaio 2014

Stazzema_ Non essendo in sede, non potrò essere presente alla presentazione della nuova edizione del tuo libro, caro Giuseppe. Ti faccio tanti auguri per un evento che avrà la partecipazione che merita. Sono particolarmente sensibile a questo argomento perchè sono stata la prima in Italia a portare le mie classi in visita ai campi di sterminio nazisti. L’istituto dove insegnavo era allora il Carlo Cattaneo di Milano. Nonostante le proteste di una buona parte del collegio dei professori che riteneva troppo scioccante per i ragazzi una tale visita che significa una presa di coscienza della realtà più orrenda non solo del secolo ma della intera storia dell’umanità, con le mie classi ho fatto cinque pellegrinaggi in Austria, Germania e Polonia con l’ appoggio di un preside illuminato che mi ha difeso dalle contestazioni. Allora a fare la terribile esperienza erano non i nonni ma i padri dei ragazzi dell’epoca che hanno scritto un libro bellissimo pieno di immagini, di memorie e di poesie che mi piacerebbe ripubblicare . Come vedi, non posso non essere sensibile a un evento come quello di sabato che mi coinvolge e mi emoziona come allora  . In bocca al lupo, Giuseppe!

Prof.ssa Alba Tiberto Beluffi-addì 23.1.2014

Altro che la festa della montagnaMulini di Terrinca 2Mulini di Terrinca 1

Altro che la festa della montagna! Se si continua cosi   la montagna fa la festa a noi. Il consorzio di forestazione a cosa serve ?  Solo alla Terra per le palme con  i puntaroli. Basta, la nuova amministrazione deve cambiare regime. Basta parole davanti  alla tv: adesso servono progetti sul bosco con i proprietari e i cittadini di Stazzema. Sono molto incavolato dopo aver fatto queste foto in località Molini di Terrinca.
Rossi Giuseppe-addì 23.1.2014

I socialisti della Versilia esprimono vicinanza ai cittadini colpiti dal maltempo e gratitudine per gli operatori della Protezione Civile

Versilia_ I Socialisti della Versilia sono vicini alle persone coinvolte dalla violenta ondata di maltempo che ha colpito i nostri i Comuni e a tutti quanti si sono adoperati e si adoperano per mettere in sicurezza il territorio: Vigili del Fuoco, tecnici, operai, volontari della protezione civile ecc.. Il nostro territorio ha bisogno, oltre che di un cambio di rotta nella politica urbanistica, con un deciso stop alla nuova edificazione, anche di investimenti massicci per mettere in sicurezza le zone maggiormente a rischio. Specialmente per quanto riguarda il reticolo idraulico secondario, fatto di piccoli corsi d’acqua, fossati, piccole gore, che a seguito dell’abbandono dei terreni e dei boschi, non esiste più. Un tempo i nostri contadini, facevano una costante manutenzione di questo reticolo, che in caso di forti precipitazioni atmosferiche impediva le frane e gli allagamenti diffusi.  Per ripristinare i reticoli idraulici e mettere in sicurezza il territorio versiliese  c’è bisogno di forti investimenti che i comuni non sono in grado di predisporre. Ecco perché bisogna reperire risorse superando il patto di stabilità, che ci lega a un deficit pubblico non superiore al 3% del PIL. Noi crediamo che per la sicurezza del territorio e dei cittadini si possa tranquillamente andare oltre Maastrich.

Coordinatore PSI Versilia Giuseppe Bartelloni-addì 23.1.2014

Una piazza per Leonetto Amadei, sabato la cerimonia con la banda della Marina Militare

Pietrasanta_Una piazza per Leonetto Amadei. Sarà intitolata al padre costituzionalista, giudice e politico, la piazza antistante il pontile di Tonfano, già piazza Europa. A Marina di Pietrasanta Amadei visse sino alla sua scomparsa nel 1997. La cerimonia di intitolazione si terrà sabato 25 gennaio, alle ore 11,00, alla presenza delle autorità e della famiglia Amadei. L’iniziativa nasce da una proposta del Circolo Culturale Fratelli Rosselli subito sostenuta dal Comune di Pietrasanta. Porteranno il loro saluto il Sindaco Domenico Lombardi e il Presidente del Circolo Fratelli Rosselli Alessandro Tosi. Interverrà il prof. Berto Corbellini Andreotti. A sottolineare l’importanza dell’evento la partecipazione della Banda Dipartimentale della Marina Militare di La Spezia che omaggerà Amadei con un concerto di 45 minuti. Iscrittosi al Partito Socialista, fu eletto deputato all’Assemblea Costituente e nominato tra i 75 membri della Commissione per la stesura della Costituzione.

Partito Socialista Italiano Federazione provinciale

71°  anniversario delle  battaglie di Nicolajewka e Waluiki  domenica a  Forte dei Marmiwaluiki  0- 2014Waluiki 2014

Forte dei Marmi-  Domenica mattina si terrà a Forte dei Marmi  la cerimonia del 71° anniversario delle battaglie  di Nikolajeska e Waluiki. Il gruppo Alpini di Forte dei Marmi, guidato dal capogruppo Umberto Buratti nonché sindaco della città, è da tempo impegnato perché l’annuale commemorazione 2014 delle due storiche battaglie in Russia sia molto partecipata e corredata di un programma celebrativo che prevede  tre giorni  di iniziative, a partire di domani sera.

Venerdì 24,  alle ore 20,30, esibizione degli alunni della 3ª  Media nell’Auditorium  della Scuola Media Ugo Guidi di Vittoria Apuana, accompagnati dalla Filarmonica e dal Coro Versilia di Capezzano Monte.

Sabato 25, alle ore 15, si terrà una deposizione di una corona d’alloro al Tempietto Votivo di Pontestazzemese. Alle 21, ancora presso l’Auditorium della Scuola Media Ugo Guidi , si terrà il concerto della Filarmonica e del Coro Versilia di Capezzano Monte.

Domenica 26, con inizio alle ore 9, ritrovo in piazza Dante di Forte dei Marmi,  si terrà la cerimonia del 71° anniversario delle battaglie di Nikolaieska e Waluiki, con corteo nelle vie cittadine e Celebrazione della Santa Messa nella chiesa parrocchiale di Sant’Ermete. Dopo la funzione religiosa ci sarà la cerimonia di consegna ai famigliari del piastrino  dell’alpino di Camaiore Rolando Benedetti, morto in Russia. Il cimelio rinvenuto e appartenuto all’alpino camaiorese della Divisione Cuneense e inquadrato nel battaglione Saluzzo del 2° Reggimento Alpini, sarà donato ai famigliari dall’alpino Ferdinando Sovran di San Donà del Piave, da colui  che  durante le sue innumerevoli trasferte in Russia ha trovato molti cimeli come quello che sarà consegnato domenica e che si prodiga perché queste testimonianze   di sacrificio possano essere ricongiunte alle famiglie di origine degli alpini dispersi o deceduti in Russia.

Giuseppe Vezzoni-addì 23.1.2014

DOMANI SEMINARIO “GUADAGNARE SALUTE: COME RENDERE FACILI LE SCELTE SALUTARI

LOCANDINA GS 24 GENNAIO 14_01

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...