Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi e precluso ai giocondi 1200 del 16 e 17 gennaio 2014

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi e precluso ai giocondi 1200 del 16 e 17  gennaio 2014

giuseppevezzoni@gmail.com

I corrotti sono in mezzo a noi ma non sono con noi

La globalizzazione dell’indifferenza ci rende tutti Innominati

Le leggi inique contro i meno abbienti sono immediatamente costituzionali

Le leggi che toccano la casta necessitano sempre di approfondimenti costituzionali

I sacrifici vanno fatti tutti insieme

1200

 “Misure a sostegno dell’autonomia abitativa dei giovani. Contributo al pagamento del canone di locazione”

In attuazione delle misure a sostegno dell’autonomia dei giovani, la Regione mette a disposizione dei giovani toscani di età compresa tra i 18 e i 34 anni (con priorità alla fascia fra 30 e 34) che intendono scindersi dalla famiglia d’origine e costituire il loro nuovo ed autonomo nucleo familiare, un contributo della durata di tre anni per il pagamento del canone di locazione dell’alloggio. E’ attivo il bando “Misure a sostegno dell’autonomia abitativa dei giovani. Contributo al pagamento del canone di locazione” riferito alla quarta tranche di un pacchetto di interventi di complessivi 45 milioni di euro, da erogare nel triennio 2013-2015. Scadenza: 
Gli interessati hanno tempo dal 15 gennaio al 28 febbraio 2014 compresi per presentare la domanda..

La domanda può essere presentata utilizzando, anche in fotocopia, esclusivamente il modulo “domanda di contributo”, senza apportarvi alcuna modifica. Detto  modulo è altresì scaricabile dal sito internet http://www.giovanisi.it.

Teleriscasldamento: Il consigliere Lorenzoni  ha scritto al vicesindaco  Maurizio Verona e al Revisore dei Conti  del Comune di Stazzema DSC09234

Stazzema_ Ho avuto occasione di leggere, sul social network Facebook, uno scambio di opinioni sul funzionamento dell’impianto di teleriscaldamento di Pruno-Volegno.

Tra le varie osservazioni il signor Vasco Battelli ringrazia il signor Faini descritto come “pensionato operoso”.

Lei risponde e conferma la serietà del Faini e scrive che se ci fossero più persone come lui le cose andrebbero meglio.

A parte ogni altra considerazione mi pare di capire che il signor Faini sia impegnato nella gestione dell’impianto e se ciò risponde al vero vorrei sapere qual è il suo ruolo, se le sue eventuali prestazioni sono regolarmente retribuite, da chi e quanto, e se risulta essere attiva una qualsiasi posizione assicurativa e contributiva.

Osservo che nel bilancio del Consorzio forestale si afferma di non avere personale alle dipendenze.

La presente mi offre l’occasione per sollecitare una risposta sulla mancata predisposizione ed approvazione del capitolato di affidamento in concessione del servizio di gestione dell’impianto, come riportato nella determina 412/2011, cosa che avevo già chiesto con le mie precedenti istanze, ultima quella del 28 marzo 2012.

Vorrei anche sapere se le somme dovute all’amministrazione dal gestore, quale canone d’uso dell’impianto, sono state versate completamente.

Infine mi trovo ancora nella condizione di dover chiedere il resoconto economico completo e dettagliato delle entrate e delle spese sostenute per il funzionamento dell’impianto in questione.

Preciso di aver ricevuto la copia del bilancio 2012 predisposto dal consorzio forestale Alta Versilia, redatto nella forma abbreviata secondo quanto disposto all’art.2435 bis, comma 1, del codice civile.

Dalla lettura numerica non risultano essere chiari i capitoli descritti, sicuramente a causa della mia incapacità di leggere un bilancio siffatto.

Pertanto mi trovo nella condizione di chiedere puntuali chiarimenti sulla natura dei crediti verso i clienti ed i crediti tributari dichiarati ammontanti a € 110.759 per il 2012, come per i € 42.196 relativi al 2011 che, si dice, dovranno essere riscossi entro i 12 mesi successivi, ormai trascorsi.

Mi chiedo e le chiedo come mai il Consorzio non ha incassato niente nel 2011 e 2012 dato che tra le somme indicate nell’attivo non risultano descritte voci che attestano le entrate dichiarate.

Allo stesso modo vengono descritti debiti verso i clienti pari a € 105.974 e € 13.072 verso soci per finanziamenti e che saranno pagati entro i 12 mesi successivi, anch’essi ormai trascorsi.

A tal proposito chiedo la specifica dettagliata dei crediti e dei debiti evidenziati e se ad oggi i crediti dichiarati sono stati riscossi ed i debiti evidenziati sono stati pagati.

Chiedo mi sia fornita la stessa rendicontazione per l’anno 2013.

L’unica cosa che riesco a comprendere dal bilancio del Consorzio è che ha avuto nel 2012 una perdita di esercizio pari a € 6.275 per il 2012 e di € 2.521 per il 2011, che dovrebbero essere stati coperti dai soci per l’intero ammontare.

Al riguardo le chiedo se l’Amministrazione comunale, e/o l’Unione dei comuni Alta Versilia, sono soci del consorzio e se hanno partecipato al ripiano delle perdite indicate ed in quale misura.

Infine prendo atto che il Consorzio nel corso del 2012 ha iniziato la propria attività con la gestione della centrale a biomasse di Pruno-Volegno, che poi ha affidato al consorziato Cooperativa Terra Uomini Ambiente che se ne è assunta l’onere.

Allora vorrei sapere perché ho ricevuto la copia del bilancio 2012 del consorzio forestale e non già, o anche, quello della cooperativa Terra Uomini Ambiente, relativamente alla gestione dell’impianto citato.

In ultimo vorrei sapere se per l’esecuzione dei lavori dell’impianto a biomasse si è svolta e conclusa la procedura di VIA secondo le indicazioni della direttiva 2011/92/UE e precedentemente della direttiva 85/337/CEE.

In attesa di sue cortesi urgenti notizie, si saluta

Consigliere comunale Gian Piero Lorenzoni-addì 15.1.2014

Stazzema: non si ferma il ping pong del cahier de doleance (accesso agli atti) tra il segretario comunale e il consigliere Stagi

Stazzema_ Risposta del Segretario Comunale  di Stazzema,dott. Luca Canessa, al consigliere Stagi. Il funzionario respinge le accuse del consigliere Baldino Stagi e non comprende il tono del consigliere, del tutto improprio. La risposta del segretario è stata trasmessa per conoscenza al signor Prefetto di Lucca, Dottoressa Crea.

Comune segretario devono dare doc rireplica

Stazzema_ Il consigliere  replica protocollo n. 235 del 09.01.14 con una nuova lettera indirizzata all’attenzione del sig. Segretario Comunale e per conoscenza al Sindaco, ai   Consiglieri, agli  Assessori e alla Prefettura di Lucca ( Prot n. 439 del 15.01.2014)

Egr. dott. Canessa,  non posso non replicare alla sua inviando queste righe per chiudere, credo, la questione.  Può darsi che lei non comprenda i toni da me utilizzati ma sa, io non sono un fine politico, non uso il politichese ed agisco spesso d’impulso, può darsi però che il mio linguaggio possa trovare giustificazione nelle infinite prove alle quali è stata sottoposta la mia pazienza. Non starò qui a ripercorrere tutte le vicende che in questi anni ci hanno visti contrapposti, lei conosce quanto me la storia. Unica differenza che lei vede i fatti da un’angolazione diversa dalla mia: il suo è il punto di vista di chi decide, il mio è quello di chi subisce le decisioni.

Anche nel caso di cui stiamo trattando sono in netto disaccordo su quanto da lei sostenuto, come cercherò di evidenziare di seguito.

1)Ho contattato l’ufficio tributi non dopo aver letto la sua di cui all’oggetto e comunque indipendentemente da quella, ho semplicemente inviato all’ufficio, per posta elettronica, l’informativa della “Commissione per l’accesso ai documenti ammnistrativi” telefonando all’impiegato per comunicargli che mi sarei recato nel suo ufficio il giorno seguente e, nel caso in cui non avessi avuto quanto richiesto, avrei contattato seduta stante la Prefettura ed avrei richiesto l’intervento dei Carabinieri. Del resto la mia richiesta era stata chiara e ben compresa dal dipendente senza bisogno di spiegare la serie di punti da lei posti con il protocollo n. 124.

2) Che lei volesse favorire la mia istanza è da dimostrare, l’unica cosa di cui sono certo è che il collega Lorenzoni attende da ormai tre anni di avere l’elenco completo dei concessionari con i relativi importi distinti fra chi ha pagato e chi non ha ancora provveduto al pagamento. Penso che se lei avesse avuto intenzione di collaborare con i consiglieri di opposizione, agendo a favore della trasparenza, avrebbe potuto e dovuto farlo da tempo.

3) In quanto alla sua affermazione che non nota da parte degli uffici nessuna forma di ostruzionismo ma anzi il tentativo di dare risposte alle istanze, si vede che io e Lorenzoni soffriamo di manie persecutorie perché, da sempre, abbiamo la sensazione opposta. In ogni  caso confermo che anche in questo frangente l’addetto dell’ufficio tributi non ha avuto remore ad affermare che, senza l’autorizzazione del segretario, non mi avrebbe consegnato alcunché.

4) Può darsi che, come lei sostiene, il parere della Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi non abbia poteri vincolanti nei confronti della amministrazione, credo sarà comunque difficile per il Comune ignorare un parere che proviene dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e che comunque fa riferimento a leggi e sentenze che non lasciano spazio ad alcun dubbio interpretativo. Per come la vedo io quel parere ha valore assoluto e le indicazioni in esso contenute devono essere rispettate alla lettera.

5) Non comprendo come si possano evitare fraintendimenti con gli uffici passando attraverso il segretario, anche considerando che lei è presente a Stazzema solo due giorni a settimana. Logica vuole che rivolgendosi direttamente agli uffici si possano  evitare malintesi e snellire le procedure.

6) Chiudo dicendo che la verità appare fin troppo chiara. La vicenda delle concessioni cimiteriali è costellata di atti ed omissioni gravissime, ad iniziare dal ricorso dei cittadini tenuto “imboscato” in Municipio per 32 mesi, tanto che la Procura ha potuto accertare il compimento di un reato seppure, incomprensibilmente, non siano stati in grado di scoprirne l’autore. Ci sono poi le gravissime comunicazioni del sindaco, che non si è fatto scrupoli nel rilasciare dichiarazioni false ai giornali infangando la figura del Presidente della Repubblica e cercando di intimorire i ricorrenti, pubblicandone i nomi quasi dovessero essere puniti per aver creato un problema mentre hanno solo cercato di far valere i propri diritti, il tutto senza che nessuno della maggioranza abbia mai preso le distanze. Ma soprattutto ci sono le immani sofferenze e preoccupazioni imposte a cittadini che si sono visti richiedere cifre per le quali non esiste aggettivo sufficientemente duro che possa renderne il senso, speculando su sentimenti ed affetti che si dovrebbero considerare intoccabili, andando a far leva sul rispetto per i defunti, calpestando etica, morale ed equità. Ed ora che dopo tre anni di insistenze abbiamo finalmente  potuto conoscere alcuni degli importi più elevati richiesti ai contribuenti, possiamo capire meglio quanto fosse importante per gli amministratori tener nascosta la realtà a qualunque costo. Credo di poter affermare che nella storia del nostro Comune mai nessuna vicenda abbia marcato in maniera così profondamente negativa  l’operato di una amministrazione e che mai come oggi la parola vergogna debba campeggiare sulla facciata del palazzo municipale. Riceva i miei saluti

Terrinca 14.01.14

Il Consigliere Comunale Baldino Stagi

 

Domani Fratelli d’Italia “ispeziona” l’Ospedale “Versilia”

Versilia_ Il Gruppo regionale di Fratelli d’Italia sarà domani   venerdì 17 gennaio 2014 alle ore 12 a Lido di Camaiore presso l’Ospedale “Versilia” per effettuare una verifica della situazione a seguito delle numerose sollecitazioni pervenute da parte di cittadini ed operatori della sanità. Saranno presenti i consiglieri regionali  Giovanni Donzelli, Paolo Marcheschi e Marina Staccioli.Tutti gli organi di informazione sono invitati a partecipare.

Firenze, 16 gennaio 2014

 

Per informazioni Matteo Fanelli- Tel. 055-2387216/333-6498516- Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia

 

SIN/SIR Massa e Carrara

Staccioli, Fratelli d’Italia: aziende colpite e affondate non dalla crisi ma da tempi burocratici e “bilance difettose”

Massa e Carrara_ In sede dell’ultimo consiglio regionale la consigliera Marina Staccioli con i colleghi di Fratelli d’Italia hanno ricevuto la risposta in merito alla questione di alcuni investimenti bloccati nella provincia di Massa Carrara dal passaggio da SIN a SIR. Legalmente e a tutti gli effetti, con decreto del Ministro dell’Ambiente  e della tutela del territorio e del mare del 29/10/2013 è stato ridefinito il perimetro del SIN di Massa e Carrara, stabilendo che la Regione subentri al Ministero nella titolarità dei procedimenti e trasformandolo di fatto in SIR. La struttura organizzativa responsabile in Regione sarà il Settore Rifiuti e Bonifiche dei siti inquinati, che sta al momento provvedendo ad organizzare i suoi uffici.

“Già quattro mesi fa ci erano arrivate segnalazioni di aziende pronte ad investire anche cifre importanti ed ampliarsi nella zona del SIN, aziende, come la Universal Bench, che già avevano avviato ed adempiuto tutte le procedure per i controlli da parte di ARPAT e per il rilascio di permessi e quant’altro – ci fa sapere la consigliera Staccioli – aziende che ormai da più di un anno sono state messe in stand-by pare proprio a causa di questo passaggio.”

Anna Rita Bramerini, Assessore all’Ambiente ed Energia ci dice che “le aree non inquinate potranno essere restituite direttamente agli usi legittimi attraverso un decreto dirigenziale del settore Rifiuti e Bonifiche dei siti inquinati”.

“E per questo decreto quanto si dovrà ancora attendere Sig. Assessore? Perché la risposta che ci doveva dare – incalza la Staccioli- era questa.”

Con tante aziende che chiudono anche nella provincia di Massa Carrara, una fra tutti la crisi della Eaton, per fare un esempio, non si da spazio e non si agevolano affatto le aziende che potrebbero rappresentare la salvezza per quella porzione di economia del territorio. E mentre assistiamo a situazioni in cui famose imprese vengono agevolate in tutto e per tutto, aprono impianti e, come sembrerebbe, solo in seguito richiedono le necessarie autorizzazioni e la Regione si impegna pubblicamente a “velocizzare i passaggi burocratici ed analizzare in via prioritaria le istanze” del Gruppo Cucinelli S.P.A. per il Polo Tecnologico, previsto proprio nell’area SIR, al contrario pratiche di imprese sane e volenterose, da anni presenti sul territorio, si perdono nei meandri della burocrazia e dei passaggi di uffici, con i loro tempi biblici.

Anche Cesare Micheloni, esponente di Fratelli’d’Italia ed ex consigliere provinciale, interviene in merito alla questione dichiarando che “non è certo l’unica volta che dalle nostre parti vengono usati due pesi e due misure. Firenze Si, Roma No… Il Sindaco Zubbani è bravo ad inscenare parate propagandistiche e ad accompagnare il Sig.Cucinelli in Regione, molto meno lo è quando invece c’e da presentarsi di fronte alle multinazionali in Cassazione a Roma, vedi il mancato ricorso sul caso Syndial ex Rumianca per il danno ambientale subito dall’intera comunità carrarese. Della serie: siamo tutti coraggiosi quando non è in gioco la nostra posizione.”

Firenze 16 gennaio

Comunicato da Daniela Cattani- Segreteria Consigliere Regionale Marina Staccioli- Consiglio Regionale della Toscana-Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia

SEL, sabato e domenica il congresso regionale a Prato

167 i delegati dalle province della Toscana. Previsti gli interventi di Enrico Rossi, Ivan Ferrucci e Alessio Gramolati

Toscana_ Prenderà il via sabato 18, a Prato, presso il cinema Terminale (via Carbonaia 31) il congresso regionale di Sinistra Ecologia e Libertà, ultimo appuntamento nei territori prima del congresso nazionale del fine settimana successivo. Durante i lavori, programmati per la giornata di sabato a partire dalle ore 10 e per quella di domenica a partire dalle 9,30, i 167 delegati delle federazioni provinciali eleggeranno i nuovi organismi regionali del partito e discuteranno le linee generali della politica nazionale e locale in vista dell’importante scadenza delle elezioni europee ed amministrative. Nella mattinata di sabato sono previsti gli interventi e i saluti di Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, Ivan Ferrucci, segretario regionale del Partito Democratico,Alessio Gramolati, segretario regionale CGIL Toscana, e dei rappresentati di forze politiche e sociali della nostra regione. “Il congresso rappresenta un momento fondamentale della vita democratica di un partito, soprattutto in un momento difficile come quello che stiamo vivendo – spiega il coordinatore regionale uscente Giuseppe Brogi – Il rapporto tra cittadini e politica appare sempre più compromesso, mentre forze populiste e antidemocratiche sembrano rafforzarsi sempre di più, alimentate dalla rabbia, dalla rassegnazione, dalla disgregazione sociale. In questa fase, anche attraverso una discussione congressuale positiva e costruttiva, SEL deve porsi l’obiettivo di aprire un nuovo corso, partendo dai territori e gettando un seme di cambiamento. Toccherà a tutti noi dare ad esso la forza per germogliare la prossima primavera, quando cittadine e cittadini saranno chiamati alle urne per rinnovare il Parlamento europeo e molte amministrazioni comunali”.

L’accesso ai locali dove si tiene il congresso è libero. Il programma di massima dei lavori è disponibile all’indirizzowww.seltoscana.it/congresso-2014. I colleghi giornalisti sono invitati ad intervenire per tutta la durata del congresso e possono fare riferimento per informazioni ai recapiti in calce.

Firenze, 16 gennaio 2014

Comunicato Ufficio Stampa SEL Toscana

Governo.Riccardo Nencini a Letta: per “impegno 2014” necessari discontinuita’ programmatica e di assetto

Discontinuita’ programmatica e nell’assetto di governo. Noi lo abbiamo chiesto e lui lo ha confermato”. Questo il tema al centro del colloquio che si e’ svolto a palazzo Chigi tra il Segretario nazionale del Partito Socialista Italiano Sen. Riccardo Nencini e il Presidente del Consiglio Enrico Letta. Nencini, rispondendo alle domande dei giornalisti all’uscita dal colloquio a chi gli ha chiesto se Letta abbia messo in chiaro i tempi e le modalità per il lancio della nuova fase all’insegna del cosiddetto ‘Impegno 2014’, ha precisato che “non si è parlato delle modalità, ma i tempi mi pare di capire saranno rapidi”. Accompagnato dal Capogruppo socialista alla Camera Marco di Lello, Nencini ha consegnato a Letta anche la proposta del Psi in 15 punti che vede come priorita’ il taglio del cuneo fiscale, le riforme istituzionali, il tema dei diritti. Su questo tema il Psi sottolinea la necessita’ di avviare “una sessione parlamentare” ad hoc ma che spetta dunque ai presidenti Grasso e Boldrini fissare una data. “Ma che il tema sia caldo e’ una cosa di cui Letta e’ consapevole” ha concluso Nencini.

Gabriele Martinelli,  del Psi di Lucca-addì 16.1.2013 Da www.partitosocialista.it

Transizioni cromatiche, formali e visionarie tra primo e secondo millennio”, mostra di Gian Paolo Giovannetti (personale di Pittura)Il critico d'arte e scrittore Lodovico Gierut e il pittore Gian Paolo Giovannetti - 2013

Pietrasanta_ L’inaugurazione che si terrà nella Sala delle Grasce Centro Culturale “Luigi Russo” – Pietrasanta Sabato 18 Gennaio ore 17,00. Periodo mostra 18 gennaio – 09 febbraio 2014. Orario: Lunedì chiuso. Da Martedì a Venerdì ore 16,00 – 19,00.
Sabato e Domenica ore 10,00 – 12,00 e ore 16,00 – 19,00. Per informazioni e contattiCentro Culturale “Luigi Russo” – Via S. Agostino, 1 Pietrasanta (LU)
tel 0584/795500 – www.museodeibozzetti.it- www.gianpaologiovannetti.it

 

Attenzione: Per la complessità della Libera Cronaca odierna abbiamo spostato a domani alcuni contributi pervenutici.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...