Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi e precluso ai giocondi 1139 del 4 e 5 novembre 2013

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi e precluso ai giocondi 1139 del  4 e 5 novembre 2013

I corrotti sono in mezzo a noi ma non sono con noi

La globalizzazione dell’indifferenza ci rende tutti Innominati

Le leggi inique contro i meno abbienti sono immediatamente costituzionali

Le leggi che toccano la casta necessitano sempre di approfondimenti costituzionali

1139

Festa delle Forze Armate e dell’Unità d’Italia

47° Anniversario dell’alluvione di Firenze

Istat più cauta di Saccomani e del Governo Letta sulle stime di crescita 2014

Nel 2013 il Pil si attesterà a -1,8%. Un risultato peggiore di quello previsto dal governo (- 1,7%). Nel 2014 la crescita sarà per l’Istat del + 0,7% , mentre la previsione governativa è del + 1,1 %. La disoccupazione passerà dal 12,1% al 12,4%. Tra le previsioni Istat e quelle del governo c’è uno scostamento che può sembrare minimo ma che invece non lo è affatto se si considera che queste quattro percentuali di punto inferiori sono una stima chiaramente al ribasso e non marginale su una previsione di crescita del tutto insufficiente che comunque sarebbe il + 1,1 % per rispondere adeguatamente al recupero dei  sei/sette punti persi del Prodotto interno lordo e alle esigenze di riassorbimento occupazionale e di capacità di consumo degli italiani.

Libera cronaca da Italia Bene Comune di pochi e precluso ai giocondi – addì 4.11.2013

Cancellieri – Ligresti come Berlusconi – Ruby?

Tra il caso Cancellieri – Ligresti e quello di Berlusconi – Ruby c’è solo  questa  differenza: il ministro della giustizia non ha nascosto di conoscere Giulia Ligresti mentre Berlusconi l’ha fatto (e con lui la maggioranza del Parlamento, non si dimentichi), affermando  che credeva  che Ruby fosse la nipote di Mubarak. Se agli itagliani formica e ai governanti giganti basta la sincerità e l’umanità per stabilire che il ministro Cancellieri non deve dimettersi, per noi non è affatto così. In un paese normale un ministro della Giustizia che avesse fatto la telefonata della Cancellieri  si sarebbe già dimesso, senza dare opportunità a Berlusconi e agli esponenti del Pdl di strombonare che sono stati usati due pesi e due misure ma SOPRATTUTTO per non riconfermare agli italiani il  solito nulla  di fatto di una democrazia coniugata solo ad uso e consumo dell’interesse prevalente di pochi nei confronti di  milioni sovrani formica.

Giuseppe Vezzoni-addì 4.11.2013 

Richiesta di Consiglio comunale aperto a Seravezza sull’elevata incidenza tumori nell’Asl Versilia

HPscan

Seravezza_ Trasmetto l’allegata documentazione per opportuna conoscenza e per la rilevanza pubblica che merita in considerazione del Consiglio Comunale aperto che si terrà a Seravezza sull’incidenza elevata dei tumori nell’ASL Versilia. Si ringrazia per l’attenzione che vorrete dare alla notizia.

Emilio Leonardi per Movimento Sindacale Aziendale Art. 36 Costituzione e membro RSU. Addì 3.11.2013

La pioggia del 20/21 ottobre ha obbligato all’evacuazione di tre nuclei famigliari

OR_2013_00094_00

OR_2013_00092_00

OR_2013_00091_00

OR_2013_00090_00 e

Stazzema- Il fortissimo evento pioggia che tra la notte del 20  e le prime ore della mattina del 21 ottobre si è abbattuto sullo Stazzemese  ha obbligato il sindaco Silicani ad assumere tre ordinanze di evacuazione: due per quanto riguarda altrettanti nuclei famigliari residenti al primo piano delle case popolari in loc. Molin del Giusti di Pontestazzemese e la terza per l’evacuazione di una famiglia a Mulina di Stazzema per pericolo frana.

Con la pièce teatrale La Torre D’Avorio inizia la stagione Teatro al  Comunale di  Pietrasanta

Direzione artistica Luca Lazzareschi con FTS

Pietrasanta_  Giovedì 7 novembre, ore 21: Luca Zingaretti Massimo De Francovich LA TORRE D’AVORIO di Ronald Harwood. Traduzione Masolino D’Amico, regia Luca Zingaretti, con Peppino Mazzotta, Gianluigi Fogacci, Francesca Ciocchetti, Caterina Gramaglia. Scene Andrè Benaim; costumi Chiara Ferrantini; produzione Zocotoco

La guerra è alle spalle. Siamo a Berlino, è il 1946, il peggio sembra essere passato e occorrono colpevoli da mettere alla sbarra. Insomma, aria di Norimberga e la caccia al nazista è in pieno svolgimento. L’occasione ghiotta si presenta con la possibilità di denunciare le simpatie naziste di uno dei più illustri esponenti dell’alta cultura tedesca: il direttore d’orchestra Wilhelm Furtwängler. Peccato che il Maestro non è mai stato nazista e non si è mai iscritto ad alcun partito. Ma allora perché non è dovuto fuggire, come tutti gli altri? Nel buio del Terzo Reich, ha accettato compromessi? Oppure, semplicemente, ha scelto di salire in una “torre d’avorio” foderata d’arte, convinto che questa non avesse colore? Il testo di Harwood è stato messo in scena a Londra nel 1995 con la regia di Harold Pinter e con il titolo originale Taking sides (Schierarsi). È questa infatti la grande domanda che fa da colonna allo spettacolo: è sempre necessario, vitale, inevitabile prendere una posizione? Tabucchi ha risposto con Sostiene Pereira, ognuno di noi potrà scegliere se essere Pereira o Furtwängler, l’importante, sempre, è fare una scelta. (durata: 2h 15’)

Dalla Fondazione La Versiliana

Mostra di Lisa Zadi (Introspezioni) e Luca di Castri ( Apparenze) Fiesole 8 novembreATT0

Elisa Zadi e Luca di Castri sono due giovani pittori professionisti che vivono e lavorano a Firenze. Elisa Zadi si laurea con lode presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze, Luca Di Castri presso il DAMS di Bologna. Conosciutisi durante l’Edizione 2012 del Premio Cromica, presieduto da Giovanni Faccenda e vinto dalla stessa Zadi, emerge fra i due che un profondo senso di condivisione del fare artistico li accomuna, fino ad arrivare a questa felice ed intensa collaborazione. Gli artisti, infatti, indagano la figurazione pittorica attraverso un’attenta e personale ricerca tecnica e sperimentale, che non può prescindere dal concepire il mestiere dell’arte come indipendente da quello del vivere. L’esposizione vuole quindi mettere in relazione un sentire pittorico raro e condiviso dagli artisti, nonostante la diversità della resa finale delle opere. Elisa Zadi propone figure femminili e oggetti quotidiani sospesi in uno spazio-assenza dai riverberi metafisici; Luca Di Castri invece una serie di opere dove un’atmosfera onirica si fa densa di illuminazioni e di mistero. In questa mostra verrà presentato al pubblico un numero considerevole di opere di recente produzione, nonché due cataloghi monografici editi appositamente per l’occasione. Elisa Zadi e Luca Di Castri saranno presenti, fra gli emergenti, nel Catalogo dell’Arte Moderna (CAM) n°49 edito dalla Mondadori, che uscirà proprio nel periodo dell’esposizione fiesolana.

Dall’antologia critica del catalogo di Elisa Zadi:

Da anni ormai l’artista indaga il proprio io attraverso dipinti in cui si autoritrae intensamente: il volto è per lei un paesaggio che, nella volontà di conoscersi nel profondo, ha bisogno di un’esplorazione costante, di continue incursioni conoscitive; il corpo è il territorio degli avvenimenti dello spirito, schermo epidermico sul quale si proiettano, mosse da spinte sotterranee, le proprie fisionomie interiori, epifanie di emozioni talvolta crude, che si traducono in visioni potenti, a tratti senza via di scampo, perché manifestano l’ascesa diretta o la tortuosa salita che le pulsioni interiori intraprendono per venire alla luce. La tentazione dello sguardo fa sì che Elisa non si ritragga mai a memoria, ma sempre davanti a due specchi, di cui uno metaforicamente è la tela. Espressione di un’analisi acuta, che sa addentrarsi nei meandri più profondi della sua psiche, la pittura la rende forte, è l’unica conferma della sua esistenza. Mentre dipinge non indaga il proprio volto come alterità temporanea, ma come universo da sondare, scoprire nella propria Verità. Il suo è un dipingersi per toccarsi, per smuovere sentimenti che hanno nel corpo l’epicentro della loro venuta al mondo. Elisa si guarda per essere di rimando vista da se stessa, nell’attesa spasmodica dell’emersione, del riaffioramento sulla pelle e nei nervi di un tumulto, di un riverbero di quella luce che si è bagnata negli stagni profondi della coscienza e che si diffonde nel silenzio, nell’eco di un gesto, di una malinconia indefinita, di un’impercettibile accensione, di uno svuotamento improvviso, di un pensiero inaspettato, di tutte quelle vibrazioni e oscillazioni spontanee che fanno del corpo la vera geografia dell’anima.

Info: Comune di Fiesole – Piazza Mino, 26- Ufficio Stampa e Comunicazione: Giulia Coli

Da Marco Palamidessi-addì 4.11.2013

Giovedi’ 7 novembre: “una marea di emozioni” momenti d’arte, cultura, musica e buon ciboinvito_a_come_amore

 “A” come Amore:

La quarta serata dedicata all’Amore vedrà letture di racconti e poesie d’amore, con la partecipazione della compagnia teatrale Circocinque di Stefano Pardini; espongono la scultrice Paola Campioni e la pittrice spagnola Nuria Rami, il tutto accompagnato da musica e animazione.

Ristorante Marea Viale Roma 93 Marina di Pietrasanta-Ideazione e organizzazione: Versilia Restaurants. In collaborazione con Edizioni Il Molo. Location: Ristorante Marea Viale Roma 93 -55045 Marina di Pietrasanta tel. 0584-745802. Tutti i giovedì sera a partire da giovedì 17 ottobre 2013.Conduttore: Gian Luca Muglia. Menu fissi a partire da 25€ e menu alla carta ( è gradita la prenotazione ).In allegato l’invito alla serata e programma eventi.Cordiali saluti

http://www.versiliarestaurants.it

Versilia Restaurants

Dall’ Ufficio Informazioni Turistiche di Seravezza- Addì 3.11.2013

 

Eventi in programma in Alta Versilia dal 4 al 10 novembre dal 4 al 21 novembre

 

Teatro Scuderie Granducali – stagione 2013/2014: campagna abbonamenti per la nuova stagione teatrale. Da lunedì 4 fino a giovedì 21 novembre è aperto il servizio biglietteria per l’acquisto di nuovi abbonamenti. Questi ultimi si possono acquistare alla segreteria della Fondazione Terre Medicee a Palazzo Mediceo nei giorni di martedì e giovedì dalle 10.00 alle 14.00. Inoltre si possono acquistare anche su http://www.bookingshow.com oppure presso i rivenditori autorizzati. Per ulteriori informazioni: Fondazione Terre Medicee, tel. 0584-756046. E-mail: segreteria@terremedicee.it. A cura della Fondazione Terre Medicee.

MERCOLEDÌ 6 NOVEMBRE

Aspettando il Natale: mini percorso di decoro sotto cristallina su ceramica. Presso l’Aula Didattica del Museo del Lavoro e Tradizioni Popolari di Palazzo Mediceo a Seravezza. Il percorso è articolato in 4 incontri di due ore, dalle 16.30 alle 18.30. Gli altri tre appuntamenti sono in programma il 13, 20 e 27 Novembre. Costo: € 80,00, comprensivo di piccoli manufatti in ceramica e del materiale necessario per la loro decorazione. Per ulteriori informazioni: tel. 0584-756046. E-mail: segreteria@terremedicee.it. A cura di Antonio Giannecchini.

VENERDÌ 8 NOVEMBRE

Incontro informativo sulla lotta biologica al cinipide del castagno: i primi

risultati. All’incontro interverranno: Dott. Di Nardo, Responsabile UOC Forestazione e Agricoltura Unione di Comuni della Versilia; Dott. A. Vinci, Regione Toscana; Dott. Pennacchio del CRA-ABP di Firenze; I. Poli, Presidente Ass. Nazionale Città del Castagno. Proiezione del video “Il castagno e la lotta biologica”. Dove: presso il Palazzo della Cultura di Stazzema, frazione di Cardoso. Orario: alle ore 15.00. A cura dell’Unione dei Comuni della Versilia.

Enrico Pea e Giuseppe Viner. Nel paese di Moscardino. I° incontro del ciclo ‘Mito e poetica delle cave fra arte e letteratura’. Dove: presso le Scuderie Granducali a Seravezza. Orario: ore 17.00. Relatore: Costantino Paolicchi.

DOMENICA 10 NOVEMBRE

Alpi Apuane: Monti Gabberi (m. 1108) e Matanna (m. 1317) – i Monti Gabberi e Matanna sono due cime delle Apuane Meridionali che dominano la piana versiliese (la prima) e quella di Camaiore (la seconda). Il Monte Gabberi è vicino al Monte Lieto da cui lo unisce una lunga cresta che trova il suo punto più basso alla Foce di Farnocchia, dove passa la mulattiera che unisce S. Anna a Farnocchia, mentre un’altra lunga cresta unisce il Gabberi al Matanna, col punto più declive alla Foce di S. Rocchino, importante valico fra il bacino di Stazzema e quello di Camaiore. Partenza: Sarzana ore 7,00; Carrara ore 7,30. L’escursione prevede la creazione di due gruppi, A e B; il primo salirà al Matanna, il secondo no. Difficoltà: E per entrambe le comitive. Dislivelli e tempi: Com. A: in salita ed in discesa m. 1000 circa, frazionati. Com. B: in salita m. 600 circa frazionati, in discesa m. 700 circa. Ore di cammino: 6,00 – 6,30 per la com. A; 5,00 – 5,30 per la com. B. Tutti i partecipanti alla gita devono essere in regola con l’iscrizione annua al CAI. A cura del CAI sez. di Carrara, tel. e fax: 0585-776782. E-mail: caicarrara@virgilio.it.

Il Monte Cavallino – escursione al Monte Cavallo, detto anche Cavallino di Azzano.

Modesta vetta di 1020 metri che rappresenta la quota maggiore del lungo crinale che

divide la valle del Serra da quella del Giardino. Gita anche per il gruppo di Alpinismo

Giovanile. Dove: Alpi Apuane Meridionali, comune di Seravezza. Livello:  escursionistico. Mezzi di trasporto: mezzi propri. Partenza: ore 8,30. Pranzo al sacco.

Per informazioni telefonare al Capogita, Franco Manfredi, cell. 347-5056020. A cura del CAI sez. di Pietrasanta.

Alpi Apuane Meridionali: Basati – Colle del Cipollaio – Cansoli – escursione organizzata dall’UOEI sez. di Ripa. Dove: Alpi Apuane Meridionali, comune di Seravezza. Difficoltà: Facile. Classificazione: E. Partenza: ore 08.30. Mezzi propri. Pranzo al sacco.

Castagnata al Rifugio Forte dei Marmi: Alpi Apuane Meridionali. A cura del CAI

Forte dei Marmi.

Charis in concerto – l’associazione culturale Imaginificat presenta il concerto del quartetto d’archi Charis: si tratta di un concerto di musica classica che vede come protagonisti quattro giovani artisti di talento, già noti all’estero: Sara Pastine, Federico Mechelli, Benedetta Bucci e Stefano Cucuzzella. Dove: a Seravezza, presso

la Sala Cosimo I di Palazzo Mediceo. Orario: ore 17.30. A cura dell’associazione culturale Imaginificat.

PROSEGUONO:

tutti i martedì: OPERAQ: Preparazione al progetto europeo finalizzato alla realizzazione di uno spettacolo da costruire in tre diverse città europee contemporaneamente. Dove: presso il Teatro Scuderie Granducali di Seravezza alle ore 20.30.

Tutti i sabati: Laboratori Invernali a Palazzo Mediceo: laboratori artistici per bambini da 4 ad 11 anni. Dove: a Seravezza, presso Palazzo Mediceo. Orario: dalle ore 17.00 alle ore 19.00. Costo: € 6,00. È gradita la prenotazione. Per info e prenotazioni: 339-8806229 o 349-1803349. A cura di Galatea Versilia.

Fino al 20 novembre: Azzano e il Popolo della Montagna: collettiva d’arte con finalità socio-umanitarie e culturali. Il paese di Azzano rende un simbolico omaggio a

tutti quegli artisti che, nel corso del tempo, vi hanno soggiornato, ponendo particolare attenzione sia alla tematica connessa alla lavorazione del marmo, sia ad una popolazione forte che è sempre andata avanti nella buona come nella cattiva sorte. Il tema è interpretato dai vari creativi con dipinti ad olio e a tempera, come a tecnica mista, con disegni a pastello e a china, o ad acquerello, tanto che ogni nota paesaggistica delle antiche cave, i volti d’uomini e di donne, gli animali e le nature morte, i castagneti e gli oliveti, raccontano figurativamente o con note d’astrazione il

passato come il presente. Dove: presso la Pubblica assistenza di Azzano, Comune di

Seravezza. Ingresso libero. Per info: 333-9613134. A cura di Emanuela Bonini e Lodovico Gierut. Organizzazione: P.A. Azzano di concerto con il Comitato Archivio artistico-documentario Gierut.

Fino al 15 dicembre – I nostri padri Etruschi: opera scultorea monumentale di Giuseppe Bartolozzi e Clara Tesi, un’installazione scultorea realizzata in marmo di Carrara, stoneglass, alluminio e vetro. L’opera resterà in mostra temporanea prima di essere collocata nella città russa di Sochi in occasione delle prossime Olimpiadi Invernali. Dove: a Seravezza, presso il Giardino Mediceo. Per ulteriori informazioni:

http://www.openone.it

MERCATI:

lunedì 4 novembre: mercato settimanale a Seravezza, Piazza Carducci. Orario: 8.00-13.00.

martedì 5 novembre: mercato Contadino. Dove: Querceta, Piazza Pellegrini. Orario: 8.00-13.00.

giovedì 7 novembre: mercato di Campagna Amica- dove: Pozzi di Seravezza, piazza

Fratelli Cervi. Mercato di prodotti a km 0. Orario: 8.00-13.00.

sabato 9 novembre: mercato settimanale a Querceta, Piazza Matteotti. Orario:

8.00-13.00.

PROSSIMAMENTE:

mercoledì 13 novembre: Aspettando il Natale: secondo appuntamento col mini percorso di decoro sotto cristallina su ceramica.

Venerdì 15 novembre: Lorenzo Viani a Giustagnana. I giorni del Bios. II°incontro del ciclo ‘Mito e poetica delle cave tra arte e letteratura’.

Domenica 17 novembre: Monte Folgorito: escursione a cura del CAI sez. Forte dei Marmi e Gruppo Terre Alte.

Domenica 17 novembre: Anello del Monte Lieto. A cura degli Amici della Montagna di Camaiore.

Dall’Ufficio Informazioni Turistiche di Seravezza-addì 3.11.2013

 

Inaugurata ieri la mostra Azzano e il Popolo della MontagnaAzzano e il Popolo della Montagna - locandina

Curatori Emanuela Bonini e Lodovico Gierut- 3-20 novembre 2013

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...