Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi e precluso ai giocondi 1133 del 26 e 27 ottobre 2013

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi e precluso ai giocondi 1133 del 26 e 27 ottobre 2013

I corrotti sono in mezzo a noi ma non sono con noi

La globalizzazione dell’indifferenza ci rende tutti Innominati

Le leggi inique contro i meno abbienti sono immediatamente costituzionali

Le leggi che toccano la casta necessitano sempre di approfondimenti costituzionali

1133

SEI MILIONI TRA DISOCCUPATI E IN CERCA DI LAVORO SI SOMMANO A MILIONI DI PENSIONI E STIPENDI DA FAME

QUANDO LA FINE DEI PRIVILEGI E DEI COSTI DELLA POLITICA ITALIANA, SIGNOR PRESIDENTE NAPOLITANO? QUANDO IL TAGLIO DELLE PENSIONI E STIPENDI D’ORO?

Nessuno sente la vergogna che oltre il 40% delle famiglie italiane  va in grave difficoltà se deve far fronte ad una spesa improvvisa? Nessuno sente la vergogna di aver portato il paese in questa situazione di sfascio, di aver depredato la qualità della vita dei  vecchi di oggi  ma soprattutto quella dei  vecchi  di domani? Questa politica quanto vorrà divorare ancora del paese che siamo diventati?

Giuseppe Vezzoni-addì 26.10.2013 

 

Progetti dell’Unione per oltre  un milione di euro a favore dei boschi e dell’economia connessaLotta biologica al cinipide-Cardoso 8 novembre 2013

Il Presidente dell’Unione Maurizio Verona: ‘Per il bosco nei prossimi mesi progetti per un milione di euro per il recupero dei boschi e dell’economia connessa’.Intanto venerdì 8 novembre convegno per esporre i primi risultati dei lanci per fermare il fenomeno del cinipide che distrugge i castagni

Versilia_La Giunta dell’Unione dei Comuni della Versilia ha approvato una serie di progetti mirati alla ricostruzione del potenziale forestale da finanziare attraverso il programma di sviluppo regionale 2007-2013 misura 226, per una cifra superiore al milione di euro. I progetti rientrano in una strategia di sviluppo e di azione divenuta indispensabile alla luce sempre più frequenti eventi calamitosi a seguito dei ripetuti eventi atmosferici cosiddetti eccezionali, che stanno divenendo una costante sul nostro territorio. Il nostro territorio montano caratterizzato da una vista zona forestata si sta scoprendo sempre più fragile ed anche il bosco sempre più abbandonato diventa corresponsabile e coprotagonista in negativo al succedersi di frane e smottamenti e dell’accrescersi del rischio idrogeologico. la strada da percorrere è dunque un nuovo rapporto con il bosco, che non sia un mero recupero, ma una sua valorizzazione.

‘La politica che vogliamo mettere in atto’, commenta il Presidente dell’Unione dei Comuni, Maurizio Verona, ‘è quella di coniugare il recupero con la valorizzazione dei luoghi su cui andiamo ad intervenire anche come strumento di promozione economica del territorio che ben si accompagna alle politiche di diminuzione del rischio idrogeologico. L’Unione dei Comuni della Versilia vuole presentare una serie di progetti di ripristini e di promozione dei diversi territori nella loro interezza e complessità. In questo senso va anche il Convegno che l’Unione dei Comuni ha programmato per il prossimo 8 novembre al Palazzo della Cultura in Cardoso in cui verranno illustrati i primi significativi risultati dei lanci per contrastare il fenomeno del cinipide che ha fortemente colpito i nostri boschi, un parassita che aggredisce il frutto dei castagni e ne limita la produzione con un forte danno all’economia legata alla filiera della castagna. Con i lanci si stanno denotando i primi significativi risultati che saranno illustrati in questa occasione alla presenza del dott. Vinci della Regione Toscana che ha seguito il programma di lotta biologica al cinipide, il prof. Pennacchio del programma, il dott. Poli Presidente della Associazione nazionale città del castagno e il dottor Di Nardo responsabile del settore Agricoltura e forestazione dell’Unione dei Comuni della Versilia’.

Seravezza, 25 ottobre 2013

Comunicato stampa Unione dei Comuni della Versilia

 

Dopo temporali: il Consorzio convoca un summit con i Sindaci

L’impegno è unire le competenze e intervenire sui punti critici

Le precipitazioni eccezionali che si sono abbattute nei giorni scorsi non hanno quasi creato problemi alla rete dei corsi d’acqua gestita dal Consorzio di Bonifica che erano preparati alle piogge dal piano di manutenzione quasi concluso.

L’evento, di portata eccezionale ha però evidenziato alcune zone critiche sul territorio, soprattutto nei punti di raccordo tra i canali collinari e i tratti tombati comunali a Massarosa e Pietrasanta e nei punti di recapito fra la rete della fognatura bianca e i canali a Fiumetto e Tonfano (Pietrasanta) e Filettole nel vecchianese. In questi punti ci sono stati problemi di deflusso e qualche localizzato. Tutte emergenze gestite in quei giorni insieme ai tecnici dei Comuni in pieno spirito di collaborazione.
Per questo motivo il Consorzio ha convocato per lunedì mattina una riunione con i Sindaci e con i tecnici comunali di tutto il comprensorio (Montignoso, Versilia e Vecchiano) per fare il punto della situazione, concordare insieme soluzioni pratiche perché certi episodi non si verifichino nuovamente e stanziare appositi fondi nel bilancio 2014.

“L’importante è trovare insieme delle soluzioni e andare oltre alle competenze istituzionali – spiega il Commissario del Consorzio Fortunato Angelini – I cambiamenti climatici in atto ci stanno dimostrando che sempre più spesso abbiamo a che fare con bombe d’acqua, violente e talvolta anche imprevedibili e l’attuale sistema, in queste situazioni e in certe zone non funziona più.”

Consorzio di Bonifica newsletter 26/10/2013

 

L’Unione dei Comuni aderisce al programma dei villaggi digitaliimage

 

Versilia_  L’Unione dei Comuni della Versilia ha deliberato la propria adesione al l’avviso pubblico per la creazione di ‘Villaggi digitali’, una opportunità lanciata dalla Regione Toscana per accrescere la confidenza dei cittadini con gli strumenti informatici, ma soprattutto creare spazi digitalizzati in cui i cittadini con un semplice click possano iscrivere i figli a scuola, fare la spesa sbrigare pratiche burocratiche, visionare i propri fascicoli sanitari e svolgere senza sforzo tutte quelle attività che oggi comportano pratiche e dispendio di tempo. La Regione Toscana definisce questi luoghi ‘spazi intelligenti’ e più trasparenti.

Quello che vogliamo perseguire con questo progetto’, commenta il Presidente dell’Unione dei Comuni Maurizio Verona, è quello di accrescere il livello dell’offerta dei nostri territori anche per i cittadini residenti che attraverso nuove opportunità potrebbero ridurre i tempi che oggi destinano a pratiche di ogni genere che coinvolgono i vari aspetti della vita quotidiana che va dalla spesa al disbrigo di passaggi per ottenere documentazioni dalle amministrazioni fino alle pratiche per iscrivere i figli ai servizi e alle comunicazioni con la scuola. La tecnologia può agevolare molte fasi della vita quotidiana se e solo se si costruiscono i presupposti per il cittadino e lo si informa adeguatamente. La sperimentazione è già iniziata e come Unione dei Comuni della Versilia non vogliamo perdere questa opportunità che la Regione Toscana ci mette a disposizione per migliorare la qualità della vita ai cittadini. Soprattutto nei luoghi montani dove le distanze si accrescono, l’evoluzione tecnologica costituisce un importante occasione di fare cose che altrimenti comporterebbero lunghe perdite di tempo. In ultima analisi, ma non per questo meno importante, vi è la possibilità di accrescere ancor più la trasparenza ed efficienza dei nostri Enti pubblici. La tecnologia può aiutare anche in questo’. 

viewer

 

Fratelli d’Italia: “La nostra rete idrica fa acqua da tutte le parti”

 

Così la consigliera Staccioli commenta la risposta dell’Assessore all’Ambiente ed Energia Anna Rita Bramerini in merito alla rete idrica toscana.

Toscana_ Interrogata sullo stato della rete idrica della regione Toscana, il nostro Assessore ha praticamente confermato quello che era apparso sul rapporto dell’Istat del 2009. Le perdite della rete, nonostante in undici anni si sia investita una cifra pari a 2 miliardi di euro, sono ancora del 37% del totale, quando il Decreto Ministeriale 4.3 del 1996 poneva il limite delle perdite al 20%. Siamo ancora ben lontani da raggiungere tale traguardo. Senza contare che su 5.547.546 abitanti più di centomila non sono ancora serviti dalla rete.

“Inoltre nel 2008, da un’indagine dell’Osservatorio Prezzi e Tariffe Cittadinanzattiva, – ci informa la consigliera Staccioli – emerse che la Toscana per costi del servizio idrico era nettamente superiore alla media nazionale.”

“Le ingenti perdite di acqua nella rete che serve le nostre case, industrie, coltivazioni hanno anche dei costi che prelevano direttamente dalle tasche del cittadino.
Ma secondo quanto afferma l’Assessore è preferibile ed economicamente vantaggioso attingere più acqua dalle fonti piuttosto che ammodernare tutta la rete.”

“Un bell’esempio di lungimiranza, – la consigliera Staccioli conclude amareggiata – una dimostrazione di quanto l’assessorato all’Ambiente si preoccupi dell’ambiente e della nostra risorsa più importante e delle generazioni future.”

Comunicato stampa da Daniela Cattani- Segreteria Consigliere Regionale Marina Staccioli Consiglio Regionale della Toscana-Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia

Ex Delphi, sen. Petraglia e sen. Barozzino (SEL): “Il Governo rinnovi gli ammortizzatori sociali”conf_stampa_Delphi

Subito un tavolo per definire la politica industriale del nostro Paese”

Toscana_ “La vertenza ex Delphi-De Tomaso è ormai diventata insostenibile. L’incertezza sul futuro vissuta sulla propria pelle dai lavoratori, quando mancano ormai pochi mesi alla fine degli ammortizzatori sociali, richiede un intervento e un impegno forte da parte delle istituzioni, affinché l’attenzione su questa ennesima crisi rimanga costante e possano essere messe in campo tutte le misure necessarie a trovare una soluzione”. A dichiararlo sono senatori di Sinistra Ecologia e Libertà Alessia Petraglia e Giovanni Barozzino al termine dell’incontro avvenuto questa mattina a Livorno con i lavoratori dell’azienda, al quale ha preso parte anche il coordinatore provinciale di SEL Andrea Ghilarducci.

I senatori di SEL hanno ascoltato le richieste dei lavoratori, impegnandosi a sollecitare il Governo a rispondere all’interrogazioni presentata ieri al Senato e ad aprire un tavolo nazionale tra il Ministero dell’Economia e le rappresentanze del comparto metalmeccanico per individuare un progetto industriale che permetta il rilancio della produzione. “Tuttavia – hanno precisato Petraglia e Barozzino – la priorità sarà quella di ottenere il prima possibile il rinnovo degli ammortizzatori sociali in scadenza a gennaio 2014”.

“Oltre a questo – proseguono i due parlamentari – sarà importante lavorare per sostenere una buona e duratura occupazione. La crisi della Delphi è l’ennesima del nostro territorio e una delle tante, troppe, che segnano ogni parte d’Italia. Davanti ad un emergenza occupazionale e sociale di questa portata, la politica non può continuare a rimanere immobile dando la colpa alla sola congiuntura economica, come se per rilanciare l’economia fosse sufficiente aspettare”.

“Per rimettere in moto il nostro Paese – proseguono – occorre tornare ad investire nelle produzioni e nei settori strategici, guidati da quelle scelte di politica industriale che da decenni non vengono prese. Chiederemo al Governo di approvare, contestualmente alla Legge di Stabilità, l’apertura di un tavolo nazionale per Una nuova politica industriale. Solo guidando la ripresa, sostenendo i redditi, favorendo equità, investimenti, innovazione si esce dalla crisi”.

Comunicato Ufficio stampa SEL Toscana-addì 25.10.2013

 

Legge elettorale. Riccardo Nencini: se sara’ preconfezionata non la voteremo

“Non voteremo leggi elettorali, preconfezionate dai Partiti politici più grandi, che non restituiscano ai cittadini la possibilità di scegliere gli eletti e che prevedano premi di maggioranza tali da stravolgere l’esito del voto”. Lo ha affermato il Segretario nazionale del Partito Socialista Italiano, Riccardo Nencini, che prosegue: “Al Senato  sono stati determinanti i voti del PSI per l’istituzione del comitato per le riforme costituzionali” e tanto determinati sono stati i Parlamentari socialisti in commissione Antimafia. La riforma elettorale – aggiunge il Segretario del PSI – è competenza del Parlamento e deve interrogare tutte le forza politiche, in particolare quelle che sostengono il governo”. 

Da Gabriele Martinelli, Psi provinciale di Lucca  25.10.2013 ( www.partitosocialista.it)


FUTURIAMO: LE ASSOCIAZIONI DELLA VERSILIA SI PRESENTANO AI CITTADINI

“Non c’è futuro senza storia” è lo slogan della sesta edizione della rassegna che il comune di Forte dei Marmi dedica all’associazionismo e al volontariato

Forte dei Marmi_ Sono più di ottanta le associazioni che sabato 26 e domenica 27 ottobre partecipano alla sesta edizione di Futuriamo, l’evento organizzato dal Comune di Forte dei Marmi per promuovere l’associazionismo e il volontariato. Un’edizione particolarmente ricca e significativa, quella del 2013, che si apre al territorio della Versilia Medicea ed entra nel programma delle celebrazioni per i cinquecento anni del Lodo di Papa Leone X. Lo slogan dell’evento – “Non c’è futuro senza storia” – rimarca tutta l’attenzione che Forte dei Marmi riserva alle proprie radici, al proprio passato ed allo spirito solidaristico ed associativo che fin dagli albori ha caratterizzato la propria vita comunitaria.
A pochi mesi dal centenario del Comune, Forte dei Marmi chiama dunque a raccolta le proprie realtà associative e ne favorisce il dialogo e la vicinanza con quelle degli altri comuni versiliesi. La festa avrà luogo in centro, tra piazza Garibaldi, via Spinetti, via Matteotti ed aree limitrofe, alcune delle quali per l’occasione chiuse al traffico automobilistico. Una grande area pedonale, all’interno della quale sarà ricavato uno spazio per le esibizioni (incrocio vie Mazzini-Carducci e Spinetti) ed un palco per gli spettacoli e gli incontri (piazza Garibaldi).

Il via sabato alle 17:00 con il saluto delle autorità (sindaco Umberto Buratti ed assessore Alessio Felici) e la sfilata degli sbandieratori e musici del Palio dei Micci di Querceta. Alle 17:30 inaugurazione della mostra dedicata allo sport dell’hockey a rotelle allestita nel Fortino di piazza Garibaldi. Alle 18:00 anteprima della rassegna “Ti presento un amico…” con lo spettacolo dei comici Niki Giustini e Graziano Salvadori. La rassegna riprenderà alle 21:00 con la conduzione di Fabrizio Diolaiuti ed il coinvolgimento di numerose associazioni che si presenteranno a turno sul palco di piazza Garibaldi con testimonial d’eccezione.

La giornata di domenica è pensata per favorire al massimo l’incontro dei cittadini con le associazioni. Queste – dalle 9:30 alle 18:30 – avranno a disposizione veri e propri stand all’interno dei quali si presenteranno, comunicheranno i loro valori, raccoglieranno suggerimenti ed eventuali adesioni. Tra i numerosi gazebo ci sarà anche quello dedicato alle celebrazioni del Lodo di Papa Leone X ed alla locale sezione dell’Istituto Storico Lucchese, che fornirà informazioni sulle iniziative svolte e su quelle ancora in programma e proporrà la vendita del libro “Il Lodo di Papa Leone X” di Luigi Santini, medaglie e cartoline celebrative. Alle 12:30 pranzo conviviale in piazza Garibaldi (quota di partecipazione 12 euro, prenotazioni telefonando ai numeri 393 9447194 e 0584 752460 oppure rivolgendosi all’ufficio informazioni turistiche al Fortino). A partire dalle 10:30 e fino alle 18:30 “Associazioni in festa”: esibizioni e talk show presentati da Margherita Quercioli.
Replica notizia, già riportata su Libera Cronaca n.1130

Don Carlo Filiè: Prima Messa oggi a Mulina di Stazzema

Stazzema_ Ordinato sacerdote il 20 ott0bre scorso, don Carlo Filié ha celebrato oggi pomeriggio nella chiesa di San Rocco di Mulina  la prima Messa da solo. Finora aveva concelebrato il rito liturgico con don Sergio Orsucci, titolare dell’Unità Pastorale n. 2 della Versilia.

Giuseppe Vezzoni-addì 26.10.2013 

Un compleanno anticipato di un giorno

E ventinove, domani! Che dilemma quelle tre torte e quella candela davvero spartana: è per un compleanno o per quando manca la luce?

Nessun dilemma hanno avuto le persone nella seconda foto: le tre torte se le sono mangiate, ligie al detto che l’ultimo boccone è il più buono. Auguri  da Libera Cronaca. 27.10.2013Compleanno di Simone 29 anni 013

Compleanno di Simone 29 anni 010

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...