Libera Cronaca da Italia Bene Comune di Pochi 1075 dell’8 e 9 agosto 2013

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi 1075 dell’8 e 9 agosto  2013

I corrotti sono in mezzo a noi ma non sono con noi

La globalizzazione dell’indifferenza ci rende tutti Innominati

1075

Oggi presidio contro la rinonima di Moretti ad amministratore delegato  di F.S Italia20130809_113211

I ministri Saccomanni e Lupi non incontreranno la delegazione dei famigliari delle vittime di Viareggio

 

Viareggio- Lucca_ Dopo i presidi a Roma del 25 luglio e del 6 agosto (quest’ultimo ancora più partecipato, solo da Viareggio e Versilia siamo stati presenti in 35), la rinomina di Moretti è slittata ancora: al 9 agosto. La presidente dell’Associazione “Il Mondo che vorrei” ha richiesto immediatamente un incontro con i ministri Saccomanni e Lupi, del Tesoro e dei Trasporti, per informarli della nostra richiesta di non rinomina per Moretti e gli altri Ad delle ferrovie. Il fatto che il 18 luglio scorso siano stati rinviati a giudizio per la strage ferroviaria di Viareggio diventa ancora più inaccettabile la loro rinomina ad Ad. Questa mattina è stato comunicato che i ministri non incontreranno la delegazione dei familiari, quindi è stato deciso di tenere un presidio con richiesta di incontro con il prefetto di Lucca. Presidio domani, venerdì 9 agosto, dalle ore 10.00 in piazza Napoleone 32 (vicino a Piazza S. Michele), fino all’attesa della non rinomina di Moretti. Da Viareggio, la partenza è alle ore 09,15 dal parcheggio “Pam” sotto il cavalcaferrovia.

Carlo Beretti-addì 8.8.2013

 

Convegno sull’acqua ieri a CardosoConvegno  acqua Cardoso 8.8.2013 012

 

Stazzema- Evidentemente agli stazzemesi  non interessa  la questione acqua e tutti gli aspetti ad essa connessi stando alla partecipazione praticamente nulla che c’è stata di ieri pomeriggio nel Palazzo della cultura del Comune di Stazzema.  Fa davvero senso scrivere Palazzo della Cultura dopo questa cruda costatazione. Ne prendiamo atto e ci comportiamo di conseguenza non scrivendo assolutamente niente su quanto è stato detto. Ringraziamo gli amministratori e gli ospiti presenti per aver risposto all’iniziativa partita dal giornale che non c’è e raccolta dal vicesindaco Maurizio Verona.  Convegno acqua Cardoso 8.8.2013 014Se una comunità di montagna non sente l’esigenza di interessarsi  al suo maggior bene che è l’acqua, è molto difficile credere che ami  veramente il territorio  e avverta il legame d’appartenenza. Come notizia  forniamo solo quella che sarà indetto un consiglio comunale aperto quando sarà portato all’approvazione del consiglio comunale di Stazzema l’ordine del giorno dell’Uncem sul tema acqua. È auspicabile che in quell’occasione il bene acqua riceva dai cittadini e dalle forze politiche maggiore considerazione di quella che c’è stata ieri. Intervenire sul tema acqua è  uno dei pochi esercizi che restano ai cittadini  per tentare di padroneggiare quel residuo di democrazia che ancora rimane loro e che hanno riaffermato con il referendum del 2011. Come giornale che non c’è siamo soddisfatti che la nostra iniziativa sia sta recepita e che un piccolissimo risultato sia perfino venuto con la disponibilità di Gaia spa di avvicinare gli adempimenti burocratici per le riduzioni tariffarie ( nucleo famigliare e reddito) ai cittadini-utenti di Stazzema.  Siamo restati invece insoddisfatti  su tante questioni. Ma queste potrebbero essere fisime solo da Libera Cronaca e come tali le risparmiamo ai cittadini-lettori, che evidentemente sono super soddisfatti per quanto attiene la questione acqua bene comune pubblico: costo, qualità e servizio.

Giuseppe Vezzoni-addì 9.8.2013

 

Inaccettabile rialzare il tetto degli stipendi ai manager della pubblica amministrazione

Il balletto tra Camera e Senato sulla norma del tetto degli stipendi dei manager pubblici è inaccettabile e incomprensibile – ha dichiarato il Sen. Enrico Buemi, capogruppo del Partito Socialista Italiano in Commissione Giustizia –  senza concedere nulla alla demagogia. In un momento in cui tutti nel nostro Paese (pensionati, lavoratori, precari, imprenditori, etc.) si sottopongono e accettano forti misure di contenimento dei propri redditi, è una vergogna che sia proprio una ristretta categoria di burocrati e manager pubblici a sfuggire al dovere di dare, in primo luogo, il buon esempio e a rinunciare a una parte minima dei riconoscimenti economici, già troppo estesi anche in una situazione di normalità. Ed è grave che ciò avvenga con il consenso della Maggioranza e del Governo”. E’ proprio vero, cambiano i Governi e le Maggioranze, ma questi cadono sempre in piedi! Cosa deve succedere perché un minimo di giustizia sociale venda decisa ed attuata ?

Comunicato stampa ripreso in buona parte da Gabriele Martinelli PSI Lucca da www.partitosocialista.it- addì 7.8.2013

Segnali contrastanti ma comunque sempre negativi sulla crisi economica

L’Istat ha dato conferma dell’ottavo trimestre consecutivo con il PIL negativo del -0,2% che c’è stato nel secondo trimestre 2013. Un calo che si è rivelato inferiore rispetto al – 0,4% delle previsioni e che ha dato  fiato alle trombe nell’affermare che la recessione è finita seppur con il dato della disoccupazione giovanile in aumento nel mese di giugno al 39% così come in aumento sono le domande di disoccupazione e di mobilità, che complessivamente sono state del 20% in più rispetto al 2012. Calate del 30% invece le domande di cassa integrazione.

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi-addì 8.7.2013

Il Psi invita i cittadini a firmare per il referendum sulla giustizia ed altri temi

Da circa un mese è iniziata la raccolta delle firme per indire un pacchetto di referendum sulla giustizia. Le questioni riguardano la responsabilità civile dei magistrati, magistrati fuori ruolo, custodia cautelare, ergastolo e separazione delle carriere. Questa iniziativa è stata intrapresa dai socialisti con i radicali, con Associazioni laiche e con movimenti democratici perché  la questione “giustizia” occupa ancora oggi una posizione centrale  nella vicenda politica Italiana. Noi socialisti intendiamo affrontarla passando dalla strada maestra. Fino a quando  il tema “giustizia” costituirà la linea di confine e quindi di scontro politico partitico tra schieramenti alternativi, l’Italia avrà difficoltà a fuoriuscire da uno stato di crisi politico-istituzionale. Oltre ai referendum sulla giustizia il Comitato promotore propone anche quelli sul divorzio breve,lavoro e immigrazione ed altri Pertanto il Partito Socialista Italiano chiede l’adesione e il sostegno a  tale importantissima iniziativa ed invita i cittadini versiliesi a recarsi presso il proprio Comune per firmare i moduli  per la richiesta di Referendum

Coordinatore PSI Versilia- Giuseppe Bartelloni-addì 8.8.2013

Sessantanove anni fa l’incendio totale del paese di Farnocchia

 

Stazzema_  Ieri correva il 69° anniversario  dell’incendio della frazione stazzemese di Farnocchia. Il fuoco alle case fu appiccato dalle truppe nazifasciste  al termine di una giornata di duri scontri con le squadre partigiane. Il paese,disabitato,  fu quasi interamente incendiato.  Gli abitanti erano sfollatti precipitosamente nel tardo pomeriggio del 31 luglio 1944 dopo l’agguato  che i partigiani tesero alla squadra di tedeschi che stavano rientrando a valle dopo aver ordinato agli abitanti l’abbandono del paese. Negli scontri dell’8 agosto persero la vita la partigiana Cristina Lenzini Ardimanni,in combattimento, e i civili Guido Meccheri e Samuele Papini che erano stati catturati la mattina all’inizio dell’operazione e rinchiusi in una stalla di una abitazione di Culerchia,  sobborgo della frazione di Mulina. Dal 2004  l’incendio di Farnocchia viene commemorato da parte dell’Amministrazione Comunale di Stazzema con una annuale specifica iniziativa. A distanza  di 69 anni è  tuttavia ancora mancante una lapide che ricordi e consegni la drammatica memoria bellica alle nuove generazioni e  agli ospiti che visitano la frazione segnata da un così terribile  incendio. Un evento che lasciò senza dimora molti abitanti dell’epoca e distrusse tutti gli strumenti musicali della storica Filarmonica S. Cecilia, sodalizio che era in attività già da quasi un secolo. L’8 agosto 1944 fu sicuramente l’inizio dell’operatività criminale dei reparti delle 16esima Divisione SS Reichsführer del generale Max Simon.  Essi  si macchiarono di decine  stragi: un vero e proprio fiume  di sangue che  va da Sant’Anna di Stazzema a Marzabotto. Al termine dell’operazione che sbaragliò la resistenza partigiana dalla zona di Farnocchia ma non produsse  quelle perdite sostanziali né la cattura degli uomini della resistenza che si attendevano i nazifascisti, nel tardo pomeriggio furono ammazzati a Mulina di Stazzema, con un colpo di pistola alla testa, i due civili rastrellati la mattina.  Con la rappresentazione Scalpiccii sotto i platani” di Elisabetta Salvatori e Matteo Ceramelli accompagnati dalla Filarmonica S.Cecilia  di Farnocchia è stato significato ieri sera, davanti alla Pieve di S.M. Arcangelo,  questo 69° anniversario dell’incendio del paese.

Giuseppe Vezzoni-addì 9.8.2013

 

Sacrificio di don Fiore Menguzzo

Domenica 11 agosto 2013 – ore 10 – Mulina di Stazzema

Trento- Stazzema-Castello Tesino_ Anche quest’anno, il Comune di Castello Tesino con una delegazione di cittadine/i e l’adesione dell’Anpi del Trentino, parteciperà alla manifestazione che ricorda il sacrificio di Don Fiore Menguzzo – medaglia d’oro al valor civile – e dei suoi famigliari fra le primissime vittime della strage nazifascista di S. Anna di Stazzema del 12 agosto 1944. In questa occasione sarà anche firmato  il Patto di amicizia fra i comuni di Stazzema – Castello Tesino – – Cascina – Pisa – Pescaglia – Domodossola. Queste comunità, legate dalla figura e la storia di don Fiore, intendono promuovere un futuro di dialogo, anche sulle dolorose memorie del passato, per una cultura di pace e per cancellare la guerra dalla storia dei popoli. Inoltre s’intende favorire lo studio di questa tragica storia di cui molte furono le vittime anche di religiosi. Favorire con il rispetto della persona i rapporti interreligiosi e interrazziali. Promuovere l’incontro fra i giovani delle Comunità perché da questa lezione della storia si costruisca una cultura di pace e di dialogo. Si ricorda che il martirio di don Fiore, nato da una famiglia di Castello Tesino e giovane parroco di Mulina, è stato frutto della ricerca di Giuseppe Vezzoni nel suo libro “Mai più! Dal Don a S. Anna di Stazzema” e presentato in occasione del primo convegno (2012) su Don Fiore a Castello Tesino – organizzato dall’Anpi del Trentino in collaborazione con la Provincia Autonoma e il Comune di Castello Tesino.

Comunicato di Sandro Schmid, presidente Anpi del Trentino

Programma della 23esima commemorazione del 69° anniversario della strage  di Mulina di Stazzema – Domenica 11 agosto 2013

Pontestazzemese – Piazza Europa- ore 10:30  Deposizione Corona di Alloro alla targa in ricordo della Medaglia d’Oro al Valor Militare per la Versilia- ore 10:45 Deposizione Corona di Alloro al busto di Don Innocenzo Lazzeri, Medaglia d’Oro al Valor CivileMulina di Stazzema- Ore 11:00  Onoranze ai Caduti delle Mulina: Don Fiore Menguzzo, Medaglia d’Oro al Merito Civile, e famiglia. In collaborazione con Associazione Labaro delle Mulina. Sottoscrizione del Patto di Amicizia tra i Comuni di Stazzema, Cascina, Castello Tesino, Domodossola, Pescaglia e Pisa nella memoria di Don Fiore Menguzzo. Deposizione di una Corona di Alloro al Monumento ai Caduti- Ore 11:30  Celebrazione della Santa Messa da parte di Mons. Danilo D’Angiolo- Ore 12:00 Saluto del Sindaco di Stazzema, Michele Silicani- Ore 12:10 Orazione Ufficiale del prof. Paolo Pezzino

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi-addì 9.8.2013

Incontro con l’artista al bagno Franco Mare di FiumettoSirena-con-lo-specchio-Luigi-Galligani-

L’arte incontra il mare, la luce del tramonto, la ricercatezza della cucina versiliese… Evento suggestivo quello promosso da Fonderia d’Arte Massimo Del Chiaro e Franco Mare Beach Club di Fiumetto per la sera di domani, Sabato 10 agosto. Non un semplice incontro conviviale ma un’occasione per scoprire l’arte di Luigi Galligani, apprezzato scultore toscano presentato per l’occasione dal giornalista televisivo Fabrizio Borghini e dal critico d’arte Giorgio Seveso. Cena (su prenotazione) con inizio alle 20,30; presentazione dell’artista alle ore 22,00 con ingresso libero.

Fiumetto di Pietrasanta_ L’evento è inserito nel circuito Del Chiaro Art Connection ed accompagna la mostra “Mediterraneo Oggi” che Galligani tiene fino al 10 settembre nei raffinati ambienti del Franco Mare, stabilimento balneare tra i più esclusivi della riviera versiliese. Una decina di suggestive opere in bronzo, marmo, resina, terracotta e Terra dell’Impruneta selezionate fra le più recenti ed ispirate creazioni di Galligani, perfettamente in sintonia con l’ambiente marino che le ospita. Tra queste, particolarmente preziose risultano quelle realizzate in bronzo bianco, la speciale lega metallica formulata in esclusiva dalla Fonderia Del Chiaro per i propri artisti e fusa facendo ricorso all’antica tecnica della cera persa. Chi desidera cenare presso il ristorante dello stabilimento balneare può prenotare telefonando al numero 0584 20187.

Info:Tel: 335 7720573- Email: ronis@tiscali.it

Pietrasanta, 8 agosto 2013

 

Comunicato Ufficio stampa Fonderia Massimo Del Chiaro- Stefano Roni

 

Identità Competitive  domani sera a Villa BertelliGiovanni-Gentile-Presidente-Fondazione-Florens1-680x1024


Annunciato il pubblico delle grandi occasioni domani a Villa Bertelli per “identita’ competitive”, il talk show sul futuro culturale e turistico della versilia promosso dalla rivista Forte Magazine per i 500 anni della versilia mediceaFernanda Giulini

Forte dei Marmi_ Si potrebbe davvero ipotizzare l’apertura di una succursale degli Uffizi sulla costa Toscana? Come trasformare la Versilia in una smart-city fondata sull’economia della cultura? Cosa sono le “filiere della bellezza” e come far sì che il patrimonio storico e paesaggistico produca reddito e attivi processi virtuosi di sviluppo delle arti e dei mestieri? Come sfruttare la nuova legge regionale che concede agevolazioni fiscali a chi effettua donazioni a favore di iniziative culturali e progetti di valorizzazione del patrimonio paesaggistico? Fare business con una collezione di antichi strumenti musicali in Brianza e farne un modello esportabile anche in Versilia. La grandiosa eredità del Rinascimento fiorentino, dei Medici e di Michelangelo Buonarroti: un’occasione da non perdere in vista dell’Expo Milano 2015. Cosa si sta preparando in tal senso?CristinaAcidinilow

Sono alcuni degli argomenti che verranno trattati domani (venerdì 9 agosto) nel talk-show “Identità Competitive” con inizio alle ore 18 nel Giardino d’Inverno di Villa Bertelli a Forte dei Marmi. Interverranno alcune autorevoli personalità del mondo culturale, imprenditoriale e accademico toscano e nazionale: Cristina Acidini, soprintendente per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il polo museale della città di Firenze; Giovanni Gentile, editore, membro della giunta nazionale di Confindustria e presidente della fondazione Florens; Fernanda Giulini, imprenditrice, raffinata promotrice di eventi culturali e presidente dell’Ente per le Ville Versiliesi; Giovanni Padroni, docente universitario ed esperto in organizzazione dei beni culturali e ambientali.

Tra le presenze annunciate – con amministratori, imprenditori ed operatori culturali della Versilia – ci sono giornalisti e direttori di importanti testate nazionali, “amici” di vecchia data di Forte dei Marmi e illustri fautori del nuovo asse Versilia-Firenze di collaborazione turistica e culturale. A fare gli onori di casa il sindaco di Forte dei Marmi Umberto Buratti, il presidente del comitato per le celebrazioni del Lodo di Papa Leone X Riccardo Tarabella, il presidente della Fondazione Villa Bertelli Carlo Fontana e il giornalista Stefano Roni, direttore della rivista ForteMagazine e coordinatore dell’evento che si chiuderà con un cocktail offerto dall’editore Enrico Botti per Edizioni Monte Altissimo di Pietrasanta.

ForteMagazine – La rivista di Forte dei Marmi- 0584 742241 – 335 7720573 – redazione@fortemagazine.it

Forte dei Marmi, 8 agosto 2013
Comunicato di Stefano Roni,direttore della rivista ForteMagazine

 

Inaugurata ieri sera la mostra fotografica di Nino Gomei

Seravezza_ Ieri  sera verrà inaugurata a Seravezza, in Piazza Carducci, la mostra di fotografie a cura di Nino Gomei I colori della campagna. L’esposizione  resterà aperta fino al 18 agosto con orario 10.00-12.00 e 17.00-19.00.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...