Libera Cronaca da Italia Bene Comune di Pochi 1057 del 17 e 18 luglio 2013

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi 1057 del 17 e 18  luglio  2013

I corrotti sono in mezzo a noi ma non sono con noi

La globalizzazione dell’indifferenza ci rende tutti Innominati

1057

Appello Verità e Giustizia sulle tragi nazifasciste

Il cittadino di Stazzema Franco Giustolisi ai concittadini: non tacete!

Stazzema_ Cari concittadini: siete stati voi ad autorizzarmi a definirmi così quando, molti anni fa, mi deste il privilegio di concedermi la cittadinanza onoraria del vostro paese che da allora è anche il mio paese. Dunque: la mia battaglia che è sempre più solitaria e ancor più contro tutto e tutti. Il 24 aprile, davanti all’ossario di pietra grigia, con i nomi dei “nostri” morti, vittime dei nazifascisti, c’erano due presidenti di repubblica, quello italiano e quello tedesco. Il primo, Giorgio Napolitano ha detto: “… per quanto possiamo rammaricarci che non si riesca ad avere giustizia dai tribunali…”. Ma quali tribunali? Perché non ha alluso a quelli tedeschi? Tra l’altro questa non specificazione offende i nostri magistrati che, perlomeno dopo mezzo secolo, si sono messi in grado di fare il loro dovere. E ancora: “… siamo certi che questo nostro omaggio è un’altra forma di giustizia…”. Un concetto che mi sembra assai riduttivo. E l’altro, Joachim Gauck, anche lui ha alluso genericamente a “tribunali” senza specificare quali. L’unica cosa che condivido è quel che il tedesco ha aggiunto: “… l’opinione pubblica non deve tacere…”. L’opinione pubblica, cioè il popolo. Ed io sono popolo, voi siete popolo. E ricordiamoci tutti, e noi per primi, che non ci può essere pace se non c’è giustizia. Ma, attenzione, qui non si tratta di dichiarare guerra alla Germania, semmai all’Italia, all’Italia del potere, dato che presidenza della Repubblica, varie presidenze del Consiglio, ministri, partiti e tante associazioni, mi riferisco in particolare all’Anpi, hanno taciuto e tacciono: ieri ed oggi. Gli ergastolani debbono scontare la pena e qualcuno dello Stato dovrà pur chiedere perdono per quei cinquant’anni di occultamento che impedirono storia, memoria e giustizia. Il presidente Carlo Azeglio Ciampi mi aveva promesso che lui lo avrebbe fatto, ma poi non si ripresentò. E ancora: nessuno ha pensato di cercare di valutare quante siano le vittime. Quindici, venti, trentamila. E tutti hanno il loro giorno della memoria, tranne i “nostri” morti. Morti, non dimentichiamolo, per l’Italia, per la libertà, per la Costituzione.

Dite, imponete al vostro sindaco di radunare un po’ di colleghi – quando l’Anpi era l’Anpi riuscì a farne venire a Roma 149 dei 700 e passa elencati nell’Armadio della vergogna. Poi ho scoperto che sono molti di più perché una miriade di stragi neanche finì in quell’armadio. Fate sentire la vostra voce, che, ormai, la mia si va arrochendo.

Franco Giustolisi, cittadino di Stazzema (giornalista)

Lettera inviata dal consigliere Gian Piero Lorenzoni-addì 17.7.2013

INPS 9 miliardi di rosso – Tre pensioni su quattro non arrivano a mille euro, ma il sistema pensionistico è in sicurezza

Nel 2012 il bilancio Inps ha presentato 9 miliardi di rosso. Anno orribile per l’ingresso in Inps con buco contributi dei dipendenti pubblici ex Inpdap ma ha anche pesato la crisi economica che ha costretto l’Inps a fronteggiare i trattamenti di disoccupazione e le varie forme di cassa integrazione: 13,7 miliardi per far fronte alla disoccupazione e 6,2 per la Cig. Tre pensioni su quattro non arrivano a mille euro. Il presidente Mastropasqua ha tuttavia ha affermato che il sistema è sicurezza. Sarà vero?

Intanto l’Istat fornisce dati allarmanti sulla povertà italiana che aumenta: una famiglia su cinque è in povertà. Nel meridione una su due. Le previsioni 2013 prevedono che oltre 4 milioni di cittadini saranno nella condizione di povertà assoluta. L’Ufficio Studi Confcommercio aggiunge ai dati 2012 sulla povertà assoluta in Italia resi noti oggi dall’Istat che il 6,8% delle famiglie (5,2% nel 2011) è in povertà assoluta. Il fenomeno interessa ormai l’8% della popolazione. Il peggioramento delle condizioni di vita interessano l’intero territorio nazionale.  Nove milioni e mezzo di italiani è nella condizione di povertà relativa. Rispetto al 2007, la povertà assoluta e’ raddoppiata, ma anche la povertà relativa ha avuto una crescita esponenziale rilevante.  Bankitalia vede nero e prevede una contrazione del Pil dell’1,9% a fine 2013. Sballate alla grande le previsioni del Governo Tecnico Monti, e questo la dice lunga sull’esecutivo tecnico che vedeva la luce in fondo al tunnel.

Libera Cronaca da Italia bene comune di pochi- addì 17.7.2013

 

L’Italia è sempre più sfacciatamente BENE COMUNE DI POCHI

Il vergognoso ritornello politico che si sente in questi giorni è riprova che l’Italia con la più bella costituzione del mondo è sempre  di più Bene Comune di pochi: ALFANO non si Tocca, CALDEROLI non si Dimette. Vergogna!

Signor Presidente della Repubblica, e se fosse Lei a dimettersi per evitare all’Italia vergogna e perdita di credibilità ma anche per denunciare che come presidente non vuole portare assolutamente nessuna responsabilità delle figuracce internazionali fatte fare al Bel Paese ? Questi signori, Alfano e Calderoli, sono assimilabili alle leggi ad personam e alla legge del porcellum nonché sono stati ministri di quel governo che strinse nel 2009 il patto d’amicizia con Gheddafi e fece fare la passerella nella capitale italiana allora rais della Libia, con sfoggio di cavalli berberi , tenda verde e centinaia di belle fanciulle desiderose di apprendere il Corano dal dittatore libico.  Lo ricorda?  Per quel senso di responsabilità che nutre per il paese con la più bella costituzione del mondo, farà  davvero passare per burocrati omissivi funzionari e magistrati che Lei molte volte ha definito fedeli servitori dello Stato?

 

Giuseppe Vezzoni-addì 17.7.2013

 

Bilancio regione, “6 milioni per il servizio civile e spiccioli per i terremotati”

 

Staccioli, “Pioggia di soldi per le partecipate, alle emergenze restano le briciole”

 

Toscana_ “Oltre sei milioni in più per il servizio civile, altri 4 milioni per gli interporti di Livorno e Prato, una fideiussione faraonica per il Porto di Piombino, mentre a protezione civile e popolazione colpita dalle calamità naturali restano pochi spiccioli”. La consigliera regionale Marina Staccioli (Gruppo Misto) attacca la Giunta sulla seconda variazione al bilancio previsionale 2013.

“Per quanto i ragazzi del servizio civile svolgano attività meritevoli – spiega la consigliera – e spesso suppliscano alla mancanza di personale in enti pubblici e istituzioni culturali, non possiamo evitare di porci qualche domanda sulle priorità della Regione. Solo in questi primi mesi dell’anno buona parte del territorio è stata duramente messa alla prova dal maltempo e dal terremoto”.

 “Non possiamo abbandonare i cittadini in difficoltà in nome di politiche acchiappa-voti”, aggiunge Staccioli. Bocciato in Aula un ordine del giorno, firmato anche dai colleghi di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli e Paolo Marcheschi, che proponeva di stornare parte dei fondi destinati al servizio civile su capitoli di spesa inerenti protezione civile e interventi a sostegno delle popolazioni colpite da calamità naturali.

Respinto anche l’emendamento, presentato sempre da Staccioli, che stralciava l’aumento di capitale della Regione nelle due società partecipate che gestiscono l’Interporto di Guasticce e quello di Prato. “Anziché continuare a finanziare due cattedrali nel deserto – dichiara Staccioli – sarebbe stato più opportuno investire nella mobilità dei toscani, a partire dalle sgangherate linee ferroviarie più frequentate dai pendolari. Ma evidentemente la Giunta – conclude la consigliera – preferisce mantenere in piedi strutture di potere e poltrone”.

Firenze, 17 luglio. 13

Comunicato Ufficio Stampa Francesca Puliti per il consigliere regionale Marina Staccioli (Gruppo Misto)

“Democrazia Diretta”, in Toscana nasce un nuovo movimento

 

Tra i fondatori il consigliere regionale Chiurli, “Restituire ai cittadini il potere di decidere”

 

Toscana_ “Restituire ai cittadini il potere di decidere, prima di tutto attraverso una modifica alla Costituzione che permetta al popolo di votare le leggi attraverso referendum legislativi”. Nasce con obiettivi di alto livello “Democrazia Diretta”, nuovo movimento politico presentato oggi da uno dei padri fondatori, il consigliere regionale Gabriele Chiurli, attualmente nel Gruppo Misto.

 “Democrazia Diretta – dichiara Chiurli – si pone fin dallo statuto lo scopo di modificare gli articoli che vanno dal 70 al 75 e il 138 della Costituzione italiana, per introdurre una reale partecipazione degli elettori al processo legislativo”.

Nello statuto si fanno inoltre precise limitazioni per gli aderenti al movimento, per i quali “non sarà sufficiente dimostrare di avere la fedina penale pulita”: fatta eccezione per alcuni reati che precludono completamente l’accesso (come i reati contro lo stato, l’associazione a delinquere e altri), i nuovi iscritti “verranno valutati caso per caso da un collegio di probi viri, perché non si può escludere a priori chi ha sulla coscienza una pendenza per disturbo alla quiete pubblica, ad esempio”.

Già protocollato anche il Codice etico del movimento, con espliciti riferimenti alla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e alla stessa Costituzione italiana. Il Codice etico detta poi una serie di ferree regole a cui attenersi in fatto di candidature, campagne elettorali (e relative spese), assunzione di incarichi pubblici, con la precisa indicazione di dimissioni in caso vengano meno in qualsiasi momento le condizioni sine qua non all’eleggibilità stabilite dallo stesso Codice.

Il nuovo soggetto politico vede la luce in Consiglio regionale della Toscana, ma promette di approdare ben presto in altre Istituzioni, tant’è che il marchio “è già stato registrato a livello europeo”, sottolinea Chiurli, “perché è in Europa che si prendono le decisioni fondamentali per il nostro futuro, adesso che i Parlamenti nazionali sono stati svuotati di buona parte della propria sovranità”.

“Con questo movimento – chiarisce il fondatore – ci auguriamo di riportare la politica nelle mani dei cittadini elettori e di scardinare il sistema di lobby che opprime l’intero Paese, bloccandone di fatto le potenzialità di crescita”.

Firenze, 17 luglio ’13

Comunicato Ufficio Stampa Francesca Puliti per il consigliere regionale Gabriele Chiurli (Gruppo Misto)

 

Sabato pulizia sentiero MolinetteRiunione a Mulina per l' evento del 24 agosto- 15 luglio 2013 005

Il 24 agosto inaugurazione ufficiale dell’anello sentieristico 

Stazzema_ Nella riunione paesana di lunedì tenutasi a Mulina di Stazzema in previsione della visita guidata indetta per sabato 24 agosto nell’ambito della giornata inaugurale dell’ Anello sentieristico Le Molinette in via di completamento da parte dell’Unione dei Comuni della Versilia (intervento versante destro Canale della Radice col recupero della via vicinale detta dei Mulini) è stato deciso che sabato mattina 20 luglio, alle ore 08, in forma volontaristica si inizierà a pulire il sentiero che sale all’area archeomineraria delle Molinette, quello del versante sinistro, lungo cui dono dislocati i manufatti della Polveriera delle Molinette e quelli della canalizzazione delle acque delle omonime sorgenti che fungevano da forza motrice ai macchinari della fabbrica della polvere nera.  Il ritrovo è a Calcaferro.

L’area della Molinette, con il suo sviluppo turistico – ambientale, è un’opportunità per la frazione di Mulina di Stazzema e l’intera vallata dell’omonimo torrente. Sono stati sensibilizzati gli abitanti di buona volontà a rispondere fattivamente all’invito e a munirsi di qualsiasi attrezzo utile allo scopo (decespugliatore, motosega, pennato, falce, rastrello). Ovviamente l’invito ad intervenire è allargato a quanti amano questo straordinario luogo in cui si concentrano le sorgenti di acqua buonissima, dette appunto delle Molinette, i moltissimi cunicoli minerari del Canale della Radice e ciò che resta degli edifici e dei macchinari per la fabbricazione della polvere nera e di quella venatoria che dal 1800 fino alla prima metà del ‘900 fecero conoscere in Italia ma anche all’estero i prodotti esplosivi dei Polverifici Italiana Riuniti di Stazzema.Riunione a Mulina per l' evento del 24 agosto- 15 luglio 2013 007

Lunedì 29 luglio si terrà la riunione decisiva per mettere a punto il programma per la giornata del 24 agosto. In linea di massima la mattina sarà occupata da un convegno scientifico a livello universitario e una tavola rotonda tra gli enti pubblici. Dopo la pausa pranzo, seguirà un’escursione guidata all’area archeomineraria delle Molinette, l’aperitivo alla Fontana di Calca Ferro e una cena sotto le stelle su prenotazione presso il piazzale della chiesa. Ovviamente non mancheranno i bordelli. Alla riunione di lunedì erano presenti il presidente dell’Unione dei Comuni della Versilia Verona, l’assessore Guidi, il presidente del consiglio comunale Totani e il capogruppo di maggioranza Viviani e alcuni funzionari e tecnici, fra i quali l’Ing. Vettori che ha progettato e seguito il recupero del sentiero vicinale dei Mulini.Riunione a Mulina per l' evento del 24 agosto- 15 luglio 2013 009

 

All’iniziativa del 24 agosto, in collaborazione con il Comune di Stazzema e l’Unione dei Comuni della Versilia, partecipano il Gruppo Labaro Martiri di Mulina di Stazzema, l’Associazione la Filiera della Castagna, il Movimento Donne della Fontana, l’Istituto Storico Lucchese- sez, Versilia Storica e la Consulta del Volontariato di Stazzema

Mulina di Stazzema –addì 16 luglio 2013

 

Pari dignità’ o il Psi si presenterà da solo

Lucca_ Nel Direttivo della Federazione provinciale del Partito Socialista Italiano svoltosi a Camaiore , a cui hanno portato il saluto i compagni socialdemocratici viareggini Bolognesi e Pepi , la parola ricorrente in tutti i vari interventi e nelle conclusioni finali è stata ” Pari Dignità ” prima ma tanto più dopo le varie elezioni dove il Partito si è impegnato rispettando sempre gli accordi stipulati con gli altri soggetti politici. Anche per le prossime elezioni comunali che si svolgeranno in tantissimi Comuni della Provincia di Lucca ( in Versilia Massarosa e Stazzema ) il PSI pur privilegiando accordi con gli altri Partiti di Centro Sinistra valuterà sia a livello Territoriale / Provinciale e Comune per Comune se la ” Pari Dignità ” sia realmente salvaguardata e nel caso non ci fossero garanzie politiche i socialisti non hanno certamente paura a presentarsi orgogliosamente da soli come è successo alle ultime elezioni provinciali. Anche alle prossime elezioni europee siamo certi che il nostro Partito presenterà una propria lista o insieme ad altre forze politiche affini una lista con ben evidenziato il simbolo del Partito del Socialismo Europeo con candidato alla Presidenza della Commissione europea Martin Schulz. Speriamo che, una volta per tutte, il PD italiano si decida ad entrare nel PSE, decisione secondo noi non più rinviabile.

Partito Socialista Italiano, Federazione Provinciale di Lucca – addì 17.7.2013

 

Famiglie in Concerto a Pietrasanta: al via il 26 luglio e fino al 4 agosto il Festival “Pietrasanta in Concerto”, ideato da Michael ButtanoPIetrasanta in Concerto

Pietrasanta_ Attesi per la VII edizione del Festival i più grandi musicisti del panorama internazionale:  Giovanni Collima, Salvatore Accardo, Pinchi Zukermann, Mario Brunello, Boris Berezovsky, il duo Sergio Tiempo e  Karin Lechner,  il Misha Maisky Trio, Amanda Forsyth,  Angela Chengsaranno i protagonisti delle 9 serate di concerto nell’incantevole cornice del Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta accompagnati da prestigiose compagini orchestrali: i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra da Camera Italiana I Turchini di Antonio Florio.Accardo e Guttman Pietrasanta in Concerto

Michael Guttman, direttore artistico della rassegna spiega: “La famiglia: oltre il talento la musica nel DNA” è il titolo scelto per questa VII edizione, perché la storia della musica è piena di famiglie di talento, che suonano insieme e si ispirano a vicenda.  Bach con i suoi molti figli dotati, Mozart, figlio unico di Leopold; i fratelli Marsalis, i Jackson Five,  Fanny e Felix Mendelssohn, fratelli, Clara e Robert Schumann, amanti, sono esempi che hanno senza dubbio ispirato alcune delle famiglie che si esibiranno a Pietrasanta quest’estate.  Karin Lechner e Sergio Tiempo, fratello e sorella, un duo pianistico tra i più grandi dei nostri tempi, Pinchas Zukerman e Amanda Forsyth, marito e moglie, Boris e Evelyne Berezovsky, padre e figlia, Mischa Maisky con Lily e Sascha, padre e figli, ci mostreranno quanto è facile e bello fare musica quando l’amore è coinvolto. Con Salvatore Accardo come Pater Familias dei musicisti italiani, Mario Brunello e Giovanni Sollima come membri di spicco della famiglia del violoncello, questa settima edizione del nostro festival promette ancora una volta di essere così calda e accogliente come una grande riunione di famiglia.”

In programma il 31 luglio un grande concerto gratuito in omaggio alla città di Pietrasanta, di cui Guttman è da sempre innamorato. Nella grande platea all’aperto allestita al campo della Rocca di Pietrasanta, si esibirà il Timbre Accordion Group, strepitoso gruppo di fisarmonicisti russi, la cui esibizione sarà arricchita anche da una performance visiva a tempo di musica con la sand art di Massimo Ottoni, artista poliedrico che si cimenterà in questa affascinate espressione artistica del disegno in estemporanea con la sabbia.

La rassegna si inaugurerà venerdì 26 luglio nel Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta con Sergio Tiempo e Karin Lechner  accompagnati dai Cameristi del Maggio Musicale Fiorentinodiretti da Toby Hoffman e con la partecipazione della figlia di Karin Lechner, Natasha Binder,un fenomeno di soli 12 anni. Sul palco di Pietrasanta in Concerto si alterneranno nelle serate successive: Giovanni Sollima con i Turchini diretti da Antonio Florio (sabato 27 luglio); il violinista e direttore d’orchestra, vincitore di 2 Grammy Award Pinchas Zukerman  per due serate il 28 e il 29 luglio ( il 29 sarà insieme alla moglie Amanda Forsyth e a Angela Cheng);  Salvatore Accardo (30 luglio) con l’Orchestra da Camera Italiana; il Timbre Russian Accordion Group il 31 luglio per il concerto gratuito, unico evento che si svolgerà sul Campo della Rocca,Mario Brunello (2 agosto), la famiglia Maisky: il padre  Mischa Maisky   con i suoi due figli Sascha al violino e Lily al pianoforte il 3 agosto. Il gran finale della rassegna in programma il 4 agosto, sarà affidato al pianista russo Boris Berezovsky, ospite fisso di Pietrasanta in Concerto, insieme a sua figlia Evelyne Berezovsky.Michael Guttman 2012

Il Festival Pietrasanta in Concerto è un’iniziativa dell’associazione Musica Viva in collaborazione Comune di Pietrasanta e con il supporto organizzativo della Fondazione La Versiliana. I biglietti possono essere acquistati on-line e nei punti vendita del circuito Ticketone (www.ticketone.it). Info 0584. 265757 La manifestazione è sostenuta, sin dalla sua prima edizione, dal Gruppo Edmond De Rothschild con sede italiana a Milano e quest’anno sarà sostenuta anche dalla casa d’aste francese Pierre Bergè & Associés.

Comunicato Fondazione La Versiliana-addì 16.7.2013

Marina di Pietrasanta e il Mito mediterraneoSirena-con-lo-specchio-6-


Marina di Pietrasanta_ Enigmatiche sfingi marine, sirene, giovani donne mollemente distese sul bagnasciuga, dee e figure mitologiche… Un ricco ed ammaliante universo femminile quello che l’artista pistoiese Luigi Galligani propone al Franco Mare Beach Club di Fiumetto. La mostra – dal titolo “Mediterraneo Oggi” – nasce sotto gli auspici della Fonderia d’Arte Massimo Del Chiaro di Pietrasanta, che prosegue in tal modo la sua intensa attività di promozione della scultura nei luoghi della vacanza in Versilia.

Fino al 10 settembre gli eleganti spazi dello stabilimento balneare ospitano una decina di suggestive opere in bronzo, marmo, resina, terracotta e Terra dell’Impruneta selezionate fra le più recenti ed ispirate creazioni di Galligani, artista che il noto critico Giorgio Seveso indica come “un protagonista assolutamente di primo piano della scultura italiana odierna”. Efficace la scelta del Mito Mediterraneo – uno dei temi più cari all’artista – quale filo conduttore della mostra, perfettamente in sintonia con l’ambiente marino che ospita le opere. Tra queste, particolarmente preziose risultano quelle realizzate in bronzo bianco, la speciale lega metallica formulata in esclusiva dalla Fonderia Del Chiaro per i propri artisti e fusa facendo ricorso all’antica tecnica della cera persa.

Nell’ambito del circuito espositivo “Del Chiaro Art Connection”, oltre all’esposizione di Luigi Galligani al Franco Mare Beach Club di Marina di Pietrasanta, sono attive a Forte dei Marmi mostre temporanee presso il bagno Costanza, l’hotel Villa Roma Imperiale e piazzetta Tonini. Altre esposizioni sono in corso presso l’hotel Palazzo Guiscardo di Pietrasanta, gli hotel Astor e Plaza di Viareggio, il B&B Conca di Sopra di Bargecchia e, fuori regione, a Palazzo Ducale di Venezia e a Villa Romana del Casale di Piazza Armerina (En). Un circuito ormai ampio che, oltre a promuovere il lavoro di ottimi artisti, fa conoscere al grande pubblico l’eccellenza delle competenze artigianali versiliesi. Per conoscere in dettaglio le attività del circuito espositivo Del Chiaro Art Connection si può visitare il sitowww.delchiaroartconnection.it
Pietrasanta, 17 luglio 2013

In allegato: immagine “Sirena allo specchio”, bronzo bianco, 2012

Stefano Roni- Tel: 335 7720573 Email: ronis@tiscali.it

Comunicato stampa Ufficio stampa Fonderia Massimo Del Chiaro

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...