Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi 1012 del 22 e 23 maggio 2013

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi del 22 e 23 maggio  2013

Disonestà intellettuale,  demenziale  quasi criminale

1012

Fillea –Cgil condanna l’aggressione a mano armata e le minacce di morte rivolte a tre suoi segretari

COMUNICATO STAMPA Fillea 21-05.

Versilia- ViareggioLa Fillea-CGIL esprime e ribadisce la più ferma condanna per la gravissima aggressione a mano armata con minacce di morte a tre suoi segretari di La Spezia e di Lucca da parte dei rappresentanti di un’azienda del settore nautico, avvenuta il 19 aprile scorso dentro la Camera del lavoro di Viareggio

Soltanto la freddezza, la calma, e un grande senso di autocontrollo dei sindacalisti della Fillea hanno evitato che un grave episodio si trasformasse in un evento ancor più drammatico.

Un avvertimento che può rappresentare un preoccupante precedente, comunque un gesto criminale.

La Fillea ritiene l’episodio un grave attacco ai lavoratori che oggi rivendicano condizioni di lavoro, di vita e di salario come diritti fondamentali, sociali e di cittadinanza.

I lavoratori hanno sempre considerato e continuano a considerare le Camere del Lavoro come baluardi di democrazia e di difesa attiva dei loro diritti, e considerano inaccettabile una provocazione di stampo criminale e mafioso come quella che è avvenuta dentro la sede della CGIL di Viareggio, fatto inedito nella storia repubblicana.

Da molto tempo la Fillea è in prima linea nel denunciare rischi e pericoli di infiltrazioni della criminalità organizzata nelle attività produttive di molti settori economici, sia a livello nazionale, che a livello locale, dove si è adoperata per sottoscrivere protocolli d’intesa sulla sicurezza e la legalità nei cantieri edili. La risposta delle forze politiche e istituzionali è rimasta, e rimane molto al di sotto della gravità della situazione e dell’urgenza di una politica coordinamento e prevenzione al riguardo.

Anche sul nostro territorio, come dimostrano le recenti operazioni di polizia, da tempo operano organizzazioni e gruppi legati alla malavita organizzata in vari settori dell’economia, sopratutto in edilizia.

Viareggio 21-05-2013

Comunicato Stampa Fillea Cgil Provincia di Lucca

 

Ordine del giorno votato all’unanimità dal Direttivo della Fillea-Cgil di Lucca

ORDINE DEL GIORNO COMITATO DIRETTIVO FILLEA CGIL

 

Il Direttivo ha votato un ordine del giorno in cui manifesta la volontà che non ci sarà nessun cedimento a seguito di aggressioni verbali e fisiche volte a ledere gli interessi dei lavoratori, che il sindacato starà sempre dalla loro  parte

 

Prelievo fiscale causa principale del calo del potere d’acquisto

Il minore potere d’acquisto delle famiglie è stato causato soprattutto «dall’inasprimento del prelievo fiscale».  Esso ha determinato la più forte riduzione dei consumi dagli anni  ’90.  E il rapporto annuale dell’Istat ad evidenziare che “il potere d’acquisto delle famiglie è diminuito del 4,8% nel 2012.  Il dato è  così definito nel rapporto: “una caduta di intensità eccezionale che giunge dopo un quadriennio caratterizzato da un continuo declino”.  A determinare questa situazione anche «la forte riduzione del reddito  da attività imprenditoriale. Le famiglie per far fronte alla minore disponibilità di reddito e all’inasprimento fiscale hanno ridotto dell’1,6% la spesa corrente per consumi, causando nel 2012 una flessione del 4,8% sul totale beni acquistati,  che è  il calo più accentuato dall’inizio degli anni Novanta. Secondo il rapporto Istat  2013 sono 15 milioni gli italiani in difficoltà, di cui quasi 9 milioni versano in grave disagio economico.

Il mangia mangia della politica continua però a non accorgersene e ancora non dà il segno chiaro di procedere verso soluzioni più eque nella ridistribuzione dei redditi e dell’imposizione fiscale per liberare risorse volte al sostegno dei redditi troppo bassi e per incrementare le opportunità di impiego.

Preoccupa anche  la voce che la Fiat  potrebbe lasciare Torino. Per ora è una notizia che circola sui siti web, dopo che è apparsa su quello di un’agenzia  di stampa americana, la Bloomberg. Il Lingotto smentisce categoricamente.

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi-addì 22.5.2013

 

Sistema Sesto: la concussione va in prescrizione per Penati, ex esponente del Pd,

 

La prescrizione non salva sempre Berlusconi ma anche personaggi del Pd. Come l’ex presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati, il quale ha dichiarato che ricorrerà in Cassazione per opporsi alla prescrizione del reato di concussione. Se stamani  fosse stato però presente in aula poteva farlo subito o più semplicemente se avesse dato mandato al suo legale di non volersi avvalere della prescrizione ma di essere processato. Peccato  di questo lapsus che lo costringerà a ricorrere in Cassazione per opporsi a ciò che poteva  semplicemente fare stamani. Misteri dell’Italia Bene comune di pochi.

Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi-addì 22.5.2013

 

 

Inutile quella targa a due posta all’Ossario di Sant’Anna di Stazzema

 

Stazzema– Siamo di nuovo sconcertati dalla decisione tedesca di non riaprire le indagini sulla strage di S. Anna, decisione che provoca nuovamente schifo e rabbia, calpestando una già sentenza definitiva del tribunale militare italiano, che condanna all’ergastolo i criminali nazisti che a S. Anna uccisero brutalmente 560 innocenti, quasi giustificando quella barbarie, perché non si può parlare di premeditazione in una strage, non si può cercare una giustificazione giudiziaria davanti ai cadaveri bruciati delle persone sulla piazza della chiesa.

In questi casi dovrebbe prevalere il buon senso che troppo spesso si perde, come quando meno di un mese fa è stato arrestato a 93 anni il guardiano di Auschwitz dallo stesso tribunale che oggi invece boccia il ricorso dei superstiti dell’associazione “Martiri di Sant’Anna”. Mi auguro che il nostro Presidente della Repubblica ed il corrispettivo Tedesco che poco tempo fa hanno sancito davanti al monumento ai caduti la fratellanza e l’unità che ci sono fra i nostri due stati, ripudiando le barbarie nazi-fasciste, facciano sentire il loro sdegno, e che la politica tutta intervenga al fine di sostenere il ricorso alla Corte d’Appello, se così non sarà la targa affissa al muro dell’Ossario il 24 Marzo 2013 dai due presidenti della repubblica sarebbe solamente un vessillo inutile.

Angelo Michelangelo Segretario PRC-Stazzema-addì 22.5.2013

 

 

 

Ricorrere alla Corte di Karlsruhe  per evitare l’archiviazione definitiva delle responsabilità tedesche su Sant’Anna di Stazzema?

 

Per evitare che la Giustizia Tedesca ponga una pietra tombale sul tentativo di perseguire penalmente i criminali che hanno perpetrato la strage di Sant’Anna di Stazzema rimane l’ultimo passo  da compiere: ricorrere alla Corte costituzionale di Karlsruhe, la più alta istanza giudiziaria in Germania. Un tentativo da fare, ma il passaggio è molto stretto perché  la riapertura delle indagini comporterebbe la sconfessione di due pronunce della Procura di Stato di Stoccarda nonché quella del ministro della Giustizia del Land Baden- Württemberg, Rainer Stickelberger.  Nei roboanti commenti che abbiamo registrato  ci sembra che manchi la percezione che in Germania la politica e le istituzioni  ben difficilmente si permetteranno di intervenire sull’istituzione autonoma qual è  quella della Giustizia. Se si vuole scongiurare l’archiviazione  bisogna  riuscire a confutare le convinzioni degli inquirenti tedeschi che  l’operazione militare di Sant’Anna  fu programmata  col fine dello sterminio dei civili e non fu un’azione rivolta al contrasto delle bande partigiane e per rastrellare  uomini da deportare che  poi degenerò nell’indiscriminata uccisione di cittadini inermi. Solo in questa maniera si supererebbe l’obbligatorietà quasi proibitiva di  provare la responsabilità individuale degli indagati per poterli portare a processo in patria, poiché nessuno si è autoaccusato di aver ucciso salvo Ludwik Göring, la cui testimonianza ha però una collocazione territorialmente indefinita, almeno per gli inquirenti tedeschi.  Invece la testimonianza assai contraddittoria  di Adolf Beckerth, che in Italia è stata considerata testimonianza forte  e decisiva per inchiodare alle responsabilità criminali le 10 ex Ss che poi furono condannate all’ergastolo il 22 giugno 2005, per i giudici tedeschi conferma che l’operazione non fu programmata per uccidere i civili ma per cercare e catturare gli uomini, giacché Beckerth racconta che gli fu comandato  di cercare uomini  che  si fossero eventualmente nascosti in chiesa.  Insomma tutto si gioca su un’artificiosità giudiziaria di argomentazioni anche tendenziose di cui la giurisdizione italiana è stata antesignana per salvare i criminali fascisti. Basta ricordare l’amnistia Togliatti, a cui potevano accedere  coloro che avevano causato sevizie alle vittime ma non i responsabili di sevizie efferate. Disquisizione  giuridica che si può paragonare  senz’altro alla linea lungo cui si muove e oscilla la Procura di  Stoccarda, dissertando tra omicidio senza aggravanti, reato prescritto, e omicidio con aggravanti,  crimine quest’ultimo perpetrato con l’istinto manifesto di voler uccidere per svariati motivi  e per il quale non c’è prescrizione.

Giuseppe Vezzoni –addì 22.5.2013   

Apre domani alle Scuderie Granducali di Seravezza la mostra collettiva del Circolo Fotografico l’Altissimo ” Our Hours”.manifesto_depliant

Seravezza- Nell’ambito della decima edizione della manifestazione Seravezza Fotografia, in programma a Seravezza fino al 9 Giugno, si inaugurerà domani alle 15 alle Scuderie Granducali la mostra “Our Hours”.  Con questo lavoro collettivo il Circolo fotografico l’Altissimo, che ha sede a Seravezza, propone un viaggio per immagini nella quotidianità: un racconto fotografico che si snoda attraverso la sottolineatura di gesti ed azioni rituali comuni a ciascuno di noi. Le immagini riproducono attimi, momenti, emozioni e visioni di una “quotidianità” che gli occhi di un personaggio/i immaginario/i che non svela, se non per indizi, la propria identità, ha colto e fissato, con la sua peculiare sensibilità, lungo lo svolgersi di un giorno ordinario e qualunque. Piccolo aperitivo di inaugurazione alle 18.30. La mostra rimarrà aperta da domani 23 maggio fino al 2 giugno 2013.

“Seravezza Fotografia” è in corso a Seravezza in Versilia (Lucca) dal 23 marzo al 9 giugno 2013. Una manifestazione che ogni anno coniuga con successo i grandi nomi della fotografia e il mondo amatoriale. E’ organizzata dalla Fondazione Terre Medicee, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Seravezza. Ha il patrocinio della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche). La direzione artistica è di Ivo Balderi.

Our Hours- Mostra collettiva a cura del Circolo Fotografico l’Altissimo.

Scuderie Granducali . Seravezza.  Dal  23 maggio al 2 giugno.  Orari: dal giovedì al sabato 15.00-20.00 e la domenica 10.00-12.00 e 15.00-20.00. Informazioni: www.seravezzafotografia.it . Fondazione Terre Medicee: tel. 0584.757443 – 0584.746046, e-mail: info@terremedicee.it  www.terremedicee.it

Seravezza, 22 maggio 2013

Comunicato Ufficio Stampa agenzia ILogo per Fondazione Terre Medicee

Erba alta alla scuola dell’Infanzia di Mulina,  Aula di didattica ambientale Gianfranco Lotti e Incubatoio itticoErba alta alla materna di Mulina 002Erba alta alla materna di Mulina 001

Stazzema–  L’area a verde della scuola dell’Infanzia di Mulina di Stazzema,  dell’ Aula di didattica ambientale dott. Gianfranco Lotti e dell’Incubatoio ittico  necessita  del  taglio dell’erba. In occasione della realizzazione dell’incubatoio il Comune di Stazzema stipulò una convenzione con l’allora Comunità Montana Alta Versilia, oggi Unione dei Comuni della Versilia, che prevede il taglio dell’erba alta e il mantenimento nel decoro dell’ intera area   a  verde. La situazione attuale richiede quanto prima  lo sfalcio dell’erba e poi la sistemazione di alcuni tratti della ringhiera di legno. Erba alta alla materna di Mulina 003Ne va del decoro della scuola ma anche perché con l’erba tenuta tagliata  si allontanano e si prevengono eventuali presenze di serpi o di altri  animali, che con l’erba alta  si mimetizzano meglio e hanno maggiori possibilità di introdursi nell’area esterna della scuola senza  essere scoperti, col rischio di  venire a contatto  coi bambini durante  i momenti di ricreazione  che si svolgono sul prato dell’edificio scolastico.

Giuseppe Vezzoni-addì 22.5.2013   

Ultime iniziative elettorali  lista ” i socialisti per ripartire “.

Viareggio–  Domani, Giovedi’ 23 Maggio, dalle ore 9,00 alle ore 13,00 in passeggiata viale Marconi Viareggio davanti all’hotel Royal e  Venerdi’ 24 Maggio , ultimo giorno di campagna elettorale,  dalle ore 15,00 alle ore 20,00 in passeggiata sempre in via Marconi davanti la libreria ” Lungomare ” verrà montato  un gazebo elettorale con le bandiere socialiste e socialdemocratiche.  Alle ore  18,30 sempre di Venerdi è in programma un aperitivo   al Bar Contemporanea davanti l’hotel Palace . A tutte le iniziative saranno presenti i candidati della lista e, compatibilmente con tanti altri impegni , il candidato a Sindaco  Leonardo Betti che desiderano incontrare gli elettori viareggini. La cittadinanza è invitata a partecipare .

Per il PSI e PSDI  Marco Antongiovanni e Alessandro Bolognesi .- addì 22.5.2013

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Libera Cronaca da Italia Bene Comune di pochi 1012 del 22 e 23 maggio 2013

  1. Armando Tonacci ha detto:

    In merito dell’erba nel parco giochi:
    Giuseppe al posto di lamentarci sempre diamo il buon esempio nel piccolo.
    Quindi armati di decespugliatore taglia quell’erba e fai vedere a questi amministratori/politicini che tu cittadino fai di fatti e non di chiacchiere …. Ciao Armando

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...