Libera Cronaca dalla Gola del Rondone del 21 e 22 marzo 2013

Libera Cronaca dalla Gola del Rondone del  21 e 22 marzo  2013

 

VERITA’ EQUITA’ TOLLERANZA DIALOGO

Domenica a Sant’Anna i presidenti Napolitano e Gauck

Misure di sicurezza  

Stazzema- Arrivare domenica a Sant’Anna di Stazzema potrebbe essere un terno al lotto. Sono in corso misure di sicurezza che impongono fin dal sabato sera divieto di parcheggio lungo il percorso dove domenica mattina transiteranno i cortei presidenziali di Italia e Germania.  È in atto un susseguirsi di voci difformi da cui  è difficile districarci. Stamani, durante la nostra quotidiana pedalata, siamo stati  incuriositi da alcuni operai intorno ad un tombino lungo la Via Aurelia. Un operatore stava saldandolo in  quattro punti.  Cinquanta metri più avanti, stessa operazione fatta ad un tombino  praticamente seminascosto dall’erba sul ciglio della strada. A questo punto abbiamo chiesto che cavolo di novità fosse quel saldare i tombini. Gli operai sono stati restii a dare spiegazioni. Li abbiamo visti in difficoltà a mantenere la bocca chiusa. A pezzi e bocconi abbiamo intuito che la saldatura dei tombini fa parte delle misure di sicurezza per la visita  che i presidenti Napolitano e Gauck faranno a Sant’Anna domenica mattina. Dall’uscita del casello autostradale Versilia a Sant’Anna di Stazzema lungo i circa 12-13 km tutti i tombini saranno saldati. Gli abitanti di Capezzano Pianore, una frazione di Camaiore, hanno sollevato la loro protesta contro l’obbligo di non parcheggiare le auto lungo  la via Sarzanese  fin da sabato sera. Ciò ci fa pensare dove, in località La Culla, le auto potranno essere parcheggiate per  allontanarle dal percorso, ma soprattutto dove saranno posteggiate quelle dei cittadini che domenica decideranno di arrivare a  Sant’Anna utilizzando il servizio di bus navetta disposto in località Balze, superato il borgo di Monteggiori. Misure così drastiche non le ricordavamo. Con Sandro Pertini non fu un problema andare a Sant’Anna nell’autunno del 1982. Né particolari misure si ebbero con le visite dei presidenti Scalfaro,  il 29 aprile 1998, e Ciampi,  il 25 Aprile del 2000. Difficoltà invece sorsero il 12 agosto 2004 con la visita dei Ministri degli Interni italiano e tedesco, rispettivamente Giuseppe Pisanu e Otto Schilly. Ci fu un cordone di polizia ferreo, tanto che anche chi aveva l’accredito, con tanto di cartellino, trovò degli sbarramenti. In quell’occasione ci furono vibrate proteste perché anche i famigliari delle vittime e i superstiti non riuscirono a raggiunge il paese della strage nazifascista. Se non cadiamo in errore, l’amministrazione di Stazzema si risentì per questo  fatto e promise che in futuro si sarebbe adoperata perché non si ripetessero  situazioni come avvenne nel 2004. Infatti nessun problema fu riscontrato lo scorso 12 agosto  a raggiungere Sant’Anna per la visita del presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz, con i giornalisti messi a loro agio durante la conferenza stampa. Da considerare che domenica promette brutto tempo e i disagi saranno maggiori se le rigide misure che si sentono non saranno un poco rivedute. Tuttavia,per evitare i problemi, sembra che basti presentarsi presto domenica mattina, dalle sette e mezzo/otto e mezzo massimo, in località Balze, da dove inizia il servizio navetta. Non serve né essersi presentati alla Questura né nient’altro. Queste informazioni le diamo ma vanno prese con le molle. Non c’è nulla di ufficiale.

Papa Francesco ancora non ha insegnato che i rappresentanti del popolo sovrano devono state a contatto dei loro rappresentati. La storica visita di due Capi di Stato non può essere blindata a tal punto di creare, invece che concorso di popolo,  proteste e volontà di  rimanersene a casa. Abbiamo chiesto a Enio Mancini, superstite della strage ma anche cittadino al quale l’Ambasciata Tedesca ha conferito nel 2010 la Medaglia dell’Ordine al Merito della Repubblica Federale di Germania, cosa ne pensasse di eventi al massimo livello di rappresentanza internazionale come quello di domenica, se poi alla fin fine impongono forti limitazioni di partecipazione in un luogo come quello di Sant’Anna di Stazzema, dove, ricordando le parole di Calamandrei, è stata scritta la Costituzione Italiana.

 “ Se le misure sono veramente come quelle che si sente dire in giro e che hanno avuto eco sulla stampa- ci ha detto Enio Mancini–  allora dico con grande dispiacere e dolore, ricordando quanto è stata dimenticata la strage di Sant’Anna di Stazzema, che di tale eventi ne farei a meno, soprattutto se provocano il vibrato risentimento dei cittadini, come sta avvenendo a Capezzano Pianore. Io domenica mattina salirò con la mia auto e vedrò  quali disposizioni ci sono. Se le riterrò sopportabili e ben coordinate, bene, altrimenti ritornerò serenamente a casa. Lo affermo con estrema franchezza”.

Giuseppe Vezzoni-addì 21.3.2013

PS: Facciamo notare che al Gruppo Labaro Martiri di Mulina di Stazzema non è pervenuto ancora  l’invito a partecipare, così come nessun comunicato è stato inviato a Libera Cronaca

 

Martedì si presenterà la ricerca Valorizzazione del marmo e delle pietre italiane 

INVITO Workshop LAPIDEI -Pietrasanta 26.3.13

Comunicato Stampa Convegno al MUSA FilleaCGIL 26 3 2013

Ricerca Arch. Alessandra Graziani del Centro Studi Fillea in collaborazione col dott. Di Nunzio dell’Ires/Cgil nazionale

Pietrasanta-Buongiorno. sono gentilmente a chiedere pubblicazione del comunicato stampa.In allegato locandina con programma completo e invito.

ll settore del marmo e delle pietre è attualmente coinvolto in un mercato globale difficile ma che vede l’export  italiano con buoni segnali di ripresa, in netta controtendenza rispetto ad altri settori del manifatturiero italiano.

Anche in Provincia di Lucca si registrano gli stessi segnali. Vanno bene le aziende ben organizzate e al passo coi tempi  che fanno della qualità il loro valore aggiunto e hanno investito  sviluppando il commercio sui mercati internazionali.  Sono invece in difficolta le aziende da tempo passive alle novità, con zero o pochi investimenti all’attivo, legate all’edilizia e al mercato interno.  Nel mondo della lavorazione del marmo e delle pietre ornamentali ci sarebbero capacità, materia prima e uomini per mettere in moto un piano ancora più efficace per rilanciare il lavoro. Fatte queste premesse è con soddisfazione che sono a comunicare che la Fillea di Lucca è riuscita a far svolgere a Pietrasanta un convegno sul settore del mercato del marmo e delle pietre ornamentali dalla FilleaCgil Nazionale. L’intento è proseguire le proposte fattive al  piano del lavoro proposto dalla CGIL al paese nei mesi scorsi. Per la prima volta Il museo virtuale MUSA della scultura e dell’architettura della “Piccola Atene” in Via Garibaldi, 99 sarà la sede dove si svolgerà  l’iniziativa sindacale di carattere nazionale il prossimo martedì 26 marzo dalle ore 9. Verrà  presentata una ricerca sul settore dell’ Arch. Alessandra Graziani del centro studi Fillea elaborato in collaborazione con il Dott. Di Nunzio dell’ Ires/Cgil nazionale. Cercheremo poi di mettere a confronto le Istituzioni (regionali e locali) e le parti sociali per discutere le
prospettive future di settore”

Seravezza, 21 marzo 2013

Comunicato Stampa del egretario generale della Fillea\Cgil della Prov. di Lucca. Leonardo Quadrelli – addì 21.3.2013

LIVORNO, “INQUINAMENTO E SALUTE, VOGLIAMO VEDERCI CHIARO”

Domani, venerdì 22 marzo, alle ore 18 al Centro Civico di Stagno, iniziativa pubblica della consigliera regionale Staccioli e il consigliere comunale Baggiani

Toscana- “Problematiche  ambientali e salubrità dell’aria a Stagno”. Se ne parla domani, venerdì 22 marzo, alle ore 18 al Centro Civico di Stagno (via Karl Marx). A fare il punto della situazione la consigliera regionale Marina Staccioli (Gruppo Misto) e il consigliere comunale di Collesalvetti Emiliano Baggiani, alla luce dell’interrogazione e della mozione depositate in Consiglio regionale in merito all’inquinamento prodotto dalla raffineria Eni di Livorno. “I dati sulle patologie generalmente correlate all’esposizione a questo tipo di agenti inquinanti – dichiarano i consiglieri – sono allarmanti. E’ necessario fare subito chiarezza in merito: per questo abbiamo chiesto alla Giunta regionale di provvedere immediatamente ad avviare uno studio approfondito sullo stato di salute dei dipendenti della raffineria”. “Nell’area di Livorno – aggiungono – vi è infatti una concentrazione maggiore di patologie tumorali delle vie respiratorie e di malattie perinatali, ovvero quelle colpiscono il feto, che potrebbero essere collegabili all’inquinamento da polveri sottili”. Data la rilevanza del tema i consiglieri si attendono una nutrita partecipazione da parte della cittadinanza. Chi volesse ulteriori informazioni sull’iniziativa può chiamare il numero 339.2202724.

Firenze, 21 marzo 2013

Comunicato Ufficio stampa Francesca Puliti per il consigliere regionale Marina Staccioli (Gruppo Misto)

Ora sì che ci siamo

Beppe Grillo,un  politico-artista sempre pronto a parlare con tutti

Mi viene spontanea una risposta al sig. Fabio Maccari e scusa caro Giuseppe se te la invio prestamente, ma soprattutto sinteticamente: “ Ho militato negli anni 60 e 70 nella sinistra extraparlamentare (P.O. e L.C.) e ti devo dire che da allora non ho più ritrovato nelle politiche nostrane un pò di quel qualcosa che ti facesse dire “Ecco ora ci siamo!”, ma sempre inciuci e “sporcaccionerie” varie, che ti facevano venire sempre più “a schifo” la politica sempre più di palazzo. Ora che finalmente c’è un movimento che sembra (dico sembra) finalmente andare nel “fiocco” (eufemismo) a tutto questo modo di impossessarsi della nazione, io a quasi sessant’anni mi sento rinascere. Abbiate pazienza e perdonate il mio sfogo, se dico “ora sì che ci siamo”! E voglio tranquillizzare il compagno Maccari con una facile previsione: se i punti qualificanti che (e speriamo) verranno proposti dal PD, saranno facilmente votati dal M5S, rappresentando una vittoria per il popolo e non di una classe politica o di un ristretto ed alto ceto da difendere. Certo che se la riduzione dello stipendio è nell’ordine del 30%, mi sembra un segnale molto molto debole: 3.000,00 euri mensili mi sembrerebbero invece giusti per riavvicinarsi alla condizione della maggioranza della popolazione. In ogni caso invito tutti a visitare il blog di Beppe Grillo dove ognuno può trovare le risposte a questo brutto andazzo politichese che dimostra paura verso il futuro e quindi anche verso una paventata e non auspicabile stramaggioranza di consensi del M5S. Allora tutti lì a confezionare strategie su come non perdere la faccia, le prossime elezioni, i privilegi ecc. Ma soprattutto l’invito vale per capire la personalità di Beppe Grillo, persona con la quale sono stato quasi un’intera giornata a contatto (7 Agosto 2011) ed è veramente speciale e senza puzza sotto il naso, e di questo ne sono assolutamente certo: non avevo ancora trovato un artista sempre pronto a parlare con tutti anche a pochi minuti dalla messa in onda del proprio spettacolo. Le dur du moulin.

Enrico Benedetti- addì 21.3.2013

Seravezza Fotografia 2013: tra surrealismo, poesia e denuncia sociale022

Gentili colleghi vi giro il comunicato del Consiglio Regionale sulla presentazione di stamani della decima Edizione di Seravezza Fotografia. Allego il comunicato generale e due immagini. Nella foto da sinistra l’assessore Riccardo Biagi, il fotografo Bart Herreman, il consigliere regionale Pellegrinotti, la fotografa Silvia Amodio il direttore artistico Ivo Balderi e il fotografo Andrea Bartolucci. Altre foto delle mostre le potete scaricare dal sito http://press.ilogo.it  Vi ricordo l’anteprima della mostra di Bart Herreman “Esefossevero” 23 marzo alle ore 12 nel Palazzo Mediceo di Seravezza, via del Palazzo 358, alla presenza dell’artista

Firenze-Seravezza– Presentata in Consiglio regionale la decima edizione. Dal 23 marzo al 9 giugno a Seravezza (Lucca). Dal surrealismo di Herreman ai lavori di Amodio su testimonianze di vittime di pedofilia nel clero.“La mostra fotografica rappresenta un mondo variegato, dalla denuncia sociale, alla realtà delle cave, al mondo fantastico. Dal fantastico al sociale, dall’economico al culturale. La fotografia rappresenta un mondo variegato, si passa dagli scatti surreali di Bart Herreman, ai ritratti di denuncia sociale di Silvia Amodio alla realtà delle cave di marmo di Andrea Bartolucci”. Con queste parole il consigliere regionale Giovanni Ardelio Pellegrinotti ha presentato, questa mattina, a palazzo Panciatichi, la decima edizione di Seravezza Fotografia 2013. La manifestazione che si tiene a Seravezza (Lucca) dal 23 marzo al 9 giugno, coniuga i grandi nomi della fotografia con il mondo amatoriale degli scatti. “Foto da foto che rappresentano il mondo inventato da me e creato con Photoshop” – così il fotografo belga autore di “Twiga”, racconta i suoi scatti “il mio lavoro è creare l’assurdo”. In mostra una raccolta di ottanta fotografie che comprendono immagini fotografiche della sua ricerca tra fantasia e surrealismo: animali e personaggi sono rappresentati in luoghi improbabili e momenti quotidiani. Per i suoi scatti, parla di “ritratto sociale” Silvia Amodio che afferma: “Ho indagato la condizione delle vittime di Aids in Sudafrica e dei bambini lavoratori in Perù. In anteprima – aggiunge – presenterò un lavoro su testimonianze di vittime di pedofilia nel clero”. “Faccio parlare la fisicità del marmo – ha detto Andrea Bartolucci – la mia foto è interpretazione, mai documento e mai compaiono figure umane”.  Il direttore artistico di Seravezza Fotografia Ivo Balderi ha ricordato che in programma ci sono numerosi workshop, corsi di fotografia e incontri di cultura fotografica per “avvicinare i giovani alla fotografia e accompagnarli in un percorso espressivo indipendente”. Alla conferenza stampa era presente anche l’assessore alla cultura del comune di Seravezza Riccardo Biagi. La rassegna, organizzata dalla fondazione Terre Medicee, dall’assessorato alla cultura del Comune di Seravezza con il patrocinio della Fiaf (Federazione italiana associazioni fotografiche) prevede anche cinque esposizioni fotografiche nelle Scuderie Granducali adiacenti al Palazzo Mediceo. Mostre anche al Museo del Lavoro e delle Tradizioni Popolari della Versilia Storica e alla Birreria “La Casa sul fiume”. (bb)

Comunicato Fondazione Terre Medicee -addì 21.3.2013

Giovani insieme con un abbraccio di canto, ballo e solidarietà domani sera al Teatro dell’Olivo di Camaiore

CamaioreVi invio breve comunicato stampa, con preghiera di diffusione, per uno degli eventi legati alla Triennale, che si terrà domani pomeriggio, dedicato ai giovani. Un saluto.Pamela

Il 22 marco, alle ore 17, al Teatro dell’Olivo di Camaiore, si terrà lo spettacolo musicale:  Giovani insieme con un abbraccio di canto, ballo e solidarietà, a cura dell’Amministrazione comunale.  L’incontro, presentato da Sandra Pellegrini, consiste in due ore dedicate ai giovani e giovanissimi, con bambini che si esibiscono in varie situazioni. Saliranno sul palco: Oompa Loompa – Gruppo di animazione di Lucca con specialità di tip tap- Camaioresando in musica- I cantori di Burlamacco,  coro  di voci bianche diretto da Susanna Altemura- Dottori Clown di Ridere per Vivere – Egizia Raliza Bergesio ginnasta della specialità ritmica

Lo spettacolo fa parte degli eventi collaterali alla Triennale di Gesù Morto 2013. Per tutte le info, visitare il sitowww.chiesadeidolori.it

Comunicato Associazione culturale Angolo  Giro- addì 21.3.2013

www.angologiro.org  angologiro360@yahoo.it Facebook

Versiliadanza presenta Studio interattivo su te-remin (21,30)e Verso La Luce (22,15)Diana (1)

Due suggestive performance che condurranno lo spettatore attraverso un percorso introspettivo alla ricerca dell’identità perduta dell’uomo contemporaneoverso-luce

Certaldo – Domani, venerdì 22 marzo presso I Macelli di Certaldo una serata all’insegna della sperimentazione. Si comincerà alle 21,30 con lo Studio su Te-remin nel quale il coreografo e danzatore livornese Leonardo Diana, affiancato dalle danzatrici Chiara CinquiniChiara Innocenti Katia Frese sulle musiche di Andrea e Luca Serrapiglio, eseguite dal vivo, accompagnerà il pubblico attraverso gli spazi del teatro i Macelli, invitandolo a cogliere, in un’ esperienza multi-sensoriale, l’essenza stessa della luce, del suono e del movimento alla ricerca di un’ interazione tra differenti linguaggi, danza, musica e video dove ognuno dei protagonisti ha portato il proprio contributo creativo.

Studio su Te-remin è un lavoro che è stato approfondito, perfezionato e sperimentato proprio in occasione della residenza artistica della compagnia presso i Macelli di Certaldo un polo culturale fondamentale per la Valdelsa Fiorentina e la provincia di Firenze concepito per dare la possibilità di lavorare con e per la cultura giovanile, coinvolgendo e intercettando le realtà professionali emergenti.

Alle 22,15 Leonardo Diana sarà invece unico protagonista sempre sulle note dei musicisti e compositori alessandriniAndrea e Luca Serrapiglio, del suo collaudato lavoro Verso la Luce.  Lo spettacolo, nato dalla collaborazione con Versiliadanza, diretta da Angela Torriani Evangelisti, e l’artista tedesca Susanne Linke, indaga nel labirinto di specchi e nella fitta foresta del mondo in cui l’uomo sembra arrancare nel buio, con incertezza alla ricerca dell’essenza di sé, lottando per riappropriarsi di quell’identità che gli è stata tolta o ha distrattamente perso nel tempo. Tra giochi di luce, immagini video, effetti cromatici che destabilizzano la visione, il corpo svuotato si contorce, si divincola, non riesce mai a trovare il suo posto, in una continua lotta tra momenti di morte e rinascita, di luce accecante e ombra spaventosa. La ricerca di una via di uscita avverrà con la lenta riscoperta della propria metà materiale, di quel corpo che sembra rivelarsi alla fine fonte di energia propria, emanatore di luce, prendendo coscienza della  superficialità dell’azione di interattività con l’ambiente, riscoprendosi esso stesso tutto ciò che è necessario a ritrovare la sua amata quintessenza. Le luci sono di Mario Bacciottini.

Classe 1978, il livornese Leonardo Diana è stato allievo di famosi coreografi e danzatori legati alla danza contemporanea tra cui Angela Torriani Evangelisti, Simona Bucci, Paolo Mereu, e partecipando a laboratori di nomi internazionali come Carolyn Carlson, Susanne Linke, Richard Haisma, Julien Hamilton. Dal 2003 lavora come danzatore con Versiliadanza di Angela Torriani Evangelisti. Nel 2007 inizia la collaborazione con i musicisti AirChamber3 con i quali mettono in scena il suo primo assolo “Verso la Luce” nell’ambito di Moving_Movimento, un progetto di Fabbrica Europa. Nel 2011 e 2012 viene selezionato come finalista del Premio Equilibrio per la nuova danza d’autore.

Info e prenotazioni spettacoli Macelli 347 0903668 Mail:imacelli@yahoo.it

Biglietti intero 12 euro, ridotto ValdelsaOff 10 euro, Under 35 8 euro –www.imacelli.it

Ufficio Stampa +39 349 4445332

daniela_lucatelli@yahoo.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...