Libera Cronaca dalla Gola del Rondone del 18 e 19 marzo 2013

Libera Cronaca dalla Gola del Rondone del 18 e 19 marzo  2013

 

VERITA’ EQUITA’ TOLLERANZA DIALOGO

AUGURI A TUTTI I PAPA’

Auguri a tutti i papà, soprattutto a quelli che vanno avanti confessando la croce dei figli disabili, dei figli ammalati, dei figli senza lavoro, dei figli caduti nella rovina della  droga, del gioco e del malaffare.

Auguri a tutti  quei papà  che sono restati i figli solo nel cuore.

Auguri anche ai papà che hanno problemi di lavoro e di dover tirare avanti la famiglia, far studiare i figli, dar loro il necessario.

Auguri  infine ai papà giovani e felici, che hanno il dono della salute in famiglia, del lavoro e di un reddito certo e adeguato.  E’ un dono, tante volte meritato, tante volte solo fortunato. Pensiamo ai papà che non hanno questo dono ma si comportano come se lo avessero. Sono i veri papà, quelli chiamati a portare e confessare la croce. Per loro un giorno sereno e di riconoscenza.

Giuseppe Vezzoni-addì 19.3.2013 

Se Cipro fosse vicino più di quanto  lo stanno allontanando?

 

Il prelievo forzoso una tantum dai conti correnti aperti presso le banche cipriote getta una luce sinistra su una situazione a cui sono chiamati a rispondere anche e soprattutto coloro che non sono responsabili dello sfascio economico.-finanziario di un’Europa che  come una Vedova Nera mangia i suoi membri, dopo averli utilizzati e svuotati. La rincorsa ad assicurare può essere un sintomo di preoccupazione vera che si cerca di non fare emergere, ma la sensazione è che la situazione economica si stia avvitando nella spirale recessiva che sta spegnendo ogni fiducia e che i cittadini italiani cercano di fronteggiare tagliando i consumi per rispondere al carico fiscale che  è aumentata con il Governo Monti e sostenuto dal Pdl,  dal Pd e  dal Terzo Polo.  Dopo una mattinata di forte ribasso, le borse europee e soprattutto Piazza Affari hanno ridimensionato le perdite sotto il punto percentuale (-0,85%). Lo spread, salito stamani oltre i 340 punti, poi si è attestato alla chiusura su 322: 7 punti in più del differenziale di venerdì.

L’Italia ha gìà vissuto nel 1992 un prelievo forzoso notturno, il 6 per mille preso su ogni deposito di danaro, sotto il Governo Giuliano Amato ed ironia della sorte il Pd potrebbe sostenerlo come candidato alla Presidenza della Repubblica. Il Professor Sottile  uscì immune e pulito dalla disfatta politica e giudiziaria  di Bettino Craxi e del Psi, ma Giuliano Amato fu la spalla del segretario Craxi e pertanto almeno sulla responsabilità politica non ci dovrebbero essere dubbi che ha goduto di una singolare immunità. Nonostante l’agire notturno, il Governo Amato non durò, la lira, allora moneta italiana, usci dal sistema monetario europeo. Il Partito Comunista del tempo si scagliò contro il prelievo forzoso notturno del socialista Amato.   Dopo il 15 aprile, quel partito, che da PCI  è approdato di acronimo in acronimo (Pds,Ds ) al Pd attuale, potrebbe eleggere l’on. Giuliano Amato Presidente della Repubblica per il settennato 2013-2020.

Giuseppe Vezzoni-addì 18.3.2013-Aggiornamento 19.3.2013

 

La vicenda dei due marò non depone a favore dell’Italia

 

L’Italia sta sbagliando a non rispettare un impegno solennemente assunto di riportare in India i due marò entro il 22 marzo, indagati dell’uccisione di due pescatori indiani scambiati per pirati. Capiamo la ragione umanitaria di aver fatto il possibile per far ricongiungere i due militari italiani alle famiglie di appartenenza dopo mesi di trattenimento forzoso in India, provvedimento su cui si è instaurato un conflitto di giurisdizioni che potrebbe dare ragione alla posizione rivendicata dall’Italia: quella che  spetterebbe giudicare i due marò alla magistratura del paese del quale è la nazionalità la nave.  Tuttavia trasgredire all’impegno assunto, seppur convinti che i due militari  sono oggetto di un arbitrio, non depone a favore dell’Italia. Siamo altresì certi che se i due militari fossero stati  effettivi appartenenti a nazioni che hanno maggiore peso in campo internazionale, lo stato indiano si sarebbe comportato in maniera diversa e non in quella forma dilativa che è parsa già un’azione punitiva  e non la volontà di verificare se i trattati internazionali  permettevano all’India di restringere la libertà per così tanto tempo ai due marò e di avviare l’azione giudiziaria. Adesso il divieto di espatrio all’ambasciatore italiano Mancini e la perdita dell’immunità diplomatica sono l’ulteriore benzina gettata sul fuoco della vicenda che si spera possa essere ricomposta nel rispetto delle regole internazionali e della piena assunzione dell’eventuale responsabilità che fosse accertata sull’uccisione dei due pescatori indiani.

Giuseppe Vezzoni-addì 18.3.2013        

 

Mutuo prima casa, “primo ok al contributo regionale”

 

Staccioli, “Da 150 a 350 euro al mese per tre anni: c’è l’orientamento favorevole della Prima Commissione”

 

Toscana“Da 150 a 350 euro al mese per tre anni per sostenere le rate del mutuo prima casa: la proposta di legge va avanti, con il primo via libera in Commissione Affari Istituzionali”. Marina Staccioli, consigliere regionale del Gruppo Misto, esprime così la propria soddisfazione per l’iter avviato lo scorso luglio. La Prima Commissione ha espresso orientamento favorevole durante la scorsa seduta, adesso si attende il parere della Settima Commissione Infrastrutture e Casa. “Sono stimati in più di 5mila – spiega la consigliera – le famiglie toscane in difficoltà con le rate del mutuo. Una vera e propria emergenza sociale che si traduce nella moltiplicazione di pignoramenti e vendite all’asta degli immobili. Un meccanismo perverso che conduce inoltre all’alterazione del mercato immobiliare”. “Per questo motivo con il collega Locci, recentemente scomparso – racconta Staccioli – abbiamo presentato una proposta di legge che vada incontro alle famiglie che si sono sobbarcate l’acquisto di una casa ma non riescono più ad onorare le rate, a causa della perdurante crisi”. In pratica si propone un contributo in conto capitale variabile a seconda del reddito, nella misura massima di 350 euro al mese per tre anni. Secondo la proposta di legge le risorse, pari a 6 milioni di euro l’anno, dovrebbero essere assegnate tramite bando, sul modello dei contributi all’affitto. “Di fronte alla crescente difficoltà per i cittadini toscani – aggiunge Staccioli – la Regione non può stare a guardare: altrimenti dovrà poi affrontare un’emergenza di ben altre proporzioni”.

Firenze, 18 marzo 2013

Comunicato Ufficio Stampa Francesca Puliti per il consigliere regionale Marina Staccioli,Gruppo Misto.

Vorrei capire

Capisco che in democrazia il cittadino ha il diritto – dovere di muovere critiche agli organi costituzionali dello Stato che dovrebbero essere sempre bene accette quando di tratti di critiche costruttive. Nello scritto di Fabio Maccari pubblicato dalla libera cronaca, il 14 marzo scorso, non sono riuscito a comprendere quanto ha detto nei confronti dei milioni di elettori che hanno eletto al Parlamento deputati che ledono la nostra Carta costituzionle per avere invaso recentemente il tribunale di Milano e quant’altro… L’altra sera ho udito alla tv alla trasmissione di Santoro, l’ex ministro della pubblica Istruzione Gelmini che l’entrata in Tribunale è stata una loro libera scelta e quindi non fatta su ordine di Berlusconi che non ne sapeva proprio nulla. Come è possibile addossare colpe agli elettori per quanto attiene l’operato che svolgono i loro rappresentanti in considerazione del fatto che ogni eletto in Parlamento non ha il vincolo di mandato e quindi può disattendere le linee del proprio partito? Per il voto che ho dato e darò se vivrò ancora, non ha nulla da rimproverarmi. Ho fatto tutto in buona fede, cioè in asssoluto rispetto della democrazia e di tutto il popolo italiano che continua a soffrire perché si sono persi i valori della fratellanza che dovrebbe sempre unire tutta la nostra collettività nazionale.

Renato Sacchelli- 16.3.2013

Le incomprensibili chiusure verso il Psi negli enti locali.  A denunciarle il segretario nazionale Nencini e Labellarte, responsabile del Psi per gli Ennti Locali

Necessario un incontro tra i responsabili nazionali enti locali di “Italia Bene Comune”

“La coalizione “Italia. Bene comune”, a parere dei socialisti, deve esistere anche nelle Regioni e nei Comuni e deve saper esprimere su tutto il territorio capacità di guida delle comunità e di rinnovamento di metodi e contenuti a cominciare dal tema della tutela dei lavoratori atipici e alla declinazione anche negli Enti Locali dell’ affermazione dei diritti per tutti i cittadini”. E’ quanto si legge in una nota congiunta del Segretario nazionale del Partito Socialista Italiano Riccardo Nencini e del responsabile nazionale Enti Locali del Partito Gerardo Labellarte. “Spiace dover invece sottolineare, in un momento così delicato e che richiede grande coesione e solidarietà – prosegue la nota –  il perdurare di incomprensibili atteggiamenti di ostilita’ e chiusura nei confronti dei socialisti, anche e soprattutto quando propongono personalità di indiscutibile valore per ruoli di Sindaco o di amministratore locale. Sembra quasi che sussista, nonostante il rapporto di alleanza, una sorta di pregiudiziale negativa nei confronti di qualsiasi proposta proveniente dal PSI. È il motivo per il quale abbiamo chiesto un rapido incontro dei responsabili enti locali della coalizione Italia. Bene comune. Meglio affrontare subito i problemi – concludono Riccardo Nencini e Geraldo Labellarte – nell’interesse di tutti, ed in particolare dei cittadini dei Comuni e delle Regioni nei quali il Centrosinistra e’ chiamato a dare prova di compattezza e di buona amministrazione”.In Provincia di Lucca vedi le situazioni ai Comuni di Lucca , Camaiore e Massarosa ed non ultimo certamente la Giunta della Regione Toscana

Comunicato inviato da Gabriele Martinelli, della Federazione del Psi di Lucca-addì 18.3.2013

Re: Gabriele, quando invii questi comunicati devi specificare anche dove li prendi. Meglio sarebbe una tua rielaborazione, mettendo tra virgolette le parti del testo che usi.  Il testo che riportiamo è tratto dal sito dei socialisti italiani.

Giuseppe Vezzoni-addì 18.3.2013

 

Interventi dell’Unione dei Comuni della Versilia sul territorio stazzemese-Determine

c.12.03.2013 Intervento Retignano stato finale

c.12.03.2013 Sistemazione sentieri Cardoso stato finale

c.12.03.2013 Sistemazione sentieri Stato finale Calcaferro

c.14.03.2013 Guida sentieri e mulattiere storiche

 

Versilia- Postiamo quattro determine dell’Ente Unione dei Comuni della Versilia aventi per oggetto i progetti: ‘Realizzazione e promozione percorsi per il turismo didattico ambientale in Versilia’ ; ‘Sistemazione di sentieri nel territorio dell’Unione dei Comuni della Versilia’ inerenti  agli interventi nelle località di Retignano, di Calcaferro e di Cardoso.

Libera Cronaca dalla Gola del Rondone-addì 18.3.2013

 

Pubblici Proclami per accertamento della natura giuridica di terreni nel  Comune di Stazzema e Vagli di Sotto

2013_000125_20130228_000

Stazzema- In vista dell’udienza che si terrà il 19 giugno 2013,il Commissario aggiunto per la liquidazione degli Usi Civici per Lazio, Umbria e Toscana,  dott. Pietro Catalani, preso atto, durante l’udienza dello scorso 11 gennaio, della difficoltà di identificare tutti i soggetti intestatari di particelle catastali presenti nel territori censuari dei Comuni di  Stazzema e Vagli di Sotto e necessitando di determinare la natura giuridica dei beni e se, in caso di morte o di altro particolare atto fossero stati trasferiti ad altri  eredi o soggetti diversi, ha  ordinato la citazione di tutti  gli interessati a mezzo di pubblici proclami da affiggere in luoghi pubblici (Art. 150 Codice di Procedura Civile). Il provvedimento è stato notificato al Comune di Stazzema. Postiamo il Pdf notifica  per Pubblici Proclami dove sono riportati i nomi e le partitelle catastali oggetto della verifica.

Libera Cronaca dalla Gola del Rondone-addì 18.3.2013

 

Domani lezione didattica ambientale alla Primaria di Pontestazzemese sulla riproduzione naturale e artificiale della trota farioIMGP0009IMGP0003

Stazzema– Domani, martedì 19 marzo, alle ore 14, il Fly Club ’90 Versilia, un club di pescatori a mosca, si recherà presso la Scuola Elementare “Martiri di S. Anna” in località Pontestazzemese, per spiegare alle scolaresche come avviene la riproduzione della Trota Fario, sia in natura che in incubatoio. Le classi di questo Istituto avevano  visitato lo scorso  gennaio l’Incubatoio Ittico, sito in località Le Mulina, assistendo all’intervento di fecondazione artificiale a secco  di Trote Fario,  eseguito dai volontari del Fly ’90 Versilia. Nell’occasione dell’incontro verranno mostrate  alcune immagini delle uova embrionate  e della nascita dei primi avannotti. In accordo con la direzione della scuola e con le insegnanti, parteciperanno  anche al momento di reimmissione degli avannotti nel loro ambiente naturale, che avverrà nel momento in cui gli avannotti di trota avranno riassorbito il sacco vitellino.

Stefano Lucacchini per il Fly Club ’90 Versilia- addì 18.3.2013

 

Il 31 marzo scade  il termine per inserire le strutture turistiche seravezzine nel sito della Pro Loco di Seravezza

 

Seravezza- Pubblichiamo il comunicato stampa della Pro Loco di Seravezza con cui si ricorda che il 31 marzo scade il tempo per inserire nel sito dell’associazione le schede delle strutture turistiche che operano sul territorio comunale di Seravezza.

Libera Cronaca dalla Gola del Rondone – addì  18.3.2013

 

I circoli Le Tanacce e  I Colombani  di Terrinca chiedono spiegazioniLibro Mai Più -seconda edizione

Stazzema– Trovo nelle parole con le quali ci comunichi di non voler accettare il nostro invito a presentare il tuo libro “Mai Più” a Terrinca un tono polemico che non ha motivo di essere e che potrebbe addirittura suonare offensivo. Conosci l’apprezzamento e la stima che abbiamo nei tuoi confronti e non possiamo permettere che tu usi questo tono rivolto alle associazioni terrinchesi. Da parte nostra non avevamo forse ben compreso che tu avessi deciso di scegliere una data particolarmente significativa per la presentazione dell’opera, è altrettanto vero che gli impegni da noi assunti, e dei quali ti ho dato notizia, sono in calendario da mesi e risulterebbe estremamente difficoltoso spostarne la data in quanto coinvolgono un cospicuo numero di persone e associazioni, anche di altri paesi, che da mesi lavorano per organizzarle.  Per quanto concerne la proposta che ti abbiamo avanzato, sai che l’abbiamo fatto  con slancio e convinzione, restiamo quindi sorpresi dalla tua reazione. Respingiamo dunque ogni insinuazione secondo cui non si è trovato tempo per presentare il libro o, peggio ancora, che le nostre parole possano essere paragonate a mosconi noiosi su finestre che restano chiuse. Credo  faresti meglio a chiarire il tuo pensiero.

A nome del circolo “Le Tanacce” e del gruppo “I Colombani” di Terrinca

Baldino Stagi-addì 17.3.2013

Re: Baldino, se si vuole capire fischi per fiaschi non servono le spiegazioni. Ma le forniamo lo stesso. Il termine mosconi non erano certo riferito al Circolo culturale I Colombani né al paese di Terrinca e le sue associazioni. Ci mancherebbe altro! Ripetiamo: dal novembre 2011 il libro Mai Più  non ha ricevuto una opportunità né un interesse per essere presentato nello Stazzemese, salvo l’aiuto e l’offerta venuta da Terrinca. La seconda edizione ha subito lo spostamento delle date del 27 gennaio e del 9 febbraio a causa delle elezioni, ma poi abbiamo visto che altre pubblicazioni e manifestazioni si sono tenute senza subire spostamenti. Francamente ci siamo stancati di aspettare Godot. Ringraziamo per l’attenzione il Circolo Le Tanacce, i Colombani e la frazione di Terrinca ma non abbiamo più intenzione di andare a ramingo  in  cerca di date o di luoghi per presentare una pubblicazione che evidentemente non ha quel valore che ci ostiniamo a  riconoscere ad essa. Il libro sarà presentato nella Chiesa di San Rocco di Mulina o non sarà presentato affatto nello Stazzemese. Se il Circolo culturale I Colombani e le associazioni del paese vorranno collaborare alla presentazione ne saremmo onorati e soprattutto riconoscenti, così come il continuare a contare sul dott. Oriente Angeli per l’eventuale presentazione.

Giuseppe Vezzoni-addì 18.3.2013

 

VENTENNALE DELL’ACAT PISTOIESE

Associazione Club Alcologici Territoriali di Pistoia

 

Pistoia- Domenica 7 aprile 2013: Ore 10.00-  Seminario Vescovile di Pistoia- Via Puccini, 36, Pistoia-  Ingresso parcheggio : via Bindi, 14

 

Il pranzo ha un costo di 15 euro di cui 5 euro offerti dall’A.C.A.T. pistoiese, è necessario effettuare laprenotazione telefonica entro e non oltre il 28 marzo a Remo Bini 3398188384 o Massimo Turacchi 3357620582

PROGRAMMA :

ORE 10.00 : saluti del Vescovo Mansueto Bianchi e delle Autorità

ORE 10.15 : interventi liberi sul tema : “ I primi club pistoiesi 20 anni fa ”

ORE 11.00 : interventi liberi sul tema : “ l’Acat pistoiese oggi e le sue reti ”

ORE 13.00 : pranzo

ORE 14.30 : consegna attestati di sobrietà e delle medagliette d’oro ai 5 anni di sobrietà

ORE 15.00 : la compagnia teatrale “I sanissimi” si esibisce con sketch e storielle

 

Gli interventi e/o testimonianze della durata di 10-20 minuti ciascuno sono tenuti da : Monica Borelli : Presidente A.C.A.T. Pistoiese- Pierfranco Severi : Presidente A.R.C.A.T., Servitore/Insegn.- Luciano Barbieri : Vice-Presid.A.R.C.A.T.,Servitore/Insegn.- Valentino Patussi : Responsabile C.A.R., Servitore/Insegn.- Marcello Magrini : Presidente delegazione CESVOT Pistoia- Tiziana Fanucchi : Psicoterapeuta C.A.R.,Servitore/Insegn.- Ada Cardelli : Servitore/insegn. A.C.A.T. Valdinievole- Milvia Fontana : Psicoterapeuta Comunità Servitore/Insegn.- Massimiliano Tesi : figlio di Dino Tesi (Dino fu il 1° Presidente A.C.A.T. Pistoiese)- I Servitori/insegn. dell’A.C.A.T. Pistoiese- Le famiglie dei Club Alcologici Territoriali di Pistoia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...