Libera Cronaca dalla Gola del Rondone del 15 e 16 gennaio 2013

Libera Cronaca dalla Gola del Rondone del  15 e 16  gennaio  2013

 

VERITA’ EQUITA’ TOLLERANZA DIALOGO

 

Il nuovo che avanza: desistenza, pifferaio,  Lista Udc, family day

 

Desistenza: Il patto di desistenza è la forma con cui, pur non essendo stato possibile un accordo politico di coalizione, le forze che lo stipulano si prefiggono di sconfiggere la coalizione rivale non presentando le liste nei collegi in cui è forte ma non predominante un dato simbolo. Con la desistenza si evita di togliere i voti al simbolo che ha possibilità ma non la certezza di prevalere. Insomma è un modo che toglie agli elettori dell’una o dell’altra forza politica il riferimento del simbolo preferito. Ciò implica che una parte dell’elettorato, in una o più specifiche aree geografiche del territorio nazionale, voti a favore della forza politica che sente più affine alla propria. È un accordo con cui si vuole  superare nei consensi la concorrenza penalizzando però la  scelta degli elettori.  Con la desistenza è possibile far  vincere candidati e partito in collegi in cui c’è il rischio di non riuscirci, proprio per la presenza della lista con cui si fa il patto. Nel nuovo che avanza la desistenza dovrebbe essere equiparata ad un escamotage di matematica politica, perché va ad inficiare la consistenza di una reale rappresentabilità in sede istituzionale.

Pifferaio: Molte volte la Libera Cronaca ha utilizzato con Prodi, Veltroni, Berlusconi, Monti la favola del Pifferaio Magico o di Harmelin dei Fratelli Grimm, con  i topini italiani  che attratti dal piffero di turno sono finiti ogni volta nel fiume per annegare fra i gorghi delle promesse mancate, limacciosi di iniquità, di disuguaglianze e di oppressione fiscale, di bengodi politici, di precarietà e via narrando. Stavolta è Monti a far uso della favola per avvertire gli itagliani di fare attenzione al piffero di Arbore. Sarà tra pifferai e pifferoni la scelta che i topini itagliani dovranno fare il 24 e il 25 febbraio? Per ora sembrerebbe di sì!

Lista Udc e family day: L’Udc presenterà il  candidato Casini in cinque regioni. Assomiglia troppo allo specchietto  per le allodole e una mano libera per decidere quali candidati passeranno quando Casini sceglierà il collegio della sua elezione. I vescovi  dovrebbero dire qualcosa su questa scelta che sa di vecchio e non di nuovo. Per quanto concerne il family day che sta circolando, attendiamo la presentazione delle liste e vedere se Monti assorbirà il concetto di meritocrazia con cui potrebbero diventare legittime le candidature di parenti e fidanzati. Anche in questo caso i vescovi dovrebbero dire qualcosa sul cambiamento di salire in politica che è stato riconosciuto a Monti. Non  possono  stare  insieme  chi sale e chi scende, ma siamo certi che la spiegazione sarà trovata se dovesse essere così. Noi, pecorelle smarrite, non  li ascolteremo e resteremo nella nostra profonda tristezza, incapaci di dare sfogo alla speranza per un cambiamento che non vediamo ma che invece vorremmo finalmente scrivere dopo il 25 febbraio. Non ci importa nulla  se esso rappresenterà la nostra totale sconfessione.  Che ben venga!

Giuseppe Vezzoni-addì  15.1.2013    

Tirocini, “la regione favorisce lo sfruttamento degli immigrati”

 

Staccioli, “Mettere un tetto massimo al numero di stage attivabili”

 

Firenze-Con la modifica alla legge sui tirocini la Regione favorisce lo sfruttamento degli immigrati”. Lo afferma la consigliera regionale Marina Staccioli (Gruppo Misto). L’atto sarà discusso oggi in Aula. “Attraverso le variazioni inserite nel testo – spiega la consigliera – innanzitutto si prolunga  fino a un anno la durata massima del tirocinio attivabile per le categorie svantaggiate, che comprendono diversamente abili ma anche extracomunitari, rifugiati politici e vittime di tratta internazionale. Ma soprattutto – continua Staccioli – si fa in modo che questi stage non vengano conteggiati ai fini del computo annuale dei tirocini attivabili dall’impresa”. “In questo modo – sottolinea – le aziende avranno più interesse ad assumere come tirocinanti persone appartenenti a queste categorie, usufruendo dei contributi della Regione, senza nessun limite”.  “Sarebbe di gran lunga più opportuno rispettare il tetto massimo già stabilito dal regolamento – propone Staccioli – onde evitare il rischio sfruttamento proprio ai danni delle fasce più deboli”. E’ su altri fronti che la consigliera metterebbe mano alla legge. “Su oltre 3mila tirocini attivati durante lo scorso anno – dichiara – meno di un centinaio sono stati trasformati in contratti a tempo indeterminato. Un segnale evidente – conclude Staccioli – che questo strumento non è sufficiente ad avviare i giovani al lavoro: bisogna fare di più”.

Firenze, 15 gennaio 2013

Comunicato  Ufficio Stampa Francesca Puliti per il consigliere regionale Marina Staccioli, Gruppo Misto.

 

Spesa di somma urgenza nelle frazioni di Mulina, Palagnana e Pomezzana: Lorenzoni chiede risposta su quale capitolo di bilancio è stata imputata

 

Stazzema–  Il consigliere comunale Gian Piero Lorenzoni ha posto al protocollo una richiesta scritta per il Responsabile dell’Area Economica e del  Revisore dei Conti  in merito alla spesa di somma urgenza per interventi effettuati a novembre nei paesi di Mulina,Palagnana e Pomezzana.

Sicuramente ricorderà che durante i lavori del consiglio comunale del 29 novembre 2012, nel corso della discussione della deliberazione nr.48,  chiesi informazioni su quale capitolo di bilancio era stata imputata la spesa di € 12.339,61 riconosciuta per l’esecuzione dei lavori di somma urgenza nelle frazioni di Mulina, Palagnana e Pomezzana. Nella sua replica affermò ed assicurò che le risorse corrispondenti ai lavori di somma urgenza trovavano copertura nel bilancio 2012, come del resto riportato nella delibera consiliare citata, e aggiunse che nella deliberazione non era stato descritto il capitolo di bilancio perché era intendimento indicarlo nelle conseguenti determinazioni di impegno. Il parere reso dal responsabile del servizio finanziario sugli atti amministrativi, come quello di specie, che comportano impegni di spesa si configura come un vero e proprio controllo di legittimità della spesa rispetto alla legge e alle altre fonti normative, non soltanto sulla corrispondenza tra la spesa dichiarata e i relativi documenti giustificativi. E’ pure vero che la copertura finanziaria è l’esatta imputazione della spesa sull’apposito intervento di bilancio ed il riscontro della disponibilità effettiva sullo stanziamento. L’obbligo dell’esatta attestazione di copertura finanziaria conferisce al responsabile contabile una precisa responsabilità, connessa alla salvaguardia degli equilibri di bilancio; l’attestazione di copertura finanziaria apposta sulla singola spesa, infatti, implica la dichiarazione da parte del responsabile del servizio finanziario diretta a garantire che l’insieme delle spese già finanziate, sommate a quella in esame è coperto dal complesso delle entrate e che solo il bilancio di previsione annuale ha carattere autorizzatorio e costituisce limite agli impegni di spesa. Concludendo aggiungo anche che assicurò una puntuale risposta a quanto richiesto.Visto che non è stata ancora data soddisfazione ad una giusta pretesa e che, al momento, nessuna determinazione di spesa è stata assunta, torno a chiedere formalmente sia data risposta alle informazioni avanzate. Con l’occasione saluto

Consigliere comunale – Gian Piero Lorenzoni

 

Primarie: Umberto Belardini candidato del Psi a sindaco di Viareggiobelardini 1

 

Viareggio– Il  Partito Socialista Italiano Federazione provinciale di Lucca è convintamente impegnato nella battaglia politica delle Primarie di coalizione di domenica 20 Gennaio dove ha presentato la candidatura di Umberto Belardini che insieme ad altri sette contendenti si giocherà l’investitura di candidato del Centrosinistra a Sindaco di Viareggio. I viareggini hanno la possibilità di votare un loro concittadino che in se stesso accomuna  forte determinazione e lucidità ad una grande umanità da tutti riconosciuta. Per tutto questo il Partito lo vuole pubblicamente ringraziare per la sua decisione di essere della partita e per la visibilità che attraverso questa partecipazione alle idee socialiste nazionali, regionali e soprattutto in questo caso locali comunali. Il motto di Umberto per queste Primarie è “Rinascita e riscossa di Viareggio” e con questo si capisce tutto il suo programma elettorale che è pieno di partecipazione, legalità, costi della politica veramente contenuti, servizi sociali a chi ha veramente bisogno, turismo e carnevale, efficienza della macchina comunale, cultura viva e tantissima giustizia sociale .

Comunicazioni: Martedì 15 gennaio, alle ore 23.30, Riccardo Nencini ospite in studio a Porta a Porta su Rai Uno; Venerdì 18 gennaio, dalle 8.00 alle 10.00, Riccardo Nencini ospite in studio ad Agorà Rai Tre

Comunicato Partito Socialista Italiano    Federazione provinciale di Lucca-addì 14.1.2013

Documenti Vaticani di  Leone X: apertura ufficiale delle celebrazioni del  500° anniversario del  lodo Leone X ,atto che sancisce la nascita della Versilia.POSTER_MONS_paGaNO

Pietrasanta- Sabato 26 gennaio, alle 16,30, presso la Sala SS. Annunziata nel Centro di  S. agostino di Pietrasanta  si terrà l’apertura ufficiale delle celebrazioni del 500° anniversario del Lodo di Papa Leone X con cui nasce la Versilia. Le celebrazioni saranno aperte dalla conferenza  di S.E. Mons. Sergio Pagano, Prefetto dell’Archivio Segreto Vaticano. Prima della conferenza  dell’alto prelato interverranno i sindaci dei quattro comuni della Versilia Storica e il presidente del Comitato promotore delle celebrazioni, Riccardo Tarabella.

Libera Cronaca dalla Gola del Rondone- addì 15.1.2013

Non c’e’ mai silenzio il 17 a Lucca

Lucca– La strage alla stazione di Viareggio di e con Elisabetta Salvatori, accompagnata al violino da Matteo Ceramelli a Lucca sarà teatralmente in scena giovedì 17 gennaio 2013, ore 21.15, all’ Auditorium della Banca del Monte, in Piazza S.Martino.  Oggi dalle 16 alle 19 si è tenuto il presidio in piazza San Michele a Lucca per propagandare lo spettacolo teatrale e l’udienza di martedì 22 gennaio al Tribunale in via Galli Tassi 61.

Comunicazione da Assemblea 29 giugno-addì 14.1.2013

Canfino: l’ipotesi del dottor Oriente Angeli trova un riscontro

 

Carrara– In merito al termine “canfin ” usato anche a Carrara, io non so l’origine ma non dimentichiamo che alcuni reparti americani erano presenti in nord Italia nella Prima guerra mondiale (Hemingway docet) senza contare i trasporti marittimi con cui il petrolio arrivava in “can fuel” dai paesi anglosassoni. Una cosa mi ricordo benissimo: io, classe 1947, da bambino, infestato dalla tenia, fui costretto da mia nonna, classe 1907, a inghiottire un cucchiaio di canfin, gentilmente (sic) fornito da un barrocciaio nostro vicino – portava la lanterna appesa dietro al barroccio (o birroccio come sice in Toscana) come segnalazione la notte,- per eliminare il lunghissimo verme. Per oltre una settimana tutto ciò che mettevo in bocca “profumava” di canfin. Scoprii da adulto la velenosità del prodotto, che però in piccola dose funzionò benissimo.

Roberto Cordiviola-addì 15.1.2013

 

INZIATIVE ANPI TRENTINO – GENNAIO 2013ATT0

 

In attesa di ufficializzare quel Patto d’Amicizia che sarà suggellato il prossimo 11 agosto a Mulina tra i Comuni  coinvolti nella vicenda della Famiglia Menguzzo, Stazzema, Castello Tesino. Cascina, Pisa, Domodossola e Pescaglia,  come Libera Cronaca consideriamo nostre le attività sulla memoria che ci pervengono dalle summenzionate  aree geografiche.


Martedì 15 gennaio 
ore 15 – Riva del Garda – c/o Rocca incontro con gli studenti in partenza per il “Treno della Memoria – visita alla Mostra della Resistenza sull’eccidio del 28 giugno 1944 e incontro con Renato Ballardini – Anpi

 Sabato 19 gennaio – ore 12 – Trento – Via Verdi – c/o Aula Magna Sociologia — partenza dei 450 studenti trentini del Treno della Memoria alla volta di Cracovia e Auschwitz – saluto delle autorità e intervento per l’Anpi del partigiano Renato Ballardini. La delegazione dell’Anpi del Trentino che parteciperà al Treno della Memoria: Renzo Francescotti vicepresidente; Pietro Chiaro (ex-magistrato) e Arianna Luchi (studentessa) della Sezione Anpi Bettini di Rovereto.

Mercoledì 23 gennaio – Rovereto: ore 18 Sala Fondazione della Cassa di Risparmio Piazza Rosmini 5 – l’Anpi presenta lo spettacolo – letture e musiche di “Treblinka di Vassilij Grossman” a cura dell’Associazione Area Teatro – letture di Denis Fontanari e musiche della Ziganoff Jazzmer Band

Giovedì 24 gennaio ore 10.30 – Trento – Sala stampa del Comune Via Belenzani – Conferenza stampa in preparazione della Giornata della Memoria a Trento

Venerdì 25 gennaio – ore 10 – S. Michele all’Adige – c/o Istituto Agrario – Assemblea generale con gli studenti promossa dalla rappresentanza studentesca sui temi della Resistenza – della Costituzione e dell’Anpi – parteciperanno Sandro Schmid (presidente Anpi Trentino) e i partigiani Renato Ballardini; Ferdinando Tonon (già presidente dell’Istituto Agrario) e Rodolfo Bragagna che hanno operato nella zona di S. Michele Piana Rotoliana  e Val di Cembra.

Domenica 27 gennaio Giornata della Memoria –

A Trento:  con inizio alle ore 9.30 da Piazza Fiera manifestazione promossa dall’Anpi con il patrocinio del Comune di Trento – Fondazione Museo Storico – Mart- Arte Boccanera – Collettivo7 e l’adesione di altre Istituzioni Associazioni e Sindacati  la giovane artista Valentina Miorandi  con “175 ettari – Trento come Auschwitz”racchiude la Città del Concilio nel perimetro del tragicamente noto campo di concentramento di Birkenau(vedi allegati)

NB) ricordiamo fin d’ora che sabato 2 marzo si svolgerà “La Ciaspolada Resistente” appuntamento al Passo del Brocon (Tesino) alle ore 9.30 sui luoghi dove in quei giorni del 1944 fu uccisa dai nazisti la giovane partigiana (18 anni) medaglia d’oro Ancilla Marighetto “Ora” e per ricordare l’8 Marzo Festa della Donna.

Comunicato inviato da Sandro Schmid, presidente Anpi di Trento

 

CS 175 ETTARIListener

(Auschwitz II – Birkenau )

Trento Titolo: 175 ETTARI – Iniziativa: progetto artistico di partecipazione collettiva. Artista: VALENTINA MIORANDI- Data: 27 GENNAIO 2013- Ora: 9.30 – 13.00. Luogo e sede: PARTENZA E ARRIVO PIAZZA FIERA, TRENTO
Breve descrizione: ll 27 gennaio 2013, in occasione della Giornata della Memoria, una linea di gesso bianca verrà tracciata lungo le vie della città di Trento. La linea misurerà 6,3 km e racchiuderà un’area di 175 ettari, che corrispondono alla superficie del campo di sterminio di Auschwitz II – Birkenau (Polonia). Attraverso l’esperienza fisica del camminare e percorrere queste distanze si potrà percepire la vastità del campo di Birkenau e rendere concreta la cifra astratta che indica la sua estensione. Tutti sono invitati a partecipare a questo progetto collettivo. Ciascuno potrà contribuire tracciando una parte della linea.

Con il contributo del Comune di Trento – Promosso da A.N.P.I Associazione Nazionale Partigiani d’Italia- Sostenuto da Arte Boccanera Contemporanea, Trento e Associazione Campomarzio- Patrocinato da Fondazione Museo storico del Trentino, Museo MART, dalla Presidenza della Provincia Autonoma di Trento.

Con l’adesione di: Comunità Ebraica di Merano, CGIL, CISL, UIL, Terra  del Fuoco Trentino, Unione degli Universitari, Forum per la Pace, A.C.L.I,Teatro Club Armonia, ARCI, ARCI Gay e Lesbiche, Cafè de la Paix, Associazione Trentina Italia-Israele

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...