Libera Cronaca dalla Gola del Rondone del 28 e 29 dicembre 2012

Libera Cronaca dalla Gola del Rondone del 28 e 29 dicembre  2012

 

VERITA’ EQUITA’ TOLLERANZA DIALOGO

 

Lettera dei famigliari della strage di Viareggio

Dal “Corriere della Sera” al nostro infinito dolore!DSC07458

 

ViareggioGiovedì 27 dicembre, a pag. 9 del “Corriere della Sera”: “ … è partito, forte come non mai, il pressing nei confronti di Moretti. Il massimo per il Pd sarebbe avere in lista l’Ad delle Fs. Ma se ciò non fosse possibile, il Pd non dispera di poter avere Moretti nella compagine governativa. Per lui sarebbe già pronta la poltrona oggi occupata da Passera: quella di super ministro dello Sviluppo economico e delle Infrastrutture. Ma si tratta di un’impresa difficile: i vertici del Pd non sono ancora riusciti a strappare un sì all’Ad delle Fs“.

Il cav. Moretti, indagato da sempre per la strage di Viareggio del 29 giugno 2009 e dal 18 dicembre 2012 imputato per la stessa, è diventato piatto prelibato per il Partito democratico .  Finalmente, anche il Partito “democratico” non vede l’ora di avere nel (suo) governo un imputato per la strage di Viareggio, un imputato che familiari e cittadini di Viareggio ritengono uno dei massimi responsabili delle 32 vittime e dei feriti gravissimi che per tutta la vita avranno addosso i segni di quella tragica notte. La realtà, troppo spesso, riesce a superare, di gran lunga, la fantasia!

Credevo che il Pd fosse il partito più vicino alla gente comune, a fianco dei lavoratori che non arrivano a fine del mese, il partito che per anni ho votato “credendo” che fosse la soluzione ai tanti problemi del nostro paese e adesso leggo che avrebbe piacere a candidare l’imputato Moretti. Un Amministratore delegato che ha sulla coscienza la morte di mia figlia Emanuela e di altre 31 persone (mamme, papà, fratelli, sorelle, nipoti, figli …).

Voi (del Pd) non vi rendete conto di cosa stiamo parlando! Ma posso aiutarvi: provate a pensare, ad immedesimarvi per pochi minuti che al Natale appena trascorso (il 4° per noi) alla vostra tavola vi sia il posto vuoto, di vostro figlio, di vostro nipotino, di vostra madre o di vostra sorella … Ma voglio aiutarvi ancora: prima del pranzo del santo Natale siete andati al cimitero a trovarli, a salutarli, a portar loro un fiore; sono tutti lì, tutti insieme, voi andate a trovare vostro figlio ma siete a trovarli tutti! Ecco, provate ad immaginare ma, se Dio vuole, non ci riuscirete mai, perché mai potrete minimamente avvicinarvi al nostro dolore che ogni giorno, ogni ora, ogni minuto ci martella nel corpo e nell’anima.

E Lei, dottor Bersani, pensa addirittura che avere tra le proprie fila il cav. Moretti sia il massimo? O addirittura di portarlo in Parlamento o averlo ministro delle Infrastrutture?

Ho ancora impresso il ricordo di quando, l’8 settembre 2011, venne a Viareggio il dott. Matteo Mauri, per convincerci a non essere presenti alla festa del Pd a Genova dove, il giorno successivo, era stato invitato il dottor Moretti a parlare di trasporti … Oppure, quando il Mauri è venuto a Viareggio la primavera scorsa per proporci (come contentino?) un Convegno sulla “sicurezza in ferrovia” che per la presenza stessa del sig. Moretti non avremmo potuto accettare perché noi familiari non siederemo a fianco di chi riteniamo responsabile della morte dei nostri cari. Oppure, quando avete organizzato il dibattito “Sistema dei trasporti e sviluppo sostenibile” il 21 settembre scorso alla Festa nazionale del Turismo a Milano Marittima con l’intervento dell’Ad delle Fs Moretti.

Una costante questa, di mettere dovunque il dottor Moretti, anche alla festa del Turismo. Non funziona così, perlomeno per noi, persone semplici e normali, proprio non funziona così! Arrivederci, grazie per l’attenzione e…….auguri!

28 dicembre 2012

Daniela Rombi –  Presidente dell’Associazione “Il Mondo che Vorrei”                         familiari delle vittime della strage di Viareggio del 29 giugno 2009

La Lettera ci è stata trasmessa da Carlo Berretti, famigliare membro dell’associazione Il Mondo che vorrei

 

Anche il Cavaliere del Lavoro Moretti della partita elettorale in quota Partito Democratico?DSC07478

ViareggioL’eventualità che l’Ad delle Ferrovie Italiane, ing. Mauro Moretti, sia tra i candidati del Pd non piace alle associazioni che si battono perché sulla tragedia ferroviaria della stazione di Viareggio sia fatta verità e giustizia. Riceviamo e pubblichiamo questo scritto inviati dall’associazione Assemblea 29 giugno

 

<< Ieri, 27 dicembre, “Il Corriere della Sera” a pag. 9 riporta: “ … è partito, forte come non mai,il pressing nei confronti di Moretti. Il massimo per il Pd sarebbe avere in lista l’Ad delle Fs. Ma se ciò non fosse possibile, il Pd non dispera di poter avere Moretti nella compagine governativa. Per lui sarebbe già pronta la poltrona oggi occupata da Passera: quella di super ministro dello Sviluppo economico e delle Infrastrutture. Ma si tratta di un’impresa difficile: i vertici del Pd non sono ancora riusciti a strappare un sì all’Ad delle Fs“.

Il cav. Moretti, indagato per la strage di Viareggio del 29 giugno 2009, è dal 18 dicembre 2012 imputato per la stessa strage (32 vittime, decine di feriti …). In attesa che il Tribunale decida l’udienza preliminare per il rinvio a giudizio (prevista tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo 2013), al Pd sta molto a cuore la candidatura del Cav. Moretti alle prossime elezioni. L’Ad del Gruppo ferrovie dello Stato fu nominato cavaliere dal presidente della Repubblica, Napolitano, il quale, fino ad oggi, non ha ancora dato risposta alla richiesta dei familiari di poterlo incontrare. Ogni commento è superfluo …>>.

Per non dimenticare.

Come 29 di ogni mese (dal 29 luglio 2009), venerdì 29 dicembre 2012, ci ritroviamo alla Casina dei ricordi alle ore 23,15 in attesa dell’ora della strage (23.49-23.52).

Comunicato Assemblea 29 giugno-addì 28.12.2012

 

Alta la qualità del silenzio  dell’ Itaglia che siamo diventatiDSC07557

 

Non proprio tutto è negativo nei luoghi e nel paese che siamo diventati.  Il silenzio è straordinario, mentre gli scemi dei villaggi vagano su internet. Anche la Libera Cronaca dalla Gola del Rondone è tra scemenzitudini on line  a zonzo nel villaggio globale e locale.  Una terra, quella locale, in cui la qualità del silenzio è di primissima materia: piombo puro! In questi giorni sono stati forniti spunti per aprire la bocca ma evidentemente sono stati ritenuti versacci sconclusionati emessi da anatre nel canale di Ruosina, da ciarlatani, da buffoni della corte che non c’è.  Gente  che trova  da ridire su ogni sciochezzuola e che non perde mai l’occasione di tacere pur di evitare la pratica della virtù del silenzio e dell’ascolto.  È proprio con queste considerazioni che ci avviamo a chiudere un anno positivo: sia come interventi ospitati  sia come numero complessivo di contatti: finora 15mila in più rispetto al 2011. Positivo, lo ripetiamo, per le notizie fornite, spesso in anteprima.  Se il nostro qualunquismo a volte ha sbagliato a considerare tutti uguali, confondendo la fiamma con la brace, tuttavia in questi giorni ci sentiamo un pelino affezionati a questa semplificazione, se non addirittura gratificati. Il coro della Chiesa pro Monti  ci motiva sempre più a scrivere  che l’equità del probo professore bocconiano è stata iniqua. Da politico cattolico cristiano ha alzato la nobiltà dell’agire politico dalla  rozzezza del Governo precedessore, ma sempre sulle spalle della povera gente, oppressa sia dalla bassezza che dalla nobiltà  della politica del paese che siamo diventati.

Intanto la magistratura di Taranto ha impugnato presso la Corte Costituzionale il decreto salva Ilva, aprendo un contenzioso sul conflitto di interessi apertosi con il governo tecnico Monti, ma anche del Pdl, del Pd e del Terzo Polo.  Dopo le intercettazioni al presidente della Repubblica ecco un altro nodo  che la Consulta è chiamata  a dirimere tra Magistratura e Governo.  

Giuseppe Vezzoni-addì 28.12.2012

 

Frankenstein Junior:  Mostruosamente divertente!frankestein-junior-musical1

 

Grande attesa per il classico della comicità in versione Musical  che la Compagnia della Rancia porta in scena lunedì 7 gennaio ( ore 21.15 ) al Teatro Politeama di Viareggio con Giampiero Ingrassia nel ruolo del Dottor Frankenstein per la stagione dei Teatri della Versilia.FJ_scena_03

 

Viareggio– In scena anche il baritono pisano Fabrizio Corucci che sarà il Mostro, l’imponente creatura riportata in vita grazie agli esperimenti del Dottor Frankenstein. “Si-può-fare!”, “Rimetta a posto la candela”,“Potrebbe essere peggio…potrebbe piovere”, “Diventerà molto popolare”: sono solo alcune delle esilaranti battute entrate nella memoria degli appassionati di Frankenstein Junior, il film dal quale lo stesso Mel Brooks ha tratto il musical che si prepara a conquistare anche la platea del Teatro Politeama di Viareggio per la stagione di prosa organizzata dal Comune di Viareggio in collaborazione con la Fondazione La Versiliana.

Considerato una delle migliori cento commedie americane di tutti i tempi, girato nel 1975 con uno stile ispirato agli anni ’20 (omaggio ai classici horror della Universal), Frankenstein Junior è una parodia del celebre Frankenstein di J. Whale e delle numerose pellicole dedicate alla creatura di Mary Shelley. Il film, premiato dal pubblico che lo ha consacrato come il cult movie per eccellenza, con oltre 500.000 copie vendute è il “classico” in DVD di maggior successo della storia dell’home video in Italia. Il genio di Mel Brooks – dopo Per favore non toccate le vecchiette/The Producers – torna così dal cinema al teatro con una commedia musicale in scena a Broadway per 485 repliche all’Hilton Theatre dal 2007 al 2009.

La versione italiana in scena al Politeama di Viareggio è diretta da Saverio Marconi con la regia associata di Marco Iacomelli e, tra momenti di irresistibile comicità proprio come nel film, ne riproporrà l’atmosfera della straordinaria fotografia “in bianco e nero” del film con il tocco colorato di veri e propri “numeri” divertentissimi, su tutti quello tra Frankenstein e il Mostro sulle note di Puttin’ on the Ritz di Irving Berlin. Per la Compagnia della Rancia è un ritorno alla comicità in musical di Mel Brooks: “Quando abbiamo ottenuto i diritti di The Producers – dice Marconi – Mel Brooks ha supervisionato ogni dettaglio della produzione, fino all’ultimo dei bozzetti dei costumi. Questa volta abbiamo avuto carta bianca: la fiducia che ci è stata data è un grande incoraggiamento per noi per questa edizione originale tutta italiana”.

Tradotto in italiano da Franco Travaglio, Frankenstein Junior porterà anche a teatro la comicità del film, sottolineata dalle musiche originali composte dallo stesso Mel Brooks. L’atmosfera del castello di Victor Von Frankenstein, del laboratorio e degli altri ambienti è ricreata dalle scenografie disegnate da Gabriele Moreschi. Le coreografie di Gillian Bruce, che spaziano dal tip-tap all’energia del travolgente quadro “Transilvania Magica”, esaltano il ritmo dei numeri musicali e ripropongono, in un mix perfetto di tecnica, virtuosismi e interpretazione, la comicità che accompagna gli spettatori in due ore di spettacolo. Gli artisti italiani si trasformeranno nei famosissimi personaggi grazie ai trucchi e alle parrucche ideate da Antonella Marinuzzi e ai costumi di Carla Accoramboni e canteranno preparati dalla vocal coach Lena Biolcati; il disegno luci è firmato da Valerio Tiberi e il disegno fonico da Enrico Porcelli.

Sarà Giampiero Ingrassia a vestire i panni del brillante e stimato dottor Frederick “Frankenst-I-n” (al cinema fu Gene Wilder), il protagonista di Frankenstein Junior. Oltre a quasi 30 anni di carriera tra prosa e tv, tra Ingrassia – diplomato al Laboratorio Teatrale di Gigi Proietti – e il musical esiste un amore di lunga data: nel 1989, infatti, è il protagonista de La Piccola Bottega degli Orrori, il primo musical della Compagnia della Rancia. Segue Il Pianeta Proibito (1995, regia di P. Rossi Gastaldi) per poi vestire, dal 1997 al 1999, il giubbetto di pelle di Danny Zuko nella prima “storica” edizione di Grease, a fianco di Lorella Cuccarini, il primo long-running show italiano che, in pochi mesi e in sole due città, batte ogni record di pubblico e di incasso. Nel 2000 è stato Erode nel Jesus Christ Superstar di Massimo Romeo Piparo con Carl Anderson e nel 2001 debutta con Salvatore Giuliano, insieme a Tosca, che riprende esattamente 10 anni dopo con Barbara Cola al suo fianco. Dal 2001 al 2003 si “spoglia” con Rodolfo Laganà e Bob Messini in The Full Monty, per la regia di Gigi Proietti. Nella stagione appena conclusa è in scena nella commedia musicale Stanno suonando la nostra canzone insieme a Simona Samarelli, per la regia di Gianluca Guidi.

Più di 700 candidati si sono presentati alle audizioni per giocarsi la chance di poter interpretare uno dei celebri personaggi che hanno fatto del film di Mel Brooks un vero cult. Sul palco, al fianco di Ingrassia, Giulia Ottonello (Cantando sotto la pioggia, Cats), dalle straordinarie capacità vocali unite a un naturale talento comico, interpreterà Elizabeth, viziata ed egocentrica fidanzata di Frederick. Igor sarà interpretato da Mauro Simone (Grease, Pinocchio il grande musical, regia di Tre metri sopra il cielo), servo fedele al Castello e disinvoltamente incurante della propria gobba. La sinistra e misteriosa Frau Blücher, il cui nome incute terrore persino ai cavalli, governante al castello e detentrice dei segreti di Victor Von Frankenstein avrà il volto di Altea Russo (La Piccola Bottega degli Orrori, A Qualcuno Piace Caldo, Bulli e Pupe, Hello, Dolly!), mentre Valentina Gullace (Jesus Christ Superstar, Cabaret, High School Musical, Aladin, Salvatore Giuliano) sarà l’esplosiva Inga, giovane transilvana assistente devota di Frederick, incurante della propria straordinaria e sensuale bellezza. Il baritono pisano Fabrizio Corucci sarà il Mostro, l’imponente creatura riportata in vita grazie agli esperimenti del Dottor Frankenstein. Completano il cast Felice Casciano (A Qualcuno Piace Caldo, La Piccola Bottega degli Orrori, Pinocchio il grande musical, Sister Act) nei panni dell’ispettore Kemp, capo della polizia locale dedito al mantenimento dell’ordine; Davide Nebbia (Grease, Happy Days) è l’eremita cieco che abita nei boschi e desideroso di compagnia (che nel film era interpretato da un quasi irriconoscibile Gene Hackman); Roberto Colombo (Grease, A Chorus Line, Cats, Happy Days) è Victor Von Frankenstein, famigerato nonno di Frederick, impaziente che il nipote segua le sue orme; Michele Renzullo (Cats, Happy Days) è Ziggy, il più bizzarro tra gli abitanti del villaggio transilvano.FJ_scena_06

Biglietteria: prezzi, riduzioni e  orari.

I biglietti per FRANKENSTEIN JUNIOR sono in vendita presso Villa Paolina  (Viareggio –   Via Machiavelli, 2 Settore Cultura) il giorno 6 gennaio dalle 17.00 alle 19.00 e al Teatro Politeama il giorno stesso della rappresentazione a partire dalle ore 17.00. Info Tel. 0584 966338/339/341 www.comune.viareggio.lu.it  Prenotazione e prevendita anche online su www.ticketone.it e www.laversilianafestival.it). I biglietti sono in vendita tutti i giorni presso il Teatro Comunale di Pietrasanta, negli orari di apertura del Cinema.

Riduzioni per Soci  Coop e Soci Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana,  per i giovani sotto i 25 anni di età,  per persone oltre i 65 anni e portatori di handicap.

Prezzi: Platea 24,00 (ridotto 21,00); Galleria 18,00 (ridotto 16,00).

Comunicato Fondazione La Versiliana-addì 28.12.2012

 

Maurizio Verona: la candidatura Moretti è una bufala giornalistica, altrimenti chiederò le dimissioni del responsabile

 

Versilia– Riceviamo e pubblichiamo  la risposta a tambur battente del presidente  dell’Unione dei Comuni della Versilia sull’ipotesi della candidatura dell’ing. Moretti. Ovviamente Maurizio  Verona ha compreso quanto per il Pd versiliese sia squassante siffatta ipotesi. Per la prima volta Maurizio Verona ci autorizza a rendere pubblico il suo pensiero pervenutoci tramite sms.

 <<  Se il Pd candida Moretti chiederò le dimissioni del responsabile, ma credo sia una bufala giornalistica e mi auguro che Bersani non abbia mai  neppure pensato a questa ipotesi. Ti autorizzo per questa cosa importante alla pubblicazione e sai che per me è la prima volta >>. 

Saluti Verona Maurizio-addì 28.12.2012

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Libera Cronaca dalla Gola del Rondone del 28 e 29 dicembre 2012

  1. Lodovico Gierut ha detto:

    Un augurio di sereno 2013 ai lettori della Libera Cronaca del Rondone,
    Lodovico Gierut

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...