Libera Cronaca dalla Gola del Rondone del 26 dicembre 2012

Libera Cronaca dalla Gola del Rondone del 26 dicembre  2012

 

VERITA’ EQUITA’ TOLLERANZA DIALOGO

 

Preghiera della sera per il borgo capoluogo di Stazzema?Torre Medicea di StazzemaDSC07556

Stazzema– Abbiamo  preso in prestito il titolo di un quadro di Filadelfo Simi per una domanda che rivolgiamo al silenzio piombato dei residenti del  borgo capoluogo: siamo alla Preghiera  della sera per Stazzema? Ieri mattina, con animo sgombro da ogni sentimento da pelo nell’uovo, dopo la S. Messa di Natale delle 11 abbiamo accompagnato Monique a visitare il paese di Stazzema. Una visita che ha fatto seguito a quelle a Pruno e a Volegno, effettuate la vigilia. Monique Lahaye gestisce uno studio fotografico a Houdan, in Francia, ed è stata ospite per una vacanza tocca e fuga nello Stazzemese. Non pensavamo assolutamente di imbatterci in una situazione, quella di Stazzema, che c’è apparsa diversa da quella di Pruno e Volegno. campanile Volegno DSC07491

Abbiamo avuto la sensazione che ognuno possa fare ciò che gli aggrada nella sintonia urbanistica di un borgo che sta perdendo le sue caratteristiche peculiari e si pone agli occhi degli ospiti con un’immagine davvero troppo divergente tra il vecchio e un nuovo meno attento ad uniformarsi al pregio del tessuto urbanistico. Peccato per questa involuzione rispetto ad un passato di un paese che ha segnato la storia turistica ma anche culturale del Comune di Stazzema. S’avverte più che mai che a segnare la “perla delle Apuane”, così era definita  la frazione di Stazzema fino agli anni ’70 del secolo scorso, ci sia anche l’abbandono. Tante le case chiuse: una tristezza nella grigia giornata di Natale che certamente ha influito nel determinarci a scrivere questo pezzo.

Segnaliamo però il raggio di sole: lo storico esercizio del Pié (bar e bottega di alimentari e frutta e verdura) che dà sulla passeggiata che da Piazza Umberto I mena a Saldone e alla Pieve romanica di S. M. Assunta dall’anno nuovo sarà tirato avanti dalle due giovani nipoti. Un augurio di cuore a queste ragazze che puntano al loro futuro restando nel luogo d’origine e rilevando l’attività del nonno. Questo è un segnale  degno di essere evidenziato, un esempio che dovrebbe indurre anche  all’emulazione del voler restare fra le mura amiche e provare con energie e visioni nuove il rilancio di attività per ricavare un reddito adeguato, mantenendo aperto a favore della comunità un servizio pubblico e un luogo di incontro e di relazione.Scorcio che fu immortalato da Filadelfo Simi DDSC07562

Se questo è il raggio di sole che risveglia una speranza per un futuro di rilancio, altri segni tuttavia denotano il deterioramento in corso. Grosse e preoccupanti crepe emergono in alcuni tratti del manto  asfaltato della passeggiata. Forse evidenziano un principio di cedimento strutturale.  Se le cause sono controverse, taglio piante, stazionamento di pesanti bitumi ere per la realizzazione del centro diurno per anziani nell’ex edificio scolastico, le crepe invece sono evidenti.La passegiata DSC07552

Evitando di elencare le cose che per noi inficiano l’immagine paesistica della frazione, tuttavia non possiamo esimerci dal mettere in evidenza  che certi scorci immortalati sulle tele da Filadelfo Simi giacciono in una situazione di preoccupante abbandono.Scorcio che fu immortalato da Filadelfo SimiDSC07560

Il borgo di Stazzema è molto bello ed ha dimore che danno all’ospite la sonorità e la fierezza del passato. Una venustà da tutelare e conservare, evitando sovrastrutture che deprimono. Le esigenze del vivere quotidiano non possono configgere con quelle prioritarie di una conservazione che arricchisce l’intera comunità.

Foto di Monique Lahaye. Noel 2012

Giuseppe Vezzoni-addì 26.12.2012

La rinascita di Stazzema

L’esercizio commerciale La Piazza  del Pié sarà rilevato dalle giovani nipoti

Stazzema– Dopo tanti anni di attivita’ commerciale in Stazzema capoluogo, l’esercizio  La Piazza di Puliti Pietro, comprendente il Bar, negozio Mercerie, e Frutta e Verdura, all’inizio del nuovo anno verra’ presa dalle nipoti poco piu’ che ventenni: Irene e Chiara. Questa e’ una notizia  piu che positiva per la Comunita’ di Stazzema,  che rischiava di rimanere senza un negozio di questo genere. Infatti le botteghe sono mandate avanti da persone che sono vicino agli ottanta anni… Le giovani ragazze rileveranno anche il negozio di generi alimentari mandato avanti a tutt’oggi dalla zia Giovanna Tommasi. Un plauso vada alle persone che per piu’ di cinquant’anni hanno mandato avanti queste attivita’, alle nuove generazioni , cioe’ alle due giovani Irene e Chiara. Venga per le due giovani un aiuto concreto da parte dell’Amministrazione Comunale di Stazzema. Siano aiutate nei lavori che dovranno necessariamente  effettuare e siano sostenute anche nel futuro. Da parte mia giungano graditi i piu’ sentiti auguri di ogni bene e  le felicitazioni da parte di tutto il Paese di Stazzema

Stazzema   li’26/12/2012

Marco Bertellotti                                                                                             

Ieri è morto il partigiano Nicola Badalacchi (“Topo”). Domani le esequie

Pietrasanta– A nome del Direttivo e degli iscritti della sezione ANPI “Gino Lombardi” , esprimo le più sentite condoglianze ai familiari del partigiano Nicola Badalacchi, deceduto all’ospedale Versilia il 24 dicembre. Classe 1921, conosciutissimo con il soprannome di “Topo”, Nicola aveva iniziato la militanza partigiana nella formazione “Mulargia” , agli ordini di Marcello Garosi, prendendo parte ai combattimenti di Altagnana e di Forno. Protagonista di numerose azioni nel corso dell’estate del 1944, prese parte alla Liberazione di Camaiore e Pietrasanta. Successivamente si arruolò con altri partigiani nel Gruppo di Combattimento “Friuli”, impegnato sul fronte di Bologna fino al termine della guerra. Fu tra i fondatori della sezione ANPI di Pietrasanta, dove ha ricoperto numerosi incarichi e di cui ancora oggi era consigliere. Nell’immediato dopoguerra entrò nel Corpo della Polizia Municipale dove ha prestato servizio per molti anni. Con Nicola ho condiviso tutte le esperienze della lotta partigiana e ricordo con particolare emozione i momenti in cui fummo tra i primi ad entrare nella città di Pietrasanta, liberandola dai nazifascisti. I funerali si svolgeranno nel Duomo di Pietrasanta giovedì 27 dicembre alle ore 15,00

Comunicato inviato alla stampa dal Presidente Moreno Costa,  Anpi- sezione “Gino Lombardi” Pietrasanta-addì 25.12.2012

 Aumentano le tariffe postali

Stasera 26 dicembre 2012 la TV ha dato notizia del futuro aumento delle tariffe postali.

Non aggiungo parole… Lodovico Gierut-addì 26.12.2012

 

 

Tra il dire e il fare il tutto e il suo contrario

Questo pezzo ci era pervenuto la vigilia di Natale ma abbiamo deciso di spostarlo alla Libera Cronaca del 26 dicembre  contrariamente a quanto abbiamo fatto per la candidata Sonia Domenici, della quale abbiamo pubblicato  la sua presentazione. Poiché il testo era assai pungente e considerando che siamo alla vigilia delle primarie del Pd, indette per scegliere  i candidati al ruolo di onorevoli, siamo intervenuti qua e là, spuntando qualche aculeo che abbiamo ritenuto essere di troppo. Non volevamo  recare pregiudizio a nessuno ma neppure soffocare i giusti rilievi che pone il consigliere Stagi . Infatti, il nuovo Parlamento sarà chiamato ad intervenire (speriamo che  sia la volta buona per concretare l’infinito rosario delle promesse)  sulle vergognose distorsioni che sono appannaggio della politica e dei suoi caudatari ben remunerati ed impediscono di realizzare l’Italia Bene Comune. Ovviamente eventuali repliche avranno tutto lo spazio necessario. 

<< Quando si dice il caso! Stamani sono in ufficio per riordinare carte e documenti e, inaspettatamente, mi si è presentata sullo schermo una lettera che fu inviata a ottobre e pubblicata, con le puntinature di rito, sulla Libera Cronaca. Facevo riferimento ad alcune frasi che il sindaco Silicani aveva divulgato su Facebook e che, nonostante il tempo trascorso, tornano di una attualità sconcertante.  Incollo nuovamente le frasi che, allora come oggi, mi hanno colpito:

<< Se sei in un ente non sei in altri >>.  –  << Noi non siamo tutti uguali, guardate Report e scoprirete che ci sono manager da più di mille Euro il giorno e hanno incarichi su incarichi maturando milioni di buona uscita e non risanando mai un bel niente >>  –  << Credo che sia l’ora di farla finita perché i vari amministratori delegati , CdA, Amministratori Delegati, strapagatissimi vengano spazzati via. Altro che bei discorsi, ci vogliono i fatti!!!!!>>

Ebbene, sono passati invano due mesi, nel nostro Comune ci continuano ad essere funzionari che pesano sulla casse oltre mille euro al giorno senza che dell’argomento si possa parlare in Consiglio Comunale (è un vero tabù), i controllori continuano ad essere i controllati ecc. ecc. A tutto questo oggi si aggiunge una novità. Siccome chi sta in un ente non deve stare in altri e ci vogliono fatti e non parole, il  sindaco  di Stazzema  si presenta alle primarie per andare in parlamento (con la p volutamente minuscola) senza però rinunciare alla carica.  Gradirei qualche commento non solo dai comuni cittadini ma anche dagli iscritti al PD del nostro Comune, se ne hanno facoltà>>.

Baldino Stagi-addì 24.12.2012.

Ricordo in Musica di Daria Pennacchi a cento anni dalla sua nascita

Daria Pennacchi Santini Mail

Seravezza – Sabato 29 dicembre 2012, alle ore 16, presso le Scuderie Granducali Seravezza si terrà l’iniziativa Ricordo in Musica di Daria Pennacchi a cento anni dalla sua nascita Seravezza. In occasione dei cento anni dalla sua nascita gli allievi e i familiari del direttore di questa sezione sono lieti di invitare iscritti ed amici  alla pubblica commemorazione di: Daria Pennacchi Santini (25 ottobre 1912–3 aprile 2000) per quaranta anni (1958-1998) insegnante di pianoforte in Seravezza. Condurrà l’incontro l’allievo maestro Marco Balderi, con la partecipazione del coro «amici della lirica» di Ponterosso e di: Roberta Landi. Dino Mancino, Enrico Benedetti e Giovanni Santini. La giornata è stata curata dall’Istituto  Storico Lucchese  sezione Versilia Storica e dall’assessorato alla cultura del Comune di Seravezza.Per eventuali informazioni: luigisantini@tin.it

Comunicato Istituto Storico Lucchese-sez. Versilia Storica-addì 24.12.2012

 

Realizzazione di una rete web cam per la promozione turistica del territoriodet_05880_07-12-2012

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...